LAB_3E_pelle - Liceocopernico.it

advertisement
Nome ...................................................................................... Classe ..................... Data ...........................
LA SENSIBILITA’ DELLA PELLE
Gli organi di senso ricevono informazioni sull’ambiente esterno e le inviano al sistema nervoso, dove vengono
interpretate. I recettori tattili sono sparsi su tutta la superficie del corpo. In questa attività studierete la
distribuzione e la sensibilità dei recettori tattili del corpo umano.
L’obiettivo è capire come funzionano i recettori tattili della pelle.
Materiali occorrenti (per coppia di studenti)
• 3 tipi di setole di diverso
• 9 stuzzicadenti
spessore
• nastro adesivo
• benda per gli occhi
• righello
• matita
• ago da dissezione smussato
Procedimento
parte a - Determinare la soglia di reazione
1. Dividetevi in coppie, quindi bendate il vostro compagno di coppia.
2. Toccate delicatamente la punta delle dita del vostro compagno bendato con una delle tre setole, quanto basta perché la setola si
pieghi. Il vostro compagno dovrebbe segnalarvi quando percepisce la presenza della setola. [NOTA: scegliete parti delle dita prive di callosità]
3. Toccate per cinque volte la punta delle dita del compagno alternando i tre tipi di setole in modo che il vostro compagno non sappia
quale state usando. Nella tabella 1 indicate le setole che vengono percepite facendo un segno nell’apposito spazio. Se il contatto della
setola non viene percepito, lasciate lo spazio bianco.
4. Ripetete i passaggi 2 e 3 passando le setole sul palmo della mano, sul dorso, nella parte interna dell’avambraccio e dietro il collo.
Annotate tutte le risposte nella tabella 1.
5. Scambiatevi i ruoli con il vostro compagno e ripetete tutti i passaggi da 2 a 4.
parte b - Distinguere due stimoli diversi
6. Fatevi consegnare dall’insegnante nove stuzzicadenti. Usando il nastro adesivo, unite insieme due stuzzicadenti in modo che siano
posti a 5 mm di distanza (figura 1). Servitevi del righello per verificare che la distanza tra gli stuzzicadenti sia corretta.
Assicuratevi inoltre che le punte dei due stuzzicadenti siano alla stessa altezza.
7. Usando lo stesso procedimento illustrato al punto 6, preparate altre 3 coppie di stuzzicadenti. Nella prima coppia le punte dovranno
essere a 10 mm di distanza, nella seconda coppia a 15 mm di distanza e nella terza coppia a 20 mm di distanza. L’ultimo stuzzicadenti
dovrà rimanere spaiato.
8. Bendate il vostro compagno. Toccate dolcemente la punta delle sue dita con una delle coppie di stuzzicadenti preparate e chiedetegli
di indicarvi se si tratta di un solo stuzzicadenti o di una coppia di stuzzicadenti. Prendete nota delle risposte date nella tabella 2.
[ATTENZIONE! non fate mai troppa pressione con gli stuzzicadenti sulla pelle del vostro compagno]
9. Ripetete il passaggio 8 usando le altre coppie di stuzzicadenti e lo stuzzicadenti spaiato. Usate le coppie di stuzzicadenti in ordine
sparso in modo che il vostro compagno non possa prevedere quali userete. [NOTA: premete sempre in modo lieve e con la stessa forza durante
tutte le prove]
10. Ripetete i passaggi 8 e 9 per verificare la sensibilità del palmo e del dorso della mano, dell’interno dell’avambraccio e della parte
posteriore del collo. Prendete nota delle risposte agli stimoli nella tabella 2.
11. Scambiatevi i ruoli con il vostro compagno e ripetete tutti i passaggi da 8 a 10.
parte c - Localizzare uno stimolo
12. Bendate il vostro compagno e consegnategli l’ago smussato da usare come puntatore.
13. C on la matita toccate la punta del dito del vostro compagno lasciando un piccolo segno. [ATTENZIONE! assicuratevi che la matita
non abbia la punta troppo affilata; non premete troppo per non ferire il vostro compagno]
14. Chiedete al vostro compagno di toccare con l’ago lo stesso punto che voi avete toccato precedentemente con la matita.
15. Usando il righello, misurate la distanza tra il vostro segno e il punto indicato dal compagno con l’ago smussato. Prendete nota del
valore misurato nella tabella 3.
16. Ripetete i passaggi da 13 a 15 altre due volte toccando punti vicini ma non coincidenti con il primo punto. Nella tabella 3 prendete
nota di quanto misurato.
17. Ripetete tutti i passaggi da 13 a 16 toccando il palmo e il dorso della mano, l’interno dell’avambraccio e la parte posteriore del collo.
Annotate i valori misurati nella tabella 3.
18. Scambiatevi i ruoli con il vostro compagno e ripetete tutti i passaggi da 12 a 17.
19. C alcolate la distanza media tra il segno di matita e il punto indicato con l’ago per i cinque insiemi di dati e prendete nota del valore
calcolato nell’apposito spazio della tabella 3.
Nome ...................................................................................... Classe ..................... Data ...........................
Analisi e conclusioni
1. Delle parti del corpo sottoposte al test, qual è quella con la soglia di reazione più bassa? E quella con la
soglia di reazione più alta?
[Abilità analizzare dati]
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
2. Delle parti del corpo sottoposte al test, qual è quella che è riuscita a distinguere i due stimoli più vicini?
Quale parte è risultata invece meno capace di distinguere due stimoli ravvicinati?
[Abilità analizzare dati]
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
3. La vostra risposta alla seconda domanda che cosa vi fa pensare sulla distribuzione dei recettori tattili?
[Abilità fare deduzioni]
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
4. Delle parti del corpo sottoposte a test qual è quella che è riuscita a localizzare meglio lo stimolo? Qual è
invece la parte che ha avuto più difficoltà a localizzare lo stimolo?
[Abilità analizzare dati]
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
5. I risultati ottenuti dai vostri compagni sono diversi dai vostri? Come spiegate le eventuali differenze?
[Abilità analizzare e confrontare, trarre conclusioni]
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
.......................................................................................................................................................................................................
Non fermarti qui!
Prova a determinare la sensibilità di altre regioni del corpo, come il braccio, le ginocchia, i piedi e varie parti del
viso, ripetendo i procedimenti illustrati nelle parti A, B e C di questa attività. Prendi nota delle tue osservazioni e
confrontale con i risultati ottenuti in precedenza.
Scarica