Circolazione per la scuola media

advertisement
IL CUORE
Il cuore è un potente muscolo, grosso quanto
un pugno situato al centro della gabbia
toracica che ha l’importantissima funzione di
mandare sangue in tutte le parti del corpo.
Esso presenta al suo interno 4 cavità: 2 atri
nella parte superiore e 2 ventricoli in quella
inferiore. Ciascun atrio è collegato al
ventricolo in corrispondenza di una valvola
che permette al sangue di passare in una sola
direzione, dall’atrio al ventricolo. Per capire
come funziona il cuore possiamo
immaginarlo come una pompa che aspira e
preme senza sosta: dilatandosi l’atrio “aspira”
il sangue dal corpo poi, contraendosi spinge
il sangue nuovamente in tutto il corpo.
Come funziona la pompa del cuore
1 FASE: In questa fase il cuore si dilata e aspira il sangue venoso proveniente da
tutto il corpo che entra nell'atrio destro, scende attraverso una valvola del ventricolo
destro.
2 FASE: Contemporaneamente aspira anche il sangue arterioso proveniente dai
polmoni nell'atrio sinistro. Questo avviene anche per il sangue arterioso sempre
attraverso una valvola
Il muscolo e la macchina
Quando il muscolo cardiaco in seguito a una malattia, non è più in grado di pompare
il sangue, può essere indispensabile ricorrere a un trapianto, sostituire cioè un cuore
malato con quello di un donatore, generalmente una persona morta in un incidente.
Un'altra soluzione, oggi preferita, è quella di sostituire il cuore malato con un cuore
artificiale. Grazie alla moderna tecnologia delle materie plastiche e dell'informatica,
si riescono infatti a costruire dei congegni che simulano in tutto e per tutto il
funzionamento di un cuore naturale.
IL SANGUE
Il sangue è un tessuto liquido di colore rosso . Ha due
funzioni: quello di portare a tutte le cellule l'ossigeno e
le sostanze nutritive e ricevere dalle cellule l'anidride
carbonica e le sostanze di rifiuto.
Il sangue per il 55% è composto dal plasma, (acqua e
proteine), dentro al quale sono sospese 3 tipi di cellule
tutte diverse, e sono : globuli rossi, globuli bianchi e
piastrine.
I globuli rossi sono delle cellule prive di nucleo
prodotte dal midollo osseo. Essi contengono
l'emoglobina, una sostanza rossa che ha la capacità di
legarsi con l'ossigeno e l'anidride carbonica; l'ossigeno
viene dato ai polmoni.
I globuli bianchi sono cellule con nucleo prodotte
soprattutto dalla milza e anche dal midollo osseo. I
globuli bianchi lottano per difendere il nostro organismo dai batteri .
Le piastrine sono delle cellule piccolissime, che intervengono nella coagulazione del
sangue.
Il sangue però non è uguale in tutti gli individui. I gruppi sanguigni sono quattro: A,
B, AB, 0 (zero). Il sangue di ogni individuo appartiene ad uno di questi gruppi.
Alcuni gruppi non sono compatibili tra di loro e perciò quando è necessaria una
trasfusione di sangue, bisogna conoscere il gruppo del donatore e quello del
ricevente. Ecco lo schema delle trasfusioni possibili tra vari gruppi:
Gruppo A
A
0
Gruppo B
B
Gruppo AB
A
0
B
Gruppo 0
0
0
AB
LA CIRCOLAZIONE DEL SANGUE
Il sistema circolatorio, ha una fondamentale funzione di distribuire in tutto
l'organismo il nutrimento e l'ossigeno che serve per la vita delle cellule. Esso è
formato oltre che dal cuore da quelli che vengono chiamati vasi sanguigni specie di
tubi in cui scorre il sangue, il "veicolo" adibito al trasporto delle sostanze nutritive.
I vasi di dimensioni più grandi sono le arterie e le vene che corrono più o meno
parallele lungo il nostro corpo. A mano a mano che ci si allontanano dal cuore esse si
ramificano, diventando sempre sottili fino a collegarsi fra loro in quei vasi sottilissimi
che sono i capillari. Questi si trovano nei fari
tessuti del nostro corpo e attraverso le loro pareti
che avviene lo scambio delle sostanze tra il
sangue e l'organismo.
Il viaggio del sangue all’interno del corpo
Il sangue scorre nei vasi sempre nella medesima
direzione e compie sempre lo stesso percorso.
Dal ventricolo destro il sangue, povero
d’ossigeno, viene pompato attraverso l’arteria
polmonare nei capillari dei polmoni dove si
ricarica dell’ossigeno dell’aria e quindi ritorna al
cuore dall’atrio sinistro. Questo tratto del
percorso del sangue è chiamato PICCOLA
CIRCOLAZIONE ( o circolazione polmonare )
Passato nel ventricolo sinistro viene pompato
nell’aorta, una grossa arteria, rammificandosi, lo
distribuisce ai capillari. Ceduto l’ossigeno ai tessuti, il sangue fa ritorno lungo le vene
all’atrio destro del cuore e ….ricomincia il suo giro. Questa seconda parte del
percorso si chiama GRANDE CIRCOLAZIONE.
Due importanti deviazioni
Lungo il tragitto della grande circolazione il percorso del sangue subisce due
importanti devazioni. Una parte del sangue pompato nell'aorta incanala nell'arteria
venale, che lo porta al rene per essere purificato dalle scorie.
Allo stesso modo il sangue venoso proviene dai capillari intestinali, ricco di
nutrimenti, non torna direttamente al cuore ma viene convogliato attraverso una
grossa vena porta ai capillari del fegato, che al compito di elaborare le sostanze
nutritive, cioè di trasformare in modo tale di poter essere facilmente assimilati dai
tessuti.
Scarica