Ammessi e non al Corso MMG

annuncio pubblicitario
Anno XL - N. 117 - Poste Italiane - Spedizione in abb. postale - art. 1, c. 1 - D.L. n. 353/2003 conv. in L. 27/02/2004 - n. 46 - Filiale di Varese
22
Serie Inserzioni e Concorsi - Giovedı̀ 3 giugno 2010
REPUBBLICA ITALIANA
BOLLETTINO UFFICIALE
SOMMARIO
A) PROVVEDIMENTI ENTI LOCALI
Amministrazione regionale
Decreto dirigente unità organizzativa 13 maggio 2010 - n. 4985
[4.6.3]
Presidenza – Direzione Centrale Programmazione Integrata – R.r. 24 marzo 2006 n. 2 – Adeguamento delle opere di presa
al rilascio del Deflusso Minimo Vitale con rideterminazione delle potenze nominali medie degli impianti idroelettrici che
derivano acqua dal fiume Mera della società Edipower S.p.A., che interessano il territorio dei Comuni di Villa di Chiavenna,
Piuro, Chiavenna, Prata Camportaccio e Mese (SO) .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1294
Comune di Chiuduno (BG) – Individuazione Reticolo Idrico Minore – Approvazione ai sensi dell’art. 25 della l.r. 12/2005
1295
Comune di Olginate (LC) – Delib. g.c. n. 75/2009 e n. 54/2010 – Adeguamento tariffe per il servizio acquedotto, fognatura
e depurazione – Delibera CIPE n. 117/2008 in G.U. n. 71/2009 .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1295
Comune di Paderno d’Adda (LC) – Adeguamento articolazione tariffaria servizio idrico – Estratto delibera della giunta
comunale n. 36 del 29 aprile 2010
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1296
Comune di Rho (MI) – Servizi tecnologici e strade – Ufficio per le espropriazioni – Decreto n. 1 del 13 maggio 2010 di
pronuncia di trasferimento coatto di immobile – Lavori di manutenzione straordinaria strade e marciapiedi anno 2007, via
Ariosto .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1296
Comune di Sonico (BS) – Approvazione definitiva della variante al vigente Piano Regolatore Generale del Comune con
procedura semplificata ai sensi della l.r. n. 23/97 per la riperimetrazione del conoide del torrente Val Rabbia .
.
.
.
1296
Comune di Tavernerio (CO) e Comune di Albese con Cassano (CO) – Accordo di Programma tra il Comune di Tavernerio
e il Comune di Albese con Cassano per interventi in materia di servizi idrici integrati, sistemazioni viarie, raccolta e smaltimento acque reflue .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1297
B) ANNUNZI LEGALI
B1 - GARE PUBBLICHE
Amministrazione regionale
Comunicato regionale 26 maggio 2010 - n. 66
[2.5.0]
Presidenza – Direzione Centrale Affari Istituzionali e Legislativo – Legale e Avvocatura – Struttura contratti – Procedura
negoziata per l’incarico complementare al contratto di servizi a supporto dello sviluppo e del consolidamento del sistema
educativo di istruzione e formazione lombardo – Avviso di appalto aggiudicato .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1299
Comunicato regionale 26 maggio 2010 - n. 67
[2.5.0]
Presidenza – Direzione Centrale Affari Istituzionali e Legislativo – Legale e Avvocatura – Struttura contratti – Procedura
negoziata per il servizio di realizzazione, duplicazione e distribuzione di servizi televisivi «Service Televisivo» – Avviso di appalto aggiudicato .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1300
Comunicato regionale 26 maggio 2010 - n. 68
[2.5.0]
Presidenza – Direzione Centrale Affari Istituzionali e Legislativo – Legale e Avvocatura – Struttura contratti – Procedura
aperta per l’appalto dei servizi volti all’implementazione di un nuovo modello di formazione continua da sperimentare
nei settori spettacolo, cine-audiovisivo, comunicazione e terziario avanzato in Regione Lombardia – Avviso di appalto
aggiudicato .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1301
Provincia di Milano
Tutela Ambientale del Magentino S.p.A. – Robecco sul Naviglio (MI) – Estratto bando di gara per lavori di ampliamento
fognatura nelle vie: Battaglia del Don, Brodolini, Leopardi, Parini/Verdi, C. Porta in comune di Dairago (MI) .
.
.
.
1302
Provincia di Pavia
Azienda di Servizi alla Persona – Istituzioni Assistenziali Riunite di Pavia – Estratto del bando di gara di procedura aperta per
l’aggiudicazione del contratto del servizio «Gestione globale energia» con la realizzazione di interventi di riqualificazione
impiantistica e strutturale finalizzati al risparmio energetico e gestionale, posti in essere con lo strumento del finanziamento
tramite terzi per dieci anni .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
4.6.3 SVILUPPO ECONOMICO / Attività terziarie / Acque minerali e termali
2.5.0 ORDINAMENTO FINANZIARIO / Contratti e appalti della P.A.
1302
– 1290 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi N. 22 - Giovedı̀ 3 giugno 2010
B2 - VARIE
Provincia di Bergamo
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio risorse idriche – Domanda presentata dall’Azienda Agricola
Vassalli Wanda intesa ad ottenere l’autorizzazione alla realizzazione ed all’utilizzo di n. 1 pozzo ad uso irriguo .
.
.
.
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio risorse idriche – Domanda presentata dalla Società Eltech
s.r.l. intesa ad ottenere la concessione di derivazione d’acque ad uso idroelettrico .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio risorse idriche – Domanda presentata dalla società Manuli
Rubber Industries S.p.A. per la licenza d’uso dı̀ acque sotterranee da piezometro.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio risorse idriche – Domanda presentata dalla Società Stemin
S.p.A. per ottenere la variante da «uso zootecnico» a «uso antincendio» della concessione per la derivazione di acque
sotterranee in Comun Nuovo.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio risorse idriche – Rilascio di concessione di acque prelevate
all’impresa I Giardini di Magri per utilizzo irriguo .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio risorse idriche – Domanda di rinnovo concessione per l’utilizzo
industriale delle acque prelevate presentata dalla società Manifattura Nazionale Pezzoli s.r.l .
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio risorse idriche – Domanda presentata dalla società T.T.P.
Evolution S.p.A. per rinnovo di concessione a prelevare acque per uso industriale ed igienico
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Arcene (BG) – Avvio del procedimento relativo alla redazione degli atti della Valutazione Ambientale Strategica (VAS) per il Documento di Piano (DdP) del Piano di Governo del Territorio (PGT) .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Bossico (BG) – Avviso di deposito atti relativi all’«Adozione del Piano di Governo del Territorio (PGT) ai sensi
della legge regionale 11 marzo 2005, n. 12» – Delibera di adozione c.c. n. 3 del 29 marzo 2010 .
.
.
.
.
.
.
Comune di Clusone (BG) – Avviso di approvazione definitiva del Piano di lottizzazione denominato «Ginoco» in variante al
Piano Regolatore Generale vigente – art. 25 della l.r. 12/2005 e artt. 2 e 3 della l.r. 23/97 .
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Oneta (BG) – Avviso di adozione e deposito del PGT e approvazione e deposito studio geologico .
.
.
Comune di Rogno (BG) – Avviso di adozione del «Piano di zonizzazione acustica» e deposito atti .
.
.
.
.
.
.
1302
1302
1302
1303
1303
1303
1303
1303
1303
1303
1304
1304
Provincia di Brescia
Comune di Agnosine (BS) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Angolo Terme (BS) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio, il Piano di zonizzazione acustica e lo studio geologico a supporto del PGT .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Rodengo Saiano (BS) – Avviso di deposito atti Piano di Governo del Territorio (PGT) .
.
.
.
.
.
.
1304
1304
1304
Provincia di Como
Comune di Cagno (CO) – Avviso di deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio ai sensi della l.r. n. 12/2005
Comune di Caslino d’Erba (CO) – Avviso ad opponendum relativo ai lavori di «Restauro conservativo dell’immobile ex
capannoni Invernizzi eseguiti dall’impresa Unicoop Soc. Coop. di Gallarate (VA) .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Menaggio (CO) – Avviso d’asta per la vendita dell’immobile di proprietà comunale, sito in piazza Garibaldi
Comune di Tremezzo (CO) – Approvazione PII località Bolvedro ai sensi degli artt. 25, 87 e seguenti della l.r. n. 12/2005 e
s.m. e i. e dell’art. 7 della l.r. n. 23/1997 e successive modificazioni ed integrazioni (approvato con deliberazione del
consiglio comunale n. 2 del 15 marzo 2010) .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Tremezzo (CO) – Tariffe del servizio idrico integrato a decorrere dall’1 gennaio 2010 .
.
.
.
.
.
.
1304
1304
1305
1305
1305
Provincia di Cremona
Provincia di Cremona – Settore agricoltura ambiente – Servizio miglioramenti fondiari, acque e calamità – Concessione
rilasciata al sig. Fusar Poli Artemio Mario e Fusar Poli Alvaro Florenzio di derivare acqua pubblica per uso irriguo .
.
.
Provincia di Cremona – Area agricoltura, ambiente, caccia e pesca – Domanda presentata dal sig. Braguti Giancarlo
intesa ad ottenere la concessione di derivare acqua sotterranea per uso scambio termico in impianti a pompa di calore
Provincia di Cremona – Area agricoltura, ambiente, caccia e pesca – Domanda presentata dalla ASD Sported Maris
intesa ad ottenere la concessione di derivare acqua sotterranea per uso irrigazione aree verdi e sportive
.
.
.
.
Provincia di Cremona – Area agricoltura, ambiente, caccia e pesca – Domanda presentata dalla Arena s.r.l. intesa ad
ottenere la concessione di derivare acqua sotterranea per uso igienico .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Ca’ d’Andrea (CR) – Messa a disposizione del Piano di Governo del Territorio adottato e del Parere Ambientale
Motivato .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Cappella Cantone (CR) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo
del Territorio .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Castelvisconti (CR) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Genivolta (CR) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio ai sensi della l.r. n. 12 dell’11 marzo 2005.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Olmeneta (CR) – Avviso di deposito degli atti del nuovo strumento urbanistico Piano di Governo del Territorio
(PGT) ai sensi dell’art. 13 della l.r 12/2005 e succ. mod
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Rivarolo del Re ed Uniti (CR) – Avviso di adozione e deposito degli atti costituenti variante al Piano del Governo
del Territorio .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Romanengo (CR) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1305
1305
1305
1306
1306
1306
1306
1306
1306
1307
1307
Provincia di Lecco
Provincia di Lecco – Settore ambiente ed ecologia – Ufficio acque e derivazioni – Domanda presentata dalla Società
Ferla Energy s.r.l. intesa ad ottenere la concessione per derivare acqua ad uso idroelettrico (ai sensi del regolamento
regionale n. 2 del 24 marzo 2006)
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Lecco – Settore ambiente ed ecologia – Domanda presentata dalla Società Hydro Energy Power s.r.l. di
richiesta di variante con aumento della portata di concessione per un nuovo progetto di adeguamento dell’impianto
nell’ambito dei lavori di rifacimento della centrale idroelettrica ex Cantoni in Comune di Bellano .
.
.
.
.
.
.
1307
1307
Bollettino Ufficiale
– 1291 –
Serie Inserzioni e Concorsi N. 22 - Giovedı̀ 3 giugno 2010
Comune di Bellano (LC) – Avviso di adozione e deposito atti del Piano attuativo in variante al PRG per ristrutturazione e
recupero di sottotetto in via per Lecco .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Bellano (LC) – Avviso di adozione e deposito atti del Piano attuativo in variante al PRG per ristrutturazione e
recupero di sottotetto in via Carlo Alberto .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Perego (LC) – Avviso di avvio del procedimento della procedura di VAS ai fini della verifica di esclusione del
Programma Integrato di Intervento presentato dalla società GA.GE.FIN. s.r.l. con sede in Lecco via Cavour n. 50 .
.
.
1307
1307
1307
Provincia di Lodi
Provincia di Lodi – Dipartimento tutela territoriale ed ambientale – Domanda presentata dall’Az. Agricola Cascina Nuova
per la realizzazione di un pozzo ad uso irriguo
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Maccastorna (LO) – Avviso di adozione e deposito degli atti costituenti il PGT
.
.
.
.
.
.
.
.
1308
1308
Provincia di Mantova
Provincia di Mantova – Settore ambiente – Servizio acque, suolo e protezione civile – Ufficio demanio idrico – Presentazione
di n. 13 istanze di concessione per piccole derivazioni di acque sotterranee inoltrate da varie ditte elencate nel testo
Provincia di Mantova – Settore ambiente – Servizio acque, suolo e protezione civile – Ufficio demanio idrico – Presentazione
di n. 10 istanze di concessione per piccole derivazioni di acque sotterranee inoltrate da varie ditte elencate nel testo
Provincia di Mantova – Avviso pubblico per la realizzazione di politiche attive nel campo della disabilità – Azioni di sistema
Piano Disabili 2010 «Consolidamento della rete per una programmazione territoriale di distretto» .
.
.
.
.
.
.
Comune di Guidizzolo (MN) – Avviso di pubblicazione e deposito della variante al PRGC vigente: Variante P.L. Delmenico
Comune di Quistello (MN) – Errata corrige «Richiesta di verifica di assoggettabilità a VIA della Regione Lombardia presentata dalla società I.G.O.P. s.r.l. – Antonimina (RC)», pubblicata sul Bollettino Ufficiale Serie Editoriale Inserzioni e Concorsi n.
21 del 26 maggio 2010 .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Sustinente (MN) – Avviso di deposito approvazione Piano di Governo del Territorio del Comune di Sustinente
1308
1309
1311
1311
1311
1311
Provincia di Milano
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive – Avviso di domanda presentata dalla società Cosmo Hotel
S.p.A. intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso pompa di calore .
.
.
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive – Decreto di concessione rilasciata al Comune di Gessate
per derivare acqua pubblica sotterranea per uso area a verde .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive – Decreto di concessione rilasciata alla società Dolce &
Gabbana s.r.l. per derivare acqua pubblica sotterranea per uso pompa di calore .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive – Decreto di concessione rilasciata alla società Cellini s.r.l.
per derivare acqua pubblica sotterranea per uso igienico sanitario .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive – Avviso di domanda presentata dalla società Tassi & Tassi
s.r.l. intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso pompa di calore .
.
.
.
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive – Avviso di domanda presentata dalla società Lombarda
Spurghi s.r.l. intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso industriale
.
.
.
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive – Avviso di domanda presentata dalla società Mare S.p.A.
intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso industriale
.
.
.
.
.
.
Comune di Baranzate (MI) – Avviso di adozione e deposito del Regolamento Edilizio Comunale .
.
.
.
.
.
.
Comune di Baranzate (MI) – Avviso di adozione e deposito della variante alle Norme Tecniche di Attuazione del vigente
Piano Regolatore Generale .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
TERNA – Rete Elettrica Nazionale S.p.A. – Area Operativa Trasmissione di Milano – Avviso di autorizzazione alla realizzazione
dei raccordi a 132 kV in entra esci dalla cabina di sezionamento a 132 kV denominata «utente Giva»
.
.
.
.
.
TERNA – Rete Elettrica Nazionale S.p.A. – Area Operativa Trasmissione di Milano – Istanza preordinata all’adozione dell’atto
di autorizzazione alla costruzione con dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza dell’opera della Variante
aerea in ingresso alla «C.S. Valletta» dell’elettrodotto a 132 kV «Suzzara C.P. – C.S. Suzzara – C.S. Valletta» in Comune di
Suzzara .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1311
1311
1311
1312
1312
1312
1312
1312
1312
1313
1313
Provincia di Monza e della Brianza
Provincia di Monza e Brianza – Settore ambiente, agricoltura – Avviso di domanda intesa ad ottenere la concessione
piccola derivazione di acque sotterranee presentata dalla società L’Italiana Aromi s.r.l. ad uso pompe di calore .
.
Provincia di Monza e Brianza – Settore ambiente, agricoltura – Avviso di domanda intesa ad ottenere la concessione
piccola derivazione di acque sotterranee, presentata dalla società CEM Ambiente S.p.A. per uso irriguo .
.
.
.
Comune di Biassono (MB) – Avviso d’asta pubblica per la cessione della farmacia comunale
.
.
.
.
.
.
Comune di Bovisio Masciago (MB) – Adozione degli atti di variante al vigente PGT (Piano di Governo del Territorio) .
di
.
di
.
.
.
1313
1313
1313
1313
Provincia di Pavia
Comune di Santa Maria della Versa (PV) – Avviso di approvazione della classificazione acustica del territorio comunale
Comune di Voghera (PV) – Avviso di approvazione «Variante al Piano di lottizzazione residenziale (di iniziativa privata, in
Voghera – Zona ATR/PE 5» .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1314
1314
Provincia di Sondrio
Comune di Berbenno di Valtellina (SO) – Richiesta di verifica di assoggettabilità a VIA della Regione Lombardia presentata
dalla Società Energia Ambiente S.p.A. – Mezzano (RA) .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Mazzo di Valtellina (SO) – Richiesta di verifica di assoggettabilità a VIA della Regione Lombardia presentata
dalla Società Energia Ambiente S.p.A. – Mezzano (RA) .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Piateda (SO) – Avviso di avvio del procedimento della procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS)
Comune di Prata Camportaccio (SO) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Vervio (SO) – Avviso di deposito atti della classificazione acustica del territorio comunale .
.
.
.
.
.
Comunità Montana della Valchiavenna – Chiavenna (SO) – Avviso di adozione del Piano di Gestione SIC IT2040023 Val
dei Ratti – ZPS IT2040602 Val dei Ratti e Cime di Gaiazzo .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1314
1314
1315
1315
1315
1315
– 1292 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi N. 22 - Giovedı̀ 3 giugno 2010
Comunità Montana della Valchiavenna – Chiavenna (SO) – Avviso di adozione del Piano di Gestione SIC/ZPS IT 2040018
Val Codera .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comunità Montana della Valchiavenna – Chiavenna (SO) – Avviso di adozione del Piano di Gestione SIC IT 2040041 Piano
di Chiavenna
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comunità Montana Valtellina di Sondrio – Riserva Naturale Bosco dei Bordighi – Avviso di adozione del Piano di Gestione
del Sito Zona di Protezione Speciale (ZPS) IT2040402 «Riserva regionale Bosco dei Bordighi»
.
.
.
.
.
.
.
.
1315
1315
1315
Provincia di Varese
Provincia di Varese – Settore ecologia ed energia – Domanda di concessione per derivazione d’acqua ad uso scambio
termico in impianti a pompa di calore da un pozzo da escavare in Comune di Samarate, presentata dalla Società
Tessilcompany s.r.l. – Pratica n. 2603 .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Varese – Settore ecologia ed energia – Concessione per derivazione di 25 l/s medi annui d’acque sotterranee
ad uso potabile da un pozzo denominato «Mulinello» in Comune di Bisuschio, rilasciata al Comune stesso – Pratica n. 950
Provincia di Varese – Settore ecologia ed energia – Domanda di concessione per derivazione d’acque superficiali ad uso
idroelettrico dal torrente Rancina in Comune di Rancio Valcuvia (VA), presentata dalla Società GECOsistema s.r.l. – Pratica
n. 2589 .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Bisuschio (VA) – Avviso di deposito della Variante di adozione al PGT .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Cadrezzate (VA) – Incremento tariffe acquedotto vigenti dal 26 marzo 2009 .
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Caronno Varesino (VA) – Avviso di avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) del
Piano di Governo del Territorio (PGT) .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Casalzuigno (VA) – Avviso di pubblicazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio (PGT) .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Castellanza (VA) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Cavaria con Premezzo (VA) – Approvazione incremento tariffe per il servizio acquedotto .
.
.
.
.
.
Comune di Lavena Ponte Tresa (VA) – Pubblicazione approvazione Piano Attuativo CNS 9 comparto n. 39 «P.A. di via
Colombo alta» con contestuale variante ai sensi della legge regionale 11 marzo 2005, n. 12 e legge regionale 23 giugno
1997, n. 23 .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Mercallo (VA) – Avviso di deposito adozione Piano di Governo del Territoro .
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Solbiate Arno (VA) – Approvazione definitiva Piano di zonizzazione acustica del territorio comunale – Avviso di
deposito .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Venegono Superiore (VA) – Avviso di approvazione classificazione acustica del territorio, deliberazione del
consiglio comunale n. 19 in data 29 aprile 2010 avente oggetto: «Esame e controdeduzioni alle osservazioni ed approvazione definitiva della classificazione acustica del territorio – Legge 26 ottobre 1995, n. 447» .
.
.
.
.
.
.
.
.
1316
1316
1316
1316
1316
1316
1317
1317
1317
1317
1317
1317
1317
Altre province
Tribunale civile di Cagliari – Sezione di Iglesias – Estratto dell’atto di citazione .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1318
C) CONCORSI
Amministrazione regionale
Deliberazione Giunta regionale 26 maggio 2010 - n. 9/57
[3.2.0]
Determinazioni conseguenti alla d.g.r. n. 8/10537 del 18 novembre 2009 relativa all’aggiornamento dell’elenco degli idonei
alla nomina di Direttore Generale delle Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere pubbliche lombarde.
.
.
.
Comunicato regionale 27 maggio 2010 - n. 70
[3.2.0]
Direzione Generale Sanità – Pubblicazione dei candidati ammessi e non ammessi al concorso per l’ammissione ai corsi di
formazione specifica in medicina generale – Triennio 2010/2013 .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Regione Lombardia – I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica – Milano – Avviso
di selezione pubblica per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione esterna da svolgersi presso I.Re.F. per lo sviluppo
delle relazioni internazionali .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Regione Lombardia – I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica – Milano – Selezione pubblica per il conferimento di un incarico di collaborazione esterna da svolgersi presso I.Re.F., Unità Organizzativa
Servizi alla Persona .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Regione Lombardia – I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica – Milano – Selezione pubblica per il conferimento di un incarico di collaborazione esterna da svolgersi presso I.Re.F., Unità Organizzativa
Servizi alla Persona .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Provincia di Milano – Direzione Centrale Sviluppo economico, Formazione e Lavoro – Avviso per azioni di sistema finalizzate
alla diffusione buone prassi, sensibilizzazione e formazione dell’ambiente di lavoro in applicazione della l. 68/99 .
.
.
Comune di Castelleone (CR) – Avviso di indizione di bando per l’assegnazione di n. 4 licenze per servizio di autonoleggio
con conducente.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Comune di Rovellasca (CO) – Bando di concorso per titoli per l’assegnazione di n. 3 autorizzazioni per il noleggio da
rimessa autovetture con conducente – Formazione graduatoria di merito
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Sanitaria Locale (ASL) della Provincia di Milano n. 1 – Magenta – Graduatorie di concorsi pubblici di posti vari
elencati nel testo
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Monza e Brianza – Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 1 posto di
dirigente amministrativo per il servizio logistica
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Ospedaliera «Ospedale di Circolo di Busto Arsizio (VA)» – Avviso relativo alla pubblicazione della graduatoria di
merito di concorso pubblico .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate (MB) – Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1
posto di collaboratore amministrativo professionale per l’U.O.C. Gestione e sviluppo delle risorse umane – Unità operativa
semplice: formazione
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate (MB) – Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1
posto di collaboratore professionale sanitario – Educatore professionale .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
3.2.0 SERVIZI SOCIALI / Sanità
1318
1324
1333
1333
1333
1334
1334
1334
1334
1334
1336
1337
1338
Bollettino Ufficiale
– 1293 –
Serie Inserzioni e Concorsi N. 22 - Giovedı̀ 3 giugno 2010
Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate (MB) – Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1
posto di collaboratore amministrativo professionale per l’U.O.C. Gestione servizi generali, logistica e approvvigionamenti
Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi – Avviso di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto
di dirigente biologo .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi – Avviso di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto
di dirigente farmacista .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Ospedaliera «Ospedale San Paolo» – Milano – Bando di concorso pubblico, per titoli ed esami, per n. 10 posti di
collaboratore professionale sanitario – infermiere – cat. D
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Fondazione IRCCS – Istituto Neurologico Carlo Besta – Milano – Avviso pubblico per incarico quinquennale di direzione di
struttura complessa U.O. neurochirurgia I – Dirigente medico – Area chirurgica e delle specialità chirurgiche – Disciplina di
neurochirurgia .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Ospedaliera della Provincia di Pavia – Avviso di approvazione delle graduatorie relative a concorsi pubblici
elencati nel testo
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Ospedaliera «Ospedale Treviglio Caravaggio» – Treviglio (BG) – Avviso relativo alla pubblicazione delle graduatorie di merito dei concorsi pubblici elencati nel testo .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
Azienda Ospedaliera Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi – Varese – Approvazione graduatoria di vari concorsi
pubblici per titoli ed esami elencati nel testo .
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
1340
1342
1344
1346
1347
1347
1348
1348
– 1294 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
A) PROVVEDIMENTI ENTI LOCALI
Amministrazione regionale
[BUR2010061]
[4.6.3]
D.d.u.o. 13 maggio 2010 - n. 4985
Presidenza – Direzione Centrale Programmazione Integrata – R.r.
24 marzo 2006 n. 2 – Adeguamento delle opere di presa al rilascio del Deflusso Minimo Vitale con rideterminazione delle potenze nominali medie degli impianti idroelettrici che derivano
acqua dal fiume Mera della società Edipower S.p.A., che interessano il territorio dei Comuni di Villa di Chiavenna, Piuro, Chiavenna, Prata Camportaccio e Mese (SO)
IL DIRIGENTE DELLA U.O. SEDE TERRITORIALE
Visti:
– il regolamento regionale n. 2 del 24 marzo 2006, pubblicato
sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia n. 13 del 28
marzo 2006 recante «Disciplina dell’uso delle acque superficiali e sotterranee, dell’utilizzo delle acque a uso domestico, del risparmio idrico e del riutilizzo dell’acqua in attuazione dell’art. 52, comma 1 lett. c) della l.r. 12 dicembre 2003
n. 26»;
– il t.u. dell’11 dicembre 1933 n. 1775 e successive modificazioni «Approvazione del testo unico delle disposizioni di legge sulle acque e sugli impianti elettrici» concernente norme
sulle derivazioni e sulle autorizzazioni delle acque pubbliche;
– il d.lgs. 3 aprile 2006 n. 152 e s.m.i. recante norme in materia
ambientale e s.m.i.;
– il Programma di Tutela e Usi delle Acque (PTUA) approvato
con d.g.r. n. 2244 del 29 marzo 2006;
– la d.g.r. 6232 del 19 dicembre 2007 «Determinazioni in merito all’adeguamento delle derivazioni al rilascio del Deflusso
Minimo Vitale e contestuale revoca della d.g.r.
n. 3863/2006»;
– il d.lgs. 31 marzo 1998 n. 112, recante conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli
enti locali, in attuazione del capo I della legge n. 59 del
1997;
– il d.p.c.m. 12 ottobre 2000 relativo all’individuazione dei
beni e delle risorse finanziarie, umane, strumentali e organizzative da trasferire alle regioni e agli EE.LL.;
– la l.r. 12 dicembre 2003 n. 26 «Disciplina dei servizi locali di
interesse economico generale – Norme in materia di gestione di rifiuti, di energia, di utilizzo del sottosuolo e di risorse
idriche» e successive modificazioni e integrazioni;
Visti:
• la legge regionale 7 luglio 2008, n. 20 «Testo unico delle leggi regionali in materia di organizzazione e personale»;
• la d.g.r. n. 4 del 29 aprile 2010 – 1º Provvedimento organizzativo anno 2010;
Visti:
• il r.d. n. 9287 del 13 ottobre 1925, integrato dal r.d. n. 2038
del 25 luglio 1941 e dal d.P.R. n. 7956 del 31 agosto 1955,
con il quale è stato concesso alle Società cui Edipower
S.p.A. è regolarmente subentrata di derivare acqua, con
l’ausilio del serbatoio artificiale «Villa di Chiavenna», dal
fiume Mera per una portata di moduli massimi 200 (20.000
l/s) e medi 68,30 (6.830 l/s), per produrre, nella centrale di
Chiavenna (Mera I), sul salto di m 329,80, la potenza media
di 22.084 kW;
• il d.P.R. n. 5229 del 30 gennaio 1949, integrato dal d.P.R.
n. 1098 del 12 novembre 1952, con il quale è stato concesso alle Società cui Edipower S.p.A. è regolarmente subentrata di derivare acqua dallo scarico della centrale di Chiavenna, per una portata di moduli massimi 200 (20.000 l/s) e
medi 68,30 (6.830 l/s), per produrre, nella centrale di Prata
(Mera II), sul salto di m 18,76, la potenza media di 1.257 kW;
Visti i disciplinari n. di Rep. 663 del 31 maggio 1925, n. di Rep.
3023 del 15 febbraio 1949, n. di Rep. 2861 del 2 luglio 1948, regolanti le concessioni di cui sopra;
Considerato che, secondo quanto previsto dal PTUA e dalle
Direttive citate nelle premesse, la Società Concessionaria ha
provveduto a presentare con nota n. 6721 del 25 giugno 2008,
successivamente integrata dalla nota n. 10509 del 22 ottobre
2008, la proposta di adeguamento delle opere di presa al rilascio del deflusso minimo vitale;
Ritenuto che a seguito dell’attuazione dei rilasci del Deflusso
Minimo Vitale si rende necessaria una revisione dei termini della
concessione;
Visto il decreto n. 15502 del 22 dicembre 2008, di adeguamento delle concessioni in oggetto al rilascio del Deflusso Minimo Vitale, in particolare la parte riguardante la revisione delle
potenze nominali di concessione, riportante che «in attesa di
almeno cinque anni di misure dirette di portata derivata, la potenza nominale media, per singolo impianto, sia in via provvisoria definita come segue:
– impianto di Chiavenna (Mera I): 27.946 kW;
– impianto di Prata (Mera II): 1.600 kW;
– per una potenza media totale di concessione, pari a kW
29.546»;
Visto il Disciplinare di Repertorio n. 10731 del 27 luglio 2009,
registrato a Sondrio il 31 settembre 2009, di integrazione e modifica ai disciplinari n. di Rep. 663 del 31 maggio 1925, n. di Rep.
3023 del 15 febbraio 1949, n. di Rep. 2861 del 02 luglio 1948, in
particolare l’ART. 7 – POTENZA DI CONCESSIONE, dove la potenza nominale di concessione di ogni singolo impianto è determinata come segue:
– impianto di Chiavenna (Mera I): 22.943,73 kW;
– impianto di Prata (Mera II): 1.277,34 kW;
– per una potenza media totale di concessione, pari a kW
24.221,07;
Vista la relazione di istruttoria del 6 maggio 2010, a firma del
responsabile della U.O. Infrastrutture e Protezione Civile della
Sede Territoriale di Sondrio, che rassegna le seguenti conclusioni:
• in applicazione delle Direttive per l’adeguamento delle derivazioni al rilascio del Deflusso Minimo Vitale, approvate
con d.g.r. n. 6232 del 19 dicembre 2007 e degli articoli del
Capo II del Titolo III delle NTA del PTUA della Regione Lombardia, in particolare dell’art. 31, comma 4, è stata valutata positivamente la proposta del Concessionario per la determinazione del valore del DMV da rilasciare, in quanto
rispondente alle metodologie indicate nell’Allegato 14 alla
Relazione Generale del PTUA;
• la Società Concessionaria dovrà adeguare secondo le modalità tecniche proposte, a far data dall’1 gennaio 2009,
gli impianti in oggetto al fine di garantire i rilasci di seguito
indicati:
– diga di Villa di Chiavenna: 644 l/s (dall’1 gennaio 2009);
– scarico centrale di Prata: 151 l/s (dall’1 gennaio 2009);
• per un periodo di almeno sei anni, dall’inizio dei rilasci di
cui sopra, Edipower S.p.A. dovrà provvedere all’attuazione
di un monitoraggio sul corso d’acqua tramite l’utilizzo di
indicatori fisici, chimici, morfologici, idraulici e biologici,
come indicato nella relazione «Calcolo delle portate naturali e definizione su base sperimentale del DMV per il fiume
Mera a Villa di Chiavenna» datata giugno 2008 ed allegata
al progetto di adeguamento. La Società dovrà inoltre provvedere a trasmettere regolarmente, almeno con cadenza
annuale, all’Autorità Concedente i risultati e le analisi del
monitoraggio;
• considerato quanto indicato dall’art. 35 del t.u. 1775/33 e
dall’art. 34 del r.r. 2/2006 e dato atto della mancanza di
misure dirette di portata derivata, la potenza nominale media sulla base della quale Edipower S.p.A. dovrà corrispondere il canone di concessione, in attesa delle suddette misure ed in via transitoria, è stata calcolata sulla base della
portata media derivabile, stimata sulla base dei dati di produzione e sulla stima delle portate sfiorate;
• la potenza nominale media su cui Edipower S.p.A. dovrà
corrispondere il canone è quindi la seguente:
– impianto di Chiavenna (Mera I): 22.943,73 kW;
– impianto di Prata (Mera II): 1.277,34 kW;
per un totale complessivo pari a 24.221,07 kW;
• la Società Concessionaria corrisponderà alla Tesoreria della
Regione il canone annuo, previsto dall’art. 35 del t.u.
1775/33, pari per l’annualità 2009 a C 345.150,25 (calcolato
in ragione di C 14,25 al kW e per kW 24.221,07), maggiorato
degli aggiornamenti ISTAT. Il pagamento sarà da effettuarsi
mediante versamento su c/c postale n. 26441204 intestato
a Tesoreria della Regione Lombardia – via G.B. Pirelli, 12 –
20124 Milano;
• a decorrere dall’1 gennaio 2009 dovranno essere installati
e funzionanti i misuratori della portata derivata e quelli per
il controllo del Deflusso Minimo Vitale;
Decreta
A parziale rettifica di quanto contenuto nel decreto n. 15502
del 22 dicembre 2008, recepite le premesse e fatti salvi i diritti di
terzi:
Bollettino Ufficiale
– 1295 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
• che le concessioni assentite con r.d. n. 9287 del 13 ottobre
1925, integrato dal r.d. n. 2038 del 25 luglio 1941 e dal d.P.R.
n. 7956 del 31 agosto 1955, e con d.P.R. n. 5229 del 30 gennaio 1949, integrato dal d.P.R. n. 1098 del 12 novembre
1952, vengano regolate, oltre a quanto stabilito nel presente decreto, secondo quanto contenuto nel Disciplinare
Suppletivo di Repertorio n. 10731 del 27 luglio 2009, registrato a Sondrio il 31 settembre 2009;
• di obbligare la Società Concessionaria ad installare, mettere e mantenere in funzione a far data dall’1 gennaio 2009
gli strumenti di misura della portata derivata, secondo le
modalità contenute negli elaborati progettuali presentati
e quelli di controllo del deflusso minimo vitale, secondo le
modalità che saranno previste dagli elaborati progettuali
che dovranno essere approvati dall’Autorità Concedente;
• di obbligare la Società Concessionaria, nell’interesse biologico, ambientale ed ittico dei corsi d’acqua interessati, secondo i criteri di compensazione, continuità, modulazione
e controllo previsti dall’art. 33 delle Norme Tecniche di Attuazione del Programma di Tutela ed Uso delle Acque della
Regione Lombardia, a decorrere dall’1 gennaio 2009, ad
adeguare i propri impianti ai rilasci dei quantitativi di acqua
indicati quale Deflusso Minimo Vitale (DMV):
– diga di Villa di Chiavenna: 644 l/s (dall’1 gennaio 2009);
– scarico centrale di Prata: 151 l/s (dall’1 gennaio 2009).
Tali valori sono da intendersi provvisori ed adeguabili a seguito
della determinazione, da parte della Regione Lombardia, dei
fattori correttivi alla formula di calcolo del deflusso minimo vitale
previsti dal PTUA. Allo scopo di conservare la variabilità del regime naturale dei deflussi, l’amministrazione Concedente si riserva inoltre la facoltà di modulare, in accordo con la Società
Concessionaria, il rilascio del DMV nei diversi periodi dell’anno;
• che Edipower S.p.A. dovrà attuare, per un periodo di almeno sei anni, un monitoraggio sul corso d’acqua tramite l’utilizzo di indicatori fisici, chimici, morfologici, idraulici e biologici, come indicato nella relazione «Calcolo delle portate
naturali e definizione su base sperimentale del DMV per il
fiume Mera a Villa di Chiavenna» datata giugno 2008. La
Società avrà inoltre l’obbligo di trasmettere all’Autorità
Concedente, con regolarità ed almeno annualmente, i risultati del monitoraggio;
• che la potenza di concessione venga rideterminata sulla
base della portata media derivabile, calcolata sottraendo
alla portata media naturale i rilasci di DMV ed una stima
delle portate sfiorate, e del salto lordo, come definito negli
atti concessori richiamati in premessa, secondo la formula
riportata nella normativa vigente: P (kw) = Q (l/s)*H(m)/102.
Le potenze nominali di concessione sono quindi fissate, in attesa di almeno cinque anni di misure dirette di portata derivata
a far data dall’1 gennaio 2009, secondo quanto contenuto nella tabella seguente:
Salto
(m)
Portata
(l/s)
Potenza
nominale
(kW)
Impianto di Chiavenna (Mera I):
329,80
7.096,00
22.943,73
Impianto di Prata (Mera II):
18,76
6.945,00
1.277,34
TOTALE
24.221,07
IMPIANTO
• di subordinare la concessione al pagamento del canone
annuo, previsto dall’art. 35 del t.u. 1775/33, stabilito per
l’annualità 2009 in C 345.150,25 in ragione di kW 24.221,07 x
14,25 C/kW, salvo adeguamenti ISTAT. Il pagamento sarà
da effettuarsi mediante versamento su c/c postale
n. 26441204 intestato a Tesoreria della Regione Lombardia
– via G.B. Pirelli, 12 – 20124 Milano. La Regione Lombardia, in
ragione della nuova determinazione di potenza nominale
media, si riserva la possibilità di richiedere eventuali pagamenti arretrati;
• di dare atto che eventuali ridefinizioni dei valori del presente decreto potranno essere effettuate a seguito della determinazione dei fattori correttivi alla formula di calcolo del
deflusso minimo vitale e/o a seguito delle misurazioni effettuate sulle portate derivate per un periodo di almeno cinque anni dalla data di entrata in funzione degli strumenti
di misura installati;
• di provvedere alla esecuzione del presente decreto mediante notifica all’interessato ai sensi della normativa vigente e pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione
Lombardia.
Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso presso il
Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche entro 60 giorni dalla
pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
Il dirigente della U.O.
sede territoriale di Sondrio:
Felice Mandelli
[BUR2010062]
Comune di Chiuduno (BG) – Individuazione Reticolo Idrico Minore – Approvazione ai sensi dell’art. 25 della l.r. 12/2005
Il consiglio comunale in data 23 aprile 2010 con deliberazione
n. 10
Omissis
Delibera
Di approvare, in variante al vigente PRG, ai sensi dell’art. 2,
comma 2, lettera i) della legge regionale 23/1997 ed ai sensi
dell’art. 25 della l.r. 12/2005, il Reticolo Idrico Minore del territorio
comunale di Chiuduno, costituito dai seguenti documenti:
• Omissis.
Chiuduno, 11 maggio 2010
Il resp. del servizio:
Sergio Signoroni
[BUR2010063]
Comune di Olginate (LC) – Delib. g.c. n. 75/2009 e n. 54/2010
– Adeguamento tariffe per il servizio acquedotto, fognatura e
depurazione – Delibera CIPE n. 117/2008 in G.U. n. 71/2009
La Giunta Comunale
Omissis
Delibera
1) A norma del punto 1 – della deliberazione 18 dicembre
2008 n. 117 del CIPE, di incrementare, nella misura del 5%, le
tariffe dei servizi di acquedotto, fognatura e depurazione, a riallineamento del livello delle tariffe ai consuntivi di inflazione 20032007 e, cosı̀ di stabilire ed approvare a decorrere dal 26 marzo
2009 le tariffe idriche di cui al prospetto che segue:
Tariffa uso domestico – fasce consumi annuali
– tariffa agevolata da mc 0 a mc 90 C/mc 0,20298,
– tariffa base da mc 91 a mc 144 C/mc 0,35886,
– tariffa p. 1 da mc 145 a mc 216 C/mc 0,42951,
– tariffa p. 2 da mc 217 a mc 288 C/mc 0,46315,
– tariffa p. 3 oltre mc 288 C/mc 0,50128.
Tariffa uso allevamento animali C/mc 0,10149.
Tariffa usi diversi – fasce consumi annuali
– tariffa base da mc 0 a mc 144 C/mc 0,35886,
– tariffa p. 1 da mc 145 a mc 216 C/mc 0,42951,
– tariffa p. 2 da mc 217 a mc 288 C/mc 0,46315,
– tariffa p. 3 oltre mc 288 C/mc 0,50128.
Quota fissa – fasce consumi annuali
– da mc 0 a mc 1.200 canone annuo C 8,36660,
– da mc 1.201 a mc 6.000 canone annuo C 13,94434,
– da mc 6.001 a mc 18.000 canone annuo C 37,18490,
– oltre mc 18.001 canone annuo C 74,36979.
Servizi fognatura acque reflue domestiche o assimilate:
C/mc 0,09911.
Servizio depurazione acque reflue domestiche o assimilate:
C/mc 0,27439.
2) Ai sensi del punto 2 – della delibera CIPE di cui sopra, quale
adeguamento per il 2008, di stabilire e di approvare a decorrere dal 1º luglio 2009 le tariffe idriche che seguono:
Tariffa uso domestico – fasce consumi annuali
– tariffa agevolata da mc 0 a mc 90 C/mc 0,21566,
– tariffa base da mc 91 a mc 144 C/mc 0,38127,
– tariffa p. 1 da mc 145 a mc 216 C/mc 0,45634,
– tariffa p. 2 da mc 217 a mc 288 C/mc 0,49208,
– tariffa p. 3 oltre mc 288 C/mc 0,53259.
Tariffa uso allevamento animali C/mc 0,10783.
Tariffa usi diversi – fasce consumi annuali
– tariffa base da mc 0 a mc 144 C/mc 0,38127,
– tariffa p. 1 da mc 145 a mc 216 C/mc 0,45634,
– tariffa p. 2 da mc 217 a mc 288 C/mc 0,49208,
– 1296 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
– tariffa p. 3 oltre mc 288 C/mc 0,53259.
Quota fissa – fasce consumi annuali
– da mc 0 a mc 1.200 canone annuo C 8,36660,
– da mc 1.201 a mc 6.000 canone annuo C 13,94434,
– da mc 6.001 a mc 18.000 canone annuo C 37,18490,
– oltre mc 18.001 canone annuo C 74,36979.
Servizi fognatura acque reflue domestiche o assimilate:
C/mc 0,10530.
Servizio depurazione acque reflue domestiche o assimilate:
C/mc 0,29153.
Olginate, 10 maggio 2010
Il sindaco:
Antonio Gilardi
[BUR2010064]
Comune di Paderno d’Adda (LC) – Adeguamento articolazione
tariffaria servizio idrico – Estratto delibera della giunta comunale
n. 36 del 29 aprile 2010
Si avvisa che il Comune di Paderno d’Adda ai sensi della delibera CIPE 117/2008, ha deliberato un adeguamento dell’articolazione tariffaria delle tariffe idriche con la delibera citata in
oggetto che si pubblica in estratto come di seguito:
Omissis
Delibera
Di stabilire e di approvare a decorrere dal 26 marzo 2009 le
seguenti articolazioni tariffarie con le seguenti tariffe:
Usi domestici
– Tariffa agevolata da 0 a 22 mc. Trimestrali al mc C 0,151840
– Tariffa base da oltre mc 22 a mc 34. Trimestrali al mc
C 0,281990
– Tariffa 1º supero da mc 34 a mc 51. Trimestrali al mc
C 0,447380
– Tariffa 2º supero da mc 51 a mc 68. Trimestrali al mc
C 0,528720
– Tariffa 3º Supero oltre mc 68. Trimestrali al mc C 0,620910
Usi terziari
– Consumi di base secondo impegno contrattuale Trim.
C 0,281990
– Consumi di 1º supero da K a 1.5 K C 0,447380
– Consumi di 2º supero da oltre 1.5 K a 2 K C 0,528720
– Consumi di 3º supero oltre 2 K C 0,620910
– Uso allevamento animali C 0,140990
– Subdistributori C 0,295550
– Canone antincendio annuo C 38,35002
Quota fissa
Quota fissa applicata a utenze domestiche e non domestiche
in funzione della fascia di consumo annuale:
– da 1 a 1200 mc C 5,07105
– da 1201 a 6000 mc C 6,36268
– da 6001 a 18000 mc C 16,96714
– oltre18001 mc C 33,93428
Servizio Fognatura acque reflue domestiche o assimilate al
mc C 0,093273.
Di stabilire e di approvare a decorrere dall’1 luglio 2009 le
seguenti articolazioni tariffarie con le seguenti tariffe:
Usi domestici
– Tariffa agevolata da 0 a 22 mc. Trimestrali al mc. C 0,160270
– Tariffa base da oltre mc 22 a mc 34. Trimestrali al mc
C 0,297640
– Tariffa 1º supero da mc 34 a mc 51. Trimestrali al mc
C 0,472210
– Tariffa 2º supero da mc 51 a mc 68. Trimestrali al mc
C 0,558070
– Tariffa 3º Supero oltre mc 68. Trimestrali al mc C 0,655370
Usi terziari
– Consumi di base secondo impegno contrattuale Trim.
C 0,297640
– Consumi di 1º supero da K a 1.5 K C 0,472210
– Consumi di 2º supero da oltre 1.5 K a 2 K C 0,558070
– Consumi di 3º supero oltre 2 K C 0,655370
– Uso allevamento animali C 0,148820
– Subdistributori C 0,311950
– Canone antincendio annuo C 40,47845
Quota fissa
Quota fissa applicata a utenze domestiche e non domestiche
in funzione della fascia di consumo annuale:
– da 1 a 1200 mc C 5,35250
– da 1201 a 6000 mc C 6,71581
– da 6001 a 18000 mc C 17,90882
– oltre18001 mc C 35,81763
Servizio Fognatura acque reflue domestiche o assimilate al
mc C 0,98450.
Quota fissa applicata a utenze domestiche e non domestiche
al fine del completamento della manovra di eliminazione del
minimo impegnato per gli usi domestici, di cui al paragrafo 2
punto 1 della delibera CIPE di cui sopra di stabilire ed approvare
a decorrere dall’1 ottobre 2009 in funzione della fascia di consumo annuale:
– da 1 a 1200 mc C 6,46581
– da 1201 a 6000 mc C 8,11269
– da 6001 a 18000 mc C 21,63384
– oltre 18001 mc C 43,26279
Omissis
Con separata votazione unanime favorevole il presente atto
viene reso immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134,
comma 4, del d.lgs. n. 267/2000.
Paderno d’Adda, 3 giugno 2010
Il responsabile del servizio:
A. Marchetti
[BUR2010065]
Comune di Rho (MI) – Servizi tecnologici e strade – Ufficio per
le espropriazioni – Decreto n. 1 del 13 maggio 2010 di pronuncia
di trasferimento coatto di immobile – Lavori di manutenzione
straordinaria strade e marciapiedi anno 2007, via Ariosto
Il responsabile servizi tecnologici e strade ...omissis...
Dato atto che in data 4 marzo 2010 ...omissis... si è provveduto
al deposito presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze –
Direzione territoriale di Milano, via Zuretti n. 34 – 20125 Milano,
della somma di C 808,45 quale indennità provvisoria di esproprio ...omissis... a favore del sig. Giannini Leonardo – codice fiscale GNNLRD52A24H687O, e non accettata dalla stessa proprietà, ...omissis...
Decreta
Art. 1 – Sono espropriati, con la condizione sospensiva di cui
al successivo art. 2, a favore del comune di Rho, gli immobili
occorrenti per i lavori di manutenzione straordinaria strade e
marciapiedi anno 2007, via Ariosto, posti in comune di Rho, ed
identificati come di seguito:
– ditta proprietaria: Giannini Leonardo (quota di proprietà
1/4);
– foglio: 12;
– mappale: 1075 (ex 398 parte);
– sup. esp. (mq): 50;
– coerenze (da nord in senso orario): via Ariosto, mappali
1076, 1077, 398.
Art. 2 – Il presente decreto sarà norificato ai relativi proprietari
espropriati nelle forme degli atti processuali civili con avviso
contenente l’indicazione del luogo, del giorno e dell’ora in cui
è prevista l’esecuzione da effettuarsi con le modalità di cui all’art. 24 del d.P.R. n. 327/2001 ...omissis...
Il resp. servizi tecnologici
e strade: Angelo Lombardi
[BUR2010066]
Comune di Sonico (BS) – Approvazione definitiva della variante
al vigente Piano Regolatore Generale del Comune con procedura semplificata ai sensi della l.r. n. 23/97 per la riperimetrazione del conoide del torrente Val Rabbia
Il Consiglio Comunale
nell’adunanza del giorno 24 maggio 2010 (omissis)
Delibera
di approvare in via definitiva la variante al vigente PRG riguardante la «Riperimetrazione del conoide del torrente Val Rabbia»
(omissis), secondo quanto risulta dai seguenti elaborati che (omissis) costituiscono parte integrante e sostanziale della presente deliberazione:
Bollettino Ufficiale
– 1297 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
1) Relazione tecnica;
2) Norme Tecniche di Attuazione in variante;
3) Scheda informativa ai sensi dell’art. 2 della l.r. n. 23/97;
4) Tav. 1 – Azzonamento stato di fatto frazione di Rino;
5) Tav. 2 – Azzonamento di progetto frazione di Rino;
6) Tav. 1 – 2/A e 2/B – 06 – 07 dell’indagine geologica redatta
dalla dott.ssa Cabassi.
(Omissis)
Il sindaco: Fabio Fanetti
[BUR2010067]
Comune di Tavernerio (CO) e Comune di Albese con Cassano
(CO) – Accordo di Programma tra il Comune di Tavernerio e il
Comune di Albese con Cassano per interventi in materia di servizi idrici integrati, sistemazioni viarie, raccolta e smaltimento
acque reflue
L’anno 2010 il giorno ventitrè del mese di marzo in Tavernerio
presso la sede municipale, via Provinciale 45, i sottoscritti:
• Rossini Giovanni, Sindaco pro tempore del Comune di Tavernerio (CO) con sede in via Provinciale 45, partita IVA
n. 00630080133;
• Gaffuri Alberto Sindaco pro tempore del Comune di Albese
con Cassano (CO) con sede in via Roma 57, partita IVA
n. 00654470137;
Visti gli statuti comunali degli enti sopra indicati;
Visto l’art. 34 del TUEL n. 267/2000;
Richiamato lo schema di «Accordo di Programma tra il Comune di Tavernerio e il Comune di Albese con Cassano per interventi in materia di servizi idrici integrati, sistemazioni viarie, raccolta e smaltimento acque reflue», assentito dai rispettivi consigli comunali;
Ritenuto correggere l’errore materiale di località «Bosco di
Zara» anziché Bosco d’Azara;
Visto il comma 4 del citato art. 34 concernente l’approvazione con atto formale (provvedimento sindacale), dell’accordo
predetto.
Decretano
Di approvare, come approvano, il seguente «Accordo di Programma tra il Comune di Tavernerio e il Comune di Albese con
Cassano per interventi in materia di servizi idrici integrati, sistemazioni viarie, raccolta e smaltimento acque reflue».
Accordo di Programma tra il Comune di Tavernerio e il Comune
di Albese con Cassano per interventi in materia di servizi idrici
integrati, sistemazioni viarie, raccolta e smaltimento acque reflue.
PREMESSO
a) che il Comune di Albese con Cassano ha un servizio di
approvvigionamento idrico molto carente e non riesce a
reperire in tempi brevi una sufficiente riserva idrica per soddisfare alle necessità del territorio;
b) che sono in atto le procedure per la terebrazione di un
nuovo pozzo al servizio dei Comuni di Albese con Cassano
e Orsenigo la cui portata prevista andrà a risolvere la situazione di carenza idrica coprendo il fabbisogno necessario
per tutto l’arco dell’anno;
c) che per le esigenze transitorie si rende indispensabile adottare una soluzione di emergenza realizzando una interconnessione tra i pozzi d’acqua potabile di Tavernerio ed Albese con Cassano in località Bosco d’Azara;
d) che il detto collegamento è da utilizzarsi esclusivamente
al verificarsi di situazioni di grave carenza idrica e per garantire la continuità dei servizio di erogazione dell’acqua
ad Albese con Cassano;
e) che i lavori di collegamento oggetto dei presente accordo sono realizzabili mediante un unico intervento da porsi
a carico del Comune di Albese con Cassano;
f) che, in caso di necessità, il collegamento sopraccitato potrebbe essere utilizzato come by-pass di mutuo soccorso,
anche dal Comune di Tavernerio, previa raddoppio delle
condotte;
g) che sarà allo scopo sottoscritta apposita convenzione tra
le società di gestione del servizio;
h) che esiste altresı̀ la necessità e opportunità di intervenire
nel settore manutentivo stradale sulle strade intercomunali
via Nibbit, via Lazio. loc. Sirtolo, via Donizetti, via Risorgimento, via Cimarosa, via Puccini e sulla roggia adiacente
la S.P. 342 con i relativi sottoservizi, auspicati da tempo,
per la soluzione di problemi di regolare transitabilità e di
canalizzazione acque e loro smaltimento mediante un intervento unico finanziabile dai due Comuni in parti uguali
per ciò che concerne le vie di confine;
i) che esiste la necessità di addivenire ad un accordo per la
gestione delle acque reflue che da Tavernerio scendono
verso la Piana di Albese con Cassano;
j) che i due enti hanno deciso di individuare nella figura giuridica dell’Accordo di Programma, la forma di cooperazione più idonea per la realizzazione degli interventi suddetti;
TUTTO CIO’ PREMESSO
Visto l’art. 34 del TUEL n. 267/2000
SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE
Art. 1
Il presente Accordo di Programma ha per oggetto gli interventi necessari:
1.1) alla creazione di un collegamento del pozzo idrico del
Comune di Tavernerio con quello di Albese con Cassano per
sopperire alla carenza idrica di quest’ultimo in situazioni di emergenza garantendo per quanto possibile, la continuità dei
servizio di erogazione dell’acqua; il collegamento relativo sarà
da realizzarsi a cura e spese del Comune di Albese mentre per
gli aspetti gestionali saranno definiti con idonea convenzione,
come sopra specificato, tra le società partecipate Service 24
S.p.A. e Pragma s.r.l. o comunque gestori del servizio con l’ausilio degli uffici tecnici di entrambi gli Enti;
1.2) alla manutenzione straordinaria e interventi sulle strade
intercomunali di cui al punto h) sopracitato con rifacimento dell’asfalto e creazione dei sottoservizi necessari secondo le indicazioni progettuali degli uffici tecnici dei due Comuni.
Art. 2 – Parti dell’Accordo
1. Sono parti dell’Accordo di Programma, per le quote più
sotto indicate:
– il Comune di Tavernerio;
– il Comune di Albese con Cassano.
2. Il Comune coordinatore è quello di Tavernerio nella persona del Sindaco pro-tempore in qualità di legale rappresentante
a norma di legge e dello statuto.
Art. 3 – Costi e finanziamento degli interventi
1. Gli interventi relativi al collegamento dei pozzi idrici sono
posti a carico del Comune di Albese con Cassano.
2. Gli interventi relativi alla sistemazione delle strade intercomunali di confine e relativi sottoservizi sono posti a carico del
Comune di effettiva appartenenza delle strade stesse, mentre
per quelle il cui confine è mediano alla via, i relativi costi saranno equamente ripartiti tra i due Enti.
Art. 4
1. Il Comune interessato dai lavori si farà carico delle fasi progettuali dell’opera come previste dalla vigente normativa,
provvedendo alla nomina del progettista, per quanto concerne
le opere, se non progettate internamente degli uffici tecnici comunali.
2. Il Comune interessato dai lavori provvederà inoltre all’adozione di tutti quegli atti e provvedimenti tesi ad ottenere, se necessario, l’approvazione del progetto da parte dei competenti
organi regionali o provinciali.
Art. 5 – Esecuzione dell’opera e modalità di affidamento lavori
1. La determinazione delle modalità di affidamento dei lavori
sarà effettuata dal Comune interessato dai lavori.
2. La determinazione delle modalità di affidamento dei lavori
co-finanziati sarà effettuata dal Comune di Tavernerio una volta
esperite, anche da parte del Comune di Albese con Cassano,
le procedure relative al finanziamento a proprio carico, in base
alla normativa vigente in quel momento.
3. Le opere saranno appaltate con procedura concorsuale
e quindi eseguite dalle imprese appaltatrici nel rispetto delle
normative vigenti al momento, nonché delle clausole del/dei
capitolato/i speciale d’appalto.
Art. 6 – Compiti del Comune coordinatore
1. In capo al Comune di Tavernerio sono poste le incombenze
relative alla scelta delle modalità di gara ed all’espletamento
di tutti gli atti relativi alla gara medesima, alla direzione lavori ed
alla verifica della regolare esecuzione secondo le norme vigenti
delle opere co-finanziate. È fatto carico al Comune di Tavernerio di trasmettere al Comune di Albese con Cassano copia
del/dei progetto/i non appena la/le relativa/e deliberazione/i
sarà/saranno stata/e approvata/e ed esecutiva/e.
– 1298 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Art. 7 – Durata dell’Accordo
La durata del presente accordo è di anni tre a partire dalla
data di formale approvazione da parte dei Sindaci pro-tempore dei Comuni di Tavernerio e Albese con Cassano. Eventuale
rinnovo dovrà essere specificatamente concordato fra le parti.
Art. 8 – Commissione di consultazione tra gli enti
1. La commissione di consultazione sarà composta come segue:
– Sindaco del Comune di Albese o suo delegato,
– Sindaco del Comune di Tavernerio o suo delegato.
Art. 9 – Controversie
1. Eventuali controversie saranno definite dalla competente
autorità giudiziaria.
Art. 10 – Conformità allo strumento urbanistico
1. Le parti danno atto che le opere non comportano modifiche degli strumenti urbanistici.
Art. 11 – Inadempienze
1. Ripetute gravi violazioni della convenzione da parte di uno
dei partecipanti ed accertate dall’autorità di cui all’art. 9 legittimano l’altro al recesso unilaterale dalla presente convenzione,
fatti salvi gli obblighi in ordine al pagamento pro quota dei ratei
di ammortamento dei mutui contratti ed il risarcimento dei danni subiti, da determinarsi nelle competenti sedi.
Art. 12 – Norme di rinvio
1. Per quanto non previsto dal presente accordo, si applicano
le norme di cui al d.lgs. n. 267/2000 e ss.mm.
Letto approvato e sottoscritto.
Tavernerio, 23 marzo 2010
f.to
Il sindaco di Tavernerio:
Giovanni Rossini
f.to
Il sindaco di
Albese con Cassano:
Alberto Gaffuri
Bollettino Ufficiale
Bollettino Ufficiale
– 1299 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
B) ANNUNZI LEGALI
B1 - GARE PUBBLICHE
Amministrazione regionale
[BUR2010068]
[2.5.0]
Com.r. 26 maggio 2010 - n. 66
Presidenza – Direzione Centrale Affari Istituzionali e Legislativo – Legale e Avvocatura – Struttura contratti – Procedura negoziata per
l’incarico complementare al contratto di servizi a supporto dello sviluppo e del consolidamento del sistema educativo di istruzione
e formazione lombardo – Avviso di appalto aggiudicato
SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI, PUNTI DI CONTATTO
Denominazione ufficiale: Giunta Regionale della Lombardia
Indirizzo postale: via F. Filzi, 22
Città: Milano
Codice postale: 20124
Punti di contatto:
All’attenzione di:
Nadia Albertario o Laura Filosa
Telefono: 026765.4389/4129
Posta elettronica:
[email protected]
Paese: Italia
Fax: 026765.4424
Indirizzo internet Amministrazione aggiudicatrice (URL): http://www.regione.lombardia.it
I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI SETTORI DI ATTIVITÀ:
Autorità regionale o locale
Servizi generali delle amministrazioni pubbliche
L’Amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre Amministrazioni aggiudicatrici? NO
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO
II.1) DESCRIZIONE
II.1.1) Incarico complementare al contratto di servizi a supporto dello sviluppo e del consolidamento del sistema educativo di
istruzione e formazione lombardo.
II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione, luogo di consegna o di prestazione dei servizi: Servizi – Categoria di servizi: n. 24 –
Italia – Milano.
II.1.4) Breve descrizione dell’appalto o degli acquisti: come punto II.1.1)
II.1.5) CPV Oggetto principale: 80000000-4.
II.1.6) L’appalto rientra nel campo di applicazione dell’accordo sugli appalti pubblici (AAP): NO.
II.2) VALORE FINALE TOTALE DEGLI APPALTI: C 890.000,00 IVA esclusa.
SEZIONE IV: PROCEDURA
IV.1.1) Tipo di procedura: negoziata senza indizione di gara.
IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: prezzo più basso.
IV.2.2) Ricorso ad un’asta elettronica: NO.
IV.3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO
IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: NO.
SEZIONE V: AGGIUDICAZIONE DELL’APPALTO
Incarico complementare al contratto di servizi a supporto dello sviluppo e del consolidamento del sistema educativo di istruzione
e formazione lombardo – GECA 14/2010.
V.1) DATA DI AGGIUDICAZIONE: 28 aprile 2010.
V.2) NUMERO DI OFFERTE RICEVUTE: 1.
V.3) NOME E INDIRIZZO DELL’OPERATORE ECONOMICO AGGIUDICATARIO: RTI Noviter s.r.l. – Fondazione Politecnico di Milano – Essepi
Consulting s.r.l. – via Bergamo, 25 – 24035 Curno (BG) – Italia.
V.4) INFORMAZIONI SUL VALORE DELL’APPALTO
Valore totale stimato dell’appalto: Valore 890.000,00 Moneta Euro – IVA esclusa.
Valore finale totale dell’appalto: Valore 890.000,00 Moneta Euro – IVA esclusa.
V.5) È POSSIBILE CHE IL CONTRATTO VENGA SUBAPPALTATO: SI fino al 30% per attività relative al servizio di «sviluppo basi dati».
SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI
VI.1) APPALTO CONNESSO AD UN PROGETTO E/O PROGRAMMA FINANZIATO DAI FONDI COMUNITARI: NO.
VI.2) INFORMAZIONI COMPLEMENTARI: Codice CIG 04635158AB – CUP E84B10000000006.
VI.3) PROCEDURE DI RICORSO
VI.3.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: Denominazione ufficiale: TAR Lombardia – Indirizzo postale: via Conservatorio n. 7 – Città: Milano – Codice postale: 20122 – Paese: Italia – fax: 02-76053248.
VI.5) DATA DI SPEDIZIONE DEL PRESENTE AVVISO: 20 maggio 2010
ALLEGATO D – Avviso relativo agli appalti aggiudicati
GIUSTIFICAZIONE DELLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA INDIZIONE DI GARA
Il motivo della scelta della procedura negoziata senza pubblicazione di un bando di gara deve essere conforme alle disposizioni
in materia di cui alla direttiva 2004/18/CE.
e) Lavori/forniture/servizi complementari sono ordinati conformemente alle rigorose condizioni fissate dalla direttiva X.
Il dirigente della struttura contratti: Michele Colosimo
– 1300 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
[BUR2010069]
[2.5.0]
Com.r. 26 maggio 2010 - n. 67
Presidenza – Direzione Centrale Affari Istituzionali e Legislativo – Legale e Avvocatura – Struttura contratti – Procedura negoziata per
il servizio di realizzazione, duplicazione e distribuzione di servizi televisivi «Service Televisivo» – Avviso di appalto aggiudicato
SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI, PUNTI DI CONTATTO
Denominazione ufficiale: Giunta Regionale della Lombardia
Indirizzo postale: via F. Filzi, 22
Città: Milano
Codice postale: 20124
Punti di contatto:
All’attenzione di:
Nadia Albertario o Laura Filosa
Telefono: 026765.4389/4129
Posta elettronica:
[email protected]
Paese: Italia
Fax: 026765.4424
Indirizzo internet Amministrazione aggiudicatrice (URL): http://www.regione.lombardia.it
I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI SETTORI DI ATTIVITÀ:
Autorità regionale o locale
Servizi generali delle amministrazioni pubbliche
L’Amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre Amministrazioni aggiudicatrici? NO
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO
II.1) DESCRIZIONE
II.1.1) Servizio di realizzazione, duplicazione e distribuzione di servizi televisivi «Service Televisivo».
II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione, luogo di consegna o di prestazione dei servizi: Servizi – Categoria di servizi: n. 5
Italia – Milano.
II.1.4) Breve descrizione dell’appalto o degli acquisti: come punto II.1.1)
II.1.5) CPV Oggetto principale: 64228100-1.
II.1.6) L’appalto rientra nel campo di applicazione dell’accordo sugli appalti pubblici (AAP): NO.
II.2) VALORE FINALE TOTALE DEGLI APPALTI: C 300.000,00 IVA esclusa.
SEZIONE IV: PROCEDURA
IV.1.1) Tipo di procedura: negoziata senza indizione di gara.
IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: prezzo più basso.
IV.2.2) Ricorso ad un’asta elettronica: NO.
IV.3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO
IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: NO.
SEZIONE V: AGGIUDICAZIONE DELL’APPALTO
Servizio di realizzazione, duplicazione e distribuzione di servizi televisivi «Service Televisivo» – GECA 7/2010
V.1) DATA DI AGGIUDICAZIONE: 27 aprile 2010.
V.2) NUMERO DI OFFERTE RICEVUTE: 1.
V.3) NOME E INDIRIZZO DELL’OPERATORE ECONOMICO AGGIUDICATARIO: Day News Produzioni s.r.l. – via Podgora, 12/A – 20122
Milano – Italia.
V.4) INFORMAZIONI SUL VALORE DELL’APPALTO
Valore totale stimato dell’appalto: Valore 300.000,00 Moneta Euro – IVA esclusa.
Valore finale totale dell’appalto: Valore 300.000,00 Moneta Euro – IVA esclusa.
V.5) È POSSIBILE CHE IL CONTRATTO VENGA SUBAPPALTATO: NO.
SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI
VI.1) APPALTO CONNESSO AD UN PROGETTO E/O PROGRAMMA FINANZIATO DAI FONDI COMUNITARI: NO.
VI.2) INFORMAZIONI COMPLEMENTARI: Codice CIG 0449892E9B – CUP E89C10000000002.
VI.3) PROCEDURE DI RICORSO
VI.3.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: Denominazione ufficiale: TAR Lombardia – Indirizzo postale: via Conservatorio n. 7 – Città: Milano – Codice postale: 20122 – Paese: Italia – fax: 02-76053248.
VI.5) DATA DI SPEDIZIONE DEL PRESENTE AVVISO: 19 maggio 2010.
ALLEGATO D – Avviso relativo agli appalti aggiudicati
GIUSTIFICAZIONE DELLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA PREVIA INDIZIONE DI GARA
Il motivo della scelta della procedura negoziata senza pubblicazione di un bando di gara deve essere conforme alle disposizioni
in materia di cui alla direttiva 2004/18/CE.
f) Nuovi lavori/servizi, consistenti nella ripetizione di lavori/servizi precedenti, ordinati conformemente alle rigorose condizioni fissate
dalla direttiva X.
Il dirigente della struttura contratti: Michele Colosimo
Bollettino Ufficiale
– 1301 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
[BUR20100610]
[2.5.0]
Com.r. 26 maggio 2010 - n. 68
Presidenza – Direzione Centrale Affari Istituzionali e Legislativo – Legale e Avvocatura – Struttura contratti – Procedura aperta per
l’appalto dei servizi volti all’implementazione di un nuovo modello di formazione continua da sperimentare nei settori spettacolo,
cine-audiovisivo, comunicazione e terziario avanzato in Regione Lombardia – Avviso di appalto aggiudicato
SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE
I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI, PUNTI DI CONTATTO
Denominazione ufficiale: Giunta Regionale della Lombardia
Indirizzo postale: via F. Filzi, 22
Città: Milano
Codice postale: 20124
Punti di contatto:
All’attenzione di:
Carmen Di Benedetto o Laura Filosa
Telefono: 026765.4474/4129
Posta elettronica:
[email protected]
Paese: Italia
Fax: 026765.4424
Indirizzo internet Amministrazione aggiudicatrice (URL): http://www.regione.lombardia.it
I.2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E PRINCIPALI SETTORI DI ATTIVITÀ:
Autorità regionale o locale
Servizi generali delle amministrazioni pubbliche
L’Amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre Amministrazioni aggiudicatrici? NO
SEZIONE II: OGGETTO DELL’APPALTO
II.1) DESCRIZIONE
II.1.1) Appalto dei servizi volti all’implementazione di un nuovo modello di formazione continua da sperimentare nei settori
spettacolo, cine-audiovisivo, comunicazione e terziario avanzato in Regione Lombardia.
II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione, luogo di consegna o di prestazione dei servizi: Servizi – Categoria di servizi: n. 11
Italia – Lombardia.
II.1.4) Breve descrizione dell’appalto o degli acquisti: come punto II.1.1).
II.1.5) CPV Oggetto principale: 79411000.
II.1.6) L’appalto rientra nel campo di applicazione dell’accordo sugli appalti pubblici (AAP): SI.
II.2) VALORE FINALE TOTALE DEGLI APPALTI: C 1.410.000,00 IVA esclusa.
SEZIONE IV: PROCEDURA
IV.1.1) Tipo di procedura: aperta.
IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa in base ai criteri indicati nel disciplinare di gara:
Offerta tecnica 70 punti – Offerta economica 30 punti.
IV.2.2) Ricorso ad un’asta elettronica: NO.
IV.3) INFORMAZIONI DI CARATTERE AMMINISTRATIVO
IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: SI Bando di gara – Numero dell’avviso nella G.U.: 2009/S 211-303782
del 31 ottobre 2009.
SEZIONE V: AGGIUDICAZIONE DELL’APPALTO
Appalto dei servizi volti all’implementazione di un nuovo modello di formazione continua da sperimentare nei settori spettacolo,
cine-audiovisivo, comunicazione e terziario avanzato in Regione Lombardia – GECA 25/2009
V.1) DATA DI AGGIUDICAZIONE: 22 aprile 2010.
V.2) NUMERO DI OFFERTE RICEVUTE: 5.
V.3) NOME E INDIRIZZO DELL’OPERATORE ECONOMICO AGGIUDICATARIO: RTI Associazione Idea – Bjmaster s.n.c. di Bongiovanni
Gabriele & C. – Città Studi S.p.A. – via Lombardi, 39 – 40128 Bologna – Italia.
V.4) INFORMAZIONI SUL VALORE DELL’APPALTO
Valore totale stimato dell’appalto: Valore 1.500.000,00 Moneta Euro – IVA esclusa.
Valore finale totale dell’appalto: Valore 1.410.000,00 Moneta Euro – IVA esclusa.
V.5) È POSSIBILE CHE IL CONTRATTO VENGA SUBAPPALTATO: NO.
SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI
VI.1) APPALTO CONNESSO AD UN PROGETTO E/O PROGRAMMA FINANZIATO DAI FONDI COMUNITARI: SI – Programma PO Regione
Lombardia Ob. 2 FSE – 2007/2013.
VI.2) INFORMAZIONI COMPLEMENTARI: Codice CIG 0388982618 – CUP E43J09000190006.
VI.3) PROCEDURE DI RICORSO
VI.3.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso: Denominazione ufficiale: TAR Lombardia – Indirizzo postale: via Conservatorio n. 7 – Città: Milano – Codice postale: 20122 – Paese: Italia – fax: 02-76053248.
VI.5) DATA DI SPEDIZIONE DEL PRESENTE AVVISO: 18 maggio 2010.
Il dirigente della struttura contratti: Michele Colosimo
– 1302 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Provincia di Milano
[BUR20100611]
Tutela Ambientale del Magentino S.p.A. – Robecco sul Naviglio
(MI) – Estratto bando di gara per lavori di ampliamento fognatura nelle vie: Battaglia del Don, Brodolini, Leopardi, Parini/Verdi,
C. Porta in comune di Dairago (MI)
Tutela Ambientale del Magentino S.p.A. – via San Giovanni,
41 – 20087 Robecco sul Naviglio (MI) – tel. 02.94975040, fax
02.94975033 – www.spamagentino.it – c.f. 80063210159 – Partita
IVA 10781150155 – CIG 0474475D24.
Oggetto appalto: lavori di ampliamento fognatura comunale.
Importo a base d’appalto: C 349.527,25 di cui C 53.989,16 per
oneri sicurezza non soggetti a ribasso.
Categoria prevalente: OG6 – class. II.
Procedura di gara: aperta, con aggiudicazione all’offerta economicamente più vantaggiosa, secondo i criteri stabiliti nel
bando di gara.
Modalità di determinazione del corrispettivo: a corpo e a misura.
Termine presentazione offerte: 2 luglio 2010 – ore 12.00.
Apertura buste: 5 luglio 2010 – ore 9.30.
Documenti gara: bando di gara e suoi allegati sono disponibili
presso U.O. appalti e contratti e sul sito www.spamagentino.it –
sezione «lavora con TAM».
Modalità e requisiti di partecipazione sono indicati nel bando
di gara integrale.
Obbligo presa visione elaborati progettuali esclusivamente
dal 14 giugno 2010 al 21 giugno 2010 compresi.
Robecco sul Naviglio, 14 maggio 2010
Il direttore generale:
Pier Carlo Anglese
B2 - VARIE
Provincia di Bergamo
[BUR20100613]
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio
risorse idriche – Domanda presentata dall’Azienda Agricola
Vassalli Wanda intesa ad ottenere l’autorizzazione alla realizzazione ed all’utilizzo di n. 1 pozzo ad uso irriguo
Il dirigente del Servizio risorse idriche della Provincia di Bergamo, ufficio istruttore e competente per il rilascio del provvedimento conclusivo di concessione, rende noto che la signora
Vassalli Wanda, legale rappresentante dell’Azienda Agricola
Vassalli Wanda, con sede in Comune di Romano di Lombardia
(BG), via Duca d’Aosta 56, ha presentato una domanda, protocollata agli atti provinciali al n. 33402 in data 29 marzo 2010
intesa ad ottenere l’autorizzazione alla realizzazione ed all’utilizzo di n. 1 pozzo, ubicato in Comune di Romano di Lombardia
(BG) sul mappale n. 8743 foglio n. 9, di proprietà della Società
Ideafat di Vanda Wassalli e C. s.n.c.
Il pozzo raggiungerà la profondità di –20 m dal p.c. e verrà
utilizzato ad uso irriguo per una portata media di 3,86 l/s, portata
massima pari a 5 l/s e portata annua prevista pari a 1250 mc.
Eventuali domande di derivazioni tecnicamente incompatibili
con la presente potranno essere presentate entro il termine perentorio di 30 gg. dalla data della pubblicazione del presente
avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
Entro 30 giorni successivi dalla scadenza del sopracitato termine chiunque abbia interesse può visionare, presso gli uffici del
Servizio risorse idriche della Provincia di Bergamo o presso il Comune di Romano di Lombardia (BG) la domanda in istruttoria
e la documentazione tecnica allegata e presentare memorie
scritte contenenti osservazioni od opposizioni.
Bergamo, 5 maggio 2010
Il dirigente del servizio:
Eugenio Ferrarsi
[BUR20100614]
Provincia di Pavia
[BUR20100612]
Azienda di Servizi alla Persona – Istituzioni Assistenziali Riunite
di Pavia – Estratto del bando di gara di procedura aperta per
l’aggiudicazione del contratto del servizio «Gestione globale energia» con la realizzazione di interventi di riqualificazione impiantistica e strutturale finalizzati al risparmio energetico e gestionale, posti in essere con lo strumento del finanziamento tramite terzi per dieci anni
L’importo complessivo del servizio è di C 15.550.000,00 oltre
l’IVA, di cui C 15.352.800,00 per forniture e manutenzioni e
C 197.200,00 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso.
Località di esecuzione dell’appalto è Pavia (PV), negli stabili
di proprietà dell’ente.
L’avviso è stato inserito on line nel sito della Gazzetta Europea
il 12 maggio 2010 ed è visibile all’indirizzo http://ted.europa.eu
con il titolo: IT-PAVIA: Messa in opera di impianti di riscaldamento.
Termine ultimo per la presentazione dell’offerta è il 1º settembre 2010.
Le informazioni necessarie possono essere acquisite presso
l’ufficio tecnico della ASP in viale Matteotti 63 – 27100 Pavia (PV)
– tel. 0382-3811.
Responsabile unico del procedimento è l’arch. Daniele Ghilioni, contattabile presso l’U.T. dell’Ente dal lunedı̀ al venerdı̀ dalle
ore 9.00 alle ore 11.00.
Il R.U.P.: Daniele Ghilioni
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio
risorse idriche – Domanda presentata dalla Società Eltech s.r.l.
intesa ad ottenere la concessione di derivazione d’acque ad
uso idroelettrico
Il dirigente del Servizio risorse idriche della Provincia di Bergamo, ufficio istruttore e competente per il rilascio del provvedimento conclusivo di concessione, rende noto che il sig. Carlo
Enrico Zappettini, in qualità di titolare e legale rappresentante
della Società Eltech s.r.l., con sede legale a Calvisano (BS) in
via Cavalier Giovan Battista Bordogna n. 5 – Cod. fisc. e p. IVA
02030600981, ha presentato una domanda, protocollata agli
atti provinciali al n. 33983 del 30 marzo 2010, intesa ad ottenere
la concessione di derivazione d’acque ad uso idroelettrico dal
torrente Val Giogno in Comune di Azzone (BG), per una portata
massima di 219,80 l/s e media di 56,26 l/s per produrre sul salto
di 90 m la potenza nominale media di kW 49,67.
La restituzione delle acque turbinate è prevista nel torrente
Val Giogno alla quota di 775 m s.l.m.
La medesima istanza reca la richiesta di riconoscimento di
pubblica utilità, urgenza ed indifferibilità dei lavori.
Entro 30 gg. dalla data della pubblicazione dei presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia chiunque abbia interesse può visionare, presso gli uffici del Servizio risorse
idriche della Provincia di Bergamo o presso il Comune di Azzone
(BG), la domanda in istruttoria e la documentazione tecnica
allegata e presentare memorie scritte contenenti osservazioni
od opposizioni.
Bergamo, 14 maggio 2010
Il dirigente del servizio:
Eugenio Ferrarsi
[BUR20100615]
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio
risorse idriche – Domanda presentata dalla società Manuli Rubber Industries S.p.A. per la licenza d’uso dı̀ acque sotterranee
da piezometro
Il dirigente del Servizio risorse idriche della Provincia di Bergamo, ufficio istruttore e competente per il rilascio del provvedimento conclusivo di concessione, rende noto che il sig. Marchisio Matteo, amministratore delegato della società Manuli Rubber Industries S.p.A., ha presentato una domanda, protocollata
agli atti provinciali al n. 48319 in data 4 maggio 2010, intesa ad
ottenere la licenza d’uso dı̀ acque sotterranee da piezometro
esistente sul mappale n. 2628, foglio n. 3, del Comune censuario
di Boltiere (BG).
Bollettino Ufficiale
– 1303 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Tali acque verranno utilizzate per il processo di ossidazione
chimica in atto nel sito di bonifica ex Hydrofit, per una portata
media di 1,66 l/s.
Entro 30 giorni dalla data della pubblicazione del presente
avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, chiunque
abbia interesse può visionare, presso gli uffici del Servizio risorse
idriche della Provincia di Bergamo o presso il Comune di Boltiere
(BG), la domanda in istruttoria e la documentazione tecnica
allegata e presentare memorie scritte contenenti osservazioni
od opposizioni.
Bergamo, 7 maggio 2010
Il dirigente del servizio:
Eugenio Ferraris
[BUR20100616]
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio
risorse idriche – Domanda presentata dalla Società Stemin
S.p.A. per ottenere la variante da «uso zootecnico» a «uso antincendio» della concessione per la derivazione di acque sotterranee in Comun Nuovo
Il dirigente del Servizio risorse idriche della Provincia di Bergamo, ufficio istruttore e competente per il rilascio del provvedimento conclusivo di concessione, rende noto che la Società
Stemin S.p.A., ha presentato una domanda, protocollata agli
atti provinciali al n. 17007 in data 18 febbraio 2010, rettificata
dalla comunicazione protocollata agli atti provinciali al n. 33325
in data 29 marzo 2010, intesa ad ottenere la variante da «uso
zootecnico» a «uso antincendio» della concessione per la derivazione di 10 l/s di acque sotterranee da n. 1 pozzo in Comune
di Comun Nuovo (BG), sul mappale n. 2700 (ex 205/A), ottenuta
con decreto n. 2186 del 20 febbraio 2002 della Regione Lombardia – disciplinare tipo A.
Eventuali domande di derivazioni tecnicamente incompatibili
con la presente potranno essere presentate entro il termine perentorio di 30 gg. dalla data della pubblicazione del presente
avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
Entro 30 giorni successivi al sopracitato termine chiunque abbia interesse può visionare, presso gli uffici del Servizio risorse
idriche della Provincia di Bergamo o presso il Comune di Comun
Nuovo, la domanda in istruttoria e la documentazione tecnica
allegata e presentare memorie scritte contenenti osservazioni
od opposizioni.
Bergamo, 17 maggio 2010
Il dirigente del servizio:
Eugenio Ferraris
[BUR20100617]
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio
risorse idriche – Rilascio di concessione di acque prelevate all’impresa I Giardini di Magri per utilizzo irriguo
Il dirigente del Settore tutela risorse naturali della Provincia di
Bergamo rende noto che con Determinazione Dirigenziale
n. 1116 del 28 aprile 2010 è stata rilasciata all’impresa individuale I Giardini di Magri la concessione per l’utilizzo irriguo di una
portata di 2,0 l/s di acque prelevate da n. 1 pozzo ubicato sul
mappale n. 237, foglio n. 6, del Comune di Pedrengo (BG).
La durata della concessione è fissata in anni trenta successivi
e continui a decorrere dalla data dell’atto concessorio e subordinatamente alle condizioni contenute nell’Atto Unilaterale
d’Obbligo/Disciplinare di concessione n. 1116 del 28 aprile 2010.
Bergamo, 12 maggio 2010
Il dirigente del servizio:
Eugenio Ferraris
[BUR20100618]
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio
risorse idriche – Domanda di rinnovo concessione per l’utilizzo
industriale delle acque prelevate presentata dalla società Manifattura Nazionale Pezzoli s.r.l
Il dirigente del Servizio risorse idriche della Provincia di Bergamo, ufficio istruttore e competente per il rilascio del provvedimento conclusivo di concessione, rende noto che la sig.ra Suardi Maria Lucia, legale rappresentante della società Manifattura
Nazionale Pezzoli s.r.l., ha presentato una domanda, protocollata agli atti provinciali al n. 361 in data 5 gennaio 2010, intesa ad
ottenere il rinnovo della concessione rilasciata dalla Regione
Lombardia con d.d.u.o. n. 2186 del 20 febbraio 2002 (prat.
n. 2020) per l’utilizzo industriale delle acque prelevate da n. 1
pozzo ubicato sul mappale n. 3138, foglio n. 3, del Comune di
Cene (BG).
Entro il termine perentorio di 30 gg. dalla data della pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione
Lombardia, chiunque abbia interesse può visionare, presso gli
uffici del servizio risorse idriche della Provincia di Bergamo o
presso il Comune di Cene (BG), la domanda in istruttoria e la
documentazione tecnica allegata e presentare memorie scritte
contenenti osservazioni od opposizioni.
Bergamo, 13 maggio 2010
Il dirigente del servizio:
Eugenio Ferraris
[BUR20100619]
Provincia di Bergamo – Settore tutela risorse naturali – Servizio
risorse idriche – Domanda presentata dalla società T.T.P. Evolution S.p.A. per rinnovo di concessione a prelevare acque per
uso industriale ed igienico
Il dirigente del Servizio risorse idriche della Provincia di Bergamo, ufficio istruttore e competente per il rilascio del provvedimento conclusivo di concessione, rende noto che il sig. Pezzoli
Luciano, legale rappresentante della società T.T.P. Evolution
S.p.A., ha presentato una domanda, protocollata agli atti provinciali al n. 442 in data 5 gennaio 2010, intesa ad ottenere il
rinnovo della concessione rilasciata dalla Regione Lombardia
con d.d.u.o. n. 2186 del 20 febbraio 2002 (prat. n. 1474) per l’utilizzo industriale ed igienico delle acque prelevate da n. 1 pozzo
ubicato sul mappale n. 113, foglio n. 7, del Comune di Ranica
(BG).
Entro il termine perentorio di 30 gg. dalla data della pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione
Lombardia, chiunque abbia interesse può visionare, presso gli
uffici del Servizio risorse idriche della Provincia di Bergamo o
presso il Comune di Ranica (BG), la domanda in istruttoria e la
documentazione tecnica allegata e presentare memorie scritte
contenenti osservazioni od opposizioni.
Bergamo, 13 maggio 2010
Il dirigente del servizio:
Eugenio Ferraris
[BUR20100620]
Comune di Arcene (BG) – Avvio del procedimento relativo alla
redazione degli atti della Valutazione Ambientale Strategica
(VAS) per il Documento di Piano (DdP) del Piano di Governo del
Territorio (PGT)
Visto l’art. 4 della legge regionale 11 marzo 2005 n. 12 e succ.
mod. e int. per il governo del territorio ed i relativi criteri attuativi;
Visti gli indirizzi generali per la Valutazione Ambientale (VAS)
approvati con d.c.r. 13 marzo 2007 n. VIII/351 e gli ulteriori adempimenti di disciplina;
Si rende noto che il Comune di Arcene intende avviare il procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) per il
Documento di Piano (DdP) del Piano di Governo del Territorio
(PGT).
Chiunque abbia interesse potrà presentare proposte e suggerimenti.
Ulteriori informazioni sul sito www.comune.arcene.bg.it.
Il responsabile dell’ufficio tecnico:
Roberto Pagliaro
[BUR20100621]
Comune di Bossico (BG) – Avviso di deposito atti relativi all’«Adozione del Piano di Governo del Territorio (PGT) ai sensi della
legge regionale 11 marzo 2005, n. 12» – Delibera di adozione
c.c. n. 3 del 29 marzo 2010
Si dà avviso che, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13, comma
4º, della legge regionale 12/2005, presso la segreteria comunale
del Comune di Bossico sono depositati, in libera visione al pubblico e per un periodo continuativo di 30 giorni, decorrenti dalla
data del 3 giugno 2010, gli atti relativi all’adozione del Piano
di Governo del Territorio (PGT) adottato con deliberazione di
consiglio comunale n. 3 del 29 marzo 2010.
Durante i successivi 30 giorni chiunque potrà presentare osservazioni, in duplice copia, ed in carta libera.
Bossico, 3 giugno 2010
Il responsabile del procedimento:
Vigilio Negrinotti
[BUR20100622]
Comune di Clusone (BG) – Avviso di approvazione definitiva del
Piano di lottizzazione denominato «Ginoco» in variante al Piano
Regolatore Generale vigente – art. 25 della l.r. 12/2005 e artt. 2
e 3 della l.r. 23/97
Si rende noto, ai sensi dell’art. 25 della legge regionale 12
marzo 2005 n. 12 e ai sensi e per gli effetti dell’art. 3 della l.r. 23
giugno 1997, che con deliberazione del consiglio comunale
n. 11 del 6 maggio 2010, divenuta esecutiva ai sensi di legge, è
– 1304 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
stato definitivamente approvato il Piano di lottizzazione denominato «Ginoco» in variante al Piano Regolatore Generale vigente, riguardante le aree prospicienti a nord dell’ex ospedale San
Biagio identificate al catasto di Bergamo al foglio n. 8 mappali
11679 (ex 195 sub a), 11680 (ex 195 sub b), 11685 (ex 8853 sub
a), 11686 (ex 8853 sub b), 11681 (ex 907 sub a), 11682 (ex 907
sub b), 11683 (ex 907 sub c), 11684 (ex 907 sub d).
Gli atti inerenti la Variante approvata sono depositati presso
la segreteria comunale in libera visione al pubblico.
Clusone, 24 maggio 2010
Il responsabile del servizio
edilizia privata e urbanistica:
Andrea Locatelli
[BUR20100623]
Comune di Oneta (BG) – Avviso di adozione e deposito del PGT
e approvazione e deposito studio geologico
Il responsabile del settore, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13,
commi 4, 5 e 10, della l.r. n. 12/2005 e s.m.i., avvisa che con
deliberazione consiglio comunale n. 11 del 30 marzo 2010 è stato adottato il Piano di Governo del Territorio (PGT) ed approvato
lo studio geologico di supporto allo stesso.
Tutti gli atti relativi al PGT, Rapporto Ambientale, Dichiarazione
di Sintesi e Parere Motivato compresi, sono depositati in libera
visione al pubblico, presso l’ufficio segreteria, per trenta giorni
consecutivi decorrenti dalla data di pubblicazione sul Bollettino
Ufficiale della Regione Lombardia del presente avviso, ovvero
dal 3 giugno 2010.
Nei successivi trenta giorni, dal 3 luglio 2010 al 2 agosto 2010,
gli interessati possono presentare osservazioni al protocollo dell’ente, in duplice copia, di cui una in marca da bollo, con estratto catastale e di PGT.
Avvisa, inoltre, che lo studio geologico è depositato presso la
segreteria comunale.
Oneta, 21 maggio 2010
Il responsabile del settore:
Emilio Nicoli
(PGT), il Piano di zonizzazione acustica e lo studio geologico a
supporto del PGT;
– gli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio (PGT), il
Piano di zonizzazione acustica e lo studio geologico a supporto
del PGT sono depositati presso la segreteria comunale per consentire la libera visione a chiunque ne abbia interesse;
– gli atti del PGT, della zonizzazione acustica e dello studio
geologico a supporto del PGT assumono efficacia dalla data
della presente pubblicazione.
Angolo Terme, 12 maggio 2010
Il responsabile del servizio:
Alessandra Cominelli
[BUR20100627]
Comune di Rodengo Saiano (BS) – Avviso di deposito atti Piano
di Governo del Territorio (PGT)
Il responsabile dell’area tecnica, richiamata la deliberazione
consiliare n. 19 del 26 aprile 2010, esecutiva ai sensi di legge,
avente per oggetto «Adozione Piano di Governo del Territorio
(PGT)»;
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13, comma 4, della legge regionale n. 12/2005 e successive modificazioni ed integrazioni
avvisa che gli atti relativi al Piano di Governo del Territorio adottati con deliberazione del consiglio comunale n. 19 del 26 aprile
2010, sono depositati, unitamente alla stessa deliberazione consiliare, in libera visione al pubblico presso la segreteria comunale
a far tempo dal 3 giugno 2010 e per 30 (trenta) giorni consecutivi.
Eventuali osservazioni al predetto Piano dovranno essere redatte in tre copie e presentate al protocollo del Comune entro
30 (trenta) giorni dalla data di scadenza del suddetto periodo
di deposito e più precisamente entro il 3 agosto 2010.
Il termine di presentazione delle osservazioni è perentorio e
non potranno essere prese in considerazione quelle che perverranno dopo tale termine.
Il responsabile dell’area tecnica:
Antonio Pedretti
[BUR20100624]
Comune di Rogno (BG) – Avviso di adozione del «Piano di zonizzazione acustica» e deposito atti
Si rende noto che, con deliberazione di consiglio comunale
n. 12 del 28 aprile 2010, è stato adottato il «Piano di Zonizzazione
acustica».
Si informa che la suddetta deliberazione con i relativi allegati
è depositata presso la segreteria comunale per consentire a
chiunque ne abbia interesse di prenderne visione.
Il responsabile del servizio tecnico:
Dario Lambertenghi
Provincia di Brescia
[BUR20100625]
Comune di Agnosine (BS) – Avviso di approvazione definitiva e
deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13, comma 11 della l.r. 11 marzo 2005, n. 12 e successive modificazioni ed integrazioni si avvisa
che:
– con deliberazione del consiglio comunale n. 7 del 18 febbraio 2010 è stato definitivamente approvato il Piano del Governo del Territorio (PGT);
– gli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio sono depositati presso la segreteria comunale per consentire la libera
visione a chiunque ne abbia interesse;
– gli atti del PGT assumono efficacia dalla data della presente pubblicazione.
Il responsabile area tecnica:
Marco Alioni
[BUR20100626]
Comune di Angolo Terme (BS) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio, il Piano di zonizzazione acustica e lo studio geologico a
supporto del PGT
Il responsabile del Servizio, ai sensi e per gli effetti dell’art. 13,
comma 11 della l.r. 11 marzo 2005 n. 12 e successive modificazioni e integrazioni avvisa che:
– con deliberazione del Commissario Prefettizio assunta con i
poteri del consiglio comunale n. 2 del 26 marzo 2010 sono stati
definitivamente approvati il Piano di Governo del Territorio
Provincia di Como
[BUR20100628]
Comune di Cagno (CO) – Avviso di deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio ai sensi della l.r. n. 12/2005
Il responsabile del servizio tecnico ai sensi dell’art. 13 commi
4 e 5 della legge regionale n. 12/2005 rende noto che la documentazione costituente il Piano di Governo del Territorio (PGT)
adottato con delibera di consiglio comunale n. 26 del 12 maggio 2010 è depositata presso l’ufficio segreteria del Comune di
Cagno, in piazza Italia 1 a decorrere dal 26 maggio 2010 sino
al 25 giugno 2010 entrambi inclusi, da lunedı̀ al sabato dalle ore
10.00 alle ore 13.00.
Entro la data del 26 luglio 2010 (trenta giorni successivi alla
data di scadenza del deposito) chiunque può presentare osservazioni (redatte in duplice copia) al protocollo del comune.
Non saranno prese in considerazione le osservazioni che perverranno oltre il suddetto termine.
Ai sensi del comma 4 dell’art. 13 della legge regionale 12/05
il presente avviso di deposito degli atti di PGT viene pubblicato
all’albo pretorio, sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, su quotidiano o periodico a diffusione locale e sul sito internet del Comune di Cagno (www.comune.cagno.co.it).
Precisa altresı̀ che l’ufficio tecnico comunale rimane a disposizione per eventuali chiarimenti nei seguenti orari di apertura al
pubblico:
– martedı̀ dalle ore 10.30 alle 12.00;
– giovedı̀ dalle ore 17.30 alle 18.30;
– sabato dalle ore 10.00 alle 11.00.
Il responsabile del servizio tecnico:
Alessandro Benfatto
[BUR20100629]
Comune di Caslino d’Erba (CO) – Avviso ad opponendum relativo ai lavori di «Restauro conservativo dell’immobile ex capannoni Invernizzi eseguiti dall’impresa Unicoop Soc. Coop. di Gallarate (VA)
Il responsabile unico del procedimento avvisa che con accordo bonario sottoscritto in data 24 maggio 2010 è stato risolto
il contratto d’appalto per l’esecuzione dei lavori di «Restauro
conservativo dell’immobile ex capannoni Invernizzi da destinare
a centro civico culturale», eseguiti dell’impresa Unicoop Soc.
Coop. di Gallarate (VA), con sede in largo Comussi n. 1.
Bollettino Ufficiale
– 1305 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Chiunque vanti crediti verso l’anzidetta Impresa per danni verificatesi in dipendenza di detti lavori o per forniture di materiali
e prestazioni lavorative connesse, è invitato a presentare presso
questo Comune apposita istanza, corredata dai relativi titoli dimostrativi, entro 60 giorni decorrenti dalla data di pubblicazione
del presente avviso.
Si rende noto che non saranno tenuti in considerazione eventuali istanze presentate fuori termine.
Il resp. unico del procedimento:
Gentilio Croci
[BUR20100630]
Comune di Menaggio (CO) – Avviso d’asta per la vendita dell’immobile di proprietà comunale, sito in piazza Garibaldi
Il responsabile del Servizio patrimonio in esecuzione della delibera di consiglio comunale n. 4 del 30 marzo 2010 e della determina del responsabile del servizio n. 52 del 19 maggio 2010.
Rende noto che il giorno 16 giugno 2010 alle ore 10.00 presso
l’ufficio del patrimonio, avrà luogo il pubblico incanto col metodo delle offerte segrete per la vendita dell’immobile di proprietà comunale, sito in piazza Garibaldi, catastalmente identificato come segue:
– Particella 717 – foglio Men/4 – sub 2 – cat. A/2 – classe 1 –
consistenza 5 vani – sup. 147,00 mq – rendita C 748,86 – piano 1º;
– Particella 717 – foglio Men/4 – sub. 3 – cat. A/2 – classe 1 –
consistenza 5,5 vani – sup. 147,00 mq – rendita C 823,75 –
piano 2º;
– Particella 717 – foglio Men/4 – sub. 4 – cat. A/4 – classe 2 –
consistenza 3,5 vani – sup. 121,50 mq – rendita C 244,03 –
piano 3º.
L’immobile è libero.
Importo a base d’asta: C 1.100.000,00.
Scadenza offerte: 15 giugno 2010 ore 12.00.
Bando di gara integrale reperibile sul sito web www.menaggio.com.
Il responsabile del servizio:
Pierluigi Danieli
[BUR20100631]
Comune di Tremezzo (CO) – Approvazione PII località Bolvedro
ai sensi degli artt. 25, 87 e seguenti della l.r. n. 12/2005 e s.m. e
i. e dell’art. 7 della l.r. n. 23/1997 e successive modificazioni ed
integrazioni (approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 2 del 15 marzo 2010)
Si rende noto che ai sensi degli artt. 25, 87 e seguenti della l.r.
n. 12/2005 e s.m. e i. e dell’art. 7 della l.r. n. 23/2007 e s.m. e i. il
PII di cui sopra è depositato presso la segreteria comunale di
Tremezzo e assumerà efficacia dalla data di pubblicazione del
presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
Tremezzo, 3 giugno 2010
Il segretario comunale:
Laura Avitabile
[BUR20100632]
Comune di Tremezzo (CO) – Tariffe del servizio idrico integrato
a decorrere dall’1 gennaio 2010
Si rende noto che la giunta comunale con atto n. 49 del 12
maggio 2010 ad oggetto: «Aumento tariffe del servizio idrico
integrato e abbattimento del minimo impegnato per usi domestici», ha deliberato quanto segue:
– di azzerare il minimo impegnato per le utenze domestiche
con decorrenza 1º gennaio 2010;
– di stabilire le tariffe idriche annue, per uso domestico come
segue:
• da 0 a 90 mc: C 0,10613;
• da 91 a 114 mc: C 0,20224;
• da 115 a 216 mc: C 0,31663;
• da 217 a 288 mc: C 0,37383;
• oltre 288 mc: C 0,43101;
– di stabilire le tariffe idriche annue, per uso terziario, come
segue:
• da 0 a 144 mc: C 0,20224;
• da 145 a 216 mc: C 0,31663;
• da 217 a 288 mc: C 0,37383;
• oltre 288 mc: C 0,43101;
– di confermare la quota fissa per i residenti nel Comune con
la seguente tariffa:
• fino a 1200 mc/anno pari a C 8,366602 per unità di utenza;
• da 1201 a 6000 mc/anno pari a C 13,944336 per unità di
utenza;
• da 6001 a 18000 mc/anno pari a C 37,184897 per unità di
utenza;
• da 18001 mc/anno C 74,369793 per unità di utenza;
– di stabilire la quota fissa per i NON residenti nel Comune
con la seguente tariffa:
• fino a 1200 mc/anno pari a C 25,099805 per unità di utenza;
• da 1201 a 6000 mc/anno pari a C 41,833009 per unità di
utenza;
• da 6001 a 18000 mc/anno pari a C 111,554690 per unità
di utenza;
• da 18001 mc/anno C 223,109380 per unità di utenza;
– di stabilire la tariffa del servizio fognatura pari a C 0,111793
per mc consumato (comprensiva degli aumenti previsti dall’ATO);
– di stabilire la tariffa del servizio depurazione pari a
C 0,358101 per mc consumato (comprensiva degli aumenti previsti dall’ATO).
Tremezzo, 12 maggio 2010
Il responsabile
dell’area economico-finanziaria:
Giovanni Libera
Provincia di Cremona
[BUR20100633]
Provincia di Cremona – Settore agricoltura ambiente – Servizio
miglioramenti fondiari, acque e calamità – Concessione rilasciata al sig. Fusar Poli Artemio Mario e Fusar Poli Alvaro Florenzio di derivare acqua pubblica per uso irriguo
Con decreto del dirigente del Settore agricoltura e ambiente
della Provincia di Cremona n. 371 del 27 aprile 2010 è stata rilasciata la concessione al sig. Fusar Poli Artemio Mario e Fusar
Poli Alvaro Florenzio di derivare medi mod. 0,06 (6 l/s) di acqua
pubblica per uso irriguo dal fiume Serio in Comune di Montodine.
Cremona, 13 maggio 2010
Il dirigente
settore agricoltura e ambiente:
Andrea Azzoni
[BUR20100634]
Provincia di Cremona – Area agricoltura, ambiente, caccia e
pesca – Domanda presentata dal sig. Braguti Giancarlo intesa
ad ottenere la concessione di derivare acqua sotterranea per
uso scambio termico in impianti a pompa di calore
Il sig. Braguti Giancarlo in data 12 febbraio 2010 ha presentato
una domanda intesa ad ottenere la concessione di derivare
acqua sotterranea mediante 1 pozzo in Comune di Crema posto sul fg. 47 mapp. 731 nella misura di medi mod. 0,0103 e massimi mod. 0,1 per uso scambio termico in impianti a pompa di
calore.
Ufficio competente per il provvedimento finale: Provincia di
Cremona – Settore agricoltura e ambiente – Servizio miglioramenti fondiari, acque e calamità.
Si avvisa che le domande relative a derivazioni tecnicamente
incompatibili con le sopraccitate richieste di concessione dovranno essere presentate entro il termine di trenta giorni dalla
data di pubblicazione del presente avviso, le stesse verranno
considerate concorrenti rispetto alle sopraccitate derivazioni.
Chiunque abbia interesse può visionare le domande in istruttoria e la documentazione tecnica, entro 60 giorni dalla pubblicazione del presente avviso e può presentare all’ufficio istruttore memorie scritte contenenti osservazioni od opposizioni alla
domanda.
La documentazione è a disposizione presso la Provincia di
Cremona – Settore agricoltura e ambiente – Servizio miglioramenti fondiari, acque e calamità, o presso il Comune di Crema
15 giorni dopo la presente pubblicazione.
Cremona, 11 maggio 2010
Il dirigente del settore:
Andrea Azzoni
[BUR20100635]
Provincia di Cremona – Area agricoltura, ambiente, caccia e
pesca – Domanda presentata dalla ASD Sported Maris intesa ad
ottenere la concessione di derivare acqua sotterranea per uso
irrigazione aree verdi e sportive
La ASD Sported Maris in data 28 aprile 2010 ha presentato
una domanda intesa ad ottenere la concessione di derivare
– 1306 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
acqua sotterranea mediante 1 pozzo in Comune di Cremona
posto sul fg. 30 mapp. 58 nella misura di medi mod. 0,0057 e
massimi mod. 0,167 per uso irrigazione aree verdi e sportive.
Ufficio competente per il provvedimento finale: Provincia di
Cremona – Settore agricoltura e ambiente – Servizio miglioramenti fondiari, acque e calamità.
Si avvisa che le domande relative a derivazioni tecnicamente
incompatibili con le sopraccitate richieste di concessione dovranno essere presentate entro il termine di trenta giorni dalla
data di pubblicazione del presente avviso, le stesse verranno
considerate concorrenti rispetto alle sopraccitate derivazioni.
Chiunque abbia interesse può visionare le domande in istruttoria e la documentazione tecnica, entro 60 giorni dalla pubblicazione del presente avviso e può presentare all’ufficio istruttore memorie scritte contenenti osservazioni od opposizioni alla
domanda.
La documentazione è a disposizione presso la Provincia di
Cremona – Settore agricoltura e ambiente – Servizio miglioramenti fondiari, acque e calamità, o presso il Comune di Cremona 15 giorni dopo la presente pubblicazione.
Cremona, 13 maggio 2010
Il dirigente del settore:
Andrea Azzoni
[BUR20100638]
[BUR20100636]
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13, comma 11 della l.r. n. 12
dell’11 marzo 2005 e successive modifiche ed integrazioni, si avvisa che con deliberazione del consiglio comunale n. 29 del 9
dicembre 2009, è stato definitivamente approvato il Piano di
Governo del Territorio (PGT) del Comune di Castelvisconti;
Gli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio sono depositati presso la segreteria comunale per consentire la libera visione a chiunque ne abbia interesse;
Gli atti del PGT assumono efficacia dalla data della presente
pubblicazione.
Castelvisconti, 27 aprile 2010
Il responsabile del procedimento:
Roberto Palù
Il segretario comunale:
Giuseppe De Giorgis
Provincia di Cremona – Area agricoltura, ambiente, caccia e
pesca – Domanda presentata dalla Arena s.r.l. intesa ad ottenere la concessione di derivare acqua sotterranea per uso igienico
La Arena s.r.l. in data 26 febbraio 2010 ha presentato una
domanda intesa ad ottenere la concessione di derivare acqua
sotterranea mediante 1 pozzo in Comune di San Giovanni in
Croce posto sul fg. 14 mapp. 54 nella misura di medi mod. 0,001
e massimi mod. 0,032 per uso igienico.
Ufficio competente per il provvedimento finale: Provincia di
Cremona – Settore agricoltura e ambiente – Servizio miglioramenti fondiari, acque e calamità.
Si avvisa che le domande relative a derivazioni tecnicamente
incompatibili con le sopraccitate richieste di concessione dovranno essere presentate entro il termine di trenta giorni dalla
data di pubblicazione del presente avviso, le stesse verranno
considerate concorrenti rispetto alle sopraccitate derivazioni.
Chiunque abbia interesse può visionare le domande in istruttoria e la documentazione tecnica, entro 60 giorni dalla pubblicazione del presente avviso e può presentare all’ufficio istruttore memorie scritte contenenti osservazioni od opposizioni alla
domanda.
La documentazione è a disposizione presso la Provincia di
Cremona – Settore agricoltura e ambiente – Servizio miglioramenti fondiari, acque e calamità, o presso il Comune di San
Giovanni in Croce 15 giorni dopo la presente pubblicazione.
Cremona, 11 maggio 2010
Il dirigente del settore:
Andrea Azzoni
[BUR20100637]
Comune di Ca’ d’Andrea (CR) – Messa a disposizione del Piano
di Governo del Territorio adottato e del Parere Ambientale Motivato
Il responsabile area tecnica,
Vista la l.r. n. 12/05;
Visto il decreto in data 10 dicembre 2009 con cui l’Autorità
Competente VAS e l’Autorità Procedente, esprimevano Parere
Ambientale Motivato;
Vista la d.c.c. n. 9 dell’11 marzo 2010 di adozione del Piano di
Governo del Territorio;
Rende noto che il PGT cosı̀ come adottato, comprensivo di
tutti gli allegati è a disposizione del pubblico presso gli uffici comunali.
I medesimi documenti sono altresı̀ consultabili sul sito web al
percorso www.rup.cr.it – Portale Comuni (area comuni) – Comune di Ca’ d’Andrea.
La consultazione e presentazione di osservazioni sarà possibile
per sessanta giorni di calendario consecutivi a partire dalla
data di pubblicazione del pertinente avviso all’albo pretorio comunale, ancorché sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
Per informazioni rivolgersi all’U.T.C. nelle ore d’ufficio e/o previo appuntamento.
Ca’ d’Andrea, 20 maggio 2010
Il R.A.T.: Simone Cadenazzi
Comune di Cappella Cantone (CR) – Avviso di approvazione
definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13, comma 11 della l.r. n. 12
dell’11 marzo 2005 e successive modifiche ed integrazioni si avvisa che con deliberazione del consiglio comunale n. 39 del 28
novembre 2009, è stata definitivamente approvato il Piano di
Governo del Territorio (PGT) del Comune di Cappella Cantone.
Gli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio sono depositati presso la segreteria comunale per consentire la libera visione a chiunque ne abbia interesse.
Gli atti del PGT assumono efficacia dalla data della presente
pubblicazione.
Cappella Cantone, 5 maggio 2010
Il responsabile del procedimento
segretario comunale generale:
Ennio Zaniboni
[BUR20100639]
Comune di Castelvisconti (CR) – Avviso di approvazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio
[BUR20100640]
Comune di Genivolta (CR) – Avviso di approvazione definitiva
e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio
ai sensi della l.r. n. 12 dell’11 marzo 2005
Il responsabile del procedimento ai sensi e per gli effetti dell’art. 13, comma 11 della l.r. 12 dell’11 marzo 2005 e successive
modifiche ed integrazioni, avvisa:
– che con deliberazione consigliare n. 47 del 27 novembre
2009, è stato approvato definitivamente il Piano di Governo del
Territorio (PGT) del Comune di Genivolta:
– che gli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio sono
depositati presso la segreteria comunale per consentire la libera
visione a chiunque ne abbia interesse;
– che gli atti del PGT assumono efficacia dalla data di pubblicazione dell’avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
Genivolta, 3 giugno 2010
Il responsabile del procedimento:
Camillo Cugini
[BUR20100641]
Comune di Olmeneta (CR) – Avviso di deposito degli atti del
nuovo strumento urbanistico Piano di Governo del Territorio
(PGT) ai sensi dell’art. 13 della l.r 12/2005 e succ. mod
Il responsabile del servizio tecnico ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 della legge regionale 11 marzo 2005 n. 12 e successive
modificazioni ed integrazioni avvisa che con deliberazione consiliare n. 4 del 25 marzo 2010, esecutiva ai sensi di legge, è stato
adottato il PGT del Comune di Olmeneta.
La precitata deliberazione consiliare unitamente a tutti gli elaborati, saranno depositati in libera visione al pubblico nel palazzo comunale, ufficio segreteria negli orari d’ufficio, per trenta
giorni consecutivi a far data dal 3 giugno 2010 compreso.
Le osservazioni e le opposizioni, redatte in triplice copia di cui
una su competente carta da bollo dovranno essere presentate
all’ufficio protocollo del Comune negli orari di apertura entro le
ore 12.00 dell’1 agosto 2010.
Il resp. del servizio area tecnica:
Luigi Agazzi
Bollettino Ufficiale
– 1307 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
[BUR20100642]
[BUR20100645]
Comune di Rivarolo del Re ed Uniti (CR) – Avviso di adozione e
deposito degli atti costituenti variante al Piano del Governo del
Territorio
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 comma 11 della l.r. 11 marzo
2005, n. 12 e successive modificazioni e integrazioni si avvisa
che:
• con deliberazione del consiglio comunale n. 23 del 29 aprile 2010 è stata adottata la 1ª variante semplificata al Piano del
Governo del Territorio (PGT);
• gli atti costituenti la variante sono depositati presso la segreteria comunale per consentire la libera visione a chiunque
ne abbia interesse fino al 9 giugno 2010 e fino 9 luglio 2010 è
possibile effettuare osservazioni.
Il resp. del settore edilizia
ed urbanistica:
Mario Braga
Provincia di Lecco – Settore ambiente ed ecologia – Domanda
presentata dalla Società Hydro Energy Power s.r.l. di richiesta di
variante con aumento della portata di concessione per un nuovo progetto di adeguamento dell’impianto nell’ambito dei lavori di rifacimento della centrale idroelettrica ex Cantoni in Comune di Bellano
La Società Hydro Energy Power s.r.l., con sede legale in piazza
del Grano n. 3 – Bolzano, c.f.: 02523140214 e legale rappresentante signor Ernst Gostner (c.f.: GSTRST62A05A952B), ha presentato in data 6 maggio 2010 un nuovo progetto di adeguamento
dell’impianto nell’ambito dei lavori di rifacimento della centrale
idroelettrica ex Cantoni in Comune di Bellano, a seguito del rinnovo della concessione di derivazione rilasciato con provvedimento n. 43350 del 12 novembre 2007.
Il nuovo progetto è stato presentato nell’ambito della richiesta di variante con aumento della portata di concessione, presentata in data 22 dicembre 2008 e già oggetto di pubblicazione in data 17 febbraio 2010.
Nella nuova documentazione progettuale sono previste alcune modifiche strutturali all’impianto e, in seguito ad un rilevo più
accurato, è stata rettificata la quota del pelo morto a valle
dei meccanismi motori pari a 201,24 m s.l.m. Non viene variata
l’ubicazione dell’opera di presa e dello scarico.
A seguito dell’istanza di variante e del nuovo progetto di adeguamento l’impianto presenterà le seguenti caratteristiche:
portata media di concessione pari a 3600 l/sec, portata massima pari a 7800 l/sec per produrre un salto utile di m 73,76 la
potenza nominale media di Kw 2603,3.
Le modifiche progettuali vengono inquadrate quali varianti
non sostanziali.
L’istruttoria della domanda è condotta dall’ufficio acque del
Settore Ambiente ed Ecologia della Provincia di Lecco, competente anche per il rilascio del provvedimento finale. Della domanda e della relativa documentazione tecnica può essere
presa visione presso l’ufficio Istruttore.
Secondo quanto previsto dall’art. 26 del regolamento regionale 2/2006 eventuali memorie scritte contenenti osservazioni o
opposizioni, dovranno essere presentate al medesimo ufficio
entro 30 (trenta) giorni a partire dalla pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia del presente avviso.
Il presente avviso verrà pubblicato anche sul seguente sito:
http://www.provincia.lecco.it/aggiornamento/acque.
Lecco, 25 maggio 2010
Il dirigente del settore
ambiente ed ecologia:
Luciano Tovazzi
[BUR20100643]
Comune di Romanengo (CR) – Avviso di approvazione definitiva
e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13, comma 11 della l.r. 11 marzo 2005, n. 12 e successive modifiche ed integrazioni si avvisa
che:
– con deliberazione del consiglio comunale n. 75 del 22 dicembre 2009 è stato definitivamente approvato il Piano di Governo del Territorio (PGT);
– gli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio sono depositati presso la segreteria comunale per consentirne la libera
visione a chiunque ne abbia interesse;
– gli atti del PGT assumono efficacia dalla data della presente pubblicazione.
Il responsabile dell’area tecnica:
Silvia Scotti
Provincia di Lecco
[BUR20100644]
Provincia di Lecco – Settore ambiente ed ecologia – Ufficio acque e derivazioni – Domanda presentata dalla Società Ferla Energy s.r.l. intesa ad ottenere la concessione per derivare acqua ad uso idroelettrico (ai sensi del regolamento regionale n. 2
del 24 marzo 2006)
Il sig. Luchino Ferla residente in via A. Moro n. 17 – 26010 Credera Rubbiano (CR), c.f. n. FRLLHN77T15D142J, in qualità di legale rappresentante della Società Ferla Energy s.r.l. avente
sede legale in via dei Cascinotti n. 9 – 26010 Credera Rubbiano
(CR) c.f. 01475020192 e p. IVA 01475020192, ha presentato in
data 22 dicembre 2009 domanda intesa ad ottenere la concessione per derivare dal fiume Lambro in Comune di Nibionno
(LC), al confine con il Comune di Inverigo (CO), in località Gaggio – Molino nuovo, ad uso idroelettrico, una portata media
annua di moduli 49,00 (4900 l/sec) di acqua per produrre sul
salto utile di 1,98 m una potenza nominale media di KW 95,11.
La restituzione è prevista nell’alveo del fiume Lambro, in Comune di Nibionno, al confine con il Comune di Inverigo (CO), in
località Gaggio – Molino nuovo.
L’istruttoria della domanda è condotta dall’ufficio acque e
derivazioni del Settore ambiente ed ecologia della Provincia
di Lecco, competente anche per il rilascio del provvedimento
finale.
Le eventuali domande concorrenti, potranno essere presentate alla Provincia di Lecco, Settore ambiente ed ecologia, Servizio acque, piazza Lega Lombarda n. 4 – 23900 Lecco, entro e
non oltre 30 (trenta) giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso.
Trascorsi i 30 (trenta) giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, potrà essere presa visione, presso l’ufficio istruttore, delle domande e della relativa
documentazione tecnica.
Secondo quanto previsto dall’art. 12, comma 1 del regolamento regionale 2/2006, eventuali memorie scritte contenenti
osservazioni o opposizioni, dovranno essere presentate al medesimo ufficio entro 30 (trenta) giorni dal decorso del precedente termine di 30 giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino
Ufficiale della Regione Lombardia del presente avviso.
Il presente avviso verrà pubblicato anche sul seguente sito:
http://www.provincia.lecco.it/Aggiornamento/acque/.
Lecco, 18 maggio 2010
Il dirigente
del settore ambiente ed ecologia:
Luciano Tovazzi
[BUR20100646]
Comune di Bellano (LC) – Avviso di adozione e deposito atti del
Piano attuativo in variante al PRG per ristrutturazione e recupero
di sottotetto in via per Lecco
Ai sensi e per gli effetti della l.r. n. 23/97 e s.m.i. e della l.r.
n. 12/2005, si avvisa che è depositata presso gli uffici comunali
la delibera di consiglio comunale n. 24 del 30 aprile 2010 di adozione di Piano attuativo in variante al PRG vigente per la libera
visione.
Chiunque nei trenta giorni decorrenti dallo scadere del termine del deposito atti, può presentare osservazioni.
Bellano, 20 maggio 2010
Il resp. dell’area tecnica
edilizia privata e urbanistica:
Stefano Villa
[BUR20100647]
Comune di Bellano (LC) – Avviso di adozione e deposito atti del
Piano attuativo in variante al PRG per ristrutturazione e recupero
di sottotetto in via Carlo Alberto
Ai sensi e per gli effetti della l.r. n. 23/97 e s.m.i. e della l.r.
n. 12/2005, si avvisa che è depositata presso gli uffici comunali
la delibera di consiglio comunale n. 25 del 30 aprile 2010 di adozione di Piano attuativo in variante al PRG vigente per la libera
visione.
Chiunque nei trenta giorni decorrenti dallo scadere del termine del deposito atti, può presentare osservazioni.
Bellano, 20 maggio 2010
Il resp. dell’area tecnica
edilizia privata e urbanistica:
Stefano Villa
[BUR20100648]
Comune di Perego (LC) – Avviso di avvio del procedimento della procedura di VAS ai fini della verifica di esclusione del
– 1308 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Programma Integrato di Intervento presentato dalla società
GA.GE.FIN. s.r.l. con sede in Lecco via Cavour n. 50
Ai sensi e per gli effetti dette disposizioni contenute nellta l.r.
n. 12/05 e s.m.i. in attuazione degli indirizzi generali riportati nella
d.g.r. 8/1563 del 22 dicembre 2005 e del punto 5.9 della d.c.r.
n. VIII/351 del 13 marzo 2007 nonché della d.g.r. n. 8/6420 del
27 dicembre 2007, si avvisa che, con deliberazione della g.c.
n. 6 in data 12 gennaio 2010, è stato avviato il procedimento di
Valutazione Ambientale Strategica (VAS), ai fini della verifica di
esclusione (screening) dalla procedura di VAS della proposta di
PII presentato dalla società GA.GE.FIN. s.r.l. – con sede in Lecco
via Cavour n. 50.
Ai sensi della d.c.r. n. VIII/351 del 13 marzo 2007 ed in applicazione del punto 5.9 della stessa si comunica quanto segue:
• Soggetto proponente: GA.GE.FIN. s.r.l. – con sede in Lecco
via Cavour n. 50;
• Autorità procedente è il Comune di Perego nella persona
dell’arch. Roberto Savoldelli, responsabile del settore tecnico del Comune di Perego;
• Autorità competente è la Commissione Paesistica.
Gli Enti territorialmente interessati e le autorità anche con specifiche competenze in materia ambientate, chiamati a partecipare alla Conferenza di verifica, sono preliminarmente cosı̀ individuati: ASL della Provincia di Lecco, ARPA Lombardia distaccamento di Oggiono, Direzione Regionale per i beni culturali e
paesaggistici della Lombardia, Regione Lombardia Direzione
Generale territorio e urbanistica, Provincia di Lecco Settori viabilità, Protezione Civile, e Settore Territorio, Trasporti, Comuni di
Rovagnate, Sirtori, Montevecchia e Missaglia, Regione Lombardia Ster di Lecco.
La Conferenza di verifica sarà articolata in un’unica seduta,
convocata con successivo avviso pubblicato sul sito Internet
del Comune e attraverso invito diretto ai partecipanti alla Conferenza stessa.
I singoli settori del pubblico interessati all’iter decisionale sono
individuati negli enti pubblici, nelle associazioni culturali, sociali,
di promozione e sviluppo territoriale, nelle organizzazioni rappresentative del mondo dell’industria, del commercio, dell’artigianato e del’agricoltura, negli enti morali e religiosi, nelle associazioni di residenti e in tutti i portatori di interessi diffusi sul territorio
che possano contribuire e consolidare il confronto aperto sul
percorso di definizione del processo di valutazione ambientale.
Pertanto, si invitano i settori della società locale, le organizzazioni e la cittadinanza tutta a partecipare ai momenti di confronto e coinvolgimento che verranno organizzati.
Non si individua alcuna rilevanza possibili effetti transfrontalieri.
Detto avviso viene diffuso mediante pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, all’albo pretorio e sul sito
internet comunale.
Per informazioni e chiarimenti rivolgersi all’arch. Roberto Savoldelli, responsabile dell’area edilizia urbanistica.
Perego, 26 maggio 2010
Autorità procedente:
Roberto Savoldelli
Provincia di Lodi
[BUR20100649]
Provincia di Lodi – Dipartimento tutela territoriale ed ambientale
– Domanda presentata dall’Az. Agricola Cascina Nuova per la
realizzazione di un pozzo ad uso irriguo
La società Az. Agricola Cascina Nuova subentrata all’Az. Agr.
Soresi Luigi e Giordano, con sede a Senna Lodigiana, frazione
Guzzafame, 48, ha presentato in data 17 maggio 2010 con prot.
prov. 15847 le integrazioni necessarie per il proseguo dell’istanza
presentata in data 27 maggio 2004 prot. prov. 22092, per la realizzazione di un pozzo (C.U. LO0314131995) con le seguenti caratteristiche: ubicazione foglio 23, mappale 59 C.T. comune di
Senna Lodigiana, uso irriguo, diametro di 330 mm, limitato al
primo acquifero (28 m profondità), portata media di 2 l/s (0,02
moduli), portata massima pari 40 l/s.
L’ufficio istruttore, competente anche per il provvedimento
finale, è la Provincia di Lodi, Dipartimento Tutela Territoriale ed
Ambientale, U.O. Aria acqua energia, via Fanfulla, n. 14, 26900
Lodi.
Eventuali domande concorrenti potranno essere presentate
all’ufficio istruttore entro il termine perentorio di trenta giorni dal-
la data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
Lodi, 3 giugno 2010
Il dirigente del dipartimento:
Filippo Bongiovanni
[BUR20100650]
Comune di Maccastorna (LO) – Avviso di adozione e deposito
degli atti costituenti il PGT
Il vice sindaco, in qualità di responsabile dell’area tecnica
urbanistica, rende noto che gli atti costituenti il PGT del comune
di Maccastorna, nonché quelli inerenti la relativa procedura di
VAS, sono despositati nella segreteria comunale per 30 (trenta)
giorni consecutivi a far tempo dalla data di pubblicazione del
presente avviso, affinché chiunque ne abbia interesse, possa
prenderne visione negli orari di apertura al pubblico.
Nei successivi 30 (trenta) giorni gli interessati possono presentare osservazioni in carta semplice in duplice copia, di cui una
bollata (C 14,62).
Tali istanze dovranno pervenire all’ufficio protocollo entro e
non oltre le ore 12.00 del trentesimo giorno successivo a quello
di scadenza del termine di deposito.
Gli elaborati sono inoltre pubblicati sul sito istituzionale web
del comune di Maccastorna.
Maccastorna, 3 giugno 2010
Il vice sindaco:
Pietro Frigoli
Provincia di Mantova
[BUR20100651]
Provincia di Mantova – Settore ambiente – Servizio acque, suolo
e protezione civile – Ufficio demanio idrico – Presentazione di
n. 13 istanze di concessione per piccole derivazioni di acque
sotterranee inoltrate da varie ditte elencate nel testo
Il responsabile,
Visto il r.d. 11 dicembre 1933, n. 1775 recante «Testo unico delle disposizioni di legge sulle acque e impianti elettrici»;
Visto il d.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 «Norme in materia ambientale»;
Visto l’art. 3, comma 111 della l.r. 5 gennaio 2000, n. 1 «Riordino del sistema delle autonomie in Lombardia – Attuazione del
d.lgs. 31 marzo 1998, n. 112 “Conferimento di funzioni e compiti
amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti locali, in attuazione del Capo I della legge 5 marzo 1997, n. 59”», come modificata dalla l.r. 12 dicembre 2003, n. 26;
Visto il r.r. 26 marzo 2006, n. 2 «Disciplina dell’uso delle acque
superficiali e sotterranee, dell’utilizzo delle acque ad uso domestico, del risparmio idrico e del riutilizzo dell’acqua in attuazione
dell’art. 52, comma 1, lettera c) della l.r. 12 dicembre 2003,
n. 26»;
Rende noto che:
1) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 54006 del
24 settembre 2008, con Determinazione n. 396 del 18 febbraio
2010, corredata di relativo Disciplinare per uso innaffiamento
area verde, è stata assentita alla ditta «Bottoli Arturo S.p.A.»,
avente sede legale in Comune di Mantova, via Vespucci n. 2,
concessione demaniale di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso innaffiamento area verde, tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà della ditta stessa, catastalmente
censito al fg. 93, mapp. n. 192 del Comune di Mantova, avente
le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,00015 (l/s 0,015);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,023 (l/s 2,3).
2) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 37815
del 2 luglio 2010, con Determinazione n. 616 del 15 marzo 2010,
corredata di relativo Disciplinare per uso industriale, è stata
assentita alla ditta «Caseifico Pironda», avente sede legale in
Comune di Motteggiana, via Matteotti n. 8, concessione demaniale di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso industriale, tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà della
ditta stessa, catastalmente censito al fg. 5, mapp. 123 del Comune di Motteggiana, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,005 (l/s 0,5);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,03 (l/s 3).
3) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 49498 del
27 luglio 2007, con Determinazione n. 416 del 22 febbraio 2010,
corredata di relativo Disciplinare per uso antincendio, è stata
Bollettino Ufficiale
– 1309 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
assentita alla ditta «Colorificio De Franceschi s.n.c.», avente
sede legale in Comune di Bozzolo, via Valzania n. 19, concessione demaniale di piccola derivazione di acque sotterranee ad
uso antincendio, tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà della ditta stessa, catastalmente censito al fg. 7, mapp.
491 del Comune di Bozzolo, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,00031 (l/s 0,031);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,2 (l/s 20).
4) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 15245
del 17 marzo 2009, con Determinazione n. 743 del 2 aprile 2010,
corredata di relativo Disciplinare per uso antincendio, è stata
assentita al «Comune di Asola», avente sede legale in Comune
di Asola, piazza XX Settembre n. 1, concessione demaniale di
piccola derivazione di acque sotterranee ad uso antincendio,
tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà della ditta stessa, catastalmente censito al fg. 27, mapp. 167 del Comune di
Asola, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0.00001 (l/s 0,001);
• portata massima istantanea pari a moduli 0.06 (l/s 6).
5) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 26149
dell’11 maggio 2009, con Determinazione n. 881 del 19 aprile
2010, corredata di relativo Disciplinare per uso industriale e potabile, è stata assentita alla ditta «I.L.CAR.S. s.r.l.», avente sede
legale in Comune di Cavriana, via Guidizzolo n. 25, concessione
demaniale di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso
industriale e potabile, tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di
proprietà della ditta stessa, catastalmente censito al fg. 30,
mapp. 116 del Comune di Cavriana, avente le seguenti carattenistiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,001 (l/s 0,1);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,022 (l/s 2,2).
6) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 5615 del 3
febbraio 2009, con Determinazione n. 485 del 26 febbraio 2010,
corredata di relativo Disciplinare per uso antincendio, è stata
assentita alla ditta «La Suzzarese s.r.l.», avente sede legale in
Comune di Suzzara, Strada Nazionale Cisa km 163 n. 38/C, concessione demaniale di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso antincendio, tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno
di proprietà della ditta stessa, catastalmente censito al fg. 42,
mapp. 490 del Comune di Suzzara, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,0003 (l/s 0,03);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,25 (l/s 25).
7) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 11058 del
25 febbraio 2009, con Determinazione n. 321 del 9 febbraio
2010, corredata di relativo Disciplinare per uso scambio termico,
è stata assentita alla ditta «Sisam Gestione Patrimonio s.r.l.», avente sede legale in Comune di Castel Goffredo, piazza Martiri
della Liberazione n. 26/A/2, concessione demaniale di piccola
derivazione di acque sotterranee ad uso scambio termico, tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà della ditta stessa,
catastalmente censito al fg. 24, mapp. 985 del Comune di Castel Goffredo, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,0139 (l/s 1,39);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,0625 (l/s 6,25).
8) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 1775 del
15 gennaio 2009, con Determinazione n. 925 del 22 aprile 2010,
corredata di relativo Disciplinare per uso «autolavaggio», è stata assentita alla ditta «Vi.B.Oil s.r.l.», avente sede legale in Comune di Viadana, via Mazzini n. 60, concessione demaniale di
piccola derivazione di acque sotterranee ad uso «autolavaggio», tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà della ditta stessa, catastalmente censito al fg. 92, mapp. 785 del Comune di Viadana, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,00015 (l/s 0,015);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,02 (l/s 2).
9) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 57100 del
108 agosto 2008, con Determinazione n. 370 del 16 febbraio
2010, corredata di relativo disciplinare per uso antincendio, è
stata assentita alla ditta F.D.F. di Ferrari Francesco e Dario s.n.c.
avente sede legale in Comune di Guidizzoto (MN), via Vallette,
1/a, concessione demaniale per una piccola derivazione di ac-
que sotterranee ad uso antincendio, tramite n. 1 pozzo ubicato
su terreno di proprietà della stessa ditta, catastalmente censito
al mappale n. 218 del foglio n. 7 del Comune di Guidizzolo (MN),
avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,0013 (l/s 0,13);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,06 (l/s 6,00).
10) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 57100
dell’8 ottobre 2008, con Determinazione n. 371 del 16 febbraio
2010, corredata di relativo disciplinare per uso igienico e innaffiamento aree verdi, è stata assentita alla ditta F.D.F. di Ferrari
Francesco e Dario s.n.c. avente sede legale in Comune di Guidizzolo (MN), via Vallette, 1/a, concessione demaniale per una
piccola derivazione di acque sotterranee ad uso igienico e innaffiamento aree verdi tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di
proprietà della stessa ditta, catastalmente censito al mappale
n. 218 del foglio n. 7 del Comune di Guidizzolo (MN), avente le
seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,000031 (l/s
0,0031);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,12 (l/s 12,00).
11) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 34461
del 13 giugno 2008, con Determinazione n. 385 del 16 febbraio
2010, corredata di relativo disciplinare per uso antincendio, è
stata assentita alla Società agricola Gandolfi Mario e C. s.s., con
sede legale in Comune di Pegognaga, via Ca’ Bruciata, 7/a
concessione demaniale di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso antincendio, tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno
di proprietà della stessa ditta, catastalmente censito al mappale n. 48 del foglio n. 24 del Comune di Pegognaga (MN), avente
le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,00009 (l/s 0,009);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,20 (l/s 20).
12) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 49498
del 27 luglio 2007, con Determinazione n. 416 del 22 febbraio
2010, corredata di relativo Disciplinare per uso antincendio, è
stata assentita alla ditta «Colorificio De Franceschi s.n.c.», avente sede legale in Comune di Bozzolo, via Valzania n. 19, concessione demaniale di piccola derivazione di acque sotterranee
ad uso antincendio, tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà della ditta stessa, catastalmente censito al fg. 7, mapp.
491 del Comune di Bozzolo, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,00031 (l/s 0,031);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,2 (l/s 20).
13) In riferimento all’istanza di cui al prot. Provincia n. 11058
del 25 febbraio 2009, con Determinazione n. 321 del 9 febbraio
2010, corredata di relativo Disciplinare per uso scambio termico,
è stata assentita alla ditta «Sisam Gestione Patrimonio s.r.l.», avente sede legale in Comune di Castel Goffredo, piazza Martiri
della Liberazione n. 26/A/2, concessione demaniale di piccola
derivazione di acque sotterranee ad uso scambio termico, tramite n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà della ditta stessa,
catastalmente censito al fg. 24, mapp. 985 del Comune di Castel Goffredo, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a moduli 0,0139 (l/s 1,39);
• portata massima istantanea pari a moduli 0,0625 (l/s 6,25).
Mantova, 17 maggio 2010
Il responsabile del servizio:
Sandro Bellini
[BUR20100652]
Provincia di Mantova – Settore ambiente – Servizio acque, suolo
e protezione civile – Ufficio demanio idrico – Presentazione di
n. 10 istanze di concessione per piccole derivazioni di acque
sotterranee inoltrate da varie ditte elencate nel testo
Il responsabile,
Visto il r.d. 11 dicembre 1933, n. 1775 recante «Testo unico delle disposizioni di legge sulle acque e impianti elettrici»;
Visto il d.lgs. 3 aprile 2006, n. 152 «Norme in materia ambientale»;
Visto l’art. 3, comma 111 della l.r. 5 gennaio 2000, n. 1 «Riordino del sistema delle autonomie in Lombardia – Attuazione del
d.lgs. 31 marzo 1998, n. 112 “Conferimento di funzioni e compiti
amministrativi dello Stato alle Regioni ed agli Enti locali, in attuazione del Capo I della legge 5 marzo 1997, n. 59”», come modificata dalla l.r. 12 dicembre 2003, n. 26;
– 1310 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Visto il r.r. 26 marzo 2006, n. 2 «Disciplina dell’uso delle acque
superficiali e sotterranee, dell’utilizzo delle acque ad uso domestico, del risparmio idrico e del riutilizzo dell’acqua in attuazione
dell’art. 52, comma 1, lettera c) della l.r. 12 dicembre 2003,
n. 26»;
Rende noto che:
1) In data 12 marzo 2010 prot. Provincia n. 13868, il sig. Depuydt Nicolas, residente a Parma, località Mariano, via Serra, 1,
in qualità di legale rappresentante della ditta «Lactosiero Italia
S.p.A.», con sede legale in Comune di Bozzolo, via Giuseppina,
15 ha presentato istanza di diminuzione della portata della concessione per piccola derivazione di acque sotterranee ad uso
industriale rilasciata con decreto n. 2186 dell’1 febbraio 2001,
mediante 5 pozzi ubicati al fg. 11, mapp. 44 del Comune di
Bozzolo, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera, calcolata sull’anno solare, non
superiore a mod. 0,40 (l/s 40) e max istantanea pari a mod.
0,50 (l/s 50);
• volume annuo derivato mc 1.087.900;
• scarico delle acque reflue in corso d’acqua superficiale.
2) In data 30 ottobre 2009 prot. Provincia n. 58513, il sig. Nando Bambini, in qualità di legale rappresentante della ditta «I
Ciclamini s.r.l.», con sede legale in Comune di Quistello, via Romei n. 48, ha presentato istanza di concessione per piccola derivazione di acque sotterranee ad uso antincendio e innaffiamento aree destinate a verde mediante costruzione di n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà dei Comune di Quistello, con
sede legale in Comune di Quistello, piazza Matteotti n. 1, al fg.
n. 23, mapp. n. 113 del Comune di Quistello, avente le seguenti
caratteristiche:
• portata media giornaliera, calcolata sull’anno solare, non
superiore a mod. 0,0019 (l/s 0,19) e max istantanea pari a
mod. 0,083 (l/s 8,3);
• volume annuo derivato mc 6000;
• restituzione delle acque negli strati superficiali del sottosuolo.
3) In data 10 maggio 2010 prot. Provincia n. 25693, il sig. Enrico
Brentaro, legale rappresentante della ditta «Immobiliari Dogana
Nuova s.r.l.», ha presentato istanza di concessione per piccola
derivazione di acque sotterranee di n. 1 pozzo ad uso potabile
su terreno di proprietà al fg. 31, mapp. 356 del Comune di Goito
avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera pari a 0,044 l/s e massima istantanea pari 5 l/s;
• volume annuo derivato mc 1400;
• restituzione delle acque in pubblica fognatura.
4) In data 14 aprile 2010 prot. Provincia n. 19927, il sig. Zanini
Stefano, residente in Comune di San Benedetto Po, via Bardelle
n. 110, in qualità di legale rappresentante dell’omonima Azienda Agricola, ha presentato istanza di concessione per piccola
derivazione di acque sotterranee ad uso antincendio, mediante la costruzione di n. 1 pozzo, ubicato su terreno di proprietà,
di cui al foglio n. 5, mappale n. 478 del Comune di San Benedetto Po, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera, calcolata sull’anno solare, non
superiore a mod. 0,000016 (l/s 0,0016) e massima istantanea
pari a mod. 0,048 (l/s 4,8);
• volume annuo derivato mc 50 (considerando n. 3 prove
annuali);
• restituzione delle acque in sistema fognante.
5) In data 30 marzo 2010 prot. Provincia n. 17401, il sig. Thun
Hohenstein Peter, in qualità di legale rappresentante della ditta
«Thun Logistics s.r.l.», con sede legale in Comune di Bolzano, via
Galvani n. 29, ha presentato istanza di concessione per piccola
derivazione di acque sotterranee ad uso innaffiamento aree
destinate a verde mediante costruzione di n. 2 pozzi ubicati su
terreno di proprietà al fg. n. 94, mapp. n. 342 del Comune di
Mantova, aventi ognuno le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera, calcolata sull’anno solare, non
superiore a mod. 0,0032 (l/s 0,32) e massima istantanea pari
a mod. 0,06 (l/s 6);
• volume annuo derivato mc 10000;
• restituzione delle acque negli strati superficiali del sottosuolo.
6) In data 27 aprile 2010 prot. Provincia n. 22774, il sig. Ceccardi Pier Luigi, in qualità di legale rappresentante della ditta «Raccorderie Metalliche S.p.A.», con sede legale in Comune di Marcaria, Strada Sabbionetana n. 59, ha presentato istanza di concessione per piccola derivazione di acque sotterranee ad uso
igienico mediante costruzione di n. 1 pozzo ubicato su terreno
di proprietà al fg. n. 59, mapp. n. 46 del Comune di Marcaria,
avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera, calcolata sull’anno solare, non
superiore a mod. 0,0002 (l/s 0,02) e max istantanea pari a
mod. 0,033 (l/s 3,3);
• volume annuo derivato mc 600;
• restituzione delle acque in pubblica fognatura.
7) In data 27 aprile 2010 prot. Provincia n. 22766, il sig. Ceccardi Pier Luigi, in qualità di legale rappresentante della ditta «Raccorderie Metalliche S.p.A.», con sede legale in Comune di Marcaria, Strada Sabbionetana n. 59, ha presentato istanza di concessione per piccola derivazione di acque sotterranee ad uso
antincendio mediante costruzione di n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà al fg. n. 59, mapp. n. 46 del Comune di Marcaria, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera, calcolata sull’anno solare non
superiore a mod. 0,000023 (l/s 0,0023) e max istantanea pari
a mod. 0,2 (l/s 20);
• volume annuo derivato mc 30;
• restituzione delle acque in C.I.S.
8) In data 16 aprile 2010 prot. Provincia n. 20720, il sig. Fausto
Sanguanini, in qualità di legale rappresentante del «Comune di
Mantova», con sede legale in Comune di Mantova, via Roma
n. 39, ha presentato istanza di concessione per piccola derivazione di acque sotterranee ad uso innaffiamento aree destinate
a verde mediante costruzione di n. 1 pozzo ubicato su terreno
di proprietà al fg. n. 7, mapp. n. 485 del Comune di Mantova,
avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera, calcolata sull’anno solare, non
superiore a mod. 0,0028 (l/s 0,28) e max istantanea pari a
mod. 0,0638 (l/s 6,38);
• volume annuo derivato mc 9008;
• restituzione delle acque negli strati superficiali del suolo.
9) In data 23 aprile 2010 prot. Provincia n. 22144, il sig. Riko
Graepel, in qualità di legale rappresentante della ditta «Graepel Italiana S.p.A.», con sede legale in Comune di Sabbioneta,
via Fondi n. 13/A, ha presentato istanza di concessione per piccola derivazione di acque sotterranee ad uso igienico mediante costruzione di n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà al fg.
n. 44, mapp. n. 40 del Comune di Sabbioneta, avente le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera, calcolata sull’anno solare, non
superiore a mod. 0,00015 (l/s 0,015) e max istantanea pari
a mod. 0,01 (l/s 1);
• volume annuo derivato mc 450;
• restituzione delle acque in pubblica fognatura.
10) In data 16 marzo 2010 prot. Provincia n. 14580, il sig. Nicola
Leoni, in qualità di Sindaco del Comune di Gazoldo degli Ippoliti, con sede legale in Comune di Gazoldo degli Ippoliti, via Marconi n. 126, ha presentato istanza di concessione per piccola
derivazione di acque sotterranee ad uso antincendio mediante
costruzione di n. 1 pozzo ubicato su terreno di proprietà al fg.
n. 9, mapp. n. 136 del Comune di Gazoldo degli Ippoliti, avente
le seguenti caratteristiche:
• portata media giornaliera, calcolata sull’anno solare, non
superiore a mod. 0,000004 (l/s 0,0004) e massima istantanea
pari a mod. 0,125 (l/s 12,5);
• volume annuo derivato mc 13,5;
• restituzione delle acque negli strati superficiali del suolo.
L’ufficio competente all’istruttoria è l’ufficio demanio idrico
del Servizio acque, suolo e protezione civile della Provincia di
Mantova.
L’ufficio competente per il provvedimento finale è l’ufficio demanio idrico del Servizio acque, suolo e protezione civile della
Provincia di Mantova.
La presentazione delle eventuali domande in concorrenza
dovrà avvenire entro e non oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia del presente avviso.
Bollettino Ufficiale
– 1311 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Chiunque abbia interesse può visionare la domanda in istruttoria e la documentazione tecnica, dopo che siano trascorsi 30
giorni dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della
Regione Lombardia del presente avviso, e presentare all’ufficio
istruttore, entro i successivi 30 giorni, memorie scritte contenenti
osservazioni od opposizioni alla domanda.
Il presente avviso sarà pubblicato sul sito telematico della Provincia.
Mantova, 17 maggio 2010
Il responsabile del servizio:
Sandro Bellini
[BUR20100653]
Provincia di Mantova – Avviso pubblico per la realizzazione di
politiche attive nel campo della disabilità – Azioni di sistema
Piano Disabili 2010 «Consolidamento della rete per una programmazione territoriale di distretto»
La Provincia di Mantova con delibera di giunta provinciale
n. 4 del 21 gennaio 2010 ha approvato il Piano Provinciale 20102012 per l’inserimento lavorativo delle persone disabili a valere
sul Fondo Regionale per l’occupazione di cui all’art. 7 della l.r.
n. 13 del 2003.
Con determina n. 1248 del 20 maggio 2010 il dirigente del Settore Servizi alla Persona e alla Comunità ha approvato l’avviso
pubblico per la realizzazione di politiche attive nel campo della
disabilità – Azioni di sistema Piano Disabili 2010 «Consolidamento
della rete per una programmazione territoriale di distretto».
Il testo integrale del bando è reperibile all’indirizzo web:
http://sintesi.provincia.mantova.it/portale>piano provinciale disabili.
Le informazioni tecniche possono richiedersi all’ufficio disabili
collocamento categorie protette in via Gandolfo n. 13, 46100
Mantova – tel. 0376-432562 – fax 0376-432563 indirizzo e-mail [email protected]
Mantova, 21 maggio 2010
Il dirigente:
Gianni Petterlini
[BUR20100654]
Comune di Guidizzolo (MN) – Avviso di pubblicazione e deposito della variante al PRGC vigente: Variante P.L. Delmenico
Il responsabile del servizio tecnico,
Vista la delibera di c.c. 21 del 4 maggio 2010 e relativi elaborati tecnici con oggetto «Approvazione definitiva variante al
PRGC vigente ai sensi dell’art. 25 della l.r. n. 12/2005. Variante
P.L. Delmenico. Monetizzaziione aree non cedute»;
Vista la l.r. 23/97 art. 3 comma 5, e l.r. 12/05 art. 25 e s.m. e i.;
Rende noto che gli elaborati relativi all’oggetto «Approvazione definitiva variante al PRGC vigente ai sensi dell’art. 25 della
l.r. n. 12/2005 e s.m. Variante P.L. Delmenico. Monetizzaziione
aree non cedute» di cui alla delibera di consiglio comunale
n. 21 del 4 maggio 2010 sono depositati presso la segreteria comunale in libera visione al pubblico e vi rimarranno per tutto il
periodo della loro validità.
Guidizzolo, 25 maggio 2010
Il responsabile del servizio tecnico:
Alessandra Madella
[BUR20100655]
Comune di Quistello (MN) – Errata corrige «Richiesta di verifica
di assoggettabilità a VIA della Regione Lombardia presentata
dalla società I.G.O.P. s.r.l. – Antonimina (RC)», pubblicata sul
Bollettino Ufficiale Serie Editoriale Inserzioni e Concorsi n. 21 del
26 maggio 2010
Si comunica che la società che ha presentato la richiesta di
verifica di assoggettabilità a VIA di cui all’oggetto, è la società
I.C.O.P. s.r.l. – Antonimina e non la Società I.G.O.P. s.r.l. – come
erroneamente pubblicato.
[BUR20100656]
Comune di Sustinente (MN) – Avviso di deposito approvazione
Piano di Governo del Territorio del Comune di Sustinente
Il responsabile del servizio tecnico, vista la l.r. 12/2005 rende
noto:
– che con deliberazione di c.c. n. 46 del 12 dicembre 2009 è
stato approvato il Piano di Governo del Territorio del Comune
di Sustinente;
– che i relativi atti ed elaborati, unitamente alla richiamata
deliberazione consiliare, sono depositati in libera visione al pubblico presso l’ufficio segreteria;
– che la variante assumerà efficacia dalla data di pubblica-
zione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione
Lombardia.
Sustinente, 2 marzo 2010
Il resp. del servizio tecnico-generale:
Monica Bianchini
Provincia di Milano
[BUR20100657]
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive –
Avviso di domanda presentata dalla società Cosmo Hotel S.p.A.
intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso pompa di calore
La società Cosmo Hotel S.p.A., con sede legale in Vimercate,
via Torri Bianche n. 4, ha presentato istanza Prot. Prov. di Milano
n. 69117/2010 del 31 marzo 2010 intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione per derivare una portata complessiva massima di 49 l/s di acqua pubblica sotterranea ad uso
pompa di calore, mediante n. 5 pozzi di cui 2 di presa e 3 di
resa siti nel foglio 350 e mappale 131 in Comune di Milano.
L’ufficio istruttore e competente per il provvedimento finale è
la Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive
– Servizio acque sotterranee e banche dati idriche – corso di
Porta Vittoria 27 – 20122 Milano.
Eventuali domande concorrenti o incompatibili con la sopraccitata richiesta potranno essere presentate all’ufficio istruttore, entro il termine perentorio di trenta giorni dalla presente
pubblicazione.
Chiunque abbia interesse può visionare la domanda e la documentazione tecnica e può presentare memorie scritte contenenti osservazioni od opposizioni alla domanda entro ulteriori 30
giorni dal termine sopraindicato.
Il presente avviso verrà pubblicato in sintesi anche nel seguente sito: http://www.provincia.milano.it/ambiente/acque/
sotterranee.shtml.
Il responsabile del procedimento:
Cristina Arduini
[BUR20100658]
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive
– Decreto di concessione rilasciata al Comune di Gessate per
derivare acqua pubblica sotterranea per uso area a verde
Ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall’art. 43 del regolamento regionale n. 2 del 24 marzo 2006 e della d.g.r.
n. 6/47582 del 29 dicembre 1999 la Provincia di Milano – Settore
risorse idriche e attività estrattive – Servizio acque sotterranee e
banche dati idriche – corso di Porta Vittoria 27 – 20122 Milano
ha rilasciato il seguente decreto di concessione n. 217/10 R.G.
5419/10 del 14 maggio 2010 al Comune di Gessate, con sede
legale in piazza Municipio n. 1 a Gessate, per derivare una portata complessiva di 2,5 l/s di acqua pubblica sotterranea per
uso area a verde, mediante 1 pozzo sito nel foglio 8 mappale
138 in Comune di Gessate – ID Pratica MI03152672010.
Il presente avviso verrà pubblicato in sintesi anche nel seguente sito: http://www.provincia.milano.it/ambiente/acque/
sotterranee.shtml.
Il responsabile del procedimento:
Cristina Arduini
[BUR20100659]
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive –
Decreto di concessione rilasciata alla società Dolce & Gabbana s.r.l. per derivare acqua pubblica sotterranea per uso pompa
di calore
Ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall’art. 43 del regolamento regionale n. 2 del 24 marzo 2006 e della d.g.r.
n. 6/47582 del 29 dicembre 1999 la Provincia di Milano – Settore
risorse idriche e attività estrattive – Servizio acque sotterranee e
banche dati idriche – corso di Porta Vittoria 27 – 20122 Milano
ha rilasciato il seguente decreto di concessione n. 215/10 R.G.
5364/10 del 13 maggio 2010 alla società Dolce & Gabbana s.r.l.,
con sede legale in viale Piave n. 22 a Milano, per derivare una
portata complessiva di 30 (15 + 15) l/s di acqua pubblica sotterranea per uso pompa di calore, mediante n. 4 pozzi 2 di presa
e 2 di resa siti nel foglio 354 (presa e resa) e mappale 37 (presa
e resa) in Comune di Milano – ID Pratica MI03149152009.
Il presente avviso verrà pubblicato in sintesi anche nel seguente sito: http://www.provincia.milano.it/ambiente/acque/
sotterranee.shtml.
Il responsabile del procedimento:
Cristina Arduini
– 1312 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
[BUR20100660]
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive –
Decreto di concessione rilasciata alla società Cellini s.r.l. per
derivare acqua pubblica sotterranea per uso igienico sanitario
Ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall’art. 43 del regolamento regionale n. 2 del 24 marzo 2006 e della d.g.r.
n. 6/47582 del 29 dicembre 1999 la Provincia di Milano – Settore
risorse idriche e attività estrattive – Servizio acque sotterranee e
banche dati idriche – corso di Porta Vittoria 27 – 20122 Milano
ha rilasciato il seguente decreto di concessione n. 218/10 R.G.
5421/10 del 14 maggio 2010 alla società Cellini s.r.l., con sede
legale in via Manzoni n. 45 a Milano, per derivare una portata
complessiva di 1 l/s di acqua pubblica sotterranea per uso igienico sanitario, mediante 1 pozzo sito nel foglio 1, mappale 1020
in Comune di Cambiago – ID Pratica MI03149142009.
Il presente avviso verrà pubblicato in sintesi anche nel seguente sito: http://www.provincia.milano.it/ambiente/acque/
sotterranee.shtml.
Il responsabile del procedimento:
Cristina Arduini
[BUR20100661]
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive –
Avviso di domanda presentata dalla società Tassi & Tassi s.r.l.
intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso pompa di calore
La società Tassi & Tassi s.r.l., con sede legale in Milano, via
Durini n. 14, ha presentato istanza Prot. Prov. di Milano
n. 78561/2010 del 16 aprile 2010 intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione per derivare una portata complessiva
massima di 3,5 l/s di acqua pubblica sotterranea ad uso pompa
di calore, mediante n. 1 pozzo sito nel foglio 64 e mappale
51/161/162 in Comune di Peschiera Borromeo.
L’ufficio istruttore e competente per il provvedimento finale è
la Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive
– Servizio acque sotterranee e banche dati idriche – corso di
Porta Vittoria 27 – 20122 Milano.
Eventuali domande concorrenti o incompatibili con la sopraccitata richiesta potranno essere presentate all’ufficio istruttore, entro il termine perentorio di trenta giorni dalla presente
pubblicazione.
Chiunque abbia interesse può visionare la domanda e la documentazione tecnica e può presentare memorie scritte contenenti osservazioni od opposizioni alla domanda entro ulteriori 30
giorni dal termine sopraindicato.
Il presente avviso verrà pubblicato in sintesi anche nel seguente sito: http://www.provincia.milano.it/ambiente/acque/
sotterranee.shtml.
Il responsabile del procedimento:
Cristina Arduini
[BUR20100662]
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive –
Avviso di domanda presentata dalla società Lombarda Spurghi
s.r.l. intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione di
acque sotterranee ad uso industriale
La società Lombarda Spurghi s.r.l., con sede legale in Gaggiano, via della Meccanica n. 4 frazione Vigano, ha presentato
istanza Prot. Prov. di Milano n. 12042/2010 del 19 gennaio 2010
intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione per
derivare una portata complessiva massima di 3 l/s di acqua
pubblica sotterranea ad uso industriale, mediante n. 1 pozzo
sito nel foglio 24 e mappale 453 in Comune di Gaggiano.
L’ufficio istruttore e competente per il provvedimento finale è
la Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive
– Servizio acque sotterranee e banche dati idriche – corso di
Porta Vittoria 27 – 20122 Milano.
Eventuali domande concorrenti o incompatibili con la sopraccitata richiesta potranno essere presentate all’ufficio istruttore, entro il termine perentorio di trenta giorni dalla presente
pubblicazione.
Chiunque abbia interesse può visionare la domanda e la documentazione tecnica e può presentare memorie scritte contenenti osservazioni od opposizioni alla domanda entro ulteriori 30
giorni dal termine sopraindicato.
Il presente avviso verrà pubblicato in sintesi anche nel seguente sito: http://www.provincia.milano.it/ambiente/acque/
sotterranee.shtml.
Il responsabile del procedimento:
Cristina Arduini
[BUR20100663]
Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive –
Avviso di domanda presentata dalla società Mare S.p.A. intesa
ad ottenere la concessione di piccola derivazione di acque sotterranee ad uso industriale
La società Mare S.p.A., con sede legale in Milano, via S.A.M.
Zaccaria n. 1, ha presentato istanza Prot. Prov. di Milano
n. 31744/2010 dell’11 febbraio 2010 intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione per derivare una portata complessiva massima di 20 l/s di acqua pubblica sotterranea ad uso
industriale, mediante n. 1 pozzo sito nel foglio 1 e mappale 109
in Comune di Ossona.
L’ufficio istruttore e competente per il provvedimento finale è
la Provincia di Milano – Settore risorse idriche e attività estrattive
– Servizio acque sotterranee e banche dati idriche – corso di
Porta Vittoria 27 – 20122 Milano.
Eventuali domande concorrenti o incompatibili con la sopraccitata richiesta potranno essere presentate all’ufficio istruttore, entro il termine perentorio di trenta giorni dalla presente
pubblicazione.
Chiunque abbia interesse può visionare la domanda e la documentazione tecnica e può presentare memorie scritte contenenti osservazioni od opposizioni alla domanda entro ulteriori 30
giorni dal termine sopraindicato.
Il presente avviso verrà pubblicato in sintesi anche nel seguente sito: http://www.provincia.milano.it/ambiente/acque/
sotterranee.shtml.
Il responsabile del procedimento:
Cristina Arduini
[BUR20100664]
Comune di Baranzate (MI) – Avviso di adozione e deposito del
Regolamento Edilizio Comunale
Si rende noto ai sensi e per gli effetti degli artt. 14 e 29 della
l.r. n. 12 del 2005 e ss.mm., che:
– con deliberazione n. 25 del 27 aprile 2010 del consiglio comunale è stato adottato il «Regolamento Edilizio Comunale»;
– la suddetta deliberazione, esecutiva nelle forme di legge e
comprensiva degli allegati, sarà depositata per quindici giorni
consecutivi decorrenti dalla pubblicazione del presente avviso
sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, affinché chiunque possa prenderne liberamente visione presso la sede municipale di via Conciliazione 19 – segreteria area gestione del territorio nei seguenti orari: dal lunedı̀ al venerdı̀, dalle ore 9.00 alle
ore 12.00. La documentazione è inoltre consultabile sul sito internet www.comune.baranzate.mi.it;
– chiunque può presentare osservazioni agli atti depositati,
redatte in duplice copia di cui una in bollo compresi gli eventuali allegati, presso la sede municipale di via Conciliazione 19 –
ufficio protocollo entro e non oltre le ore 12.00 del quindicesimo
giorno successivo alla scadenza del periodo di deposito.
Il termine è perentorio, le osservazioni che pervenissero oltre
tale termine non saranno prese in considerazione.
Baranzate, 21 maggio 2010
Il responsabile
dell’area gestione del territorio:
Sonia Pagnacco
[BUR20100665]
Comune di Baranzate (MI) – Avviso di adozione e deposito della
variante alle Norme Tecniche di Attuazione del vigente Piano
Regolatore Generale
Si rende noto ai sensi e per gli effetti dell’art. 25 della l.r. n. 12
del 2005 e ss.mm., che:
– con deliberazione n. 27 del 27 aprile 2010 del consiglio comunale è stata adottata la «Variante agli artt. 34, 36, 37-bis e
indice delle vigenti NTA del PRG, ai sensi dell’art. 2, lett. i) della
l.r. n. 23/1997 e dell’art. 25 della l.r. n. 12 del 2005 e ss.mm.»;
– la suddetta deliberazione, esecutiva nelle forme di legge
e comprensiva degli allegati, sarà depositata per trenta giorni
consecutivi decorrenti dalla pubblicazione del presente avviso
sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, affinché chiunque possa prenderne liberamente visione presso la sede municipale di via Conciliazione 19 – segreteria area gestione del territorio nei seguenti orari: dal lunedı̀ al venerdı̀, dalle ore 9.00 alle
ore 12.00. La documentazione è inoltre consultabile sul sito internet www.comune.baranzate.mi.it;
– chiunque può presentare osservazioni agli atti depositati,
redatte in duplice copia di cui una in bollo compresi gli eventuali allegati, presso la sede municipale di via Conciliazione 19
– ufficio protocollo entro e non oltre le ore 12.00 del trentesimo
giorno successivo alla scadenza del periodo di deposito.
Bollettino Ufficiale
– 1313 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Il termine è perentorio, le osservazioni che pervenissero oltre
tale termine non saranno prese in considerazione.
Baranzate, 21 maggio 2010
Il responsabile
dell’area gestione del territorio:
Sonia Pagnacco
[BUR20100666]
TERNA – Rete Elettrica Nazionale S.p.A. – Area Operativa Trasmissione di Milano – Avviso di autorizzazione alla realizzazione
dei raccordi a 132 kV in entra esci dalla cabina di sezionamento
a 132 kV denominata «utente Giva»
Ai sensi e per gli effetti della legge 7 agosto 1990 n. 241 e
dell’art. 52/ter del d.lgs. n. 330 del 27 dicembre 2004 e del vigente d.P.R. 8 giugno 2001 n. 327 «Testo unico sulle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazioni per pubblica
utilità» rende noto:
– che con riferimento alla procedura autorizzativa per la realizzazione dei raccordi a 132 kV in entra esci dalla cabina di
sezionamento a 132 kV denominata «utente Giva», all’esistente
elettrodotto a 132 kV «Pessina-Asola», nei Comuni di Casalromano e Canneto sull’Oglio in provincia di Mantova;
– che questa Società ha inoltrato istanza al Ministero dello
Sviluppo Economico e al Ministero dell’Ambiente per l’adozione
dell’atto che autorizzi l’opera in argomento, avente dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza dell’opera.
La TERNA ha richiesto alle amministrazione comunali in parola,
la pronuncia motivata sull’opera in oggetto e l’apposizione sulle
aree interessate dai lavori del vincolo preordinato all’esproprio
(asservimento), ai sensi del sopra citato d.P.R. 327/01.
Con l’intervenuta autorizzazione, le opere saranno dichiarate
inamovibili e ad esse non si applicheranno le disposizioni previste dal 4º e 5º comma dell’art. 122 del t.u. 1775/33.
Chiunque ne possa avere interesse, ai sensi della normativa
sopra citata, è invitato a prendere conoscenza degli anzidetti
atti, e se lo ritenesse necessario può presentare eventuali osservazioni indirizzandole Ministero dello Sviluppo – Dipartimento per
l’Energia – D.G. per l’Energia Nucleare le Energie Rinnovabili e
l’efficienza energetica – Divisione III – Reti Elettriche – via Molise,
2 – 00187 Roma; o presso la stessa segreteria comunale entro i
trenta giorni successivi all’avvenuta simultanea pubblicazione
del presente avviso all’albo pretorio e sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
[BUR20100667]
TERNA – Rete Elettrica Nazionale S.p.A. – Area Operativa Trasmissione di Milano – Istanza preordinata all’adozione dell’atto
di autorizzazione alla costruzione con dichiarazione di pubblica
utilità, indifferibilità e urgenza dell’opera della Variante aerea in
ingresso alla «C.S. Valletta» dell’elettrodotto a 132 kV «Suzzara
C.P. – C.S. Suzzara – C.S. Valletta» in Comune di Suzzara
Ai sensi e per gli effetti della legge 7 agosto 1990 n. 241 e
dell’art. 52/ter del d.lgs. n. 330 del 27 dicembre 2004 e del vigente d.P.R. 8 giugno 2001 n. 327, «Testo unico sulle disposizioni legislative e regolamentari in materia di espropriazioni per pubblica
utilità»;
Variante aerea in ingresso alla «C.S. Valletta» dell’elettrodotto
a 132 kV «Suzzara C.P. – C.S. Suzzara – C.S. Valletta» in Comune
di Suzzara provincia di Mantova.
RENDE NOTO
La Terna S.p.A., ha inoltrato istanza al Ministero dello Sviluppo
Economico e al Ministero dell’Ambiente – preordinata all’adozione dell’atto di autorizzazione alla costruzione con dichiarazione di pubblica utilità, indifferibilità e urgenza dell’opera.
Inoltre, ha richiesto all’amministrazione comunale, in parola,
la pronuncia motivata sull’opera in oggetto e l’apposizione, sulle aree interessate dall’opera, dei vincolo preordinato all’esproprio (asservimento), ai sensi del sopra citato d.P.R. 327/01.
Con l’intervenuta autorizzazione, l’opera sarà dichiarata inamovibile, e ad essa, non si applicheranno le disposizioni previste
dal comma 4º e 5º dell’art. 122 del t.u. 1775/33.
Chiunque ne possa avere interesse, ai sensi della normativa
suddetta, è invitato a prendere conoscenza degli atti progettuali, e se lo ritenesse utile, può presentare eventuali osservazioni
indirizzandole al Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione
Generale per l’Energia Nucleare le Energie Rinnovabili e l’Efficienza Energetica – Divisione III – Reti elettriche – via Molise, 2
(00187) Roma; o presso la stessa segreteria comunale entro i
trenta giorni successivi all’avvenuta pubblicazione del presente
avviso all’albo pretorio e sul Bollettino Ufficiale della Regione
Lombardia.
Il responsabile: P. Zanni
Provincia di Monza e della Brianza
[BUR20100668]
Provincia di Monza e Brianza – Settore ambiente, agricoltura –
Avviso di domanda intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione di acque sotterranee presentata dalla società L’Italiana Aromi s.r.l. ad uso pompe di calore
Il sig. Tirelli Pietro Bruno, in qualità di legale rappresentante
della società L’Italiana Aromi s.r.l. con sede legale in Carate
Brianza, ha presentato istanza Prot. Prov. n. 8983/9.8/2009/133
del 4 novembre 2009 intesa ad ottenere la concessione per derivare una portata complessiva di 20,08 l/s di acqua pubblica
sotterranea ad uso pompe di calore, mediante n. 2 pozzi siti nel
foglio 17, mappale 31 in Comune di Carate Brianza.
L’ufficio istruttore e competente per il provvedimento finale è
la Provincia di Monza e Brianza – Settore ambiente, agricoltura
– via Napoleone Bonaparte, 2 – 20052 Limbiate (MB).
Chiunque abbia interesse può visionare la domanda e la documentazione tecnica presso gli uffici comunali e presso l’ufficio
istruttore; presso il medesimo ufficio istruttore si possono presentare memore scritte contenenti osservazioni od opposizioni alla
domanda entro 30 giorni dalla presente pubblicazione.
Il responsabile del procedimento:
Fabio Lopez Nunes
[BUR20100669]
Provincia di Monza e Brianza – Settore ambiente, agricoltura –
Avviso di domanda intesa ad ottenere la concessione di piccola derivazione di acque sotterranee, presentata dalla società
CEM Ambiente S.p.A. per uso irriguo
Il sig. Massimo Petti, in qualità di legale rappresentante della
società CEM Ambiente S.p.A. con sede legale in Cavenago
Brianza, località Cascina Sofia, ha presentato istanza Prot. Prov.
n. 7793/09 del 27 ottobre 2009 intesa ad ottenere la concessione per derivare una portata complessiva di 11,25 l/s di acqua
pubblica sotterranea per uso irriguo, mediante n. 1 pozzo sito
nel foglio 19 mappale 98 in Comune di Cavenago Brianza.
L’ufficio istruttore e competente per il provvedimento finale è
la Provincia di Monza e Brianza – Settore ambiente, agricoltura
– via Napoleone Bonaparte, 2 – 20052 Limbiate (MB).
Chiunque abbia interesse può visionare la domanda e la documentazione tecnica presso gli uffici comunali e presso l’ufficio
istruttore; presso il medesimo ufficio istruttore si possono presentare memorie scritte contenenti osservazioni od opposizioni alla
domanda entro il 30 giorni dalla presente pubblicazione.
Il responsabile del procedimento:
Fabio Lopez Nunes
[BUR20100670]
Comune di Biassono (MB) – Avviso d’asta pubblica per la cessione della farmacia comunale
Il 23 giugno 2010, alle ore 11.00, nella sala consiliare presso il
municipio di Biassono in via San Martino 9, si terrà l’asta pubblica di cui all’art. 73 lett. c) del r.d. n. 827/1924, per la totale cessione della titolarità della farmacia comunale.
Termine di presentazione offerte: ore 10.00 del 23 giugno 2010.
Importo a base d’asta: C 3.000.000,00.
È previsto l’esercizio della prelazione a favore dei dipendenti
farmacisti, nei modi e nelle forme indicate nel bando medesimo.
Il testo integrale del bando, gli allegati e la documentazione
complementare sono disponibili presso l’ufficio segreteria e
presso l’ufficio relazioni con il cittadino negli orari di apertura al
pubblico.
Tutti gli atti sono altresı̀ visionabili e scaricabili dal sito internet
dell’ente: www.biassono.org.
Responsabile del procedimento: dott. Francesco Miatello (tel.
039220101 – fax 0392201076).
Biassono, 19 maggio 2010
Il direttore generale:
Francesco Miatello
[BUR20100671]
Comune di Bovisio Masciago (MB) – Adozione degli atti di variante al vigente PGT (Piano di Governo del Territorio)
Il responsabile del settore pianificazione e tutela del territorio,
Vista la legge regionale 11 marzo 2005, n. 12 e successive modifiche ed integrazioni;
Vista la deliberazione di consiglio comunale n. 12 del 24 maggio 2010 di adozione degli atti costituenti la variante al vigente
– 1314 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Piano di Governo del Territorio (Documento di Piano e Piano dei
Servizi);
Avvisa che, a far corso dal giorno 25 maggio 2010, e per un
periodo continuativo di giorni trenta, gli atti di variante al vigente PGT sono depositati presso la segreteria generale del Comune di Bovisio Masciago in libera visione al pubblico dal lunedı̀ al
venerdı̀, dalle ore 9.00 alle ore 12.00; il lunedı̀, il mercoledı̀ ed il
giovedı̀, dalle ore 14.30 alle ore 17.30, nonché pubblicati per la
consultazione sul sito internet del comune: www.comune.bovisiomasciago.mb.it.
Avvisa altresı̀ che, ai sensi della sopra citata disposizione,
chiunque potrà, nei trenta giorni successivi al periodo di deposito degli atti presso la segreteria generale, e cioè entro le ore
12.00 del 23 luglio 2010, presentare le proprie osservazioni, in
duplice copia, riguardanti esclusivamente gli ambiti oggetto di
variante, al protocollo del Comune di Bovisio Masciago.
Bovisio Masciago, 25 maggio 2010
Il responsabile del settore
pianificazione e tutela del territorio:
Danilo Castellini
Provincia di Pavia
[BUR20100672]
Comune di Santa Maria della Versa (PV) – Avviso di approvazione della classificazione acustica del territorio comunale
Il responsabile dell’ufficio tecnico ai sensi dell’art. 3, comma
6, della legge regionale 10 agosto 2001, n. 13 rende noto:
– che con deliberazione di c.c. n. 4 del 30 marzo 2010 esecutiva, è stato approvato il Piano di classificazione acustica del
territorio comunale di Santa Maria della Versa, precedentemente adottato con deliberazione di consiglio comunale n. 32
del 30 novembre 2009;
– che la suddetta deliberazione di consiglio comunale, unitamente agli atti tecnici, sono depositati in libera visione presso la
segreteria dell’ufficio tecnico di questo Comune.
S. Maria della Versa, 3 giugno 2010
Il resp. servizio tecnico:
Roberta Moroni
[BUR20100673]
Comune di Voghera (PV) – Avviso di approvazione «Variante al
Piano di lottizzazione residenziale (di iniziativa privata, in Voghera – Zona ATR/PE 5»
Il sindaco rende noto che con deliberazione del consiglio comunale n. 9 del 28 gennaio 2010 è stata approvata definitivamente la variante al Piano attuativo di cui all’oggetto, composta dai seguenti elaborati:
• disegno n. 1: estratto PRG vigente e mappa catastale;
• disegno n. 2: planimetria stato attuale;
• disegno n. 3: calcolo superfici territoriale e di cessione;
• disegno n. 4: progetto planivolumetrico;
• disegno n. 5: calcolo verde permeabile;
• disegno n. 6: progetto opere di urbanizzazione;
• disegno n. 7: documentazione fotografica;
• Relazione tecnico illustrativa;
• Norme Tecniche d’Attuazione;
• Bozza di Convenzione;
• Computo metrico estimativo delle opere di urbanizzazione;
• Relazione preliminare sulla fattibilità geologica, idrogeologica, idraulica e geotecnica;
• Titolo di proprietà.
La variante assumerà efficacia dalla data di pubblicazione
del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione.
Voghera, 6 aprile 2010
Il sindaco: Carlo Barbieri
Il dirigente f.f. del servizio
edilizia privata e urbanistica:
Massimiliano Carrapa
Provincia di Sondrio
[BUR20100674]
Comune di Berbenno di Valtellina (SO) – Richiesta di verifica di
assoggettabilità a VIA della Regione Lombardia presentata dalla Società Energia Ambiente S.p.A. – Mezzano (RA)
La Società Energia Ambiente S.p.A., con sede in Mezzano
(RA), via Zuccherificio n. 10, ha predisposto lo studio preliminare
ambientale relativo al progetto definitivo/esecutivo della derivazione d’acqua sul torrente Finale, per il quale ha richiesto la
verifica di assoggettabilità a VIA della Regione Lombardia, ai
sensi del d.lgs n. 152/06 e dell’art. 6 della l.r. 2 febbraio 2010 n. 5.
Il progetto è localizzato in Comune di Berbenno di Valtellina
(SO) e prevede la realizzazione di un impianto idroelettrico con
l’utilizzazione delle potenzialità idrodinamiche dei torrente Finale fra le quote 743 m e 464 m circa.
Si prevede la possibilità di derivare dal torrente Finale la portata media di l/s 130 per recuperare su un salto statico di m 282
la potenza nominale media annua di 360 KW.
Le acque saranno convogliate mediante condotta forzata in
acciaio diametro mm 400 per una lunghezza complessiva della
condotta di circa m. 1531,42.
Le acque verranno restituite nell’alveo del torrente Finale alla
quota di m 461,80.
Il progetto definitivo/esecutivo dell’opera e lo studio preliminare ambientale sono depositati per la pubblica consultazione
presso:
– la Regione Lombardia, Direzione Territorio ed Urbanistica,
Struttura VIA, via Sassetti n. 32/2, Milano;
– Comune di Berbenno di Valtellina (SO), in piazza Municipio
n. 1 – CAP 23010.
I principali elaborati del progetto e dello studio preliminare
ambientale saranno consultabili a breve su web all’indirizzo
www.silvia.regione.lombardia.it.
Ai sensi dell’art. 20 del d.lgs. 152/06 (come modificato dal
d.lgs. 4/2008) chiunque abbia interesse può presentare in forma
scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all’ufficio regionale sopra indicato entro 45 (quarantacinque) giorni
dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione
Lombardia del presente annuncio, eventualmente precedute
via fax al numero 02.6765.5696.
L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo: [email protected]
Il legale rappresentante:
Franco Tozzi
[BUR20100675]
Comune di Mazzo di Valtellina (SO) – Richiesta di verifica di
assoggettabilità a VIA della Regione Lombardia presentata dalla Società Energia Ambiente S.p.A. – Mezzano (RA)
La Società Energia Ambiente S.p.A., con sede in Mezzano
(RA), via Zuccherificio n. 10, ha predisposto lo studio preliminare
ambientale relativo al progetto esecutivo della derivazione
d’acqua sul torrente Rio Carogna, per il quale ha richiesto la
verifica di assoggettabilità a VIA della Regione Lombardia, ai
sensi del d.lgs. n. 152/06 e dell’art. 6 della l.r. 2 febbraio 2010
n. 5.
Il progetto è localizzato nel Comune di Mazzo di V.na (SO) e
Vervio (SO).
Si prevede la realizzazione di un impianto idroelettrico con
l’utilizzazione delle potenzialità idrodinamiche del torrente Rio
Carogna fra le quote 1348 m e 708 m circa.
Si prevede la possibilità di derivare dal torrente Rio Carogna
la portata media di l/s 63,9 per recuperare su un salto statico di
m 645,5 la potenza nominale media annua di 404 KW.
Le acque saranno convogliate mediante condotta forzata in
acciaio diametro mm 300 per una lunghezza complessiva della
condotta di circa m. 1730.
Le acque verranno restituite nell’alveo del torrente Rio Carogna alla quota di m 705,87.
Il progetto esecutivo dell’opera e lo studio preliminare ambientale sono depositati per la pubblica consultazione presso:
– la Regione Lombardia, Direzione Territorio ed Urbanistica,
Struttura VIA, via Sassetti n. 32/2, Milano;
– il Comune di Mazzo di V.na (SO), in via Mortirolo n. 5 – CAP
23030;
– il Comune di Vervio (SO), in via Roma n 18 – CAP 23030.
I principali elaborati del progetto e dello studio preliminare
ambientale saranno consultabili a breve su web all’indirizzo
www.silvia.regione.lombardia.it.
Ai sensi dell’art. 20 del d.lgs. 152/06 (come modificato dal
d.lgs. 4/2008) chiunque abbia interesse può presentare in forma
scritta osservazioni sull’opera in questione, indirizzandoli all’ufficio regionale sopra indicato entro 45 (quarantacinque) giorni
dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione
Lombardia del presente annuncio, eventualmente precedute
via fax al numero 02.6765.5696.
Bollettino Ufficiale
– 1315 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
L’invio delle osservazioni potrà avvenire anche mediante posta certificata al seguente indirizzo: [email protected]
Il legale rappresentante:
Franco Tozzi
[BUR20100676]
Comune di Piateda (SO) – Avviso di avvio del procedimento
della procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS)
Il responsabile del servizio, a norma del punto 5.8 della d.c.r.
n. VIII/351 del 2007, rende noto che con determinazione n. 155
del 13 maggio 2010 si è provveduto a:
1. dare atto che il Documento di Piano è soggetto alla VAS
ai sensi dell’art. 4, comma 2, della l.r. 12/2005 e del punto 4.5
della d.c.r. VIII/351/2007;
2. individuare quali soggetti competenti in materia ambientale: ARPA Lombardia della Provincia di Sondrio; ASL di Sondrio;
Direzione Regionale per i beni Culturali e Paesaggistici della
Lombardia; Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali; Provincia di Sondrio; Comunità Montana Valt.na di Sondrio; Consorzio Parco delle Orobie Valtellinesi;
3. individuare quali enti territorialmente interessati: STER della
Regione Lombardia; Provincia di Sondrio; Comunità Montana
Valt.na di Sondrio; Comuni di Albosaggia, Montagna in Valtellina, Faedo Valtellino, Poggiridenti, Tresivio, Ponte in Valtellina;
4. prendere atto che non c’è nessun possibile effetto transfrontaliero del Piano;
5. individuare quali singoli settori di pubblico interessato: singoli cittadini che verranno informati tramite la pubblicazione dell’avviso all’albo pretorio e mediante gli spazi pubblici di affissione siti sul territorio comunale e associazioni o soggetti che
verranno avvisati tramite lettera;
6. definire le modalità di informazione e partecipazione del
pubblico, di diffusione e pubblicizzazione delle informazioni mediante affissione all’albo pretorio e pubblicazione sul sito internet dell’ente, su InformaPiateda e sul Bollettino della Biblioteca
«All’Ombra del Rodes»;
7. disporre la pubblicazione deI presente avviso sul Bollettino
Ufficiale della Regione Lombardia, su un quotidiano locale e sul
sito internet del SIVAS.
Piateda, 13 maggio 2010
Il responsabile del servizio:
Gianmario Dosso
[BUR20100677]
Comune di Prata Camportaccio (SO) – Avviso di approvazione
definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13, comma 11 della l.r. 11 marzo 2005, n. 12 e successive modificazioni e integrazioni si avvisa
che:
– con deliberazione dei consiglio comunale n. 43 del 18 dicembre 2009 e n. 44 del 21 dicembre 2009, è stato definitivamente approvato il Piano di Governo del Territorio (PGT);
– gli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio sono depositati presso la segreteria comunale per consentire la libera
visione a chiunque ne abbia interesse;
– gli atti del PGT assumono efficacia dalla data della presente pubblicazione.
Prata Camportaccio, 3 giugno 2010
Il responsabile del servizio:
Fulvio Zuccoli
[BUR20100678]
Comune di Vervio (SO) – Avviso di deposito atti della classificazione acustica del territorio comunale
Ai sensi e per gli effetti della l.r. 10 agosto 2001, n. 13, premesso
che il consiglio comunale con deliberazione n. 8 del 27 aprile
2010 ha approvato la classificazione acustica del territorio comunale;
Rende noto che la delibera di approvazione ed i relativi elaborati sono depositati presso la segreteria comunale a far tempo dal 3 giugno 2010 e fino al 2 luglio 2010 con il seguente
orario: ore 8.30-12.30 dal lunedı̀ al venerdı̀.
Gli interessati possono prenderne visione e presentare le proprie osservazioni nel termine di 30 (trenta) giorni dalla data di
scadenza della presente pubblicazione.
Le eventuali osservazioni devono essere presentate all’ufficio
protocollo del comune.
Vervio, 20 maggio 2010
Il segretario comunale:
Paola Picco
[BUR20100679]
Comunità Montana della Valchiavenna – Chiavenna (SO) – Avviso di adozione del Piano di Gestione SIC IT2040023 Val dei
Ratti – ZPS IT2040602 Val dei Ratti e Cime di Gaiazzo
Si rende noto che con deliberazione n. 14 adottata dall’Assemblea nella seduta del 20 maggio 2010 è stato adottato il
Piano di Gestione del SIC IT2040023 Val dei Ratti – ZPS IT2040602
Val dei Ratti e Cime di Gaiazzo.
Il Piano di Gestione è pubblicato per 30 giorni a decorrere dal
3 giugno 2010.
I relativi elaborati sono depositati e consultabili presso l’ufficio
tecnico della Comunità Montana dal lunedı̀ al venerdı̀ dalle ore
9.00 alle ore 12.00 o sul sito www.valchiavennaonline.com.
Chiunque vi abbia interesse può presentare, osservazioni entro i successivi 60 giorni, ovvero entro il 2 agosto 2010.
Chiavenna, 25 maggio 2010
Il responsabile del servizio:
Alberto Bianchi
[BUR20100680]
Comunità Montana della Valchiavenna – Chiavenna (SO) – Avviso di adozione del Piano di Gestione SIC/ZPS IT 2040018 Val
Codera
Si rende noto che con deliberazione n. 13 adottata dall’Assemblea nella seduta del 20 maggio 2010 è stato adottato il
Piano di Gestione dei SIC/ZPS IT 2040018 «Val Codera».
II Piano di Gestione è pubblicato per 30 giorni a decorrere dal
3 giugno 2010.
I relativi elaborati sono depositati e consultabili presso l’ufficio
tecnico della Comunità Montana dal lunedı̀ al venerdı̀ dalle ore
9.00 alle ore 12.00 o sul sito www.valchiavennaonline.com.
Chiunque vi abbia interesse può presentare osservazioni entro
i successivi 60 giorni, ovvero entro il 2 agosto 2010.
Chiavenna, 25 maggio 2010
Il responsabile del servizio:
Alberto Bianchi
[BUR20100681]
Comunità Montana della Valchiavenna – Chiavenna (SO) – Avviso di adozione del Piano di Gestione SIC IT 2040041 Piano di
Chiavenna
Si rende noto che con deliberazione n. 15 adottata dall’Assemblea nella seduta del 20 maggio 2010 è stato adottato il
Piano di Gestione del SIC IT2040041 Piano di Chiavenna.
Il Piano di gestione è pubblicato per 30 giorni a decorrere dal
3 giugno 2010.
I relativi elaborati sono depositati e consultabili presso l’ufficio
tecnico della Comunità Montana dal lunedı̀ al venerdı̀ dalle ore
9.00 alle ore 12.00 o sul sito www.valchiavennaonline.com.
Chiunque vi abbia interesse può presentare osservazioni entro
i successivi 60 giorni, ovvero entro il 2 agosto 2010.
Chiavenna, 25 maggio 2010
Il responsabile del servizio:
Alberto Bianchi
[BUR20100682]
Comunità Montana Valtellina di Sondrio – Riserva Naturale Bosco dei Bordighi – Avviso di adozione del Piano di Gestione del
Sito Zona di Protezione Speciale (ZPS) IT2040402 «Riserva regionale Bosco dei Bordighi»
Il direttore della Riserva Naturale Bosco dei Bordighi rende
noto che, con deliberazione di giunta esecutiva n. 49 del 25
maggio 2010, è stato adottato il Piano di Gestione della ZPS
IT2040402 Riserva Regionale Bosco dei Bordighi, ai sensi del
d.P.R. 8 settembre 1997, n. 357.
La deliberazione è pubblicata per 30 giorni consecutivi all’albo pretorio e sul sito web della Comunità Montana Valtellina di
Sondrio (www.cmsondrio.it/Bordighi/index.html) a partire dal 3
giugno 2010.
Gli elaborati del Piano sono messi a disposizione del pubblico,
in libera visione, presso la sede della Comunità Montana Valtellina di Sondrio, via Nazario Sauro 33 – Sondrio, negli orari di ufficio
e scaricabili dal sito web www.cmsondrio.it/Bordighi/index.html.
Ai sensi della d.g.r. n. 8/1791 del 25 gennaio 2006, chiunque
abbia interesse può presentare alla Comunità Montana Valtellina di Sondrio le proprie osservazioni scritte entro i sessanta giorni
successivi al termine della pubblicazione.
Il direttore: Cinzia Leusciatti
– 1316 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Provincia di Varese
[BUR20100683]
Provincia di Varese – Settore ecologia ed energia – Domanda
di concessione per derivazione d’acqua ad uso scambio termico in impianti a pompa di calore da un pozzo da escavare in
Comune di Samarate, presentata dalla Società Tessilcompany
s.r.l. – Pratica n. 2603
Il dirigente del Settore ecologia ed energia della Provincia di
Varese, ufficio istruttore e competente per il rilascio del provvedimento di concessione, rende noto che la Società Tessilcompany s.r.l., p. IVA n. 01303390122 con sede legale in Solbiate Olona (VA), via delle Vignole n. 48 ha presentato domanda in
data 11 marzo 2010, in atti prot. n. 26900 pari data, intesa ad
ottenere la concessione per derivazione d’acqua ad uso scambio termico in impianti a pompa di calore da un pozzo da escavare in Comune di Samarate al mappale n. 13330, foglio n. 18,
per una portata media prevista di 1,3 l/s (40.996,8 mc/anno) e
massima di 5 l/s.
Le domande che riguardino derivazioni tecnicamente incompatibili con la presente debbono essere presentate all’ufficio
istruttore entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di
pubblicazione del presente avviso.
Trascorsi 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente
avviso, chiunque abbia interesse può visionare la documentazione tecnica c/o la Provincia di Varese o il Comune di Samarate.
Le memorie scritte, contenenti osservazioni od opposizioni,
possono essere presentate all’ufficio istruttore entro sessanta
giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso.
Varese, 17 maggio 2010
Il dirigente:
Susanna Capogna
[BUR20100684]
Provincia di Varese – Settore ecologia ed energia – Concessione per derivazione di 25 l/s medi annui d’acque sotterranee ad
uso potabile da un pozzo denominato «Mulinello» in Comune di
Bisuschio, rilasciata al Comune stesso – Pratica n. 950
Il dirigente del Settore ecologia ed energia della Provincia di
Varese rende noto che con provvedimento n. 1612 del 23 aprile
2010 Prot. n. 42344/9.8.3, è stato concesso al Comune di Bisuschio (c.f. e p. IVA 00269810123), con sede in via Mazzini, n. 14,
di derivare 25 l/s medi annui, corrispondenti a 788.400 mc/anno
e a 0,25 moduli d’acque sotterranee, ad uso potabile da un
pozzo denominato «Mulinello» in Comune di Bisuschio al mappale n. 4189, foglio 7.
La portata massima di concessione è pari a 40 l/s.
Tale concessione è stata assentita per anni trenta successivi
e continui decorrenti dal giorno 23 aprile 2010 e quindi con scadenza il 22 aprile 2040, subordinatamente alle condizioni contenute nel disciplinare di concessione sottoscritto in data 13 aprile
2010 prot. n. 37473, registrato a Varese il giorno 20 aprile 2010 al
n. 2389 Mod 71/M Serie III.
Varese, 3 giugno 2010
Il dirigente:
Susanna Capogna
[BUR20100685]
Provincia di Varese – Settore ecologia ed energia – Domanda
di concessione per derivazione d’acque superficiali ad uso idroelettrico dal torrente Rancina in Comune di Rancio Valcuvia
(VA), presentata dalla Società GECOsistema s.r.l. – Pratica
n. 2589
Il dirigente del Settore ecologia ed energia della Provincia di
Varese, ufficio istruttore e competente per il rilascio del provvedimento di concessione, rende noto che la Società GECOsistema s.r.l., p. IVA n. 03236780403, con sede legale in Comune di
Rimini (RN), piazza Malatesta, n, 21, ha presentato, con nota del
7 dicembre 2009, in atti prot. n. 125479 pari data, domanda di
concessione per derivazione d’acqua ad uso idroelettrico dal
torrente Rancina in Comune di Rancio Valcuvia in corrispondenza dei mappali nn. 35 e 246.
La portata media annua richiesta è di 300 l/s atti a produrre,
su un salto di 11,9 m una potenza nominale di 35 kW.
La portata massima richiesta è di 600 l/s. La restituzione delle
acque avviene in corrispondenza del mappale n. 366.
Le domande che riguardino derivazioni tecnicamente incompatibili con la presente debbono essere presentate all’ufficio
istruttore entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di
pubblicazione del presente avviso.
Trascorsi 30 giorni dalla data di pubblicazione del presente
avviso, chiunque abbia interesse può visionare la documentazione tecnica c/o la Provincia di Varese o il Comune di Rancio
Valcuvia.
Le memorie scritte, contenenti osservazioni od opposizioni,
possono essere presentate all’ufficio istruttore entro sessanta
giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso.
Varese, 20 maggio 2010
Il dirigente:
Susanna Capogna
[BUR20100686]
Comune di Bisuschio (VA) – Avviso di deposito della Variante di
adozione al PGT
Il responsabile dell’ufficio comunale ai sensi e per gli effetti
dell’art. 13 della legge regionale 11 marzo 2005 n. 12 e s.m.i.;
Premesso che il consiglio comunale con deliberazione n. 18
del 26 aprile 2010, esecutiva ai sensi di legge, ha adottato variante al Piano di Governo del Territorio – Piano delle Regole ai
sensi dell’art. 13 comma 13 della l.r. 12/2005 relativa a «Recepimento delle disposizioni di cui alla determinazione del reticolo
idrico minore ai sensi della d.g.r. 7/7868 del 25 gennaio 2002 e
s.m.i.»;
Rende noto che detta Variante, costituita dalla deliberazione
sopraccitata di adozione, nonché da tutti gli atti e gli elaborati
tecnici annessi, sono depositati per 30 (trenta) giorni presso la
segreteria comunale dal 17 maggio 2010 al 16 giugno 2010 e
pubblicati sul sito internet comunale consultabile all’indirizzo
web www.comune.bisuschio.va.it;
Avverte che nei trenta giorni successivi al deposito e pertanto
dal gionno 17 giugno al giorno 17 luglio 2010 tutti i soggetti interessati potranno presentare le proprie osservazioni
Bisuschio, 3 giugno 2010
Il responsabile del procedimento:
Chiara Catella
Il responsabile del servizio:
Paolo Cattozzo
[BUR20100687]
Comune di Cadrezzate (VA) – Incremento tariffe acquedotto
vigenti dal 26 marzo 2009
Il responsabile dell’area finanziaria, visto il d.lgs. n. 152 del 3
aprile 2006 e successive modifiche ed integrazioni, rende noto
che con deliberazione della giunta comunale n. 35 del 30 novembre 2009 si è approvato l’incremento delle tariffe vigenti dal
26 marzo 2009 per il servizio di acquedotto, nella misura massima determinata pari al 5% con decorrenza 26 marzo 2009 e
dell’ulteriore adeguamento pari al 6,9% con decorrenza 1º luglio 2009, cosı̀ come risulta dal calcolo dell’incremento tariffario
ammesso rispettivamente ai sensi dei paragrafi 1 e 2 della deliberazione CIPE 117/2008.
Cadrezzate, 19 maggio 2010
Il resp. dell’area finanziaria:
Antonella Banfi
[BUR20100688]
Comune di Caronno Varesino (VA) – Avviso di avvio del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) del Piano
di Governo del Territorio (PGT)
Vista la legge regionale 11 marzo 2005 n. 12 e successive modifiche ed integrazioni;
Vista la deliberazione di giunta comunale n. 72 del 21 aprile
2010, pubblicata il 20 maggio 2010, avente per oggetto: «Valutazione Ambientale Strategica (VAS) – Designazione proponente, Autorità procedente e Autorità competente per la VAS relativa alla redazione del Piano di Governo del Territorio (PGT) –
Avvio procedimento di VAS» si rende noto:
• che questa amministrazione comunale ha dato avvio al
procedimento di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) del
Piano di Governo del Territorio (PGT);
• che chiunque interessato, ed al fine della tutela degli interessi diffusi, potrà formulare suggerimenti e/o proposte in relazione agli aspetti ambientali connessi al nuovo strumento urbanistico, presentandole in carta semplice all’ufficio protocollo del
comune;
• che il presente avviso viene pubblicato:
– all’albo pretorio del Comune di Caronno Varesino;
– sul sito internet (www.comune.caronnovaresino.va.it);
– sul quotidiano «La Provincia»;
– sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia – Serie Inserzioni;
Bollettino Ufficiale
– 1317 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
• che eventuali ulteriori informazioni potranno essere richieste
al responsabile del Settore edilizia privata – urbanistica (e-mail:
[email protected],
tel.: 0331/981630, fax: 0331/982074).
Caronno Varesino, 21 maggio 2010
Il responsabile del settore:
Micaela Höllrigl Bertini
Impianti sportivi ed oratori:
Da mc
A mc
0
200
201
Tariffa dal 26/3/2009
C/mc
Tariffa dall’1/7/2009
C/mc
0,47985
0,51356
1,00275
1,07319
Tariffa dal 26/3/2009
C/mc
Tariffa dall’1/7/2009
C/mc
1,00275
1,07319
Tariffa dal 26/3/2009
C/mc
Tariffa dall’1/7/2009
C/mc
0,92085
0,98554
Idranti uso civile:
[BUR20100689]
Comune di Casalzuigno (VA) – Avviso di pubblicazione definitiva e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio (PGT)
Si rende noto che a norma del comma 11 dell’art. 13 della l.r.
12/2005 e s.m.i., con deliberazione del consiglio comunale n. 48
del 16 dicembre 2009, dichiarata immediatamente eseguibile,
è stato definitivamente approvato il PGT del Comune di Casalzuigno.
Gli atti di PGT acquistano efficacia con la pubblicazione dell’avviso della loro approvazione definitiva sul Bollettino Ufficiale
della Regione Lombardia da parte del comune, ai fini della realizzazione del SIT di cui all’art. 3 della l.r. 12/05 e s.m.i., la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia è subordinata all’invio alla Regione e alla Provincia degli atti del PGT in
forma digitale.
Fino alla pubblicazione del predetto avviso si applicano le
misure di salvaguardia in relazione agli interventi, oggetto di domanda di permesso di costruire ovvero di denuncia di inizio attività, che risultano in contrasto con le previsioni degli atti medesimi (art. 13 comma 12 della l.r. 12/05).
Dispone pertanto la pubblicazione della presente comunicazione all’albo pretorio, nonché al sito internet del comune.
Casalzuigno, 3 giugno 2010
Il segretario comunale
[BUR20100690]
Comune di Castellanza (VA) – Avviso di approvazione definitiva
e deposito degli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13, comma 11 della l.r. 11 marzo 2005, n. 12 e successive modificazioni ed integrazioni si avvisa
che:
• con deliberazione del consiglio comunale n. 9 del 19 marzo
2010 è stato definitivamente approvato il Piano di Governo del
Territorio (PGT);
• gli atti costituenti il Piano di Governo del Territorio sono depositati presso la segreteria comunale per consentire la libera
visione a chiunque ne abbia interesse;
• gli atti del PGT assumono efficacia dalla data della presente pubblicazione.
Castellanza, 4 maggio 2010
Il responsabile del settore:
Paolo Ramolini
[BUR20100691]
Comune di Cavaria con Premezzo (VA) – Approvazione incremento tariffe per il servizio acquedotto
Si avvisa che il Comune di Cavaria con Premezzo con delibera di giunta comunale n. 43 del 16 marzo 2010 ad oggetto: «Approvazione incremento tariffe per il servizio acquedotto» relativamente alla delibera CIPE 117/08 ha deliberato i seguenti aumenti tariffari:
Uso domestico:
Da mc
A mc
Tariffa dal 26/3/2009
C/mc
Tariffa dall’1/7/2009
C/mc
0
80
0,24360
0,26071
81
300
0,47985
0,51356
0,92085
0,98554
Tariffa dal 26/3/2009
C/mc
Tariffa dall’1/7/2009
C/mc
0,23940
0,25622
Tariffa dal 26/3/2009
C/mc
Tariffa dall’1/7/2009
C/mc
301
Uso zootecnico:
Da mc
A mc
Uso non domestico:
Da mc
A mc
0
200
201
0,47985
0,51356
1,00275
1,07319
Da mc
A mc
Idranti altri usi:
Da mc
A mc
Il sindaco: Alberto Tovaglieri
[BUR20100692]
Comune di Lavena Ponte Tresa (VA) – Pubblicazione approvazione Piano Attuativo CNS 9 comparto n. 39 «P.A. di via Colombo
alta» con contestuale variante ai sensi della legge regionale 11
marzo 2005, n. 12 e legge regionale 23 giugno 1997, n. 23
Il segretario comunale, avvisa che gli atti del Piano Attuativo
CNS 9 comparto n. 39 «P.A. di via Colombo alta» con contestuale variante ai sensi della legge regionale 11 marzo 2005,
n. 12 e legge regionale 23 giugno 1997, n. 23 approvato con
deliberazione del consiglio comunale n. 12 del 19 maggio 2010,
sono depositati in libera visione al pubblico presso l’ufficio segreteria del comune.
Lavena Ponte Tresa, 25 maggio 2010
Il segretario comunale:
Gianni Proietti
[BUR20100693]
Comune di Mercallo (VA) – Avviso di deposito adozione Piano
di Governo del Territoro
Si comunica che con delibera del c.c. n. 19 del 25 maggio
2010 sono stati adottati gli atti costituenti il Piano di Governo del
Territorio (PGT) e la relativa Valutazione Ambientale Strategica
(VAS) del Documento di Piano quale atto costituente il PGT.
Ai sensi dell’art. 13, comma 4, della l.r. 12/2005 e s.m.i. ed
a seguito degli indirizzi generali per la Valutazione Ambientale
Strategica (VAS) approvati con d.c.r. n. VIII/351 del 13 marzo
2007 nonché dal punto 6.9 dell’allegato alla d.g.r. 8/6420 del 27
dicembre 2007, si rende noto che dell’avvenuta adozione degli
atti di PGT viene dato avviso con pubblicazione sul sito internet
e all’albo pretorio comunale, sul quotidiano Il Giorno, sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia nonché un congruo numero di avvisi sul territorio.
Conformemente alle disposizioni di legge, gli atti adottati
sono depositati per trenta giorni consecutivi a partire dal 31
maggio 2010 sino al 29 giugno 2010 presso la segreteria comunale dell’ente in via Bagaglio 171, affinché chiunque ne abbia
interesse possa prenderne liberamente visione; nei successivi 30
gg. e cioè entro e non oltre il 29 luglio 2010 sarà possibile presentare eventuali osservazioni in carta libera in duplice copia, esclusivamente utilizzando gli appositi modelli opportunamente
predisposti.
Gli orari in cui è possibile prendere visione degli atti su supporto cartaceo sono i seguenti: lunedı̀, mercoledı̀, giovedı̀ dalle ore
11.30 alle ore 13.00; martedı̀ dalle ore 17.00 alle ore 18.00.
Mercallo, 26 maggio 2010
Il responsabile del servizio:
Francesco Bottarini
[BUR20100694]
Comune di Solbiate Arno (VA) – Approvazione definitiva Piano
di zonizzazione acustica del territorio comunale – Avviso di deposito
Si rende noto che con deliberazioni del Commissario ad acta
n. 17 del 5 maggio 2010, ai sensi della l.r. 10 agosto 2001 n. 13 e
della d.g.r. 12 luglio 2002 n. 9776, è stato approvato in via definitiva il «Piano di zonizzazione acustica del territorio comunale».
Le deliberazioni ed i relativi allegati resteranno depositati all’ufficio segreteria per tutto il periodo della loro vigenza.
Solbiate Arno, 18 maggio 2010
Il segretario comunale:
Roberto Ricciardi
[BUR20100695]
Comune di Venegono Superiore (VA) – Avviso di approvazione
classificazione acustica del territorio, deliberazione del consi-
– 1318 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
glio comunale n. 19 in data 29 aprile 2010 avente oggetto: «Esame e controdeduzioni alle osservazioni ed approvazione definitiva della classificazione acustica del territorio – Legge 26 ottobre 1995, n. 447»
Con riferimento alla classificazione acustica del territorio, ai
sensi della legge 26 ottobre 1995, n. 447;
Ai sensi dell’art. 3, comma 6, della legge regionale 10 agosto
2001, n. 13;
Si rende noto che con deliberazione del consiglio comunale
n. 19 in data 29 aprile 2010, esecutiva ai sensi di legge, è stata
approvata, ai sensi della legge 26 ottobre 1995, n. 447 e successive modificazioni ed integrazioni e della legge regionale 10 agosto 2001, n. 13 la classificazione acustica del territorio.
Gli elaborati costituenti la delibera saranno depositati in libera
visione al pubblico nel palazzo comunale, presso l’ufficio tecnico, per tutto il periodo di validità del Piano stesso.
Venegono Superiore, 18 maggio 2010
Il resp. dell’area tecnica:
Fabrizio Mentasti
Altre province
[BUR20100696]
Tribunale civile di Cagliari – Sezione di Iglesias – Estratto dell’atto
di citazione
Meloni Ignazio e Olla Marisa, residenti in Domusnovas, via della Libertà 2, domiciliati c/o avv.ti Marcello Vignolo e Massimo
Massa, in Cagliari, piazza del Carmine 22, dai quali sono rappresentati e difesi, con atto notificato il 29 gennaio 2010, hanno
citato dinanzi il Tribunale di Cagliari, Sezione distaccata di Iglesias, i signori Muglia Giulietta, Muglia Iolanda, Muglia Umberto,
Muglia Lorenzo, e per essi, in caso di decesso, i rispettivi eredi,
e gli eredi delle defunte Muglia Giovanna e Tola Giulia.
All’udienza del 6 maggio 2010, fissata per la comparizione
delle parti, il giudice istruttore, rilevato il mancato perfezionamento della notifica nel rispetto dei termini di cui all’art. 163-bis
c.p.c., ne ha disposto la rinnovazione fissando la nuova udienza
di comparizione per il 2 dicembre 2010.
Tutto ciò premesso, gli attori citano i signori Muglia Giulietta,
Muglia Iolanda, Muglia Umberto, Muglia Lorenzo e in caso decesso i rispettivi eredi, e gli eredi delle defunte Muglia Giovanna
e Tola Giulia a comparire nanti il Tribunale di Iglesias, per l’udienza del 2 dicembre 2010, invitandoli a costituirsi ai sensi e nelle
forme stabilite dall’art. 166 c.p.c., almeno 20 giorni prima della
data dell’udienza indicata con l’avvertimento che, in difetto,
incorreranno nelle decadenze previste dagli articoli 38 e 167
c.p.c, e che in caso di mancata costituzione, il processo proseguirà in loro contumacia, per ivi sentir dichiarare l’avvenuta usucapione ventennale in favore degli attori dell’area distinta in
catasto al Comune di Portoscuso, fg. 3, mapp. 2770 e 2771 (ex
mapp. 554), della superficie di mq 395.
Cagliari, 13 maggio 2010
Marcello Vignolo
Massimo Massa
C) CONCORSI
Amministrazione regionale
[BUR20100697]
[3.2.0]
D.g.r. 26 maggio 2010 - n. 9/57
Determinazioni conseguenti alla d.g.r. n. 8/10537 del 18 novembre 2009 relativa all’aggiornamento dell’elenco degli idonei alla
nomina di Direttore Generale delle Aziende Sanitarie Locali e
Aziende Ospedaliere pubbliche lombarde
LA GIUNTA REGIONALE
Vista la d.g.r. n. 8/10537 del 18 novembre 2009 con cui si stabiliva di avviare la procedura per l’aggiornamento dell’elenco
degli idonei alla nomina di Direttore Generale delle Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere pubbliche lombarde per
l’anno 2009 e si approvavano gli avvisi da pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale, sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia,
su quattro quotidiani a tiratura nazionale e sul sito web della
Regione Lombardia e lo schema di contratto di prestazione d’opera intellettuale;
Visto il d.d.g.s. n. 1099 del 10 febbraio 2010 «Costituzione del
Gruppo di Lavoro regionale per la fase istruttoria di valutazione
delle domande per l’inserimento nell’elenco degli idonei alla
nomina di Direttore Generale delle Aziende Sanitarie Locali e
Aziende Ospedaliere pubbliche lombarde anno 2009»;
Richiamati i contenuti degli avvisi di cui agli allegati alla d.g.r.
n. 8/10537/2009, e in particolare, l’all. 1 che stabilisce che le domande devono essere presentate entro il termine perentorio del
30º giorno dalla pubblicazione del presente avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana», e l’all. 5 che prevede
l’obbligo per i soggetti già iscritti nell’elenco nonché per i soggetti che già ricoprono la carica di Direttore Generale, approvato con d.g.r. n. 8/9163/2009, di trasmettere alla Direzione Generale Sanità, con le modalità ed entro i termini di scadenza
indicati nell’avviso, la domanda secondo il fac simile di cui all’allegato 2 e il curriculum vitæ aggiornato, redatto nelle forme
di dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46
del d.P.R. 445/2000, e che la mancata presentazione della citata documentazione, entro i termini indicati, era considerata equivalente alla non permanenza dei requisiti di che trattasi e
quindi comportava, previa diffida, la cancellazione d’ufficio
dall’elenco;
Accertato che sono pervenute complessivamente n. 640
candidature per l’inserimento nell’elenco degli idonei alla nomina di Direttore Generale delle Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere pubbliche lombarde e nel dettaglio:
• n. 505 candidature pervenute dai soggetti già iscritti nel citato elenco;
• n. 135 candidature pervenute da nuovi soggetti;
Dato atto che, a conclusione dell’istruttoria effettuata dal
Gruppo di Lavoro, istituito con d.d.g.s. n. 1099 del 10 febbraio
2010, emergono i seguenti risultati come da verbale conclusivo,
allegato 1 al presente atto, quale parte integrante dello stesso:
• n. 618 candidature risultano ammissibili come indicato nell’allegato 2, parte integrante al presente provvedimento;
• n. 21 candidature risultano non ammissibili per i motivi indicati nell’allegato 3, parte integrante al presente provvedimento;
• n. 1 candidatura è stata ritirata;
Dato atto che n. 38 soggetti già iscritti nell’elenco degli idonei, vengono cancellati d’ufficio, cosı̀ come indicato nell’allegato 4, parte integrante al presente provvedimento, in quanto
non hanno trasmesso la documentazione richiesta con d.g.r.
n. 8/10537 del 18 novembre 2009 nonostante invito formale da
parte della Direzione Generale Sanità;
Vagliate ed assunte come proprie le predette considerazioni;
A voti unanimi espressi nelle forme di legge;
DELIBERA
Per le motivazioni espresse in premessa:
1. di prendere atto dei lavori della Commissione di cui al
d.d.g.s. n. 1099 del 10 febbraio 2010 come da verbale dell’11
maggio 2010, allegato 1 parte integrante al presente atto (omissis);
2. di dare atto, pertanto, che:
• n. 618 candidature risultano ammissibili come indicato nell’allegato 2, parte integrante al presente provvedimento;
• n. 21 candidature non sono ammissibili per i motivi indicati
nell’allegato 3, parte integrante del presente atto (omissis);
• n. 1 candidatura è stata ritirata;
Bollettino Ufficiale
– 1319 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
• n. 38 soggetti già iscritti nell’elenco degli idonei, vengono
cancellati d’ufficio, cosı̀ come indicato nell’allegato 4, parte integrante al presente provvedimento (omissis), in quanto non hanno trasmesso la documentazione richiesta con
d.g.r. n. 8/10537 del 18 novembre 2009 nonostante invito
formale da parte della Direzione Generale Sanità;
3. di approvare l’aggiornamento dell’elenco dei candidati idonei alla nomina di Direttore Generale delle Aziende Sanitarie
Locali e Aziende Ospedaliere pubbliche lombarde per l’anno
2009, cosı̀ come risulta dall’allegato 2, parte integrante del presente atto;
4. di disporre la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia del testo del presente provvedimento e dell’allegato 2, parte integrante del provvedimento stesso.
Il segretario: Pilloni
——— • ———
COGNOME – NOME
DATA
DI NASCITA
41
BARONE CASTENZE
22/05/1951
42
BARTESELLI GIUSEPPE
08/10/1961
MONZA
43
BARTOLONI MARIA LUISA
18/10/1943
ROMA (RM)
44
BASILICO OSVALDO
03/02/1948
CERIANO LAGHETTO (MI)
45
BATTAGLIA GIAN CARLO
25/06/1956
CALVISANO (BS)
46
BEATRICE GIOVANNA
09/01/1956
PADOVA (PD)
47
BELLERI EZIO
21/02/1962
BRESCIA (BS)
48
BELLOLI ANDREA
21/08/1948
MILANO (MI)
49
BELLUZZI DARIO
07/04/1954
PARMA (PR)
50
BELLUZZI GIANCARLO
21/11/1949
CASALMAGGIORE (CR)
51
BENEDINI VIVIANO
21/11/1957
MANTOVA (MN)
52
BENETTI GIANPIERO
06/02/1939
SAN GIULIANO MILANESE
(MI)
53
BENIGNI GIANPIETRO
14/09/1949
SEDRINA (BG)
54
BERETTA FRANCESCO
28/05/1947
BARZANÒ (LC)
55
BERETTA IDA
20/06/1952
MONZA (MI)
56
BERETTA ROSARIO
16/07/1948
VERANO BRIANZA (MI)
57
BERGAMASCHI WALTER
17/07/1964
MILANO (MI)
58
BERNI PIERGIORGIO
27/08/1952
MILANO (MI)
59
BERNINI FLAVIA
02/07/1962
ROVATO (BS)
60
BERTÈ FRANCESCO
22/03/1959
CROTONE ((KR)
61
BERTOGLIO AMBROGIO
07/08/1946
SEREGNO (MI)
62
BESHARA SARWAT
01/02/1960
EL SARKIA (EGITTO
63
BESOZZI VALENTINI FABIO
01/02/1957
BRESCIA (BS)
64
BETTELINI SIMONETTA
CINZIA
13/03/1961
VERONA (VR)
65
BEVILACQUA LUCIANA
29/03/1951
MILANO (MI)
BIANCHERA ANDREA
21/10/1952
CAVRIANA (MN)
21/08/1949
CASALPUSTERLENGO
(LO)
ALLEGATO 2
CANDIDATI AMMESSI ALL’ELENCO DI IDONEI
ALLA NOMINA DI DIRETTORI GENERALI
DELLE AZIENDE SANITARIE
E AZIENDE OSPEDALIERE LOMBARDE
ANNO 2009
COGNOME – NOME
DATA
DI NASCITA
LOCALITÀ – PROV.
1
ABLONDI LUIGI
05/02/1954
PARMA (PR)
2
AGLIARDI CARLO MAURO
30/12/1953
MILANO (MI)
3
AGNELLO MAURO
22/01/1953
NOVATE MILANESE (MI)
4
AGOSTI ROBERTO
01/05/1954
SESTO SAN GIOVANNI
(MI)
5
AGOSTONI GUIDO
30/11/1948
PASTURO (CO)
6
ALBASSER FRANCESCO
MARIA
31/05/1951
GALLARATE (VA)
LOCALITÀ – PROV.
PARTANNA (TP)
7
ALESSI SANTO
18/03/1959
MESSINA (ME)
66
8
ALFANO FERDINANDO
30/08/1944
CASTEL S. GIORGIO (SA)
67
BIANCHI ANDREA
9
AMADEO AMEDEO
08/09/1946
BERGAMO (BG)
10
AMATO ROSARIO
23/07/1961
NAPOLI (NA)
68
BIANCHI DANIELA
23/09/1964
MILANO (MI)
11
AMIGONI MAURIZIO
20/05/1950
LECCO (LC)
69
BIASIO MARIANGELA
14/07/1954
PADOVA (PD)
12
ANDRIULO ADELE
15/06/1955
FRANCAVILLA FONTANA
(BR)
70
BISCONTE MAURIZIO
22/09/1962
SARACENA (CS)
71
BITTANTI ELISABETTA
28/03/1950
CREMONA (CR)
BLADELLI GIOVANNI
10/06/1961
VIADANA (MN)
13
ANGELINI LUCIANO
09/12/1944
ROMA (RM)
72
14
ANTICO GORY
18/05/1950
NARDÒ (LE)
73
BOCCA MASSIMO
12/08/1945
MORTARA (PV)
15
ANTINOZZI ROBERTO
25/03/1945
VITERBO (VT)
74
BOLLINA ROBERTO
27/07/1963
MILANO (MI)
16
ANTONIOLLI PAOLO
16/12/1952
BERGAMO (BG)
75
BOLOGNINI SILVIO
02/01/1952
TROFARELLO (TO)
17
ANTONIOZZI FLORINDO
02/10/1953
COSENZA (CS)
76
BONA MARIA CAROLINA
06/05/1958
ARBORIO (VC)
18
ARBOSTI GRAZIANO
02/09/1938
MILANO (MI)
77
BONACINA CESARE
09/04/1947
CALOLZIOCORTE (LC)
19
ARDEMAGNI GIUSEPPINA
18/09/1956
LODI (LO)
78
BONAFFINI ANTONINO
15/06/1950
CALTANISSETTA (CL)
20
ARNOLDI GIANANTONIO
15/05/1958
CAPRIATE S. GERVASO
(BG)
79
BONALDI ANTONIO
10/02/1951
SERINA (BG)
80
BONANDI LEONARDO
04/05/1952
ASOLA (MN)
21
ARTONI VITTORIO
17/10/1950
GUALTIERI (RE)
81
BONENTI DELFO
30/11/1943
BONDO (TN)
22
ASCARI GRAZIELLA
EUGENIA
19/10/1959
QUISTELLO (MN)
82
BONOMETTI CARLO
20/02/1951
BRESCIA (BS)
83
SONDRIO (SO)
ASSI AGNESE
31/10/1951
LEGNANO (MI)
BORDONI GIOVANNI
MARIA
01/02/1949
23
24
AUFIERO ANTONIO
03/03/1954
NOCERA INFERIORE (SA)
84
BORDONI SAVINA
21/07/1949
25
AVALDI GUIDO
09/12/1961
CREMA (CR)
CAVARIA CON
PREMEZZO (VA)
26
AZZI MARA
08/06/1959
VIADANA (MN)
85
BORELLI MAURO
03/11/1955
BRESCIA (BS)
27
AZZONI GIANBATTISTA
26/08/1958
BRESCIA (BS)
86
BORGESE ROMOLO
11/12/1955
ROSARNO (RC)
28
AZZONI PIER MARIO
16/05/1965
CASALMAGGIORE (CR)
87
BORRA GIANCARLO
29/12/1940
GAVERINA TERME (BG)
29
BACCHI ALBERTO
09/02/1965
LECCO (LC)
88
BORTOLOTTI GIANCARLO
18/11/1952
BISUSCHIO (VA)
30
BALDANTONI ENRICO
17/04/1950
VENEZIA (VE)
89
BOSCAINI RENZO
18/08/1955
GENOVA (GE)
31
BALDINI RICCARDO
10/04/1943
STRADELLA (PV)
90
BOSIO MARCO
30/11/1962
MILANO (MI)
32
BALDONE TIZIANA
04/11/1951
AVIANO (PN)
91
30/12/1957
CARACAS (VENEZUELA
33
BALTROCCHI MIRCO
29/11/1964
MILANO (MI)
BOTTI RENATO ALBERTO
MARIO
34
BANCHERO MARIA
ANTONIETTA
15/03/1958
GENOVA (GE)
92
BOTTURI MARCO
14/05/1941
MILANO (MI)
93
BRAGANTINI GIANPAOLO
28/09/1948
SALÒ (BS)
35
BANFI FABIO
16/08/1956
MILANO (MI)
94
BRAGONZI GILBERTO
11/01/1950
MILANO (MI)
36
BANI ANGELO
30/01/1948
CALCINATE (BG)
95
BRAIT MICHELE
31/05/1966
VENEZIA (VE)
37
BARBAGLIO GIORGIO
GIUSEPPE
21/06/1954
MILANO (MI)
96
BRAVI CALLISTO
29/05/1962
TERNO D’ISOLA (BG)
97
BRAZZOLI GIUSEPPE
23/06/1956
CREMA (CR)
38
BARBATO ANGELO
07/07/1967
ROMA (RM)
98
CARBONARA PO (MN)
BARELA FELICE
03/06/1950
NAPOLI (NA)
BRESCIANI LUCIANO
APOLLINARE
29/03/1940
39
40
BARGIGGIA ANGELO
CLAUDIO
11/07/1947
MILANO (MI)
99
BRESCIANI RENATO
10/01/1954
ADRARA S. MARTINO
(BG)
– 1320 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
COGNOME – NOME
DATA
DI NASCITA
LOCALITÀ – PROV.
100
BRESSAN UMBERTO
30/03/1951
SAN BONIFACIO (VR)
101
BRICCARELLO GIOVANNA
17/08/1947
TORINO (TO)
102
BROGIOLO LIA LUCIA
08/03/1952
POLPENAZZE (BS)
103
BROICH GUIDO
24/05/1955
MUNSTER (GERMANIA
104
BRUGOLA LORENZO
03/01/1958
MONZA (MI)
105
BRUNATI SERGIO
24/12/1945
COMO (CO)
106
BRUNELLI DOMENICO
NEDO
08/02/1946
VEROLANUOVA (BS)
107
BRUNO MARIA ROSA
29/06/1941
108
BRUNO PAOLO
09/12/1966
CARRARA (MS)
109
BRUSINI ENZO UMBERTO
20/02/1953
MILANO (MI)
110
BUCCINO NUNZIO ANGELO
25/03/1955
CARRÙ (CN)
AGROPOLI (SA)
COGNOME – NOME
DATA
DI NASCITA
LOCALITÀ – PROV.
162
CHIRIACO CARLO
ANTONIO
18/10/1950
REGGIO CALABRIA (RC)
163
CIAMPI BENIAMINO
07/11/1944
LUCERA (FG)
164
CIAMPONI VINCENZO
05/04/1960
TOCCO DA CASAURIA
(PE)
165
CIMA ANGELO
06/02/1957
CAMPOBASSO (CB)
166
CINOTTI STEFANO
18/03/1949
BOLOGNA (BO)
167
CIRILLO MARIO
31/03/1951
COSENZA (CS)
168
CLERICI LUIGI DAVIDE
21/08/1945
GALLARATE (VA)
169
COCCAGLIO ROMANA
13/07/1953
PALAZZOLO S/O. (BS)
170
COLITTI GIANFRANCO
08/02/1942
REGGIO EMILIA (RE)
171
COLLINI MARCO
06/08/1948
ARCO (TN)
172
COLOMBI PIETRO LUIGI
19/05/1950
MANERBIO (BS)
173
COLOMBO CRISTINA
10/09/1964
MILANO (MI)
174
COLOMBO EUGENIO
29/10/1943
GORLA MINORE (VA)
111
BURATTI LINO
17/01/1954
SONDRIO (SO)
112
BUSI ELISABETTA
GIUSEPPINA
29/09/1962
BORMIO (SO)
113
BUTTIGLIERI ANNA ROSALBA
07/07/1955
PALERMITI (CZ)
175
COLOMBO EVA
04/05/1968
MONZA (MB)
114
BUZZI MARIA GRAZIA
10/10/1953
BUSTO ARSIZIO (VA)
176
COLOMBO FABRIZIO
14/08/1953
VARESE (VA)
115
CAGLIANI SARA
29/06/1971
MERATE (LC)
177
COLOMBO MARIA GRAZIA
08/12/1960
LEGNANO (MI)
116
CALIA ROBERTO
19/06/1950
REGGIO CALABRIA (RC)
178
COLOMBO PIER SANDRO
25/06/1949
CASSANO D’ADDA (MI)
117
CALTAGIRONE PIETRO
13/05/1949
SANTA FLAVIA (PA)
179
26/05/1947
CIVIDATE CAMUNO (BS)
118
CALVETTA BRUNO
20/12/1960
VIBO VALENTIA (VV)
COMENSOLI PAOLO
FRANCO
119
CALVI ANNA
07/07/1963
BRESCIA (BS)
180
COMPAGNONI GILBERTO
07/10/1948
BOZZOLO (MN)
181
CONSOLI COSTANTINO
18/06/1947
ADRARA SAN MARTINO
(BG)
182
CONTI ANDREA
04/02/1955
MILANO (MI)
183
CONTI GIANNI ANNIBALE
01/07/1952
MILANO (MI)
184
COPPINI CORNELIO
13/06/1950
BRESCIA (BS)
185
CORDONE ANGELO
07/07/1954
PINETO (TE)
186
CORIONI GIANCARLO
09/05/1946
FARA D’ADDA (BG)
187
CORNO GEROLAMO
06/08/1951
MERATE (LC)
188
CORRADINI LUIGI
22/01/1939
RONCOFERRARO (MN)
189
CORRAO VITO
09/08/1955
MAZARA DEL VALLO (TP)
190
CORSETTI MICHELE
19/10/1957
ROÈ VOLCIANO (BS)
191
CORSINI GIUSEPPE
12/03/1953
SAREZZO (BS)
192
COSENTINA ROBERTO
ALFIO PAOLO
06/08/1955
MILANO (MI)
120
CAMMARANO GIUSEPPE
16/09/1949
121
CANDIANI CLAUDIO
20/08/1952
MONZA (MI)
LEGNANO (MI)
122
CANNATELLI PASQUALE
22/05/1947
SORIANELLO (VV)
123
CANTÙ MARIA CRISTINA
21/12/1964
VARESE (VA)
124
CAPOLINO PIERLUIGI
21/01/1956
BERGAMO (BG)
125
CAPOROSSI MICHELE
21/03/1955
ROMA (RM)
126
CAPPELLETTI GABRIELE
23/03/1956
SEREGNO (MI)
127
CAPPELLUZZO GIOVANNI
05/08/1959
PARMA (PR)
128
CAPPUCCIO GIOVANNI
28/02/1942
PALERMO (PA)
129
CARABELLESE SILVIA
07/03/1952
BARI (BA)
130
CARANO DOMENICO
22/08/1953
CARAVILLI (IS)
131
CARASI SERGIO
17/09/1952
BRESCIA (BS)
132
CARATOZZOLO CARMELO
01/01/1947
POLISTENA (RC)
133
CARDANA AGOSTINO
09/03/1946
VIGEVANO (PV)
193
COSENZA GAETANO
20/06/1952
FOGGIA (FG)
134
CARDANI GIACOMO
04/10/1967
MILANO (MI)
194
15/07/1968
135
CAREGHI ATOS
23/03/1939
CORREGGIO (RE)
COSTANTINO PIETROCOLA
SALVATORE
PADERNO DUGNANO
(MI)
136
CARENZI ANGELO
10/08/1942
BUSTO ARSIZIO (VA)
195
COZZAGLIO GIULIANO
23/05/1950
SALÒ (BS)
137
CARISTI GIACOMO
13/07/1952
MESSINA (ME)
196
CROLLARI PATRICIA
07/09/1951
MILANO (MI)
138
CARISTIA MAURIZIO
12/11/1954
CALTAGIRONE (CT)
197
05/02/1950
PALIZZI (RC)
139
CARTONI DAVIDE
03/03/1952
MILANO (MI)
CRUPI DOMENICO
FRANCESCO
140
CARUSO RENATO
18/01/1949
MESSINA (ME)
198
CUTILLO GIUSEPPE
12/12/1958
RIETI (RI)
141
CASARINI MAURO
21/07/1961
BRONI (PV)
199
DAL GESSO SAMUEL
23/06/1959
CHIOGGIA (VE)
142
CASATI ALBERICO
25/08/1959
BERGAMO (BG)
200
D’ALFONSO FRANCO
13/06/1956
MILANO (MI)
143
CASATI ANNIBALE
22/02/1952
BERGAMO (BG)
201
D’AMICO CONCETTINA
11/02/1946
S. AGATA MILITELLO (ME)
144
CASAZZA SILVANO
23/04/1957
CASSANO D’ADDA (MI)
202
DAVERIO GIOVANNI
17/02/1954
VARESE (VA)
145
CASSAVIA GALDINO
18/04/1954
ACRI (CS)
203
DE BERTI MARIA ASSUNTA
07/08/1957
LUINO (VA)
204
DE LEO GIUSEPPE
11/10/1938
ASMARA (ERITREA
146
CASSIO UMBERTO
19/01/1958
BRENO (BS)
205
DE POLO MARIO
01/05/1950
VOGHERA (PV)
147
CASTALDO FERDINANDO
05/11/1946
AFRAGOLA (NA)
206
DE VITIS ANDREA
16/02/1965
148
CASTELLAZZI GABRIELLA
11/10/1951
MILANO (MI)
PREMOSELLO
CHIOVENDA (VB)
149
CASTELLETTI CARLO MARIA
22/05/1954
VARESE (VA)
207
DE VUONO ANDREA
13/08/1952
CAGLIARI (CA)
150
CASTIGLIA GIUSEPPE
27/04/1936
MESSINA (ME)
208
DEGRASSI FLORI
28/03/1951
CAPODISTRIA (POLA)
151
CASTRIA QUINZIO
01/09/1951
S. MARIA CAPUA VETERE
(CE)
209
DEL MISSIER STEFANO
20/02/1964
MILANO (MI)
210
DEL SORBO NUNZIO
08/10/1953
BOSCOTRECASE (NA)
152
CATALDO ALESSANDRO
14/06/1958
TORRE ORSAIA (SA)
211
07/10/1955
MILANO (MI)
153
CATARISANO GIUSEPPE
20/04/1947
DAVOLI (CZ)
DELLA CROCE
FRANCESCO ETTORE
154
CATTAI NELLA
17/05/1952
MUSILE DI PIAVE (VE)
212
DELLA TORRE ANTONIO
01/06/1955
ARDENNO MASINO (SO)
155
CATTANEO GIORGIO
LUCIANO
16/06/1957
MILANO (MI)
213
DELLA TORRE CORRADO
PIETRO ATTILIO
19/09/1964
BRESCIA (BS)
156
CAVAGNINI LUCIANO
11/12/1958
GUIDIZZOLO (MN)
214
DELL’ACQUA MASSIMO
23/03/1959
MILANO (MI)
157
CAVIGLIA ALESSANDRO
29/02/1964
MILANO (MI)
215
DERELLI ERMANNA
08/02/1956
DELLO (BS)
158
CECCHETTIN MAURIZIO
07/11/1947
ROVIGO (RO)
216
DI BENEDETTO GIUSEPPE
24/11/1941
PERUGIA (PG)
159
CECCHINI STEFANO
15/04/1964
ROMA (RM)
217
DI BLASI CARMELO
18/05/1951
CARLENTINI (SR)
160
CERATTI FRANCESCO
28/08/1947
SESTO S. GIOVANNI (MI)
218
DI CARLO GIUSEPPE
19/09/1950
CAMPOFRANCO (CL)
161
CERQUI FRANCO ROBERTO
01/09/1943
BRENO (BS)
219
DI CILLO CARLO
18/02/1945
BARI (BA)
Bollettino Ufficiale
– 1321 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
COGNOME – NOME
DATA
DI NASCITA
COGNOME – NOME
LOCALITÀ – PROV.
DATA
DI NASCITA
LOCALITÀ – PROV.
220
DI GILIO RODOLFO
19/04/1963
VARESE (VA)
279
GIORDANO ANTONIO
15/05/1936
221
DI MAGGIO ANTONIO
20/08/1951
TORRETTA (PA)
280
GIORGI GIANNI
17/03/1947
TREPUZZI (LE)
PEGOGNAGA (MN)
222
DI MARINO OSCAR
31/01/1954
MILANO (MI)
281
GIOVANARDI ENRICO
15/07/1961
MILANO (MI)
223
DI PISA GIOVANNI
19/02/1944
MISILMERI (PA)
282
GIOVANELLI LIA
21/12/1955
VOBARNO (BS)
224
DI SANTO ANDREA
02/01/1967
ROMA (RM)
283
GIOVANNONE LUCA
18/10/1963
CECCANO (FR)
225
D’INNOCENZO MARINELLA
02/08/1959
LECCE (LE)
284
GIOVE ROBERTO
13/01/1953
ROCCAPALUMBA (PA)
226
DISTEFANO GILBERTO
04/04/1946
MILANO (MI)
285
GIPPONI ANGELO
26/07/1954
227
DOTTI CARLA
18/07/1950
MANTOVA (MN)
BORGHETTO LODIGIANO
(MI)
228
DURANTE LORENZO
GIANCARLO
17/04/1947
GIULIANOVA LIDO (TE)
286
GIUDICI ALESSANDRO LUIGI
09/06/1975
TRADATE (VA)
287
GIULIANA ROSARIO
04/01/1962
LECCE (LE)
229
DUSINA FRANCO
31/03/1954
MARCHENO (BS)
288
GIUNTA ROBERTO
22/03/1947
MILANO (MI)
230
ELIA RAFFAELE
24/01/1959
COMISO (RG)
289
GIUPPONI MASSIMO
13/05/1964
BERGAMO (BG)
231
ERCOLE CESARE
12/11/1952
BRONI (PV)
290
GOZZINI ARMANDO
24/07/1960
MILANO (MI)
232
ESPOSITO GENNARO
09/07/1956
NAPOLI (NA)
291
GRANATA ENNIO
09/01/1942
BORNASCO (PV)
233
FABBRINI ELISABETTA
12/02/1963
FIRENZE (FI)
292
GRANATA GIUSEPPE
22/02/1948
SONCINO (CR)
234
FACCHINETTI DANILO
DOMENICO
04/07/1956
TREVIGLIO (BG)
293
GRASSI MODESTINA
31/08/1949
RHO (MI)
294
GRASSO ANTONINO
06/07/1968
BRONTE (CT)
235
FAGANDINI FRIDA
17/04/1961
REGGIO EMILIA (ER)
295
GRASSO GIOVANNI
24/05/1952
ACI CASTELLO (CT)
236
FALCINI FRANCO
21/01/1955
FORLÌ (FC)
296
GREGIS ROCCO
14/02/1946
237
FASCIA FRANCESCO
25/05/1952
SAN MARCO LA CATOLA
(FG)
ALZANO LOMBARDO
(BG)
297
GUIDETTI PATRIZIA
04/03/1951
MANTOVA (MN)
238
FAUSTINI BRUNO
27/01/1958
NAPOLI (NA)
298
GUIZZARDI MAURIZIO
27/12/1946
BOLOGNA (BO)
239
FAZZONE UMBERTO
04/11/1943
CASSANO MAGNAGO
(VA)
299
GUTIERREZ LUCAS MARIA
19/12/1957
PORTO VALTRAGLIA (VA)
300
GUZZON CORRADO
13/09/1966
MONZA (MI)
301
HOZ GIOVANNI
26/03/1954
GENOVA (GE)
302
IACOBUCCI ANTONIO
22/01/1959
CAMPOBASSO (CP)
240
FEDE SALVATORE
06/07/1963
ACIREALE (CT)
241
FENAROLI PRIVATO
30/01/1955
TAVERNOLA (BS)
242
FERRIGNO ANTONIETTA
04/03/1960
NAPOLI (NA)
303
IANNELLO GIANCARLO
08/11/1959
BOLOGNA (BO)
243
FICHERA SALVATORE
25/08/1949
ACI SANT’ANTONIO (CT)
304
IAQUINTA FRANCESCO
06/04/1969
MILANO (MI)
244
FILISETTI MARCO
07/02/1956
BERGAMO (BG)
305
IMBALZANO GIUSEPPE
20/04/1953
COSENZA (CS)
245
FINATO FRANCO
08/06/1962
BOLZANO (BZ)
306
IMPROTA GENNARO
19/02/1954
ERCOLANO (NA)
246
FLORIANELLO FABIO MARIA
12/09/1947
MILANO (MI)
307
INDELICATO ANNAMARIA
31/03/1955
BRESCIA (BS)
247
FOINA GIAN PAOLO
17/02/1955
CREMONA (CR)
308
INGARRA FRANCESCO
19/12/1967
NAPOLI (NA)
248
FONTANA GUIDO
27/11/1960
MILANO (MI)
309
IPPOLITO TOMMASO
01/12/1946
NOVOLI (LE)
249
FORNERO GREGGIO
MARIA TERESA
21/11/1954
TRIVERO (BI)
310
JACQUOT LORETTA
26/06/1954
BRESCIA (BS)
311
JERINO FULGENZIO
09/03/1941
GIOIOSA JONICA (RC)
250
FOSCHINI ANGELO
02/08/1940
RAVENNA (RA)
312
12/10/1962
GENOVA (GE)
251
FRATTINI PATRIZIO
21/07/1959
VARESE (VA)
LAGO PAOLO GIACOMO
VITTORIO
252
FRAZZI PIERO
09/09/1959
SAN SECONDO (PR)
313
LARGHI ANDREA GIOSUÈ
07/03/1954
VEDANO OLONA (VA)
253
FREGONARA MEDICI
MARIO
02/06/1964
NOVARA (NO)
314
LAURELLI FRANCESCO
22/02/1966
MILANO (MI)
315
LAVESSI MASSIMO
16/06/1953
GARLASCO (PV)
254
FRERA MARIO
15/08/1947
LONATO (BS)
316
LAZZARI DARIO
04/09/1963
MELENDUGNO (LE)
255
FUSCO ANNA
17/08/1957
BERGAMO (BG)
317
LIBERATI DIEGO
10/12/1958
MILANO (MI)
256
GALAVOTTI MAURIZIO
23/07/1957
RODIGO (MN)
318
LIGASACCHI VANNI
09/02/1961
GAVARDO (BS)
257
GALLUZZO ISABELLA
15/03/1952
MILANO (MI)
319
GALMOZZI GUSTAVO
20/01/1951
LODI (LO)
LOCATELLI GIACOMO
WALTER
18/10/1951
258
SAN GIOVANNI BIANCO
(BG)
259
GARATTI GIUSEPPE
13/06/1946
PIAN D’ARTOGNE (BS)
320
LOCATELLI PIETRO
26/09/1943
VERDELLO (BG)
260
GARBELLI CLAUDIO
11/05/1952
MILANO (MI)
321
03/05/1960
TREVIGLIO (BG)
261
GARDONI SERAFINO
23/01/1963
PEDERGNAGA-ORIANO
(BS)
LOCATI FRANCESCO
ANGELO
322
LOMBARDI GUERINO
26/10/1957
BRESCIA (BS)
262
GARIBOLDI DANILO
17/06/1951
MILANO (MI)
323
LOMBARDO MASSIMO
04/09/1964
MESSINA (ME)
263
GATTINONI ANTONIO
24/11/1950
LECCO (LC)
324
LONGO ALESSANDRO
30/08/1960
VENEZIA (VE)
264
GATTINONI DARIO
28/07/1947
MILANO (MI)
325
LONGOBARDI ALFONSO
12/09/1975
ROMA (RM)
265
GENDUSO GIUSEPPE
23/07/1954
CASTELLANA SICULA (PA)
326
LOVISARI MAURO
25/11/1949
STIENTA (RO)
266
GENERALI MARINA
20/06/1960
CREMONA (CR)
327
LUBRANO FRANCESCO
06/09/1950
SAPRI (SA)
267
GENGA GIANNI
29/10/1957
TREIA (MC)
328
LUCCHINA CARLO
08/12/1949
VARESE (VA)
268
GERINI MARINA
09/01/1958
IMPERIA (IM)
329
LUCCHINI GIACOMO
23/01/1971
MILANO (MI)
269
GEROLA ANNA
08/02/1963
MOGLIA (MN)
330
LUCIANO CLEMENTE
10/02/1940
CEPPALONI (BN)
270
GEROSA MASSIMO
20/11/1956
MILANO (MI)
331
LUERTI MASSIMO
10/08/1946
MILANO (MI)
271
GERUNDINI GHERARDI
PAOLO
25/12/1946
LEGNANO (MI)
332
LUPO ANTONINA
31/01/1955
PALERMO (PA)
333
LUPPI MARIO
23/07/1953
FINALE EMILIA (MO)
272
GHIDELLI CARLO
12/01/1946
BORGOFRANCO SUL PO
(MN)
334
LUZZI LOREDANA MONICA
ELISABETTA
07/04/1966
MILANO (MI)
273
GIACCIO FRANCESCO
31/10/1970
CASORIA (NA)
335
MACCAPANI MAURO
18/06/1949
MESOLA (FE)
274
GIACHINO ROBERTO
06/11/1949
MILANO (MI)
336
MACCHI LUIGI
15/08/1952
GALLARATE (VA)
275
GIALDINI PIETRO
01/02/1954
CAURIANA (MN)
337
MAGNI FRANCESCO
19/08/1952
BELLUSCO (MI)
276
GIANOLA LUIGI
31/01/1948
BELLANO (LC)
338
MAGNI LUIGI ANGELO
10/06/1941
MILANO (MI)
277
GIATTI ANTONIO
12/12/1939
COPPARO (FE)
339
12/09/1962
278
GIOIA SALVATORE
07/12/1966
SIDERNO (RC)
MAGNONI ORNELLA
MARIA
CASSANO MAGNAGO
(VA)
– 1322 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
COGNOME – NOME
DATA
DI NASCITA
COGNOME – NOME
LOCALITÀ – PROV.
DATA
DI NASCITA
LOCALITÀ – PROV.
340
MAIROV ANRI MARCEL
20/04/1952
SOFIA (BULGARIA
397
MORENI MARINA
24/06/1956
341
MAJNO EDOARDO
MICHELE
09/06/1956
MILANO (MI)
398
MORONI PAOLO
16/03/1949
TORRAZZA COSTE (PV)
399
MOSCATELLI ANDREA
29/01/1954
FOSSOMBRONE (PS)
342
MALAGUTI RENATO
23/02/1951
MILANO (MI)
400
MUCCI NICOLA
27/07/1972
BUSTO ARSIZIO (VA)
343
MALTAGLIATI DIEGO
03/03/1961
MILANO (MI)
401
MUNARI LUCA MARIA
21/01/1962
MILANO (MI)
344
MALTAGLIATI
ERMENEGILDO
15/08/1954
CESATE (MI)
402
MUSCO UGO
17/08/1954
VARESE (VA)
345
MALVESTITI FABIO ANTONIO
01/09/1959
BUSTO ARSIZIO (VA)
403
MUSITELLI ADRIANO
05/06/1958
OSIO SOTTO (BG)
346
MANCA MARIA CRISTINA
01/10/1949
LECCO (LC)
404
NICOLAI MARINO
03/12/1945
LA SPEZIA (SP)
405
NICORA CARLO
06/10/1958
VARESE (VA)
406
NITTI FABIO
17/02/1952
MILANO (MI)
407
NIUTTA MAURIZIO
31/03/1959
STRADELLA (PV)
408
NOVELLI GIAN AUGUSTO
02/08/1950
MILANO (MI)
409
OBERTI MICHELA
18/12/1968
ALESSANDRIA (AL)
410
ODINOLFI FULVIO
EDOARDO
17/05/1955
BERGAMO (BG)
411
OLIVETTI AUGUSTO
31/03/1956
MANERBIO (BS)
412
OLIVIERI FRANCO
30/03/1955
MONTALTO UFFUGO (CS)
413
ONOFRI MARCO
24/06/1952
BOLOGNA (BO)
414
ORLANDI WALTER
07/05/1955
MARSCIANO (PG)
415
PACCHIONI ROBERTO
02/04/1952
MODENA (MO)
416
PAFFI LUIGI
12/03/1951
CANNETO S/OGLIO (MN)
417
PAGLIARI CLAUDIO
13/01/1953
VIADANA (MN)
418
PALMA ALBERTO
29/04/1952
MILANO (MI)
419
PAMPARI CARLO
31/08/1946
COMO (CO)
420
PANCIROLI MAURIZIO
15/09/1948
PAVIA (PV)
421
PANTUSA VINCENZO
27/06/1964
CELICO (CS)
422
PANZA TOMMASO
28/04/1967
SAN SEVERO (FG)
423
PAOLUCCI COLICO
MASSIMO
28/11/1949
CIVITELLA D’AGLIANO
(VT)
424
PASCUZZI VINCENZO
05/03/1954
PETRONÀ (CZ)
425
PASSARETTA MARCO
02/11/1971
MILANO (MI)
426
PATRASSI ROBERTO
05/09/1952
MACERATA (MC)
427
PAVAN ANNA
20/05/1958
LEGNANO (MI)
428
PAVARINI CORRADO
25/08/1957
GONZAGA (MN)
429
PAVESE FRANCESCO
MARIA
20/12/1959
MILANO (MI)
430
PAVESI FRANCO
25/10/1947
LODIVECCHIO (LO)
431
PEDERCINI MARIAROSA
08/12/1964
CASTIGLIONE DELLE
STIVIERE (MN)
BRENO (BS)
347
MANGIAROTTI MASSIMO
02/03/1967
PAVIA (PV)
348
MANNO FULVIO
29/11/1944
PALERMO (PA)
349
MANZI ORESTE
05/04/1959
QUINDICI (AV)
350
MANZONI EDOARDO
20/08/1965
PONTER NOSSA (BG)
351
MARCOLLI GIUSEPPE
29/09/1943
ALBIZZATE (VA)
352
MARELLA PIERINO
LUCIANO
353
MARENA CARLO
20/08/1958
OTTONE (PC)
354
MARENGO ANGELO
02/09/1963
NIZZA MONFERRATO (AT)
355
MARIANI SIMONA
17/07/1949
17/09/1952
PALAZZOLO S/OGLIO
(BS)
ROMA (RM)
356
MARIN MARIOSIRO
02/08/1952
MILANO (MI)
357
MARINELLO EMANUELA
20/02/1960
VARESE (VA)
358
MARINI MIRELLA
13/03/1950
BRONI (PV)
359
MARINO PIETRO
08/04/1955
BOVALINO (RC)
360
MARMONDI ELIO GIORGIO
21/01/1951
MILANO (MI)
361
MARTELLETTI MAURO
25/05/1958
PIURO (SO)
362
MARTINELLI GIAMPIETRO
26/11/1948
BORNO (BS)
363
MARTINI GIANNI
08/03/1946
MILANO (MI)
364
MARZOLLO PAOLO
12/03/1950
GAVARDO (BS)
365
MARZULLI GIUSEPPE
07/11/1957
TARANTO (TA)
366
MASPES LOREDANA
15/02/1943
SETTIMO MILANESE (MI)
367
MASSEI MARIA
ALESSANDRA
16/09/1960
FERRARA (FE)
368
MASSERONI BRUNA
28/07/1956
PESCAROLO ED UNITI
(CR)
369
MATERIA GIOVANNI
19/01/1952
BARCELLONA POZZO DI
GOTTO (ME)
370
MAZZEI BRUNELLA
30/07/1961
FUSCALDO (CS)
371
MAZZOLI FRANCESCO
14/04/1962
DARFO BOARIO TERME
(BS)
FORLÌ (FC)
BRESCIA (BS)
372
MAZZONI CLAUDIO
07/06/1957
373
MEINI CESARE
29/08/1952
BRESCIA (BS)
432
PEDERSOLI DAVIDE PIO
04/07/1952
374
MENGONI MARCO
17/03/1968
ROMA (RM)
433
PEDRINI DANIELA
23/06/1961
MODENA (MO)
375
MENTASTI ANDREA
30/03/1960
VARESE (VA)
434
PEDROTTI PATRIZIA
15/05/1962
LEGNANO (MI)
376
MENTASTI SILVIA
22/10/1958
BRESCIA (BS)
435
PEDUZZI PAOLO
15/11/1950
MILANO (MI)
MILANO (MI)
436
PELLEGATA GERMANO
25/03/1953
MILANO (MI)
437
PELLEGRINO DOMENICO
12/11/1952
MONTEBELLO JONICO
(RC)
438
PELLICCIA ANTONIO
06/06/1944
CASALNUOVO DI
NAPOLI (NA)
439
PENELLO CHIARA
01/08/1962
L’AQUILA (AQ)
440
PENZA MARISTELLA
16/02/1952
SANTO STEFANO
LODIGIANO (LO)
377
MERLINO LUCA GIUSEPPE
27/08/1963
378
MERONI CARLO
06/05/1959
MEDA (MB)
379
MERONI GIOVANNI
08/06/1954
CANONICA D’ADDA
(BG)
380
MERONI PATRIZIA
31/12/1961
COMO (CO)
381
MESSINA MARIO
05/09/1951
CALTAGIRONE (CT)
382
MICALE GIUSEPPE
26/09/1962
MILAZZO (ME)
383
MICHIARA GIOVANNI
11/02/1954
MILANO (MI)
441
PERAZZO CATERINA
31/07/1960
LERICI (SP)
384
MIDOLO ROBERTO
13/12/1944
SIRACUSA (SR)
442
PEREGO LAURA
16/03/1952
385
MINNITI GIUSEPPE
12/06/1944
SANT’ILARIO DELLO
IONIO (RC)
GRUMELLO DEL MONTE
(BG)
443
PERLASCA FRANCESCO
08/11/1952
MILANO (MI)
386
MOBILIA ANTONIO
GIOVANNI
23/10/1947
CATANIA (CT)
444
PERNICE ANTONIO
12/02/1950
SAN MIGUEL DE
TUCUMAN (ARGENTINA)
387
MOLINARI SERGIO MARIA
31/07/1959
POTENZA (PZ)
445
PERONI MARGHERITA
22/07/1956
BRESCIA (BS)
388
MOLINARI SIMONA
27/03/1974
PIACENZA (PC)
446
PERRONE GIACINTO
13/11/1962
BARI (BA)
PETIT FABRIZIO
14/09/1950
MILANO (MI)
30/08/1953
COMERIO (VA)
389
MONDINI PIERGIUSEPPE
10/01/1955
ADRO (BS)
447
390
MONETA ANGELA MARIA
31/10/1951
GENOVA (GE)
448
PETRALI ROSELLA
391
MONETA PAOLO
05/10/1965
MILANO (MI)
449
PETRELLA DARIO
11/04/1949
GRAZZANISE (CE)
PETRINI MARIO LUIGI
01/06/1942
MILANO (MI)
392
MONTAPERTO CARLO
13/02/1959
BOULOGNE (BUENOS
AIRES
450
451
PETROVICH LORENZO
01/05/1947
CODOGNÈ (TV)
393
MONTEMAGNO MAURIZIO
05/11/1943
FIUME)
452
PEZZANO PIETROGINO
28/02/1948
PALIZZI (RC)
394
MONTOLI CLAUDIO CARLO
24/01/1955
MILANO (MI)
453
PEZZONI GERMANO
06/03/1956
MALEGNO (BS)
395
MONZA GIOVANNI
22/03/1960
MILANO (MI)
454
PICCINELLI GUGLIELMINO
21/02/1954
DARFO (BS)
396
MORANDINI FEDERICO
04/01/1961
BRENO (BS)
455
PICCO FRANCO
10/02/1956
MILANO (MI)
Bollettino Ufficiale
– 1323 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
COGNOME – NOME
DATA
DI NASCITA
COGNOME – NOME
LOCALITÀ – PROV.
DATA
DI NASCITA
LOCALITÀ – PROV.
456
PICCOLI MAURO
19/07/1968
COLLEBEATO (BS)
516
SANDRINI RENZO
04/10/1953
OMEGNA (VB)
457
PIERMATTEI LUCIANO
29/10/1947
MILANO (MI)
517
SANFILIPPO LUIGI
16/12/1939
SOMMATINO (CL)
458
PIETRA CAMILLO
18/08/1944
PAVIA (PV)
518
SANTAGATI GIUSEPPE
13/10/1937
PELLARO (RC)
459
PIGNATTO ANTONIO
12/06/1963
VENEZIA (VE)
519
SAVAZZA ROBERTO
29/10/1951
NOVELLARA (RE)
460
PINARDI ROBERTO
27/10/1954
MILANO (MI)
520
SBALZARINI GIOVANNI
30/09/1941
CREMONA (CR)
461
PINI FRANCESCO
13/10/1955
GOTTOLENGO (BS)
521
SBARDOLINI PIER LUIGI
01/11/1951
MILANO (MI)
462
PIROLA ALESSANDRO
02/08/1960
MILANO (MI)
522
SCANNI ALBERTO
12/10/1943
ORINO AZZIO (VA)
463
PIROLA FLAVIA SIMONETTA
05/07/1959
PRESEZZO (BG)
523
SCARCELLA CARMELO
12/06/1956
BRESCIA (BS)
464
PIROVANO ANGELO
09/01/1951
CASATENOVO (LC)
524
SCARPA MARIA TERESA
27/09/1957
LEGNANO (MI)
465
PISANI LUIGI
09/05/1948
MILANO (MI)
525
SCARPINI GIAN CARLO
06/07/1961
CREMOSANO (CR)
466
POCCHIARI FELICE
RINALDO
27/12/1955
MILANO (MI)
526
SCHAEL THOMAS
24/03/1962
KLAGEBACH (GERMANIA
527
SCHIASSI ALDO
20/03/1955
467
PODAVITTE FAUSTA
15/08/1955
URAGO D’OGLIO (BS)
CASTEL CAMPAGNANO
(CE)
468
POLLI LUCA
28/01/1946
SANT’ANGELO
LODIGIANO (LO)
528
SCHIAVELLO RENATO
11/03/1955
ACQUARO (VV)
529
SCIVOLETTO GIORGIO
30/05/1966
DESIO (MI)
530
SEBASTIANI MAURIZIO
26/01/1953
ANCONA (AN)
531
SERGIO STEFANO
10/02/1954
BOLOGNA (BO)
532
SERPIERI CHIARA
19/07/1959
NAPOLI (NA)
533
SESANA GIULIO
09/03/1951
MERATE (LC)
534
SESANA LUCA
04/03/1960
MILANO (MI)
535
SFOGLIARINI ROBERTO
10/05/1958
MELEGNANO (MI)
536
SGHERZI BRUNO
25/11/1953
BERGAMO (BG)
537
SGRO MARIO
08/09/1943
LONATE POZZOLO (VA)
538
SGRONI WALTER
26/02/1949
ARGEGNO (CO)
539
SIGNORINI ALESSANDRO
28/02/1954
BRESCIA (BS)
540
SILEO CLAUDIO VITO
13/09/1961
BERGAMO (BG)
541
SILVESTRI NORBERTO
06/11/1948
SORENGO (SVIZZERA
542
SIMONE GIUSEPPE CESARE
04/07/1951
ORTA NOVA (FG)
543
SIRAGUSA ANTONELLA
30/03/1971
RIBERA (AG)
544
SNIDER SILVIA
05/03/1966
COMO (CO)
545
SOCCINI FULVIO
11/03/1944
MONTODINE (CR)
546
SOCCIO MATTEO
08/12/1955
SANNICANDRO
GARGANICO (FG)
SASSARI (SS)
469
PONCATO ESTERINA
05/06/1959
VARESE (VA)
470
PONTONI HUMBERTO
06/06/1952
BUENOS AIRES
471
PORFIDO EUGENIO
03/03/1956
BERGAMO (BG)
472
PORRO ALFREDO
16/01/1953
MILANO (MI)
473
PRESTINI MARIO
01/10/1947
CASALOLDO (MN)
474
PREZZI CARLO
26/09/1948
MARMIROLO (MN)
475
PURICELLI ROBERTO
18/10/1950
VARESE (VA)
476
QUADRI ARMIDIO
27/04/1943
BOVEZZO (BS)
477
QUATTROCCHI ROCCO
31/01/1954
ACIREALE (CT)
478
RAIMONDI GIUSEPPE
06/11/1948
ADELFIA (BA)
479
RAMASCHIELLO CIRO
25/01/1949
NAPOLI (NA)
480
RAMBALDINI MANFREDO
10/01/1959
BRESCIA (BS)
481
RAMERINO MASSIMO
30/05/1967
GALLARATE (VA)
482
RANIA GIOVANNI
22/09/1936
VALLEFIORITA (CZ)
483
RASETTI SIMONE
14/02/1969
VARESE (VA)
484
RECCHIONE DOMENICO
15/01/1947
ARIELLI (CH)
485
REITANO FRANCESCO
31/07/1959
ROSALÌ (RC)
486
RICCA MAURO
11/11/1958
BRESCIA (BS)
487
RINALDI MATTEO
22/10/1962
MONTE S. ANGELO (FG)
547
SORO GIOVANNI MARIA
04/09/1970
488
RISI ORESTE
19/11/1957
SIRACUSA (SR)
548
SPADARO GIORGIO
30/08/1945
REGGIO CALABRIA (RC)
489
RIVA ROBERTO
27/10/1952
MILANO (MI)
549
SPAGGIARI PIERGIORGIO
17/03/1940
MILANO (MI)
490
RIVA RUGGERO
24/02/1952
MILANO (MI)
550
TRABIA (PA)
RIZZI ANTONIO
14/05/1946
FOGGIA (FG)
SPATA GIUSEPPE
ANTONINO
13/01/1942
491
492
ROBAZZI ADRIANO
03/10/1970
BRESCIA (BS)
551
SPITALERI SERGIO
12/01/1966
CATANIA (CT)
493
ROMANO LUIGINA
22/05/1957
TORINO (TO)
552
SPORTELLI GIANCARLO
01/03/1953
MESAGNE (BR)
494
ROMEO FRANCO
13/10/1964
TORINO (TO)
553
STALTARI PASQUALE
13/03/1951
LOCRI (RC)
554
STANGHELLINI ANGELO
02/07/1968
CREMA (CR)
495
ROSETO FLAVIO MARIA
02/07/1969
BAGNOLO DEL SALENTO
(LC)
555
STASI ALBERTO
01/04/1950
GALATINA (LE)
496
ROSSATTINI STEFANO
11/09/1943
SONDRIO (SO)
556
STELLA EVASIO
13/10/1938
VOGHERA (PV)
497
ROSSI CAMILLO
06/04/1963
BUSSI SUL TIRINO (PE)
557
STOCCO MATTEO
04/06/1968
MILANO (MI)
498
ROSSI GIUSEPPE
22/11/1954
GALLARATE (VA)
558
STORTI PIER VINCENZO
01/06/1954
CASALMAGGIORE (CR)
499
ROTA VIGILIO
11/02/1946
PONTE DI LEGNO (BS)
559
STRADONI RAFFAELLO
10/07/1955
VERONA (VR)
500
ROTASPERTI ROBERTO
14/06/1949
CAPRINO BERGAMASCO
(BG)
560
STROILI MANUELA
23/06/1956
UDINE (UD)
561
STUCCHI LUCA FILIPPO
27/01/1965
MILANO (MI)
TREVIGLIO (BG)
562
SURACE GABRIELLA
18/01/1949
ROCCELLA IONICA (RC)
563
SUTERA ANTONINO
18/02/1947
CATANIA (CT)
564
TADIELLO SERGIO
03/03/1960
CASTRONNO (VA)
565
TADIOLI ADRIANO
21/11/1951
CREMONA (CR)
566
TAGLIATA SALVATORE
09/05/1957
SIRACUSA (SR)
567
TARASSI GIORGIO
15/01/1955
MILANO (MI)
568
TARCHINI RENZO
13/06/1946
MONFALCONE (GO)
569
TEDESI CLAUDIO
13/01/1960
PIACENZA (PC)
570
TERENGHI GIULIANA
03/05/1963
LUMEZZANE (BS)
501
ROZZONI GIOVANNI
CLAUDIO
04/04/1953
502
RUBBO IGOR
22/01/1969
503
RUGGERI ISABELLA
504
RUGGERONE RUGGERO
30/10/1960
PAVIA (PV)
505
RULLI GIOVANNI
24/07/1958
VARESE (VA)
506
RUSSO ALBERTO
23/06/1961
MILANO (MI)
507
RUSSO FABIO
07/12/1948
VIAGRANDE (CT)
508
SALA BRUNO
04/03/1953
CASATENOVO (LC)
509
SALA GIULIANO
24/10/1948
ANZANO DEL PARCO
(CO)
571
TESSARI GIANNI
11/06/1952
FICAROLO (RO)
510
SALA UGO WALTER
03/08/1952
BRENO (BS)
572
TESTA ROBERTO
05/06/1941
ALESSANDRIA (AL)
TINELLI MARCO
18/06/1949
SANREMO (IM)
15/08/1950
QUINZANO D’OGLIO (BS)
AOSTA (AO)
PAVIA PV)
511
SALMOIRAGHI MARCO
11/12/1957
PONTE SAN PIETRO (BG)
573
512
SALTARI PAOLO
06/08/1950
BONDENO (FE)
574
TIRELLI FRANCESCO
513
SALVITI GIACOMO
02/10/1952
TRESCORE CREMASCO
(CR)
575
TISO BASILIO
23/08/1954
ASCOLI SATRIANO (FG)
576
TOCCHIO CESARE
29/09/1947
MILANO (MI)
514
SAMBO FRANCA
25/07/1954
CHIOGGIA (VE)
577
TOIA GIUSEPPE
26/10/1958
BUSTO ARSIZIO (VA)
515
SANAVIA GIANPIETRO
15/07/1967
LEGNANO (MI)
578
TOMMASINI GERMANA
29/12/1953
LANOM (BL)
– 1324 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
COGNOME – NOME
DATA
DI NASCITA
579
TORRISI SALVATORE MARIO
15/02/1961
CATANIA (CT)
607
ZADRA GIUSEPPE
25/10/1947
PARABIAGO (MI)
580
TORTELLA GIAN FRANCO
14/02/1954
POMPIANO (BS)
608
ZAMBIANCHI LUIGINA
16/01/1954
AGAZZANO (PC)
581
TOZZI BRUNO
11/05/1949
BATTIPAGLIA (SA)
609
ZANELLA ALESSANDRO
24/03/1949
VICENZA (VI)
582
TRABUCCHI EMILIO
28/07/1940
VERONA (VR)
610
ZANINI ROBERTO
29/06/1949
GARGNANO (BS)
583
TRIACA EMILIO
28/11/1950
CHIAVENNA (SO)
611
ZAVAGLIO GIUSEPPE
30/10/1949
584
TRIDICO CATERINA MARIA
20/12/1957
CAMPANA (CS)
CANONICA D’ADDA
(BG)
585
TRIULZI MARCO
26/08/1947
MILANO (MI)
612
ZEFFIRI IVO
06/04/1949
AREZZO (AR)
586
TROIANO DANIELA
06/06/1966
MILANO (MI)
613
ZELI PIERLUIGI
08/03/1946
PRALBOINO (BS)
587
TROPIANO AMEDEO
31/08/1945
SIRACUSA (SR)
614
ZENONI STEFANO
30/01/1959
WINTERTHUR (SVIZZERA
588
TUMIATI MICHELE NICOLO’
28/09/1945
FERRARA (FE)
615
ZIVIANI GIOVANNI
07/10/1965
VERONA (VR)
589
VAI ENRICO
20/11/1948
TROVO (PV)
616
ZOIA PIETRO
28/01/1953
GALLARATE (VA)
590
VAIANI RENATA
26/09/1947
VENEGONO SUPERIORE
(VA)
617
ZOLI ALBERTO
28/03/1955
FORLÌ (FO)
618
ZURRIDA STEFANO
19/11/1957
CAGLIARI (CA)
LOCALITÀ – PROV.
591
VAINI ADRIANO
14/11/1958
SARNICO (BG)
592
VALSECCHI VALTER
15/11/1956
LECCO (LC)
593
VANACORE GIUSEPPE
20/08/1950
NAPOLI (NA)
594
VARISCO GIORGIO
10/07/1965
BRESCIA (BS)
595
VASSALLO FRANCESCO
02/07/1954
PALERMO (PA)
596
VECCHIETTI MARCELLO
29/10/1957
PESARO (PS)
597
VERCESI PAOLO
31/05/1958
PAVIA (PV)
598
VICOVARO DAMIANO
06/04/1952
CASTELBELFORTE (MN)
599
VIGANÒ CARLO
31/05/1952
LECCO (LC)
600
VIGEZZI DONATO GIUSEPPE
14/03/1965
MILANO (MI)
601
VIGNATI EUGENIO
11/07/1956
BUSTO ARSIZIO (VA)
602
VINCO ALFREDO
14/12/1949
REZZATO (BS)
603
VIRGILLITO DOMENICO
12/09/1951
PATERNÒ (CT)
604
VISCONTI ALESSANDRO
08/01/1968
VARESE (VA)
605
VOLPINI ROBERTA
20/09/1967
SAN MINIATO (PI)
606
VOTTA MARCO LUIGI
29/09/1953
MIRABELLO DI SENNA
LODIGIANO (LO)
COGNOME – NOME
DATA
DI NASCITA
LOCALITÀ – PROV.
[BUR20100698]
[3.2.0]
Com.r. 27 maggio 2010 - n. 70
Direzione Generale Sanità – Pubblicazione dei candidati ammessi e non ammessi al concorso per l’ammissione ai corsi di
formazione specifica in medicina generale – Triennio 2010/2013
Si comunica che il giorno 16 settembre alle ore 8.30 presso
Atahotel Executive – viale Don Luigi Sturzo, 45 – 20154 Milano,
tel. 02.62941 si svolgerà il concorso per l’ammissione al corso
triennale di formazione specifica in medicina generale – Triennio
2010-2013.
Ai sensi dell’art. 9 del d.m. 7 marzo 2006 si provvede alla pubblicazione dell’elenco di candidati ammessi Allegato 1) e dei
candidati non ammessi Allegato 2) a tale concorso.
Il dirigente
Programmazione e sviluppo piani:
Caterina Tridico
——— • ———
ALLEGATO 1
Concorso pubblico per esami per l’ammissione al corso triennale di formazione specifica
in medicina generale della Regione Lombardia, anni 2010/2013
CANDIDATI AMMESSI AL CONCORSO
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
1
AABID
HEND
BDAHND78B47F205Z
A
2
ABATE
SARA
BTASRA84C58F471P
A
3
ABUALKHAIR
IZZEDIN
BLKZDN69E01Z336L
A
4
ACAMPORA
WALTER
CMPWTR78M17F839A
A
5
ACCHINI
ANNA
CCHNNA83T60L682V
A
6
ACCORDINO
SILVIA
CCRSLV84T61M102O
A
7
ACERBI
LAURA GIUSEPPINA
CRBLGS82P68B157I
A
8
ACQUAVIVA
VERONICA
CQVVNC80H53F205P
A
9
AFFATICATI
VERONICA PAOLA WANDA
FFTVNC77A70F205B
A
10
AGAZZI
EMANUELE
GZZMNL73C25B157N
A
11
AGUZZI
ROSEMMA
GZZRMM58H49C261E
A
12
AIELLO
ANGELA
LLANGL78S57F205H
A
13
AIROLDI
FRANCESCA
RLDFNC84D58E507L
A
14
AL MOMANI
MONTHER
LMMMTH83C01Z220X
A
15
ALBERTI
MARA
LBRMRA80B63B157K
A
16
ALBONICO
ELENA
LBNLNE84C50C933X
A
17
ALBRICCI
CRISTIAN ANTONIO
LBRCST77B16A246G
A
18
ALIPRANDI
SABRINA
LPRSRN64P65F704I
A
19
AMATRUDA
MARILENA
MTRMLN80S57L682K
A
20
AMATU
ALESSIO
MTALSS80L01H163S
A
21
AMORUSO
CHIARA
MRSCHR80A41I625P
A
22
ANDREOLI
SIMONA
NDRSMN83E64F205T
A
23
ANDREONI
FABIO
NDRFBA77A08Z314S
A
24
ANDRONACO
RICCARDO
NDRRCR73R30F205V
A
25
ANGIUS
DIANA
NGSDNI78D66B354O
A
26
ANSALONE
CARMINE MICHELE
NSLCMN72E09B300D
A
27
ARCHETTI
LORENZO
RCHLNZ77H07E333G
A
28
AREZZO
ANNA
RZZNNA75L68G224G
A
29
ARMELLINI
ANDREA
RMLNDR77T22A083S
A
30
ASSANELLI
SARA
SSNSRA81A65E897J
A
Bollettino Ufficiale
– 1325 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
31
AURELI
SERAFINA
RLASFN79B48G492M
A
32
AVUZZI
BARBARA
VZZBBR76E55E632X
A
33
BAGLIANI
ANNA
BGLNNA83A61L682H
A
34
BALDASSARRE
MARIA CRISTINA
BLDMCR67H59L109T
A
35
BALDASSARRE
VALENTINA
BLDVNT77H46C003S
A
36
BALLARINI
MARIA TERESA
BLLMTR57T46F965A
A
37
BARAC
ALA
BRCLAA72T50Z138Q
A
38
BARBAINI
ISABELLA
BRBSLL81R50G388U
A
39
BARBIERI
SANDRA
BRBSDR83M53B157E
A
40
BARBIERI
SILVIA
BRBSLV83M53B157F
A
41
BARRETTA
SIMONE
BRRSMN69E16E897Q
A
42
BARTOLO
VALENTINA
BRTVNT79P50F205T
A
43
BAZZANI
CHIARA
BZZCHR79A53B157Q
A
44
BAZZANI
FEDERICA
BZZFRC77H42D150S
A
45
BEACCO
FRANCESCA
BCCFNC84L68F205F
A
46
BELLINI
GIANANDREA
BLLGND82L02I437H
A
47
BELOTTI
ELENA
BLTLNE83L43A794C
A
48
BELOTTI MASSERINI
ALESSANDRO
BLTLSN72S22D952D
A
49
BELPIETRO
MARCO
BLPMRC77T12B157Z
A
50
BELTRAMI
DANIELA
BLTDNL83C49F205E
A
51
BENEDETTI
SILVIA
BNDSLV81C60A794A
A
52
BENZONI
ILARIA
BNZLRI84P64D150J
A
53
BERETTA
NATASCIA
BRTNSC84S66A794T
A
54
BERGAMELLI
SILVIA
BRGSLV83A47A794Y
A
55
BERTOCCHI
PAOLA
BRTPLA83T51G149S
A
56
BERTOGLIO
MARIA CHIARA
BRTMCH78A56F205U
A
57
BERTOGLIO
PIERA
BRTPRI84R69G149V
A
58
BERTOLINI
RICCARDO
BRTRCR82E08E253K
A
59
BESSONOVA
OLGA
BSSLGO73E53Z138C
A
60
BETELLI
MAURO
BTLMRA84H06G856N
A
61
BETTERA
NICOLA
BTTNCL82E17G856Z
A
62
BETTI
VALERIA
BTTVLR71R46F205N
A
63
BIANCARDI
FRANCESCA
BNCFNC82D70F205A
A
64
BIANCHI
PIETRO GIUSEPPE
BNCPRG84C05F205H
A
65
BIFFI
ROBERTA MIRIAM
BFFRRT63C44B289D
A
66
BIGNOTTI
MANUELA
BGNMNL83E59D284V
A
67
BINI
ANNAMARIA
BNINMR78A46B898R
A
68
BINI
ESTERINA
BNISRN50D57L826E
A
69
BIRRA
GISELLA
BRRGLL80B51A940S
A
70
BISARO
MARIA CRISTINA
BSRMCR84C45F205Y
A
71
BOCCHINO
SPERANZA
BCCSRN83L61A509I
A
72
BOGNI
MONICA
BGNMNC84M64F205J
A
73
BOLES
MARIAPAOLA
BLSMPL70M54B157R
A
74
BOLOGNINI
STEFANIA ALESSANDRA
BLGSFN78R51A794N
A
75
BOMBESI
EZIO
BMBZEI75D02B157H
A
76
BOMBONATO
CATERINA
BMBCRN82R60E897Q
A
77
BONA
ALBERTO RICCARDO
BNOLRT83E22F205T
A
78
BONACINA
ALESSANDRA
BNCLSN73D44L746L
A
79
BONOMI
MARCO
BNMMRC72L25L667K
A
80
BONU
RAIMONDO
BNORND62E19G203A
A
81
BOSIO
LORENZO
BSOLNZ83C17H509P
A
82
BRAHAM
SIMON VITTORIO MARK
BRHSNV75C11Z700I
A
83
BRAMBILLA
CLAUDIA
BRMCLD70D59F205N
A
84
BRASCA
PAOLA
BRSPLA73R69I819W
A
85
BRIOSCHI
ANNA MARIA
BRSNMR65M46F205B
A
86
BRONFMAN ERLICHMAN
CLARA
BRNCLR57D65Z135R
A
87
BRONTESI
MANUELA
BRNMNL74R67B157Z
A
88
BRUNO
STEFANO
BRNSFN76S22A662T
A
89
BUFFOLI
LAURA
BFFLRA83C45B157A
A
90
BUMBALO
VINCENZO
BMBVCN77L17L331O
A
91
BUSCICCHIO
ANTONIA
BSCNTN66T42E514E
A
92
CABRAS
ROBERTO
CBRRRT77S11F979T
A
93
CACCAMI
CONCETTA
CCCCCT80L67I535R
A
94
CACCIATORE
CHIARA
CCCCHR84L68I549Q
A
95
CACCIAVILLANI
ALESSANDRO
CCCLSN82E31B157A
A
– 1326 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
96
CALCATERRA
ELENA
CLCLNE79H67E514T
97
CALVI
LORENZO
CLVLNZ77E19G388V
A
A
98
CAMMERA
FRANCESCA MARIA
CMMFNC81A70D286S
A
99
CAMOZZINI
VALENTINA
CMZVNT80M50L388G
A
100
CANAVESI
ELENA
CNVLNE84S66F205M
A
101
CANGELLI
STEFANO
CNGSFN83E10A794P
A
102
CANIPARI
CINZIA
CNPCNZ84L46G388Y
A
103
CANTIERO
SERGIO
CNTSRG58E16B157D
A
104
CANUTI
CHIARA
CNTCHR81D69E897P
A
105
CAPPUCCIO
CHIARA
CPPCHR79B55B157W
A
106
CAPRARI
ANNALISA VINCENZA
CPRNLS83E57F712O
A
107
CAPUTO
SALVATORE
CPTSVT76S28B715N
A
108
CARDEA
ANTONIO
CRDNTN63T02F158F
A
109
CARESANA
ALESSANDRA
CRSLSN72D49B041X
A
110
CARLÀ
ANGELO
CRLNGL84E20E506C
A
111
CARMINATI
ELENA
CRMLNE80L43E704J
A
112
CARNAGHI
LAURA
CRNLRA76A50E801K
A
113
CARRARA
ANITA
CRRNTA82H58A794Y
A
114
CARUANA
ANNA
CRNNNA82A58A089V
A
115
CASAGRANDE
WILLIAM
CSGWLM73A19H037R
A
116
CASAMASSIMA
MARTA
CSMMRT81L52D969J
A
117
CASELANI
FRANCESCA
CSLFNC83T50D150B
A
118
CASETTI
PAOLA
CSTPLA82S57B898D
A
119
CASSINELLI
CHIARA
CSSCHR79C51B639R
A
120
CASTELLI
ALBERTO
CSTLRT84E31G388U
A
121
CASTELLI
ELENA
CSTLNE84T67F205Z
A
122
CASTIELLO
FRANCESCA
CSTFNC75T55F027N
A
123
CATTANEO
ELISA
CTTLSE78E66C933X
A
124
CAVAGNINI
ROBERTA
CVGRRT76A55B157U
A
125
CAVALLERO
ERIKA
CVLRKE79T62A794J
A
126
CAVALLI
GIORGIA
CVLGRG83M65B300O
A
127
CELLI
IACOPO
CLLCPI72L03G484R
A
128
CENTEMERO
NICOLÒ SAVERIO
CNTNLS84S27F704W
A
129
CERA
TERESA
CRETRS66C69D643C
A
130
CERIANI
CHIARA
CRNCHR72R54F205M
A
131
CERLETTI
MICHELA
CRLMHL74C65C623H
A
132
CESIANO
ROSA
CSNRSO71D49F839C
A
133
CHIAPPINI
FRANCESCO
CHPFNC83A22D940X
A
134
CHIESA
SILVIA
CHSSLV67L49G388C
A
135
CHIROLI
PAOLA
CHRPLA66T59B157T
A
136
CIAPPONI
MARGHERITA
CPPMGH84A47F712A
A
137
CIBELLI
EVA
CBLVEA84S70A509N
A
138
CICCARESE
CAMILLA
CCCCLL83S65B110H
A
139
CIGOLINI
SIMONA MARIA
CGLSNM73M54F205K
A
140
CILINGHIR
ANGELICA
CLNNLC70P57Z135I
A
141
CIOCCA
ENNIO
CCCNNE80T10A794P
A
142
CIOCCHINI
VALENTINA
CCCVNT78E49A940B
A
143
CIOCIOLA
FRANCESCO
CCLFNC78C07H985E
A
144
CIRASOLE
PAOLA
CRSPLA62P44G769G
A
145
CIRULLI
SARA
CRLSRA78M64F205D
A
146
CITTERIO
PAOLA MARIA
CTTPMR67E48I625Y
A
147
CLAUDIO
FABIO
CLDFBA81C03B157F
A
148
CODAZZI
DENIS
CDZDNS83R12A794N
A
149
COLACI
GIUSEPPE
CLCGPP64B11B180X
A
150
COLIA
VITTORIA
CLOVTR83C42F205I
A
151
COLOMBO
ANNA ELEONORA
CLMNLN82B44D286Z
A
152
COLOMBO
CHIARA ANTONIA
CLMCRN81M65F205H
A
153
COLOMBO
GIOVANNA
CLMGNN84C46B300Z
A
154
COLOMBO
MONIA
CLMMNO73D46D869T
A
155
COLOMBO
RICCARDO
CLMRCR83E02B300O
A
156
COLOMBO
SILVIA
CLMSLV84H65C139G
A
157
CORBISIERO
MARIO
CRBMRA79T20A509P
A
158
CORTI
MARIA BEATRICE
CRTMBT68P58E507V
A
159
CORTINOVIS
SARA
CRTSRA78A45H910F
A
160
COSENTINO
MARIA
CSNMRA78L43I057E
A
Bollettino Ufficiale
– 1327 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
161
COSENTINO
PIETRA RITA
CSNPRR73S55C351R
A
162
COZZI
PIETRO
CZZPTR67C28G388F
A
163
CREMONA
MARCELLO
CRMMCL75C08G535T
A
164
CRESPI
ELEONORA
CRSLNR84B69E801Z
A
165
CUCUZZA
GIACOMO
CCZGCM84R07B428C
A
166
CULMONE
FABIO
CLMFBA81A24B429A
A
167
CURTONI
CLARA
CRTCLR76A23E151X
A
168
DAL CORSO
MARIA
DLCMRA83L68D952Y
A
169
DALL’OGLIO
LAURA
DLLLRA83A45E897A
A
170
DAMANTI
SARAH
DMNSRH84E58A662Y
A
171
DAMETTI
FRANCESCA
DMTFNC78D68F205K
A
172
DANIELI
ELISABETTA
DNLLBT74L64B157N
A
173
DARWISH
IMAD
DRWMDI70D18Z220U
A
174
DASTI
RICCARDO
DSTRCR81P15F205I
A
175
DE DOMENICO
FRANCO ALFREDO
DDMFNC68P10L682S
A
176
DE GIACOMI
GAIA DANIELA
DGCGNL77E58F205F
A
177
DE MICHELE
FRANCESCO
DMCFNC78B04F376P
A
178
DEGNONI
VALENTINA
DGNVNT78A48C933T
A
179
DEL PIN
MAURA
DLPMRA83A56E801D
A
180
DELVECCHIO
MAURA
DLVMRA83A71E704E
A
181
D’ERRICO
RAFFAELLA
DRRRFL78B47D286U
A
182
DI GREGORIO
MARTA
DGRMRT80D64B428C
A
183
DI LASCIO
ALESSANDRA
DLSLSN84H49L109H
A
184
DI PALMA
GIUSEPPE
DPLGPP29D83L845T
A
185
DI PASQUALE
FRANCESCA
DPSFNC84A66F839Y
A
186
DIVINO
TIZIANA
DVNTZN75H69E648D
A
187
DOBRZYNSKA
AGNIESZKA
DBRGSZ70C47Z127Q
A
188
DOMENICONI
GIULIA
DMNGLI80R52L424V
A
189
DONATI
CHIARA
DNTCHR83C70B157Y
A
190
DONATINI
ANDREA
DNTNDR83C07D940O
A
191
DORDONI
CHIARA
DRDCHR80S70G149H
A
192
DORE
MARIA ANTONIA
DROMNT56R70E377A
A
193
DUCI
FRANCESCA
DCUFNC79R70A794Z
A
194
DUDULEANU
GHENADIE
DDLGND77H16Z140A
A
195
DUMITRU
IONA
DMTNIO67T70Z129P
A
196
D’UVA
CINZIA
DVUCNZ80E50F205S
A
197
EMANUELE
LUCIA
MNLLCU69L55E063F
A
198
EMILIANI
VALERIA
MLNVLR84H53D150W
A
199
ERBA
GIULIA
RBEGLI84M71F704L
A
200
ERMOLLI
DANIELA GIULIA MARIA
RMLDLG74H56F205O
A
201
FACCHI
FRANCESCA CATERINA
FCCFNC76L62F884V
A
202
FAGONI
NAZZARENO
FGNNZR81A04D940V
A
203
FALCIER
ELISA
FLCLSE80B61D286I
A
204
FANTINI
SIMONA LINA
FNTSNL78D70F119A
A
205
FARINAZZO
DARIO
FRNDRA74L04B157O
A
206
FASANO
ALESSANDRO
FSNLSN65C01H703N
A
207
FASSI
RAFFAELLA LAVINIA
FSSRFL80C47L872P
A
208
FAUCHER
ELISABETTA
FCHLBT82H46A794Y
A
209
FEDELE
BARBARA
FDLBBR71P60B157L
A
210
FERRARA
ANTONELLA
FRRNNL80E61F205J
A
211
FERRARI
DANIELA ILARIA
FRRDLL80C50F205F
A
212
FERRARI
MASSIMILIANO
FRRMSM76P26B110Q
A
213
FERRARI TONINELLI
GIULIA
FRRGLI72S57D284E
A
214
FERRARIO
DANIELA
FRRDNL81H43L319E
A
215
FINOL PEREZ
SILVIA
FNLSLV82M57Z131G
A
216
FLORIS
PATRIZIA
FLRPRZ82M58I829L
A
217
FOGAZZI
STEFANO
FGZSFN80T01D150Y
A
218
FOINI
PAOLO
FNOPLA83B09B157S
A
219
FOMASI
MARTINA
FMSMTN83H50F205O
A
220
FORCELLA
KATIA MONICA ROSSANA
FRCKMN77R49H792P
A
221
FRANCHINO
CRISTINA
FRNCST75H59L750A
A
222
FUINO
FILOMENA
FNUFMN72C60Z114O
A
223
FUSI
ILARIA
FSULRI80A65M109Q
A
224
FYTRAKIS
NIKOLAOS
FYTNLS74D09Z115S
A
225
GALLI
RICCARDO
GLLRCR83D03L682O
A
– 1328 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
226
GARLASCHÈ
ANNA
GRLNNA84H65F205V
A
227
GASPARINI
FRANCESCA
GSPFNC76S59F205R
A
228
GATTA
DIEGO
GTTDGI66B06B100I
A
229
GATTO
MASSIMO
GTTMSM73D06H224T
A
230
GHILARDI
CLAUDIA
GHLCLD79T51B393A
A
231
GHILARDI
NAUSICA
GHLNSC84L64G149W
A
232
GHIONI
ELENA
GHNLNE84D43F205L
A
233
GIACOMINI
ERICA
GCMRCE81H69B157S
A
234
GIALLI
FEDERICA
GLLFRC84H44E715D
A
235
GIANFORCARO
GIOVANNI
GNFGNN72S17H792L
A
236
GIGANTI
MARIA OLGA
GGNMLG78R54E573L
A
237
GIORATO
LORENZO
GRTLNZ84D11C933K
A
238
GIUDICE
CHIARA
GDCCHR82S51E507B
A
239
GLODER
AUGUSTA
GLDGST70D41D284T
A
240
GNAZZO
GIUSEPPE
GNZGPP81S23C933T
A
241
GORLATO
GAIA
GRLGAI83P53D014Y
A
242
GOTTARDI
BARBARA
GTTBBR73B62H264U
A
243
GRAIA
SABRINA
GRASRN84D60G388T
A
244
GRASSO
ALESSANDRA SABRINA
GRSLSN84E66F158G
A
245
GRASSO
ALICE
GRSLCA84T66F205L
A
246
GRATAROLI
DAVIDE
GRTDVD83P20A794V
A
247
GRECO
MANUELA
GRCMNL79E51H501K
A
248
GREGORINI
ANNA INES
GRGNNS84S46F205T
A
249
GRIECO
FELICE ANTONIO
GRCFCN70R15F205S
A
250
GRIGOLLO
BARBARA
GRGBBR70M67L750B
A
251
GRUPPUSO
SABRINA
GRPSRN82P47F704U
A
252
GUALDONI
STEFANO
GLDSFN83H12E801P
A
253
GUANZIROLI
NICOLETTA
GNZNLT84E66D416M
A
254
GUARDIA NICOLA
FEDERICO
GRDFRC78T09L872A
A
255
GUERRA
MANUELA
GRRMNL82A47D940Z
A
256
GUGLIELMANA
MARIAPIA
GGLMRP80C45C623X
A
257
GUINZONI CONFORTINI
MARIO GIUSEPPE
GNZMGS58R05D142U
A
258
HABIBI POUR ROUDSARI
FARHAD
HBBFHD61E21Z224H
A
259
IACOMUCCI
MARCO
CMCMRC84C28L500O
A
260
IGNACCOLO
EMANUELE
GNCMNL79D28H163U
A
261
IMBERTI
FEDERICA
MBRFRC83M57E704E
A
262
INVERNIZZI
FEDERICA
NVRFRC83C42E507E
A
263
IOLITA
CECILIA
LTICCL78T65F205L
A
264
JANIEC
RYSZARD ANDRZEJ
JNCRSZ54L10Z127E
A
265
KHARKIVSKA
IREN
KHRRNI71R41Z138J
A
266
LA RUSSA
ENNIO
LRSNNE79D25H792A
A
267
LA VELA
VANESSA
LVLVSS81D64L682F
A
268
LACANNA
FRANCESCO
LCNFNC71M27A794N
A
269
LALLI
STEFANIA
LLLSFN71E65I441A
A
270
LAMBERTI
LAURA
LMBLRA83D66B157E
A
271
LATTUADA
SARA
LTTSRA74P42E801P
A
272
LAZZARINI
VALENTINA
LZZVNT83R61B157P
A
273
LEO
ALESSANDRA
LEOLSN82T61F205P
A
274
LEPORE
ALESSANDRO
LPRLSN84E18L319Z
A
275
LEVA
RAFFAELLA MARIA CARLA
LVERFL73P61H264B
A
276
LICATA
SABRINA
LCTSRN76H59A089Z
A
277
LICCIARDELLO
LUCA GIOVANNI MARIA
LCCLGV72D05F205Q
A
278
LIVETTI
GIULIA
LVTGLI80P63B300X
A
279
LOCATELLI
MARGHERITA
LCTMGH82S53C618G
A
280
LOMBARDI
ELVIRA
LMBLVR73H70F205S
A
281
LOMIENTO
DANIELE
LMNDNL79P45Z602F
A
282
LONATI
LUCIA
LNTLCU81B41H264O
A
283
LONGO
EMANUELE
LNGMNL83H05L219J
A
284
LUCCHI
PATRIZIA
LCCPRZ64A70C573M
A
285
LUMELLI
DIEGO
LMLDGI80P25M109M
A
286
LUPI
GIAN ANDREA
LPUGND81C31D150X
A
287
LUSETTI
AMBRA
LSTMBR79T65B157R
A
288
MADDALO
MARTA
MDDMRT84H67D918S
A
289
MAESTRI
FEDERICA
MSTFRC65L45B157Z
A
290
MAFFIOLINI
ANDREA
MFFNDR71A19D869H
A
Bollettino Ufficiale
– 1329 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
291
MAGGI
SARA
MGGSRA81T52E801C
A
292
MAGGIONI
PAOLO
MGGPLA84H08L400I
A
293
MAGNAGHI
ELISABETTA
MGNLBT84M71D869P
A
294
MAGNANI
PAOLO
MGNPLA72C01B157G
A
295
MAGNI
ALBERTO
MGNLRT83R30B157J
A
296
MAINETTI
ELISA
MNTLSE84H41A290B
A
297
MANAZZA
ATTILIO
MNZTTL55H11L872U
A
298
MANCARELLA
ALESSANDRO
MNCLSN67R29M187G
A
299
MANFREDINI
SONIA
MNFSNO81H53B157M
A
300
MANIATAKU
KONSTADINA
MNTKST65E44Z115L
A
301
MANINI
LAURA
MNNLRA83M42G149U
A
302
MANOUVELOU
STAMO
MNVSTM77A71Z115A
A
303
MANTOVANI
GIOVANNA
MNTGNN73T46F205E
A
304
MANZONI
GLORIA
MNZGLR75C60A794U
A
305
MAREGATTI
MARIO
MRGMRA69L28B157M
A
306
MARINO
ELISA
MRNLSE79T43D969C
A
307
MARIOTTI
FRANCESCO
MRTFNC76S03D150X
A
308
MARTINI
ALMA
MRTLMA81A62F205D
A
309
MARTINI
ELLIS
MRTLLS84A63I470O
A
310
MARTINOTTI
MARIA ANNA
MRTMNN81P69B201U
A
311
MARZIANI
ERMENGARDA
MRZRNG71D48L319H
A
312
MASETTO
LAURA
MSTLRA81C53C129B
A
313
MASNATA
ALESSANDRA
MSNLSN82B52G388H
A
314
MASSARI
ROBERTA
MSSRRT81L43M102O
A
315
MASTORAKI
ASSIMINA
MSTSMN72A50Z115I
A
316
MAURO
ROBERTA
MRARRT80P65M102I
A
317
MAZZONE
ANDREA
MZZNDR85A15F205J
A
318
MAZZÙ
LORENZO
MZZLNZ74S06B149O
A
319
MECENERO
ENRICO
MCNNRC82E09B300T
A
320
MENNUNI
MARCO GIOVANNI
MNNMCG83A25F205F
A
321
MENSI
GIULIO
MNSGLI82T03D150I
A
322
MERLA
ANNA
MRLNNA83R58L388P
A
323
MERLOTTI
ELENA
MRLLNE84H46L872T
A
324
MICCO
RAFFAELLA
MCCRFL71M64B300W
A
325
MICÒ
ROCCO
MCIRCC72A02F112V
A
326
MILANA
UMBERTO
MLNMRT56C01I993B
A
327
MIRABILE
MAURO VITO
MRBMVT81E14L319Z
A
328
MISINO
NADIA
MSNNDA83M60F205Q
A
329
MOLTENI
DAVIDE
MLTDVD80P24C933V
A
330
MONTANARI
VALERIA
MNTVLR84H65F205N
A
331
MONTANARO
SERENA
MNTSRN81M67B898L
A
332
MONTI
ALICE
MNTLCA83P57B157B
A
333
MONTI
CRISTINA
MNTCST73C49L682L
A
334
MONTI
MARIA
MNTMRA83L46L319U
A
335
MORELLI
VALENTINA
MRLVNT80P68H264R
A
336
MORETTA
MARCO
MRTMRC83E27D918J
A
337
MORETTO
CRISTIAN
MRTCST83S24B201D
A
338
MORI
ERICA
MRORCE75H43B157P
A
339
MORO
DAVIDE
MRODVD82D20G388D
A
340
MOTTA
IRENE
MTTRNI84C43F205C
A
341
MUDRONOVA
ANNA
MDRNNA77P47Z155X
A
342
MUSAZZI
LUCIA
MSZLCU83M43B300Z
A
343
MUSSI
LARA
MSSLRA82L68L682A
A
344
MUTTI
SARA
MTTSRA83H68D918D
A
345
MUZZUPAPPA
CLAUDIA
MZZCLD73A67F112A
A
346
NAIMO
SIMONA
NMASMN84H66M088B
A
347
NANIA
ROSALBA
NNARLB81L63F206O
A
348
NAPOLIELLO
GENEROSO
NPLGRS77S19H703E
A
349
NASO MARVASI
ROBERTO
NSMRRT73H24L063R
A
350
NATALE
CARMELA ROSA ILARIA
NTLCML76B63M102X
A
351
NEDELCU
FLORIN CORNEL
NDLFRN73L15Z129J
A
352
NGUYEN
MAIA HUNG
NGYMNG83M70F205D
A
353
NOTO
FEDERICO
NTOFRC79R24B157D
A
354
OBERT
ANDREA
BRTNDR75L18L219W
A
355
OCCHETTA
ALDA SUSANNA
CCHLSS77D44F952P
A
– 1330 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
356
OLDANI
MATTEO
LDNMTT79H06E801X
A
357
OLIVETTI
LUISA
LVTLSU81H56B157G
A
358
ORIANA
AMANDA
RNOMND75P45F205C
A
359
ORLACCHIO
GIUSEPPE
RLCGPP63R02A783H
A
360
ORTOLANI
FEDERICA
RTLFRC82R48D940X
A
361
OSSOLI
ANDREA
SSLNDR84M43C618E
A
362
PAGLIARULO
MARIANGELA
PGLMNG83R51B157F
A
363
PAGLIUCA
GIULIA
PGLGLI81M52E897Y
A
364
PAGNONI
CARLO
PGNCRL78A09D918L
A
365
PALAU
MARIA ANGELICA
PLAMNG63P48D969S
A
366
PALAZZI
SABRINA
PLZSRN72H49B157E
A
367
PALERMO
MARCELLO
PLRMCL71S26F839P
A
368
PALLAVICINI
SILVIA
PLLSLV84M68G388L
A
369
PALOMBARO
GRAZIANA
PLMGZN83L67C632S
A
370
PANFILI
BIANCAELENA
PNFBCL81M48C933K
A
371
PAPARELLA
PAOLO
PPRPLA85M05F205T
A
372
PAPIRI
MARIA
PPRMRA77H57G388T
A
373
PARBUONO
ANNA
PRBNNA78M68C933Y
A
374
PAROLINI
DANIELA
PRLDNL79A49L667D
A
375
PASSARO
GERVASIO
PSSGVS60B10A091Q
A
376
PATA
PATRIZIA
PTAPRZ74H49F537Q
A
377
PAVIGLIANITI
COSIMO
PVGCSM81P18H224B
A
378
PELI
ROBERTA
PLERRT76B60F471O
A
379
PELLEGRI
ANTONIO MAURIZIO
PLLNNM70L24A794A
A
380
PELLEGRINI
DOMENICO
PLLDNC80T31L388U
A
381
PENATI
CHIARA
PNTCHR84E41B729N
A
382
PENGO
STEFANO ANDREA
PNGSFN83D06F205M
A
383
PENNACCHI
LUCA
PNNLCU83P01D912X
A
384
PERI
MAURO
PREMRA83M23E801R
A
385
PERILLI
LILIANA
PRLLLN81S48F205A
A
386
PERONI
MARTA
PRNMRT79D70G388E
A
387
PERSIANI
FRANCESCA
PRSFNC85B42H501I
A
388
PESSI
FRANCESCA
PSSFNC75T45F704O
A
389
PETROBONI
BEATRICE
PTRBRC83T47A794D
A
390
PEVERELLI
LORENZO
PVRLNZ84P10F205J
A
391
PEZZANI
CIRO
PZZCRI83M18B898V
A
392
PEZZOLA
DEBORHA
PZZDRH83P60G149C
A
393
PICCOLO
LAURA
PCCLRA84D44B201A
A
394
PIETRA
LAURA
PTRLRA78H63E526I
A
395
PIETROGIOVANNA
LISA
PTRLSI84T70M052Z
A
396
PIGNANELLI
VALENTINA
PGNVNT83P49F205G
A
397
PINA
GLORIA
PNIGLR83D44D416C
A
398
PIOVANELLI
BARBARA
PVNBBR83L65F471Y
A
399
PISANI
CARLA
PSNCRL84H67D198A
A
400
PISCITELLO WICHROWSKI
ROBERTO
PSCRRT72B06G388O
A
401
PISELLO
MARLENE
PSLMLN84H41I921Z
A
402
PIZZAMIGLIO
FRANCESCA
PZZFNC84E57I690J
A
403
PIZZOCARI
PAOLO LUIGI ANTONIO
PZZPLG59D14F205I
A
404
PLEBANI
PHILIPP
PLBPLP83D20B157Z
A
405
PODAVITE
ALICE
PDVLCA83P60C618X
A
406
PODVOJSKÀ
LUCIA
PDVLCU84D44Z155I
A
407
POLONI
GIOVANNI ANDREA
PLNGNN67M04A794B
A
408
PONZINI
LAURA
PNZLRA82R48F205D
A
409
PORTONE
SARA
PRTSRA80A64B157O
A
410
POZZATO
ENRICO
PZZNRC77R01G388Q
A
411
POZZATO
PETRUTA CATALINA
PZZPRT71S65Z129I
A
412
POZZI
EMMA
PZZMME84M56G388E
A
413
PRESEPIO
LUCA NATALINO
PRSLNT66T25G388Q
A
414
PRESUTTO
PAOLA
PRSPLA79A62F839H
A
415
PRETI
VALENTINA
PRTVNT83R41B393W
A
416
PRIMOLEVO
ALESSANDRA
PRMLSN84M47G942Q
A
417
PROIETTI STELLA
CRISTINA
PRTCST66A58E897G
A
418
PUGLIESE
DELIA
PGLDLE83P59F205U
A
419
PUGLISI
CARMELO
PGLCML80T07A638B
A
420
PUHALO
VESNA
PHLVSN58R69Z153X
A
Bollettino Ufficiale
– 1331 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
421
PULCINA
ANNA
PLCNNA84S55L400W
A
422
RAD
STANCA GEORGIANA
RDASNC73C42Z129E
A
423
RADAUCEANU
ANA MARIA
RDCNMR63R68Z129H
A
424
RAJABY
SHAHIN
RJBSHN60R61Z224F
A
425
RAMONDINO
ROBERTO
RMNRRT67C03D969N
A
426
RANCATI
EMANUELA
RNCMNL79E42F205G
A
427
RAONA
DONATO EMANUELE
RNADTM64T22Z133W
A
428
RAVASIO
GIOVANNI
RVSGNN82E27G856S
A
429
REALE
GIOVANNA
RLEGNN66H57H703C
A
430
RECALCATI
SEBASTIANO
RCLSST83T13E507L
A
431
RESTELLI
ILARIA
RSTLRI79C68F205Q
A
432
RICCHINI
FRANCESCA DINA
RCCFNC84P70L400T
A
433
RICCI
FRANCO ALFONSO
RCCFNC52A20B885Y
A
434
RICCI
JACOPO UGO SIMONE
RCCCGS70C05B201N
A
435
RIPOLI
ROSA CARMELA
RPLRCR63B53H591V
A
436
RIVA
DAVIDE
RVIDVD83B15A794F
A
437
RIZZA
MARIA CRISTINA
RZZMCR71S45D198M
A
438
RIZZARDI
NICOLA
RZZNCL78E27F205F
A
439
RIZZI
MASSIMO
RZZMSM64R31Z315M
A
440
RIZZINI
STEFANO
RZZSFN83C19D150C
A
441
RODARI
PAOLA
RDRPLA83A70B157O
A
442
ROGGIA
MARIA LUISA
RGGMLS83P44B300G
A
443
RONDINONE
LORENA VALERIA
RNDLNV69D69G062A
A
444
ROSSI
CRISTINA
RSSCST83P59F704X
A
445
ROSSI
LAURA
RSSLRA84E44E801V
A
446
ROSSI
OTTAVIA
RSSTTV80B56F205Y
A
447
ROSSINI
RICCARDO
RSSRCR71M07E884O
A
448
ROSSINI
SARA LUCIA MARIA
RSSSLC72T52B300K
A
449
ROVELLI
FRANCESCA
RVLFNC83S64M102W
A
450
RUFFINI
ELENA
RFFLNE80L71D142Z
A
451
RUGGERI
ISABELLA
RGGSLL79B63F152M
A
452
RUSSO
ROSALBA MONICA
RSSRLB76H41A638L
A
453
SAIBENE
FEDERICO
SBNFRC78D12E063A
A
454
SALA
CRISTINA
SLACST77H58M052P
A
455
SALA
MARCO
SLAMRC72L08F704P
A
456
SALA
VITTORIO
SLAVTR79D13F952X
A
457
SALAMINA
SILVIA
SLMSLV78S68F205N
A
458
SALI
ELEONORA
SLALNR83D64M109T
A
459
SAMBATI
ANGELO
SMBNGL61A30F604J
A
460
SANTORO
SABRINA
SNTSRN83D69D969D
A
461
SARKAR
ANNAMARIA LOTI
SRKNMR81M68A794V
A
462
SAVINI
ANNA
SVNNNA85C64G388O
A
463
SAVINI
VITTORIO
SVNVTR79M28F080D
A
464
SCALA
ELISA
SCLLSE81R50F205Y
A
465
SCARPONI
SARA
SCRSRA81M70E230D
A
466
SCHEMBRI
LORELLA ANITA
SCHLLL68H42A089G
A
467
SCHIAVI
STEFANIA
SCHSFN69L59F671A
A
468
SCHIROLI
ELISA
SCHLSE73P41B898D
A
469
SCHLANSER
ELENA
SCHLNE82B65E884Q
A
470
SCIALFA
SALVATORE
SCLSVT75C11Z110Q
A
471
SCIDA
MASSIMILIANO
SCDMSM76T16E379T
A
472
SCORDATO
NADIA
SCRNDA82P67F251A
A
473
SCRIMIERI
ALESSANDRA
SCRLSN82P60E884Z
A
474
SEROTTI
LUCIA
SRTLCU83S51C618Z
A
475
SGHERZI
STEFANO
SGHSFN84P06E063I
A
476
SHAIKH QASIM
ASHRAF
SHKSRF69T01Z326J
A
477
SIGISMONDI
ANDREA
SGSNDR84D13A794K
A
478
SIMONATI
CRISTINA
SMNCST70B62B157Y
A
479
SIMONELLI
MARTA
SMNMRT83T68L682B
A
480
SIMONETTA
MARGHERITA
SMNMGH83S61G842W
A
481
SIMONINI
MARCELLO
SMNMCL78H24I628N
A
482
SIRACUSA
FLORA
SRCFLR82P49F205C
A
483
SOGARO
FRANCESCA
SGRFNC82P68E333T
A
484
SOLBIATI
AGNESE
SLBGNS83E51F205W
A
485
SOLDANO
ARMANDO
SLDRND67D10F205U
A
– 1332 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
486
SOLIS
JOSÈ
SLSJSO72M14Z610D
A
487
SOSIO
NADIA
SSONDA83D55I828A
A
488
SPADA
DANIELA
SPDDNL81T57C933B
A
489
SPECIALE
DANIELE
SPCDNL53L07G273Y
A
490
SPEDINI
ELENA
SPDLNE82T48B157U
A
491
SPELTA
MASSIMO
SPLMSM76L16F205D
A
492
STAUDACHER
ANNA
STDNNA70B68F205G
A
493
STEFINI
ROSSELLA
STFRSL77L51B157K
A
494
STEIROPOULOS
STYLIANOS
STRSYL77T19Z115J
A
495
STRACKA
RICCARDO
STRRCR78A25F205M
A
496
SUDATI
ILARIA GINA
SDTLGN80A56D150N
A
497
TABAEE DAMAVANDI
PARHAM
TBDPHM84E15F205F
A
498
TABAGLIO
ELISA
TBGLSE76S41B157P
A
499
TANDA
ANTONELLO
TNDNNL73P16L682A
A
500
TANGI
AMANDA
TNGMND83H67Z330T
A
501
TANZI
NICOLANNA
TNZNLN79L65H501T
A
502
TARALLO
GRAZIELLA
TRLGZL63B45D540B
A
503
TAVECCHIO
SIMONA
TVCSMN84L47D416J
A
504
TELÒ
DAVIDE
TLEDVD64D29F205S
A
505
TENCHINI
ANNUNCIATA
TNCNNC79P58Z110R
A
506
TENTI
FRANCESCA
TNTFNC84C42M082B
A
507
TERRAGNI
ERICA
TRRRCE84R70B639O
A
508
TERZI
MARCO
TRZMRC84B22A794L
A
509
TESFAI
BERHANE
TSFBHN54P04Z315V
A
510
TETTAMANTI
GLENDA
TTTGND81B43B639R
A
511
TIMPANO
MANUELA
TMPMNL79D49A794J
A
512
TISO
SONIA
TSISNO72A43I819B
A
513
TODESCHINI
ALICE
TDSLCA83L61B393X
A
514
TOGNALI
DANIELA
TGNDNL84C53B157H
A
515
TOIGO
WALTER
TGOWTR70B16I628F
A
516
TOMASELLO
LEONARDO
TMSLRD73E24G273V
A
517
TOMOIAGA
ADRIANA MONICA
TMGDMM76B44Z129E
A
518
TONINI
STEFANO
TNNSFN79L25G388U
A
519
TORNADÙ MAINETTI
GLORIA
TRNGLR79L56I829W
A
520
TORTORICI
FILIPPO
TRTFPP75B22G273S
A
521
TOSCANI
FRANCESCO
TSCFNC83R23B157W
A
522
TOSCANO
ANTONIO
TSCNTN81A17H224J
A
523
TOSO
CLAUDIA
TSOCLD75C46F205R
A
524
TOSO
ELENA
TSOLNE84C53F205L
A
525
TRANQUILLO
ALBERTO
TRNLRT65C27F952N
A
526
TRAPLETTI
PAOLO
TRPPLA80E03I628C
A
527
TREGAMBE
DANIELA
TRGDNL80A66B157O
A
528
TREVISAN
FRANCESCA ERNESTA
TRVFNC81D70L400U
A
529
TRIPOLI
VINCENZO
TRPVCN60A26A662C
A
530
TSYBULSKAYA
IRYNA
TSYRYN80L55Z135K
A
531
TURRI ZANONI
MARIO
TRRMRA84S12B157T
A
532
UBIZZONI
ANNA MARIA
BZZNMR61B65B854J
A
533
USSOLI
ALBERTO
SSLLRT80D18B157L
A
534
VALCARENGHI
CATERINA
VLCCRN83A45F205I
A
535
VALENTI
ELEONORA
VLNLNR75H56Z600H
A
536
VAVASSORI
ANDREA
VVSNDR83R24A794A
A
537
VILLA
CRISTINA
VLLCST77E48I628C
A
538
VILLA
ROBERTA
VLLRRT83C71F205W
A
539
VILLARI
GIOVANNI
VLLGNN50S03F205P
A
540
VINCENTI
LUCA
VNCLCU74P16A794J
A
541
VIRILI
MARIA GRAZIA
VRLMGR74R41H282D
A
542
VOLPE
CLAUDIA
VLPCLD72L54C351G
A
543
VOZA
GIUSEPPE
VZOGPP75C21F912B
A
544
YAZDI
NAZILA
YZDNZL65E47Z224M
A
545
YAZDI
NILOFAR
YZDNFR66S46Z224K
A
546
ZACCHETTI
ERNESTO
ZCCRST61M31F205I
A
547
ZAMMATARO
DAVIDE
ZMMDVD80H26G371M
A
548
ZANETTI
MATTIA
ZNTMTT84B24A246X
A
549
ZANI
GIULIA
ZNAGLI84E61E884D
A
550
ZANI
SONIA
ZNASNO83M66D940X
A
Bollettino Ufficiale
– 1333 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
N.
COGNOME
NOME
CODICE FISCALE
AMMESSI
551
ZANINI
LORENZO
ZNNLNZ79R19B157J
A
552
ZANOTTI
FEDERICA
ZNTFRC83H45B157O
A
553
ZAVATTA
CATIA
ZVTCTA83T57H294G
A
554
ZELI
ANNALISA
ZLENLS74T50B110S
A
555
ZENZOLA
ISABELLA
ZNZSLL69M54F205P
A
556
ZINGARELLI
STEFANIA
ZNGSFN79D60B157C
A
557
ZULIANI
ALESSANDRA LUCIA
ZLNLSN84A57E704K
A
558
ZUNINO
MANUELA
ZNNMNL81M50G197T
A
ALLEGATO 2
Concorso pubblico per esami per l’ammissione al corso triennale di formazione specifica
in medicina generale della Regione Lombardia, anni 2010/2013
CANDIDATI NON AMMESSI AL CONCORSO
N.
COGNOME
1
ALDROVANDI
VALERIA
NOME
LDRVLR78P53F205Q
CODICE FISCALE
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
2
BARTOLAMINELLI
CLARA
BRTCLR76T58D284K
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
3
BUDA
FRANCESCA
BDUFNC74A62H224Y
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
4
DEFENDI
STEFANO
DFNSFN78H27F205E
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
5
FARÈ
PIETRO BENEDETTO
FRAPRB84P01F205A
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
6
KALYNYUK
MARIYA
KLYMRY79M68Z138P
NON POSSESSO CITTADINANZA UNIONE EUROPEA
7
KUREK
MARTA
KRKMRT58C52Z127K
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
8
MAAROUF
AMAL
MRFMLA61A70Z240U
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
9
MANNO
SANDRO
MNNSDR78S16D976K
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
10
MOTTA
LORENZO AGOSTINO
MTTLNZ83P09E063P
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA SECONDO MODALITÀ NON CONFORMI
11
ROSSINI
SILVIO
RSSSLV73T12E151A
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
12
ZADEH SEFIDEH
ALI
RZZLAI57C22Z224T
DOMANDA AMMISSIONE CONCORSO INVIATA FUORI TERMINE
[BUR20100699]
MOTIVO DELLA NON AMMISSIONE
Regione Lombardia – I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica – Milano – Avviso di
selezione pubblica per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione esterna da svolgersi presso I.Re.F. per lo sviluppo delle relazioni internazionali
Ente proponente: I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica.
Oggetto del concorso: avviso di selezione pubblica per il conferimento di n. 1 incarico di collaborazione esterna da svolgersi
presso I.Re.F. per lo sviluppo delle relazioni internazionali.
Requisiti richiesti: laurea specialistica (LS) e vecchio ordinamento (LM) in scienze politiche.
Competenze valutabili:
1. Esperienza di lavoro nelle relazioni economiche internazionali.
2. Esperienza di lavoro presso la pubblica amministrazione
centrale e regionale per progetti di assistenza tecnica internazionale.
3. Esperienza di progettazione e gestione di progetti internazionali a finanziamento pubblico nazionale ed internazionale.
Scadenza presentazione domanda: entro le ore 12.00 del 18
giugno 2010.
La domanda di partecipazione alla selezione deve pervenire
all’ufficio protocollo di I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di
Formazione per l’amministrazione pubblica – via Copernico, 38
– 20125 Milano.
Dove reperire il bando integrale e schema della domanda:
copia integrale del bando e schema di domanda possono essere scaricati dal sito: www.irefonline.it – Sezione bandi e concorsi.
Indicazione della finalità e delle modalità di trattamento dei
dati: il trattamento potrà essere effettuato anche attraverso
strumenti automatizzati atti a memorizzare, gestire o trasmettere
i dati stessi o comunque verrà eseguito nel rispetto delle disposizioni di cui al d.lgs. 196/2003 ed ai relativi regolamenti attuativi.
Referente: Ufficio del Personale – tel. 02/67507.466-419.
Il responsabile del procedimento:
Stefano Del Missier
pubblica per il conferimento di un incarico di collaborazione
esterna da svolgersi presso I.Re.F., Unità Organizzativa Servizi
alla Persona
Ente proponente: I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica.
Oggetto del concorso: selezione pubblica per il conferimento
di un incarico di collaborazione esterna da svolgersi presso
I.Re.F., Unità Organizzativa Servizi alla Persona – Decreto del direttore n. 104 del 25 gennaio 2010.
Requisiti richiesti: laurea specialistica (LS) o vecchio ordinamento (LM) in scienze della formazione.
Competenze valutabili:
1. Esperienza nella progettazione di attività formative per adulti.
2. Esperienza nella formazione manageriale in ambito sanitario.
3. Esperienza nell’analisi dei fabbisogni formativi per la stesura
di attività formative per la medicina del territorio (medici
di medicina generale).
4. Esperienza nell’organizzazione di attività formative per adulti.
Scadenza presentazione domanda: entro le ore 12.00 del 18
giugno 2010.
La domanda di partecipazione alla selezione deve pervenire
all’ufficio protocollo di I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di
Formazione per l’amministrazione pubblica – via Copernico, 38
– 20125 Milano.
Dove reperire il bando integrale e schema della domanda:
copia integrale del bando e schema di domanda possono essere scaricati dal sito: www.irefonline.it – Sezione bandi e concorsi.
Indicazione della finalità e delle modalità di trattamento dei
dati: il trattamento potrà essere effettuato anche attraverso
strumenti automatizzati atti a memorizzare, gestire o trasmettere
i dati stessi o comunque verrà eseguito nel rispetto delle disposizioni di cui al d.lgs. 196/2003 ed ai relativi regolamenti attuativi.
Referente: Ufficio del Personale – tel. 02/67507.466-419.
Il responsabile del procedimento:
Stefano Del Missier
[BUR201006100]
[BUR201006101]
Regione Lombardia – I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica – Milano – Selezione
Regione Lombardia – I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica – Milano – Selezione
– 1334 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
pubblica per il conferimento di un incarico di collaborazione
esterna da svolgersi presso I.Re.F., Unità Organizzativa Servizi
alla Persona
Ente proponente: I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di Formazione per l’amministrazione pubblica.
Oggetto del concorso: selezione pubblica per il conferimento
di un incarico di collaborazione esterna da svolgersi presso
I.Re.F., Unità Organizzativa Servizi alla Persona – Decreto del direttore n. 103 del 25 maggio 2010.
Requisiti richiesti: laurea specialistica (LS) o vecchio ordinamento (LM) in scienze della formazione.
Competenze valutabili:
1. Esperienza nell’organizzazione di corsi di formazione in ambito manageriale sanitario.
2. Esperienza nella gestione di attività formative in ambito sanitario.
3. Esperienza nell’analisi dei fabbisogni formativi per la stesura
di attività formative per la medicina del territorio (medici
di medicina generale).
4. Esperienza nella attuazione di iniziative formative per adulti.
Scadenza presentazione domanda: entro le ore 12.00 del 18
giugno 2010.
La domanda di partecipazione alla selezione deve pervenire
all’ufficio protocollo di I.Re.F. - Istituto Regionale lombardo di
Formazione per l’amministrazione pubblica – via Copernico, 38
– 20125 Milano.
Dove reperire il bando integrale e schema della domanda:
copia integrale del bando e schema di domanda possono essere scaricati dal sito: www.irefonline.it – Sezione bandi e concorsi.
Indicazione della finalità e delle modalità di trattamento dei
dati: il trattamento potrà essere effettuato anche attraverso
strumenti automatizzati atti a memorizzare, gestire o trasmettere
i dati stessi o comunque verrà eseguito nel rispetto delle disposizioni di cui al d.lgs. 196/2003 ed ai relativi regolamenti attuativi.
Referente: Ufficio del Personale – tel. 02/67507.466-419.
Il responsabile del procedimento:
Stefano Del Missier
[BUR201006102]
Provincia di Milano – Direzione Centrale Sviluppo economico,
Formazione e Lavoro – Avviso per azioni di sistema finalizzate
alla diffusione buone prassi, sensibilizzazione e formazione dell’ambiente di lavoro in applicazione della l. 68/99
La Provincia di Milano – Direzione Centrale Sviluppo economico, Formazione e Lavoro rende nota l’apertura dell’avviso pubblico «Avviso per azioni di sistema finalizzate alla diffusione buone prassi, sensibilizzazione e formazione dell’ambiente di lavoro
in applicazione della l. 68/99», nell’ambito del Piano provinciale
per l’occupazione dei disabili, denominato Emergo 2010.
Le proposte progettuali potranno essere presentate a decorrere dal giorno 3 giugno 2010 e sino al 9 luglio 2010, ore 12.30.
Si ricorda che i testi integrali degli avvisi sono disponibili sul sito
http://emergo.provincia.milano.it/bandi.asp.
Per maggiori informazioni: Settore lavoro – Piano Emergo – tel.
02/7740.4040 – fax 02/7740.6587.
Indirizzo e-mail: [email protected]
Il direttore centrale:
Marcello Correra
[BUR201006103]
Comune di Castelleone (CR) – Avviso di indizione di bando per
l’assegnazione di n. 4 licenze per servizio di autonoleggio con
conducente
Il responsabile del Settore urbanistica edilizia Sportello Unico
per le Imprese rende noto che è indetto un pubblico concorso
per titoli per l’assegnazione di n. 4 autorizzazioni per lo svolgimento del servizio di noleggio con conducente mediante autovettura ai sensi della normativa vigente.
Il bando integrale e la relativa bozza di istanza sono disponibili
presso il Comune di Castelleone, Settore urbanistica, edilizia,
Sportello Unico per le Imprese, negli orari d’ufficio, oppure scaricabili dal sito web www.comune.castelleone.cr.it.
Informazioni possono essere richieste al responsabile del procedimento alla casella [email protected]
oppure telefonando al n. 0374.356336.
Castelleone, 25 maggio 2010
Settore urbanistica, edilizia,
Sportello Unico per le Imprese:
Il responsabile: Lucia Scarati
[BUR201006104]
Comune di Rovellasca (CO) – Bando di concorso per titoli per
l’assegnazione di n. 3 autorizzazioni per il noleggio da rimessa
autovetture con conducente – Formazione graduatoria di merito
Il responsabile, con provvedimento n. 14/277 del 18 maggio
2010 ha determinato la seguente graduatoria di merito:
1) Delù Ciro Franco nato a Verbania il 28.01.1966
2) Ramaioli Ampellio nato a Lecco il 27.12.1980
3) Formisano Alessandro Luigi nato a Castellana il 9.07.1984
4) Liso Christian nato a Milano il 27.12.1981
5) Gerosa Stefano nato a Erba il 15.04.1974
ex aequo
Trivigno Antonio nato a Monza il 17.09.1977
6) De Finis Ronnie nato a Giussano il 23.06.1982
ex aequo
Vultaggio Vito nato a Valderice il 4.07.1966
7) Bellotti Corrado nato a Mariano C. il 9.10.1966
ex aequo
Fusi Mauro Achille Giuseppe nato a Paderno D. il 9.08.1968
Non ammessi:
1) Discacciati s.r.l. – via Carloni n. 8 – Como
2) T.BLU Service – via Imperia n. 28 – Milano
3) Verga Alberto – via C. Porta n. 6 – Rovellasca.
La presente graduatoria è pubblicata all’albo pretorio, sul sito
del Comune al seguente indirizzo: www.comune.rovellasca.
co.it e sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia.
Rovellasca, 24 maggio 2010
Il responsabile del procedimento:
Sabrina De Gasperi
[BUR201006105]
Azienda Sanitaria Locale (ASL) della Provincia di Milano n. 1 –
Magenta – Graduatorie di concorsi pubblici di posti vari elencati
nel testo
Si rende noto che sono stati approvati i verbali delle commissioni esaminatrici e le relative graduatorie di merito dei sotto
elencati concorsi pubblici per la copertura di:
• n. 1 posto di dirigente medico – disciplina: igiene, epidemiologia e sanità pubblica (decreto n. 103 del 6 aprile 2010):
1º classif. dr. Dotti Matteo
punti 67,4000
2º classif. dr.ssa Bighiani Samuela
punti 64,2450
3º classif. dr. Mazzaro Carlo
punti 63,1400
4º classif. dr.ssa Settembrini Stefania
punti 58,6000
• n. 1 posto di dirigente veterinario – disciplina: sanità (decreto
n. 109 del 14 aprile 2010):
1º classif. dr. Lipari Antonino
punti 74,1645
2º classif. dr.ssa Faccin Chiara
punti 69,9323
3º classif. dr. Gallinaro Angelo
punti 68,8000
4º classif. dr.ssa Ciceri Marilena
punti 65,9381
5º classif. dr. Filipponi Luca
punti 64,0300
Le graduatorie rimangono efficaci per i termini fissati dalla vigente normativa in materia.
Il direttore amm.vo:
Angelo Parmigiani
[BUR201006106]
Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Monza e Brianza –
Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 1 posto di dirigente
amministrativo per il servizio logistica
Ad esecuzione della deliberazione n. 217 del 13 aprile 2010,
adottata dal direttore generale di questa ASL è indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di
dirigente amministrativo servizio logistica da espletarsi in conformità alle norme contenute nel d.P.R. 483/97 e loro successive
modificazioni ed integrazioni, nonché nel presente bando.
Con la partecipazione al concorso pubblico è implicita da
parte dei candidati l’accettazione senza riserve delle prescrizioni del presente bando e di tutte le disposizioni che disciplinano e
disciplineranno lo stato giuridico ed economico dei dipendenti
della ASL.
Il trattamento economico dell’incarico da conferire è quello
previsto dai contratti collettivi nazionali ed aziendali dell’area
della dirigenza del ruolo amministrativo.
Si richiamano le disposizioni di cui al CCNL area dirigenza sanitaria, amministrativa, tecnica e professionale.
Bollettino Ufficiale
– 1335 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Per l’ammissione al concorso gli aspiranti devono essere in
possesso dei seguenti requisiti generali e specifici:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle
leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione
Europea;
b) idoneità fisica all’impiego;
c) assenza di provvedimenti a proprio carico di dispensa o
destituzione dal pubblico impiego;
d) iscrizione nelle liste dell’elettorato attivo;
e) titolo di studio: diploma di laurea in una delle seguenti discipline: in giurisprudenza, in scienze politiche, in economia e commercio o altra laurea equipollente (conseguite
in base al pregresso ordinamento) ovvero laurea specialistica (d.m. 5 maggio 2004);
f) cinque anni di servizio effettivo corrispondente alla medesima professionalità prestato in enti del SSN nella posizione
funzionale di settimo, ottavo livello e ottavo-bis, ovvero in
qualifiche funzionali di settimo, ottavo e nono livello di altre
pubbliche amministrazioni.
I suddetti requisiti di ammissione devono essere posseduti alla
data di scadenza del termine stabilito nel presente bando di
concorso per la presentazione delle domande di ammissione,
salvo quello di cui al punto b) che verrà accertato dall’amministrazione prima dell’immissione in servizio.
Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi
dall’elettorato politico attivo e coloro che siano destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni per aver
conseguito l’impiego stesso mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.
Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la
non ammissione al concorso.
Il presente concorso è bandito tenendo conto di quanto previsto dalla legge 10 aprile 1991 n. 125 e successive modificazioni
in tema di pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al
lavoro.
I dati personali forniti dai candidati, ai sensi di quanto previsto
dal d.lgs. 30 giugno 2003, n. 196, saranno utilizzati ai fini del procedimento per i quali sono acquisiti, ed utilizzati unicamente per
tali finalità.
Le domande di ammissione al concorso, redatte in carta semplice, dovranno pervenire all’ufficio protocollo (orari di apertura
al pubblico 9.00-12.30/14.00-16.00) dell’Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Monza e Brianza – viale Elvezia 2 – Monza
entro e non oltre le ore 12.00 del 30º giorno successivo a quello
di pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale
della Repubblica Italiana.
Il termine è perentorio e non verranno prese in considerazione
domande consegnate dopo tale termine.
Saranno considerate valide le domande inoltrate a mezzo del
servizio postale entro la data di scadenza del bando, facendo
fede a tal fine il timbro a data dell’ufficio postale accettante.
L’amministrazione declina ogni responsabilità in ordine alle
domande smarrite o pervenute oltre il predetto termine a causa
di insufficiente o errato indirizzo, disguidi o altre cause non imputabili alla propria volontà.
I candidati devono comunicare per iscritto eventuali variazioni di indirizzo.
Nella domanda di ammissione i candidati debbono indicare:
– cognome e nome;
– comune di residenza;
– data e il luogo di nascita;
– possesso della cittadinanza italiana o l’appartenenza alla
Unione Europea;
– Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
– eventuali condanne penali riportate e i procedimenti penali a proprio carico in corso; in caso negativo dovrà esserne dichiarata espressamente l’assenza;
– di non essere stato destituito o dispensato dall’impiego
presso una pubblica amministrazione;
– titoli di studio posseduti;
– posizione nei riguardi degli obblighi militari;
– servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e i motivi di
risoluzione dei precedenti rapporti pubblici di impiego;
– i titoli che conferiscono diritti a precedenza e/o preferenze
nella graduatoria, di cui all’art. 18 del d.lgs. 215/2001 ed al
d.P.R. 487/94 art. 5 e successive modificazioni e integrazioni;
– l’indirizzo al quale devono essere fatte le comunicazioni relative al concorso. I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo all’Azienda, che
non assume alcuna responsabilità nel caso di loro irreperibilità presso l’indirizzo comunicato;
– il diritto all’applicazione dell’art. 20 della legge 5 febbraio
1992 n. 104 specificando l’ausilio necessario in relazione al
proprio handicap nonché l’eventuale necessità di tempi
aggiuntivi per sostenere le prove d’esame;
– l’accettazione di tutte le disposizioni di cui al presente
bando.
La domanda deve essere datata e sottoscritta. La sottoscrizione della domanda, ai sensi dell’art. 39 del d.P.R. 445/2000 non
è soggetta ad autenticazione.
Documenti da allegare
Alla domanda di partecipazione i concorrenti debbono allegare, in originale o in copia autenticata:
1. i documenti che comprovino il possesso dei requisiti specifici necessari per l’ammissione al concorso, specificati alle
lettere e) – f) del presente bando;
2. i titoli che conferiscono diritti a precedenza e/o preferenze
nella graduatoria, di cui all’art. 18 del d.lgs. 215/2001 ed al
d.P.R. 487/94 art. 5 e successive modificazioni e integrazioni;
3. certificazioni relative ai titoli che il concorrente ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
e della formazione della graduatoria;
4. eventuali pubblicazioni edite a stampa e corredate da indice, nonché un elenco in carta semplice delle pubblicazioni allegate (riportante la descrizione analitica delle pubblicazioni quali il titolo, gli autori, la rivista da cui è tratto il
lavoro, l’anno di pubblicazione);
5. curriculum formativo e professionale, redatto in carta semplice, datato e firmato. Il curriculum ha unicamente uno
scopo informativo e non costituisce autocertificazione. Ai
fini della valutazione di merito le attività professionali verranno valutate solo se formalmente documentate con l’espressa indicazione dei periodi di riferimento (dal gg/mese/
anno al gg/mese/anno), i corsi di formazione saranno presi
in esame solo se formalmente documentati secondo
quanto precisato al punto 6;
6. gli attestati di partecipazione a corsi, convegni, congressi,
seminari, incontri, giornate di studio, dovranno indicarne
le caratteristiche (ente organizzatore, argomento, durata,
anno di svolgimento, caratteristiche della partecipazione:
uditore, relatore, docente). Gli attestati che non riportino
le informazioni richieste non saranno valutati;
7. elenco in triplice copia, in carta semplice, dei documenti
e titoli presentati.
Non è ammesso il riferimento a documentazione presentata
per la partecipazione ad altro concorso bandito da questa ASL
nonché la produzione di documenti dopo la scadenza del termine utile per la presentazione della domanda di ammissione.
Sono considerati privi di efficacia i documenti che perverranno dopo la scadenza del suddetto termine perentorio.
La documentazione relativa ai requisiti specifici di ammissione, i titoli preferenziali, nonché tutti i titoli che i candidati ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
e della formazione della graduatoria, potranno essere autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente (d.P.R.
28 dicembre 2000 n. 445) ovvero prodotti in originale o in copia
autenticata a norma di legge. Le dichiarazioni sostitutive di certificazione e di notorietà, trasmesse mediante il servizio postale,
devono essere necessariamente accompagnate da copia del
documento di identità.
Le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà e le autocertificazioni verranno accettate solo se redatte con specifica indicazione dei riferimenti di legge e dell’assunzione di responsabilità delle dichiarazioni rese.
Inoltre non verranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive redatte senza precisa indicazione di oggetto, tempi e
luoghi relativi ai fatti, stati e qualità oggetto della dichiarazione
stessa.
La mancata, incompleta o irregolare produzione di documenti relativi ai requisiti specifici di ammissione al concorso (o
della relativa autocertificazione o dichiarazione sostitutiva) è
motivo di esclusione dal concorso. L’amministrazione, potrà
chiedere con indicazione di modi e tempi, la necessaria regolarizzazione prima dell’espletamento del concorso, pena l’esclusione dal concorso stesso.
– 1336 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
La valutazione dei titoli e delle prove verrà effettuata secondo i criteri di cui al d.P.R. 483/97.
In particolare i titoli di carriera e i titoli accademici e di studio
sono quelli indicati nell’art. 73 del d.P.R. 483/97. Per la valutazione delle pubblicazioni, dei titoli scientifici e del curriculum si applicano i criteri di cui all’art. 11 dello stesso d.P.R. In particolare
nel’ambito del curriculum si valuteranno titoli di specifica formazione ed esperienza nel settore.
A parità di punteggio nella graduatoria finale verrà data applicazione all’art. 2 comma 9 della legge 191/98.
Ai titoli di carriera si attribuisce un massimo di 10 punti.
Ai titoli accademici e di studio si attribuisce un massimo di 3
punti.
Alle pubblicazioni e ai titoli scientifici di attribuisce un massimo
di 3 punti.
Al curriculum si attribuisce un massimo di 4 punti.
Ai sensi dell’art. 73 del d.P.R. 483/97 i punteggi per le prove
d’esame sono cosı̀ ripartiti:
a) 30 punti per la prova scritta;
b) 30 punti oer la prova pratica;
c) 20 punti per la prova orale.
Le prove d’esame sono quelle previste dall’art. 72 del d.P.R.
483/97 e precisamente:
• prova scritta: vertente su argomenti di diritto amministrativo
o costituzionale o soluzione di una serie di quesiti a risposta
sintetica delle suddette materie;
• prova teorico-pratica: predisposizione di atti o provvedimenti riguardanti l’attività del servizio;
• prova orale: vertente sulle materie oggetto della prova
scritta nonché sulle seguenti materie: diritto civile, contabilità di Stato, leggi e regolamenti concernenti il settore sanitario, elementi di diritto del lavoro e di legislazione sociale,
elementi di economia politica e scienze delle finanze, elementi di diritto penale.
Il diario delle prove scritte sarà comunicato ai candidati, con
raccomandata con avviso di ricevimento, non meno di 15 giorni prima dell’inizio delle prove.
I concorrenti dovranno presentarsi agli esami con idoneo documento di riconoscimento.
La mancata presentazione agli esami nei giorni e nelle ore
stabilite, qualunque ne sia la causa, equivarrà a rinuncia al concorso.
La votazione minima per l’ammissione alla prova pratica è di
21/30.
La votazione minima per l’ammissione alla prova orale è di
21/30.
La votazione minima di sufficienza per il superamento della
prova orale è di 14/20.
La nomina sarà conferita secondo l’ordine della graduatoria
che sarà formulata dall’apposita commissione esaminatrice.
L’amministrazione, prima della nomina, sottoporrà a visita medica di idoneità il vincitore del concorso secondo le norme vigenti. Il candidato che non si presentasse o rifiutasse di sottoporsi a tale accertamento medico sarà considerato rinunciatario a
tutti gli effetti, senza necessità di alcuna diffida o altre formalità.
Dopo il periodo di prova di servizio effettivo, conclusosi con
esito positivo, la nomina diventerà definitiva ai sensi della normativa vigente.
L’ASL si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, modificare, annullare il presente bando di concorso nel rispetto delle
norme di legge. L’amministrazione si riserva inoltre la possibilità
di revoca del concorso in questione subordinatamente alla segnalazione, da parte degli enti competenti, di personale interessato dalle disposizioni in tema di mobilità dei lavoratori di cui
agli artt. 33, 34, 34-bis del d.lgs. 165/01.
I candidati potranno ritirare i documenti allegati alla domanda di partecipazione entro 180 giorni dalla data di approvazione della graduatoria. Trascorso tale termine l’amministrazione
non procederà alla conservazione dei documenti.
Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi al servizio personale della Azienda Sanitaria Locale della Provincia
di Monza e Brianza – viale Elvezia 2 – tel. 039/2384824 lunedı̀,
mercoledı̀ e venerdı̀ dalle ore 14.00 alle ore 16.00.
Il direttore gen.: Pietrogino Pezzano
——— • ———
Fac-simile di domanda da trascrivere in carta semplice
Ill.mo Sig.
Direttore Generale
Azienda Sanitaria Locale
della Provincia di Monza e Brianza
viale Elvezia, 2
20052 Monza
Il/la sottoscritto/a ............................. nato/a a ..............................
il ............................ residente a .........................................................
via ................................................................ tel. ................................
CHIEDE
di poter partecipare al concorso pubblico, per titoli ed esami,
per la copertura a tempo indeterminato di ..................................
A tal fine, consapevole delle sanzioni penali previste in caso di
dichiarazioni mendaci, falsità negli atti ed uso di atti falsi, cosı̀
come stabilito dall’art. 76 del d.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445;
dichiara sotto la propria responsabilità:
– di essere cittadino/a italiano/a;
– di appartenere alla Unione Europea, cittadino di ...................;
– di essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di .................
(oppure i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime);
– di non aver riportato condanne penali e di non avere carichi
pendenti (oppure di aver riportato le seguenti condanne penali);
– di avere (o non avere) assolto gli obblighi militari;
– di non essere mai stato destituito o dispensato dall’impiego
presso una pubblica amministrazione;
– di essere in possesso dell’anzianità di servizio effettivo di almeno cinque anni in corrispondente e medesima professionalità
prestata in enti del SSN nella posizione funzionale di livello settimo, ottavo e ottavo-bis, ovvero qualifiche funzionali settimo
ottavo e nono livello di altre pubbliche amministrazioni;
– di aver prestato o di prestare i seguenti servizi presso pubbliche amministrazioni con la precisazione della motivazione
della eventuale cessazione:
di aver prestato servizio presso ....................................................
nel profilo di ....................................................................................
da (gg/mese/anno) dal ............................. al .............................
cessazione dal servizio ..................................................................;
– di aver conseguito il diploma di ..................................................
in data ................. presso l’Università di ....................................;
– di avere diritto alla riserva dei posti prevista dalla legge ove
applicabile in relazione ai posti messi a concorso (indicare la
categoria di appartenenza): ......................................................;
– di essere in possesso dei seguenti titoli ai fini della preferenza
e precedenza nelle nomine ........................................................;
– di richiedere il seguente ausilio per sostenere le prove previste
dal concorso in quanto riconosciuto portatore di handicap ai
sensi dell’art. 20 della legge n. 104/92 (da compilare solo in
presenza di handicap riconosciuto) ..........................................;
– di accettare tutte le condizioni previste dal bando, pena l’esclusione dal concorso.
Il/La sottoscritto/a elegge il seguente domicilio al quale deve
ad ogni effetto essere inviata ogni comunicazione al riguardo:
tel. ............................................... fax ................................................
Data, ..................................
Firma per esteso e leggibile.......................................
Ai sensi della legge n. 196/2003 si autorizza il trattamento dei
dati sopra riportati ai soli fini del presente procedimento.
Data, ..................................
Firma per esteso e leggibile.......................................
[BUR201006107]
Azienda Ospedaliera «Ospedale di Circolo di Busto Arsizio (VA)»
– Avviso relativo alla pubblicazione della graduatoria di merito
di concorso pubblico
In esecuzione della deliberazione n. 317 del 12 maggio 2010
ed ai sensi dell’art. 18 del d.P.R. 27 marzo 2001, n. 220 si trasmette la graduatoria di merito del concorso pubblico per n. 1 posto
di ortottista – assistente di oftalmologia – collaboratore professionale sanitario – cat. D
NOMINATIVO
1. Aufiero Bernardino
Data
nascita
Punteggio
61,60 su 100
Bollettino Ufficiale
– 1337 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
NOMINATIVO
Data
nascita
Punteggio
2. Rorro Daniela
59,43 su 100
3. Di Bella Anna Lisa
55,00 su 100
Busto Arsizio, 25 maggio 2010
Il direttore generale:
Pietro Zoia
[BUR201006108]
Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate (MB) – Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto
di collaboratore amministrativo professionale per l’U.O.C. Gestione e sviluppo delle risorse umane – Unità operativa semplice: formazione
In esecuzione della deliberazione n. 418 dell’8 aprile 2010 è
indetto concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura
di:
• n. 1 posto di collaboratore amministrativo professionale per
l’U.O.C. Gestione e sviluppo delle risorse umane – Unità operativa semplice: formazione.
Questa Azienda invita gli aspiranti in possesso dei requisiti previsti dal d.P.R. n. 220 del 27 marzo 2001 a far pervenire domanda
di partecipazione, redatta in carta semplice e corredata dei
documenti prescritti, all’ufficio concorsi entro e non oltre il termine perentorio delle ore 16.00 del 30º giorno successivo alla data
di pubblicazione dell’estratto del bando nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica.
Per le domande inoltrate a mezzo del servizio postale la data
di spedizione è comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante.
Le domande di partecipazione dovranno essere indirizzate al
direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate – presso ufficio concorsi – via Mazzini, 1 – 20033 Desio (presso Ospedale) – evidenziando sulla busta, in caso di spedizione,
la dicitura «Domanda concorso pubblico».
La consegna delle domande dovrà avvenire presso il suddetto ufficio concorsi nei seguenti orari di apertura al pubblico: dal
lunedı̀ al venerdı̀ dalle 9.30 alle 12.15 e dalle 14.00 alle 15.30 e il
giorno della scadenza dalle 9.30 alle 12.15 e dalle 14.00 alle
16.00.
Nella domanda dovranno essere indicati:
a) la data, il luogo di nascita e la residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente (equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno
dei Paesi dell’Unione Europea);
c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi
della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) le eventuali condanne penali riportate;
e) i titoli di studio posseduti;
f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
g) i servizi prestati come impiegati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti
rapporti di pubblico impiego;
h) i titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze
o preferenze.
Nella domanda di ammissione al concorso l’aspirante deve
indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli
fatta ogni necessaria comunicazione.
I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo all’Azienda, la quale non assume alcuna
responsabilità nel caso di loro irreperibilità presso l’indirizzo comunicato.
Con la partecipazione al concorso è implicita da parte dei
candidati l’accettazione senza riserve delle condizioni del presente bando e di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico dei dipendenti dell’Azienda Ospedaliera.
Ai sensi dell’art. 2 del d.P.R. n. 220 del 27 marzo 2001 possono
partecipare al concorso coloro che possiedono i seguenti requisiti generali:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle
leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione
Europea;
b) idoneità fisica all’impiego;
c) titolo di studio previsto per l’accesso al profilo professionale messo a concorso.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati
esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o
dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo
contratto collettivo.
Saranno ammessi al concorso i candidati che, in possesso dei
requisiti generali, sono in possesso di un dei seguenti requisiti
specifici:
1) laurea magistrale in scienze della formazione continua
(classe LM57);
2) laurea (triennale) in formazione e sviluppo delle risorse umane (classe L19);
3) laurea (triennale) in esperto nei processi formativi (classe
L19);
4) diploma di laurea in lettere (vecchio ordinamento) o diplomi di laurea (vecchio ordinamento) ad esse riconosciuti
equipollenti ai sensi di legge.
I requisiti di ammissione dovranno essere posseduti alla data
di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione delle domande di ammissione.
Alla domanda devono essere allegati:
a) idonea documentazione ovvero autocertificazione, resa
ai sensi del d.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000, attestante
il possesso del titolo di studio richiesto per l’ammissione al
concorso;
b) certificazioni relative ai titoli che il concorrente ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
e della formulazione della graduatoria;
c) eventuali pubblicazioni edite a stampa;
d) i titoli che conferiscono diritti ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze nella graduatoria;
e) curriculum formativo e professionale, datato e firmato
(che non ha valore di autocertificazione delle dichiarazioni
in esso contenute relativamente ai titoli di carriera, accademici e di studio);
f) ricevuta comprovante l’avvenuto versamento di C 7,00
non rimborsabili da effettuarsi a mezzo di c/c postale
n. 41562208 intestato a Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate – via C. Battisti, 23 – 20059 Vimercate – indicando
come causale «Contributo spese partecipazione concorso
pubblico»;
g) fotocopia di valido documento di riconoscimento nel
caso di spedizione della domanda tramite ufficio postale
o di invio della stessa tramite telefax.
Alla domanda dovrà altresı̀ essere unito, in carta semplice, un
elenco dei documenti e titoli presentati.
Si rammentano pure, in quanto applicabili, le disposizioni contenute nel citato d.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 in materia
di documentazione amministrativa.
In particolare si rammenta che la sottoscrizione della domanda e delle dichiarazioni temporaneamente sostitutive consentite dalla suddetta normativa non sono soggette ad autenticazione.
Non si terrà conto dei titoli che non siano chiaramente identificabili. Non verranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive redatte senza precisa indicazione di oggetto, tempi e luoghi relativi ai fatti, stati e qualità interessati. In particolare le dichiarazioni relative alla frequenza di corsi vari devono indicare
con precisione il numero di giornate e, ove possibile, di ore, di
effettiva presenza agli stessi e non solo il periodo di generica
durata del corso.
Per la valutazione dei titoli, delle pubblicazioni, dei titoli scientifici e del curriculum formativo e professionale si applicano i
criteri previsti dall’art. 11 del d.P.R. n. 220/01.
Sono considerati privi di efficacia i documenti spediti oltre i
termini di presentazione prescritti dal presente bando.
Ai sensi dell’art. 8 del d.P.R. n. 220/01 i punteggi per i titoli e le
prove d’esame sono complessivamente 100 cosı̀ suddivisi:
a) 30 punti per i titoli;
b) 70 punti per le prove d’esame.
I punti per le prove d’esame sono cosı̀ ripartiti:
a) 30 punti per la prova scritta;
a) 20 punti per la prova pratica;
b) 20 punti per la prova orale.
I punti per la valutazione dei titoli sono ripartiti fra le seguenti
categorie alle quali è attribuito un punteggio massimo come
sottospecificato:
– 1338 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
a) titoli di carriera: punti 10;
b) titoli accademici e di studio: punti 2;
c) pubblicazioni e titoli scientifici: punti 3;
d) curriculum formativo e professionale: punti 15.
L’ammissione alla prova pratica è subordinata al superamento della prova scritta e l’ammissione alla prova orale è subordinata al superamento della prova pratica.
Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.
Il superamento della prova pratica e della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza
espressa in termini numerici di almeno 14/20.
Le prove d’esame sono le seguenti:
• prova scritta: tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica
relativi ai seguenti argomenti:
1) formazione e politica delle risorse umane;
2) analisi delle organizzazioni complesse;
3) metodi di progettazione, gestione, bilancio di competenze e valutazione degli interventi di formazione continua per adulti;
4) gestione e valutazione delle risorse umane inserite in aziende e/o organizzazioni;
5) programmazione e valutazione delle attività formative;
6) legislazione nazionale e regionale in materia sanitaria;
7) norme in materia di aggiornamento e formazione continua del personale del Servizio Sanitario Nazionale;
• prova pratica: esecuzione di tecniche specifiche relative al
profilo professionale messo a concorso;
• prova orale: oltre alle materie attinenti al profilo professionale messo a concorso, la prova orale comprenderà elementi di informatica e la verifica della conoscenza almeno
a livello iniziale di una lingua straniera scelta tra le seguenti:
inglese – francese. Per i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea è altresı̀ prevista la conoscenza della lingua
italiana.
La data e la sede in cui si svolgeranno le prove d’esame saranno comunicate ai candidati con lettera raccomandata con
avviso di ricevimento almeno 15 giorni prima dell’inizio della prova scritta ed almeno 20 giorni prima dell’inizio delle prove pratica e orale.
I concorrenti dovranno presentarsi agli esami muniti di valido
documento di riconoscimento.
I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove nel
giorno, nell’ora e nella sede stabiliti, saranno considerati rinunciatari al concorso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche
se non dipendente dalla volontà dei singoli candidati.
La graduatoria di merito sarà approvata con provvedimento
del direttore generale.
I concorrenti vincitori e comunque coloro che saranno chiamati in servizio a qualsiasi titolo sono tenuti, a pena di decadenza dall’assunzione stessa, a presentare, entro trenta giorni dal
ricevimento della notifica, idonea documentazione, ovvero dichiarazione sostitutiva di certificazioni attestante i seguenti stati,
qualità personali e fatti:
a) luogo e data di nascita;
b) residenza;
c) stato di famiglia;
d) cittadinanza italiana o equivalente;
e) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardino l’applicazione
di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi
della vigente normativa;
f) possesso dei requisiti specifici di ammissione al concorso.
L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego – con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette – sarà effettuato, ai sensi di quanto previsto dalla normativa vigente, a cura
dell’Azienda, prima dell’immissione in servizio.
In conformità a quanto previsto dall’art. 7 – punto 1) – del
d.lgs. n. 165/2001 l’amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.
L’Azienda si riserva la facoltà, per motivate ragioni e nel pubblico interesse, di rettificare, prorogare, sospendere o revocare,
anche parzialmente, il presente bando in qualsiasi momento
senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.
Per quanto non previsto dal presente bando di concorso si
rimanda alla normativa vigente in materia anche per quanto
concerne le riserve dei posti per i disabili (legge n. 68/99) e gli
ex militari congedati senza demerito dalla ferma triennale o
quinquennale (d.lgs. n. 215/01 e successive modificazioni).
Si precisa che ai sensi di quanto previsto dal d.lgs. 30 giugno
2003 n. 196 i dati personali forniti dai candidati nella domanda
di partecipazione al concorso saranno trattati per le finalità di
gestione della procedura e per quelle connesse all’eventuale
procedimento di assunzione.
Per qualsiasi informazione rivolgersi all’Ufficio Concorsi della
sede di Desio – via Mazzini, 1 (tel. 0362385366).
Il direttore gen.: Maurizio Amigoni
——— • ———
Fac simile di domanda da redigersi in carta semplice
Al Direttore Generale
della Azienda Ospedaliera
di Desio e Vimercate
Via Mazzini, 1
20033 Desio
Il sottoscritto ........................................................................................
nato a .............................................................. il ...............................
e residente in ....................................... via .......................................
CHIEDE
di essere ammesso a partecipare al pubblico concorso per titoli
ed esami a n. .... post..... di ..............................................................
indetto con deliberazione n. ..... del ...............................................
Dichiara sotto la propria responsabilità, anche ai fini di quanto
previsto dal d.lgs. n. 445/00:
1) di essere nato a ................................... il ...................................,
di essere residente a ........................... in via ............................;
2) di essere in possesso della cittadinanza ...................................;
3) di essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ...............;
4) di non aver riportato condanne penali, ovvero di avere riportato le seguenti condanne penali ............................................;
5) di essere in possesso del titolo di studio di ................................
conseguito il ..................................................................................
presso la seguente scuola: .........................................................;
6) di non avere prestato servizio presso pubbliche amministrazioni ovvero di avere prestato servizio come segue:
dal .............................................. al ..............................................
in qualità di ....................................................................................
presso .............................................................................................
e che la risoluzione dei precedenti rapporti è stata determinata dalle seguenti cause .........................................................;
7) di non essere stato destituito, dispensato o licenziato dall’impiego presso pubbliche amministrazioni;
8) di aver preso visione del relativo bando di concorso e di sottostare a tutte le condizioni in esso stabilite ed alle norme
tutte di legge e dei regolamenti interni ed eventuali successive modifiche degli stessi.
Chiede inoltre che ogni comunicazione relativa al presente
concorso gli venga fatta al seguente indirizzo: ............................
tel. ...........................................
Data ....................
Firma ........................................
[BUR201006109]
Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate (MB) – Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto
di collaboratore professionale sanitario – Educatore professionale
In esecuzione della deliberazione n. 302 del 18 marzo 2010 è
indetto concorso per titoli ed esami per la copertura di:
• n. 1 posto di collaboratore professionale sanitario – Educatore professionale.
Questa Azienda invita gli aspiranti in possesso dei requisiti previsti dal d.P.R. n. 220 del 27 marzo 2001 a far pervenire domanda
di partecipazione, redatta in carta semplice e corredata dei
documenti prescritti, all’ufficio concorsi entro e non oltre il termine perentorio delle ore 16.00 del 30º giorno successivo alla data
di pubblicazione dell’estratto del bando nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica.
Per le domande inoltrate a mezzo del servizio postale la data
di spedizione è comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante.
Le domande di partecipazione dovranno essere indirizzate al
Bollettino Ufficiale
– 1339 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate – presso ufficio concorsi – via Mazzini, 1 – 20033 Desio (presso Ospedale) – evidenziando sulla busta, in caso di spedizione,
la dicitura «Domanda concorso pubblico».
La consegna delle domande dovrà avvenire presso il suddetto ufficio concorsi nei seguenti orari di apertura al pubblico: dal
lunedı̀ al venerdı̀ dalle 9.30 alle 12.15 e dalle 14.00 alle 15.30 e il
giorno della scadenza dalle 9.30 alle 12.15 e dalle 14.00 alle
16.00.
Nella domanda dovranno essere indicati:
a) la data, il luogo di nascita e la residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente (equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno
dei Paesi dell’Unione Europea);
c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi
della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) le eventuali condanne penali riportate;
e) i titoli di studio posseduti;
f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
g) i servizi prestati come impiegati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti
rapporti di pubblico impiego;
h) i titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze
o preferenze.
I candidati riconosciuti disabili devono specificare nella domanda di ammissione, qualora lo ritengano indispensabile, l’ausilio eventualmente necessario per l’espletamento delle prove
in relazione al proprio handicap, nonché la necessità di tempi
aggiuntivi.
Nella domanda di ammissione al concorso l’aspirante deve
indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli
fatta ogni necessaria comunicazione.
I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo all’Azienda, la quale non assume alcuna
responsabilità nel caso di loro irreperibilità presso l’indirizzo comunicato.
Con la partecipazione al concorso è implicita da parte dei
candidati l’accettazione senza riserve delle condizioni del presente bando e di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico dei dipendenti dell’Azienda Ospedaliera.
Ai sensi dell’art. 2 del d.P.R. n. 220 del 27 marzo 2001 possono
partecipare al concorso coloro che possiedono i seguenti requisiti generali:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle
vigenti leggi, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Uinione
Europea;
b) idoneità fisica all’impiego;
c) titolo di studio previsto per l’accesso al profilo professionale messo a concorso.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati
esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o
dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo
contratto collettivo.
Si avverte che il requisito specifico di ammissione al concorso
è il seguente:
– diploma universitario/laurea di educatore professionale
conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del d.lgs. 30 dicembre 1992 n. 502, e successive modificazioni, ovvero i titoli riconosciuti equipollenti ai sensi dei dd.mm. sanità 27 luglio
2000 e 29 marzo 2001 n. 182.
I requisiti di ammissione dovranno essere posseduti alla data
di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione delle domande di ammissione.
Alla domanda devono essere allegati:
a) idonea documentazione ovvero autocertificazione, resa
ai sensi del d.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000, attestante
il possesso del titolo di studio richiesto per l’ammissione al
concorso;
b) certificazioni relative ai titoli che il concorrente ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
e della formulazione della graduatoria;
c) eventuali pubblicazioni edite a stampa;
d) i titoli che conferiscono diritti ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze nella graduatoria;
e) curriculum formativo e professionale, datato e firmato
(che non ha valore di autocertificazione delle dichiarazioni
in esso contenute relativamente ai titoli di carriera, accademici e di studio);
f) ricevuta comprovante l’avvenuto versamento di C 7,00
non rimborsabili da effettuarsi a mezzo di c/c postale
n. 41562208 intestato a Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate – via C. Battisti, 23 – 20059 Vimercate – indicando
come causale «Contributo spese partecipazione concorso
pubblico»;
g) fotocopia di valido documento di riconoscimento nel
caso di spedizione della domanda tramite ufficio postale
o di invio della stessa tramite telefax.
Alla domanda dovrà altresı̀ essere unito, in carta semplice, un
elenco dei documenti e titoli presentati.
Si rammentano pure, in quanto applicabili, le disposizioni contenute nel citato d.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 in materia
di documentazione amministrativa.
In particolare si rammenta che la sottoscrizione della domanda e delle dichiarazioni temporaneamente sostitutive consentite dalla suddetta normativa non sono soggette ad autenticazione.
Non si terrà conto dei titoli che non siano chiaramente identificabili. Non verranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive redatte senza precisa indicazione di oggetto, tempi e luoghi relativi ai fatti, stati e qualità interessati. In particolare le dichiarazioni relative alla frequenza di corsi vari devono indicare
con precisione il numero di giornate e, ove possibile, di ore, di
effettiva presenza agli stessi e non solo il periodo di generica
durata del corso.
Per la valutazione dei titoli, delle pubblicazioni, dei titoli scientifici e del curriculum formativo e professionale si applicano i
criteri previsti dall’art. 11 del d.P.R. n. 220/01.
Sono considerati privi di efficacia i documenti spediti oltre i
termini di presentazione prescritti dal presente bando.
Ai sensi dell’art. 8 del d.P.R. n. 220/01 i punteggi per i titoli e le
prove d’esame sono complessivamente 100 cosı̀ suddivisi:
a) 30 punti per i titoli;
b) 70 punti per le prove d’esame.
I punti per le prove d’esame sono cosı̀ ripartiti:
a) 30 punti per la prova scritta;
a) 20 punti per la prova pratica;
b) 20 punti per la prova orale.
I punti per la valutazione dei titoli sono ripartiti fra le seguenti
categorie alle quali è attribuito un punteggio massimo come
sottospecificato:
a) titoli di carriera: punti 10;
b) titoli accademici e di studio: punti 2;
c) pubblicazioni e titoli scientifici: punti 3;
d) curriculum formativo e professionale: punti 15.
L’ammissione alla prova pratica è subordinata al superamento della prova scritta e l’ammissione alla prova orale è subordinata al superamento della prova pratica.
Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.
Il superamento della prova pratica e della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza
espressa in termini numerici di almeno 14/20.
Le prove d’esame sono le seguenti:
• prova scritta: tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica
relativi ai seguenti argomenti:
a) normative sanitarie vigenti che regolano i contesti professionali in cui opera l’educatore (psichiatria e N.P.I.);
b) ruolo e competenze dell’educatore professionale nell’équipe di lavoro multidisciplinare;
c) programmazione, realizzazione e verifica del progetto
terapeutico/educativo;
d) il lavoro di rete: progettazione e realizzazione di interventi integrati con i servizi socio-sanitari e gli enti del territorio;
• prova pratica: esecuzione di tecniche specifiche relative al
profilo professionale messo a concorso;
• prova orale: oltre alle materie attinenti al profilo professionale messo a concorso, la prova orale comprenderà elementi di informatica e la verifica della conoscenza almeno
a livello iniziale di una lingua straniera scelta tra le seguenti:
inglese – francese. Per i cittadini degli Stati membri dell’U-
– 1340 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
nione Europea è altresı̀ prevista la conoscenza della lingua
italiana.
La data e la sede in cui si svolgeranno le prove d’esame saranno comunicate ai candidati con lettera raccomandata con
avviso di ricevimento almeno 15 giorni prima dell’inizio della prova scritta ed almeno 20 giorni prima dell’inizio delle prove pratica e orale.
I concorrenti dovranno presentarsi agli esami muniti di valido
documento di riconoscimento.
I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove nel
giorno, nell’ora e nella sede stabiliti, saranno considerati rinunciatari al concorso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche
se non dipendente dalla volontà dei singoli candidati.
La graduatoria di merito sarà approvata con provvedimento
del direttore generale.
I concorrenti vincitori e comunque coloro che saranno chiamati in servizio a qualsiasi titolo sono tenuti, a pena di decadenza dall’assunzione stessa, a presentare, entro trenta giorni dal
ricevimento della notifica, idonea documentazione, ovvero dichiarazione sostitutiva di certificazioni attestante i seguenti stati,
qualità personali e fatti:
a) luogo e data di nascita;
b) residenza;
c) stato di famiglia;
d) cittadinanza;
e) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardino l’applicazione
di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi
della vigente normativa;
f) possesso dei requisiti specifici di ammissione al concorso.
L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego sarà effettuato, ai sensi di quanto previsto dalla normativa vigente, a cura
dell’Azienda, prima dell’immissione in servizio.
L’Azienda si riserva la facoltà, per motivate ragioni e nel pubblico interesse, di rettificare, prorogare, sospendere o revocare,
anche parzialmente, il presente bando in qualsiasi momento
senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.
Per quanto non previsto dal presente bando di concorso si
rimanda alla normativa vigente in materia anche per quanto
concerne le riserve dei posti per i disabili (legge n. 68/99) e gli
ex militari congedati senza demerito dalla ferma triennale o
quinquennale (d.lgs. n. 215/01 e successive modificazioni).
Si precisa che ai sensi di quanto previsto dal d.lgs. 30 giugno
2003 n. 196 i dati personali forniti dai candidati nella domanda
di partecipazione al concorso saranno trattati per le finalità di
gestione della procedura e per quelle connesse all’eventuale
procedimento di assunzione.
Per qualsiasi informazione rivolgersi all’Ufficio Concorsi della
sede di Desio – via Mazzini, 1 (tel. 0362385366).
Il direttore gen.: Maurizio Amigoni
——— • ———
Fac simile di domanda da redigersi in carta semplice
Al Direttore Generale
della Azienda Ospedaliera
di Desio e Vimercate
Via Mazzini, 1
20033 Desio
Il sottoscritto ........................................................................................
nato a .............................................................. il ...............................
e residente in ....................................... via .......................................
CHIEDE
di essere ammesso a partecipare al pubblico concorso per titoli
ed esami a n. .... post..... di ..............................................................
indetto con deliberazione n. ..... del ...............................................
Dichiara sotto la propria responsabilità, anche ai fini di quanto
previsto dal d.lgs. n. 445/00:
1) di essere nato a ................................... il ...................................,
di essere residente a ........................... in via ............................;
2) di essere in possesso della cittadinanza ...................................;
3) di essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ...............;
4) di non aver riportato condanne penali, ovvero di avere riportato le seguenti condanne penali ............................................;
5) di essere in possesso del titolo di studio di ................................
conseguito il ..................................................................................
presso la seguente scuola: .........................................................;
6) di non avere prestato servizio presso pubbliche amministrazioni ovvero di avere prestato servizio come segue:
dal .............................................. al ..............................................
in qualità di ....................................................................................
presso .............................................................................................
e che la risoluzione dei precedenti rapporti è stata determinata dalle seguenti cause .........................................................;
7) di non essere stato destituito, dispensato o licenziato dall’impiego presso pubbliche amministrazioni;
8) di aver preso visione del relativo bando di concorso e di sottostare a tutte le condizioni in esso stabilite ed alle norme
tutte di legge e dei regolamenti interni ed eventuali successive modifiche degli stessi.
Chiede inoltre che ogni comunicazione relativa al presente
concorso gli venga fatta al seguente indirizzo: ............................
tel. ...........................................
Data ....................
Firma ........................................
[BUR201006110]
Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate (MB) – Bando di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto
di collaboratore amministrativo professionale per l’U.O.C. Gestione servizi generali, logistica e approvvigionamenti
In esecuzione della deliberazione n. 180 del 18 febbraio 2010
è indetto concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura
di:
• n. 1 posto di collaboratore amministrativo professionale per
l’U.O.C. Gestione servizi generali, logistica e approvvigionamenti.
Questa Azienda invita gli aspiranti in possesso dei requisiti previsti dal d.P.R. n. 220 del 27 marzo 2001 a far pervenire domanda
di partecipazione, redatta in carta semplice e corredata dei
documenti prescritti, all’ufficio concorsi entro e non oltre il termine perentorio delle ore 16.00 del 30º giorno successivo alla data
di pubblicazione dell’estratto del bando nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica.
Per le domande inoltrate a mezzo del servizio postale la data
di spedizione è comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante.
Le domande di partecipazione dovranno essere indirizzate al
direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate – presso ufficio concorsi – via Mazzini, 1 – 20033 Desio (presso Ospedale) – evidenziando sulla busta, in caso di spedizione,
la dicitura «Domanda concorso pubblico».
La consegna delle domande dovrà avvenire presso il suddetto ufficio concorsi nei seguenti orari di apertura al pubblico: dal
lunedı̀ al venerdı̀ dalle 9.30 alle 12.15 e dalle 14.00 alle 15.30 e il
giorno della scadenza dalle 9.30 alle 12.15 e dalle 14.00 alle
16.00.
Nella domanda dovranno essere indicati:
a) la data, il luogo di nascita e la residenza;
b) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente (equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno
dei Paesi dell’Unione Europea);
c) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi
della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
d) le eventuali condanne penali riportate;
e) i titoli di studio posseduti;
f) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
g) i servizi prestati come impiegati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti
rapporti di pubblico impiego;
h) i titoli che danno diritto ad usufruire di riserve, precedenze
o preferenze.
I candidati riconosciuti disabili devono specificare nella domanda di ammissione, qualora lo ritengano indispensabile, l’ausilio eventualmente necessario per l’espletamento delle prove
in relazione al proprio handicap, nonché la necessità di tempi
aggiuntivi.
Nella domanda di ammissione al concorso l’aspirante deve
indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli
fatta ogni necessaria comunicazione.
I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo all’Azienda, la quale non assume alcuna
responsabilità nel caso di loro irreperibilità presso l’indirizzo comunicato.
Con la partecipazione al concorso è implicita da parte dei
Bollettino Ufficiale
– 1341 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
candidati l’accettazione senza riserve delle condizioni del presente bando e di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico dei dipendenti dell’Azienda Ospedaliera.
Ai sensi dell’art. 2 del d.P.R. n. 220 del 27 marzo 2001 possono
partecipare al concorso coloro che possiedono i seguenti requisiti generali:
a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle
leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione
Europea;
b) idoneità fisica all’impiego;
c) titolo di studio previsto per l’accesso al profilo professionale messo a concorso.
Non possono accedere agli impieghi coloro che siano stati
esclusi dall’elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o
dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni ovvero licenziati a decorrere dalla data di entrata in vigore del primo
contratto collettivo.
Si avverte che il requisito specifico di ammissione al concorso
è il seguente: laurea in economica e commercio (vecchio ordinamento), laurea specialistica in economia e commercio, laurea in giurisprudenza (vecchio ordinamento), laurea specialistica in giurisprudenza, laurea specialistica in economia e mangement d’impresa, laurea specialistica in economia e management delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali, o equipollenti.
I requisiti di ammissione dovranno essere posseduti alla data
di scadenza del termine stabilito nel presente bando per la presentazione delle domande di ammissione.
Alla domanda devono essere allegati:
a) idonea documentazione ovvero autocertificazione, resa
ai sensi del d.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000, attestante
il possesso del titolo di studio richiesto per l’ammissione al
concorso;
b) certificazioni relative ai titoli che il concorrente ritenga opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
e della formulazione della graduatoria;
c) eventuali pubblicazioni edite a stampa;
d) i titoli che conferiscono diritti ad usufruire di riserve, precedenze o preferenze nella graduatoria;
e) curriculum formativo e professionale, datato e firmato
(che non ha valore di autocertificazione delle dichiarazioni
in esso contenute relativamente ai titoli di carriera, accademici e di studio);
f) ricevuta comprovante l’avvenuto versamento di C 7,00
non rimborsabili da effettuarsi a mezzo di c/c postale
n. 41562208 intestato a Azienda Ospedaliera di Desio e Vimercate – via C. Battisti, 23 – 20059 Vimercate – indicando
come causale «Contributo spese partecipazione concorso
pubblico»;
g) fotocopia di valido documento di riconoscimento nel
caso di spedizione della domanda tramite ufficio postale
o di invio della stessa tramite telefax.
Alla domanda dovrà altresı̀ essere unito, in carta semplice, un
elenco dei documenti e titoli presentati.
Si rammentano pure, in quanto applicabili, le disposizioni contenute nel citato d.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 in materia
di documentazione amministrativa.
In particolare si rammenta che la sottoscrizione della domanda e delle dichiarazioni temporaneamente sostitutive consentite dalla suddetta normativa non sono soggette ad autenticazione.
Non si terrà conto dei titoli che non siano chiaramente identificabili. Non verranno prese in considerazione dichiarazioni sostitutive redatte senza precisa indicazione di oggetto, tempi e luoghi relativi ai fatti, stati e qualità interessati. In particolare le dichiarazioni relative alla frequenza di corsi vari devono indicare
con precisione il numero di giornate e, ove possibile, di ore, di
effettiva presenza agli stessi e non solo il periodo di generica
durata del corso.
Per la valutazione dei titoli, delle pubblicazioni, dei titoli scientifici e del curriculum formativo e professionale si applicano i
criteri previsti dall’art. 11 del d.P.R. n. 220/01.
Sono considerati privi di efficacia i documenti spediti oltre i
termini di presentazione prescritti dal presente bando.
Ai sensi dell’art. 8 del d.P.R. n. 220/01 i punteggi per i titoli e le
prove d’esame sono complessivamente 100 cosı̀ suddivisi:
a) 30 punti per i titoli;
b) 70 punti per le prove d’esame.
I punti per le prove d’esame sono cosı̀ ripartiti:
a) 30 punti per la prova scritta;
a) 20 punti per la prova pratica;
b) 20 punti per la prova orale.
I punti per la valutazione dei titoli sono ripartiti fra le seguenti
categorie alle quali è attribuito un punteggio massimo come
sottospecificato:
a) titoli di carriera: punti 10;
b) titoli accademici e di studio: punti 2;
c) pubblicazioni e titoli scientifici: punti 3;
d) curriculum formativo e professionale: punti 15.
L’ammissione alla prova pratica è subordinata al superamento della prova scritta e l’ammissione alla prova orale è subordinata al superamento della prova pratica.
Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 21/30.
Il superamento della prova pratica e della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza
espressa in termini numerici di almeno 14/20.
Le prove d’esame sono le seguenti:
• prova scritta: tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica
relativi ai seguenti argomenti:
– elementi di diritto amministrativo, elementi di diritto pubblico, elementi di diritto privato, elementi di diritto sanitario, elementi di contabilità di Stato;
• prova pratica: esecuzione di tecniche specifiche relative al
profilo professionale messo a concorso;
• prova orale: oltre alle materie attinenti al profilo professionale messo a concorso, la prova orale comprenderà elementi di informatica e la verifica della conoscenza almeno
a livello iniziale di una lingua straniera scelta tra le seguenti:
inglese – francese. Per i cittadini degli Stati membri dell’Unione Europea è altresı̀ prevista la conoscenza della lingua
italiana.
La data e la sede in cui si svolgeranno le prove d’esame saranno comunicate ai candidati con lettera raccomandata con
avviso di ricevimento almeno 15 giorni prima dell’inizio della prova scritta ed almeno 20 giorni prima dell’inizio delle prove pratica e orale.
I concorrenti dovranno presentarsi agli esami muniti di valido
documento di riconoscimento.
I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove nel
giorno, nell’ora e nella sede stabiliti, saranno considerati rinunciatari al concorso, qualunque sia la causa dell’assenza, anche
se non dipendente dalla volontà dei singoli candidati.
La graduatoria di merito sarà approvata con provvedimento
del direttore generale.
I concorrenti vincitori e comunque coloro che saranno chiamati in servizio a qualsiasi titolo sono tenuti, a pena di decadenza dall’assunzione stessa, a presentare, entro trenta giorni dal
ricevimento della notifica, idonea documentazione, ovvero dichiarazione sostitutiva di certificazioni attestante i seguenti stati,
qualità personali e fatti:
a) luogo e data di nascita;
b) residenza;
c) stato di famiglia;
d) cittadinanza italiana o equivalente;
e) di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardino l’applicazione
di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi
della vigente normativa;
f) possesso dei requisiti specifici di ammissione al concorso.
L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego – con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette – sarà effettuato, ai sensi di quanto previsto dalla normativa vigente, a cura
dell’Azienda, prima dell’immissione in servizio.
In conformità a quanto previsto dall’art. 7 – punto 1) – del
d.lgs. n. 165/2001 l’amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.
L’Azienda si riserva la facoltà, per motivate ragioni e nel pubblico interesse, di rettificare, prorogare, sospendere o revocare,
anche parzialmente, il presente bando in qualsiasi momento
senza che per i concorrenti insorga alcuna pretesa o diritto.
Per quanto non previsto dal presente bando di concorso si
– 1342 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
rimanda alla normativa vigente in materia anche per quanto
concerne le riserve dei posti per i disabili (legge n. 68/99) e gli
ex militari congedati senza demerito dalla ferma triennale o
quinquennale (d.lgs. n. 215/01 e successive modificazioni).
Si precisa che ai sensi di quanto previsto dal d.lgs. 30 giugno
2003 n. 196 i dati personali forniti dai candidati nella domanda
di partecipazione al concorso saranno trattati per le finalità di
gestione della procedura e per quelle connesse all’eventuale
procedimento di assunzione.
Per qualsiasi informazione rivolgersi all’Ufficio Concorsi della
sede di Desio – via Mazzini, 1 (tel. 0362385366).
Il direttore gen.: Maurizio Amigoni
——— • ———
Fac simile di domanda da redigersi in carta semplice
Al Direttore Generale
della Azienda Ospedaliera
di Desio e Vimercate
Via Mazzini, 1
20033 Desio
Il sottoscritto ........................................................................................
nato a .............................................................. il ...............................
e residente in ....................................... via .......................................
CHIEDE
di essere ammesso a partecipare al pubblico concorso per titoli
ed esami a n. .... post..... di ..............................................................
indetto con deliberazione n. ..... del ...............................................
Dichiara sotto la propria responsabilità, anche ai fini di quanto
previsto dal d.lgs. n. 445/00:
1) di essere nato a ................................... il ...................................,
di essere residente a ........................... in via ............................;
2) di essere in possesso della cittadinanza ...................................;
3) di essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ...............;
4) di non aver riportato condanne penali, ovvero di avere riportato le seguenti condanne penali ............................................;
5) di essere in possesso del titolo di studio di ................................
conseguito il ..................................................................................
presso la seguente scuola: .........................................................;
6) di non avere prestato servizio presso pubbliche amministrazioni ovvero di avere prestato servizio come segue:
dal .............................................. al ..............................................
in qualità di ....................................................................................
presso .............................................................................................
e che la risoluzione dei precedenti rapporti è stata determinata dalle seguenti cause .........................................................;
7) di non essere stato destituito, dispensato o licenziato dall’impiego presso pubbliche amministrazioni;
8) di aver preso visione del relativo bando di concorso e di sottostare a tutte le condizioni in esso stabilite ed alle norme
tutte di legge e dei regolamenti interni ed eventuali successive modifiche degli stessi.
Chiede inoltre che ogni comunicazione relativa al presente
concorso gli venga fatta al seguente indirizzo: ............................
tel. ...........................................
Data ....................
Firma ........................................
[BUR201006111]
Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi – Avviso di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto di
dirigente biologo
In esecuzione della deliberazione 15 aprile 2010 n. 332 è indetto concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1
posto di:
• dirigente biologo
– ruolo: sanitario,
– profilo professionale: biologi,
– disciplina: patologia clinica.
Con la partecipazione al concorso è implicita da parte dei
candidati l’accettazione senza riserve delle condizioni del presente bando e di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico dei dipendenti dell’Azienda Ospedaliera.
Requisiti generali di ammissione
– Cittadinanza italiana, fatte salve le equiparazioni stabilite
dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea;
– idoneità fisica all’impiego (che verrà accertata, a cura dell’amministrazione, prima dell’immissione in servizio).
Requisiti specifici di ammissione
– Laurea in scienze biologiche;
– diploma di specializzazione nella disciplina oggetto del
concorso;
– iscrizione all’albo dell’ordine professionale, attestata da
certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella
di scadenza del bando.
I predetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando. A seguito della legge 15 maggio
1997 n. 127 la partecipazione ai concorsi indetti da pubbliche
amministrazioni non è soggetta a limiti di età.
I requisiti sopra richiamati vanno comprovati con idonea documentazione da allegarsi alla domanda di ammissione al presente concorso e da prodursi, comunque, entro il termine perentorio di scadenza fissato nel presente bando. L’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.
Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la
non ammissione al concorso.
Al posto è attribuito il trattamento economico previsto dall’accordo di lavoro in vigore al momento dell’assunzione in servizio. Gli assegni si intendono al lordo delle ritenute erariali, previdenziali ed assistenziali previste dalle norme vigenti.
Non possono accedere al concorso coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo politico e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione.
Le domande, redatte su carta semplice ed indirizzate al direttore generale dell’Azienda Ospedaliera – piazza Ospedale, 10
– 26900 Lodi – dovranno pervenire all’ufficio concorsi dell’ente
entro le ore 12.00 del 30º giorno successivo alla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale
della Repubblica Italiana.
Non saranno considerate le domande inviate prima della
pubblicazione dell’estratto del bando sulla Gazzetta Ufficiale.
La domanda di ammissione sarà considerata prodotta in tempo utile anche se spedita a mezzo di raccomandata con avviso
di ricevimento entro il termine indicato. A tal fine farà fede il
timbro e la data dell’ufficio postale di partenza.
In questo caso si considereranno comunque pervenute fuori
termine, qualunque ne sia la causa, le domande presentate
all’ufficio postale accettante entro il termine di scadenza, ma
recapitate a questa Azienda oltre 10 giorni dal termine di scadenza stesso.
Detto termine è perentorio e non si terrà conto delle domande, documenti, pubblicazioni e titoli, compresi quelli che conferiscono diritti di precedenza o di preferenza nell’assunzione che
saranno inoltrati, qualunque ne sia la causa, dopo la chiusura
del concorso.
Ai sensi del d.lgs. 215/2001, art. 18 – comma 6 e 7 – e art. 26 –
comma 5 bis – il presente concorso prevede la riserva dei posti
per i volontari e gli ufficiali in ferma biennale e prefissata delle
tre Forze Armate.
Coloro che intendono avvalersi della suddetta riserva devono
farne espressa menzione, pena la decadenza del beneficio
stesso, nella domanda di ammissione al concorso con obbligo
di presentare la relativa documentazione, in originale o in copia
autenticata, entro i termini di scadenza del bando.
Nella domanda, redatta in carta semplice, gli aspiranti dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità:
a) nome e cognome;
b) la data, il luogo di nascita e la residenza;
c) il possesso della cittadinanza italiana ovvero di essere cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
d) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi
della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
e) le eventuali condanne penali riportate;
f) i titoli di studio posseduti;
g) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
h) i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause
di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
i) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere
fatta ogni necessaria comunicazione.
I candidati di cittadinanza diversa da quella italiana dovranno dichiarare, inoltre, di godere dei diritti civili e politici anche
Bollettino Ufficiale
– 1343 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
nello Stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi
del mancato godimento dei diritti stessi e di avere adeguata
conoscenza della lingua italiana.
L’omissione anche parziale delle dichiarazioni succitate e la
mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione comportano l’esclusione dal concorso.
L’amministrazione declina ogni responsabilità per dispersione
di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’amministrazione stessa.
Ai sensi del d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196, i dati personali forniti
dai candidati saranno raccolti dall’ufficio competente per le
finalità inerenti la gestione della procedura e saranno trattati
presso una banca dati sia automatizzata che cartacea anche
successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dal concorso.
Alla domanda di partecipazione al concorso devono essere
allegati i seguenti documenti:
1) diploma di laurea in scienze biologiche;
2) certificato di iscrizione all’albo professionale;
3) certificati attestanti il possesso dei requisiti specifici di ammissione;
4) certificato comprovante gli eventuali titoli preferenziali ai
fini della nomina;
5) curriculum formativo e professionale redatto su carta semplice, datato e firmato. Le attività professionali ed i corsi di
studio indicati nel curriculum saranno presi in esame soltanto se formalmente documentati;
6) certificazioni relative ai titoli che gli aspiranti ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
e della formazione della graduatoria;
7) ricevuta del pagamento della tassa di concorso di C 7,75
– non rimborsabili – da effettuarsi al tesoriere dell’Ente
«Banca Popolare di Lodi» mediante versamento diretto
allo stesso o mediante il c/c postale dell’Ente n. 19625862.
La mancata presentazione dei titoli di cui ai punti 1, 2 e 3
comporta l’esclusione dal concorso.
La documentazione relativa ai requisiti specifici di ammissione, i titoli preferenziali, nonché tutti i titoli che i candidati ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
e della formazione della graduatoria, potranno essere autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente (d.P.R.
28 dicembre 2000 n. 445) ovvero prodotti in originale o in copia
autenticata a norma di legge.
Nella autocertificazione devono essere descritti analiticamente tutti gli elementi necessari all’esatta individuazione del titolo
autocertificato. Qualora il titolo autocertificato non fosse chiaramente descritto o mancasse di elementi essenziali per la sua
valutazione, non sarà tenuto in considerazione.
Si precisa che le suindicate dichiarazioni sostitutive attestanti
titoli valutabili e/o requisiti specifici di ammissione, verranno accettate solo se redatte in modo conforme a quanto previsto
dal d.P.R. n. 445/2000, anche in ordine all’assunzione di responsabilità delle dichiarazioni rese.
A tal fine si informa che la modulistica relativa alla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà è disponibile presso l’ufficio
concorsi dell’Azienda – piazza Ospedale, 10 – 26900 Lodi; inoltre
è possibile prenderne visione sul sito internet: www.ao.lodi.it.
Nella certificazione, o sulla dichiarazione sostitutiva di atto di
notorietà, relativa ai servizi prestati deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art.
46 del d.P.R. 20 dicembre 1979 n. 761, in presenza delle quali
il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo
l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio. Devono inoltre essere indicati l’Azienda presso cui si è
prestato o si presta servizio, le qualifiche ricoperte, le discipline,
le date iniziali e finali dei relativi periodi di attività e la tipologia
del rapporto di lavoro (tempo determinato/indeterminato –
tempo pieno/parziale). Non saranno valutate le dichiarazioni
non complete o imprecise. In caso di produzione di certificati
originali saranno valutati esclusivamente i servizi le cui attestazioni siano rilasciate dal legale rappresentante dell’ente presso
cui gli stessi sono prestati.
La domanda di partecipazione al concorso, nonché le eventuali dichiarazioni sostitutive prodotte, devono essere sottoscrit-
te dall’interessato in presenza del dipendente addetto, ovvero
– qualora spedite a mezzo posta o consegnate tramite terzi –
sottoscritte e presentate unitamente a copia fotostatica non
autenticata di documento di identità, pena la non ammissione.
Le pubblicazioni, edite a stampa, vanno prodotte in originale
o in copia autenticata o autocertificata a norma di legge e
descritte in un apposito elenco dattiloscritto, da cui risulti il titolo
e la data di pubblicazione, la rivista che l’ha pubblicata o la
casa editrice e, se fatta in collaborazione, il nome dei collaboratori.
Per coloro che effettuano autocertificazioni viene sottolineato che:
– chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o
ne fa uso, è punito ai sensi del codice penale e delle leggi
speciali in materia (art. 76);
– l’amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese (art. 71) con
le modalità di cui all’art. 43 (Accertamenti d’ufficio);
– qualora dal controllo effettuato dall’amministrazione emerga la non veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato dall’amministrazione stessa
sulla base delle dichiarazioni non veritiere (art. 75).
Alla domanda deve essere unito, in triplice copia ed in carta
semplice, un elenco dettagliato dei documenti e dei titoli presentati.
I titoli saranno valutati dall’apposita commissione ai sensi delle
disposizioni contenute del d.P.R. 20 dicembre 1979 n. 761 e nel
d.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483.
Le prove di esame saranno quelle previste all’art. 42 del d.P.R.
10 dicembre 1997 n. 483 e precisamente:
• prova scritta: svolgimento di un tema su argomenti inerenti
alla disciplina e impostazione di un piano di lavoro o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla
disciplina stessa;
• prova pratica: esecuzione di misure strumentali o di prove
di laboratorio o soluzione di un test su tecniche e manualità
peculiari della disciplina messa a concorso, con relazione
scritta sul procedimento seguito;
• prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso,
nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.
La data e la sede in cui si svolgeranno le prove saranno comunicate ai candidati con lettera raccomandata con avviso
di ricevimento almeno quindici giorni prima della data prevista
per l’espletamento delle stesse. Prima di sostenere le prove i
candidati dovranno esibire un documento legale di riconoscimento.
I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove nel
giorno, nell’ora e nella sede stabiliti, saranno dichiarati decaduti
dal concorso, quale che sia la causa dell’assenza, anche se
non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.
L’ammissione alla prova pratica è subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza nella prova scritta di
almeno 21/30; l’ammissione alla prova orale è subordinata al
conseguimento, nella prova pratica, del punteggio di almeno
21/30.
Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza di 14/20.
Al termine delle prove di esame la commissione esaminatrice
formerà la graduatoria di merito dei candidati.
La graduatoria di merito sarà formulata secondo l’ordine dei
punteggi conseguiti dai candidati per i titoli e per le singole
prove d’esame e sarà compilata con l’osservanza delle vigenti
disposizioni legislative in materia di preferenze.
La graduatoria generale verrà approvata con deliberazione
del direttore generale dell’Azienda Ospedaliera, riconosciuta la
regolarità del procedimento concorsuale.
Il vincitore del concorso sarà invitato dall’amministrazione a
presentare entro 20 giorni dalla richiesta e sotto pena di decadenza dalla nomina i seguenti documenti:
1) documenti corrispondenti alle dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione al concorso per i quali non
sia prevista autodichiarazione sostitutiva;
2) certificato generale del casellario giudiziale;
3) certificazione relativa ai titoli che danno diritto ad usufruire
della riserva, precedenza e preferenza a parità di valutazione.
Le autocertificazioni attestanti stati, qualità e fatti non soggetti a modificazioni hanno validità illimitata. Le restanti autocerti-
– 1344 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
ficazioni hanno validità di sei mesi dalla data di sottoscrizione
(art. 41 d.P.R. 445/2000).
L’amministrazione sottoporrà a visita medica di idoneità il vincitore del concorso secondo le norme vigenti.
L’amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso all’impiego e per il trattamento sul
luogo di lavoro, cosı̀ come disposto dall’art. 7 – comma 1 – del
d.lgs. n. 29/1993, e successive modificazioni ed integrazioni.
L’aspirante nominato vincitore del concorso dovrà assumere
servizio entro 30 giorni dalla partecipazione di nomina. Decadrà
dalla nomina stessa colui che, senza giustificato motivo riconosciuto dall’amministrazione, non assuma servizio entro il termine
predetto.
Le assunzioni verranno effettuate secondo l’ordine della graduatoria, con l’osservanza delle riserve e preferenze previste
dall’art. 5 del d.P.R. 9 maggio 1994 n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni.
Nei casi di decadenza o di rinuncia del nominato l’amministrazione si riserva la facoltà di procedere, entro i termini previsti
dalla normativa vigente, alla nomina, secondo l’ordine di graduatoria, di altri candidati.
La nomina all’impiego stabile è subordinata al superamento,
con esito positivo, del periodo di prova di sei mesi, secondo
quanto stabilito dall’art. 15 del Contratto Collettivo Nazionale
del Lavoro per l’area della dirigenza medica e veterinaria.
Detto periodo non sarà rinnovato né prorogato alla scadenza. Per ulteriori informazioni gli aspiranti dovranno rivolgersi all’ufficio.
L’amministrazione si riserva la facoltà di eventualmente disporre la proroga dei termini del bando, la loro sospensione o
modifica, nonché la revoca o l’annullamento del bando stesso.
Per quanto non previsto esplicitamente nel presente bando
viene fatto espresso riferimento alle norme di cui al d.P.R. 20
dicembre 1979 n. 761, al d.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483 ed al
CCNL per l’area della dirigenza SPTA.
Ai sensi dell’art. 6 – ultimo comma – del d.P.R. 10 dicembre
1997 n. 483, si rende noto che il sorteggio dei componenti della
commissione d’esame relativa ai suddetti concorsi avrà luogo
presso la sede amministrativa dell’ente (piazza Ospedale, 10 –
26900 Lodi) con inizio alle ore 10.00 del quindicesimo giorno successivo alla scadenza del termine per la presentazione delle
domande.
Qualora detto giorno dovesse essere sabato o festivo, la data
del sorteggio è spostata al primo giorno successivo non festivo.
Per ulteriori informazioni gli aspiranti dovranno rivolgersi all’ufficio concorsi dell’ente – piazza Ospedale, 10 – Lodi (tel.
0371/372485) – orario al pubblico dal lunedı̀ al venerdı̀ dalle ore
11.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 16.00.
Lodi, 6 maggio 2010
Il direttore gen.: Giuseppe Rossi
Il direttore amm.vo: Agostino Cardana
[BUR201006112]
Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi – Avviso di concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1 posto di
dirigente farmacista
In esecuzione della deliberazione 15 aprile 2010 n. 333 è indetto concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura di n. 1
posto di:
• dirigente farmacista
– ruolo: sanitario,
– profilo professionale: farmacisti,
– tempo unico,
– disciplina: farmacia ospedaliera.
Con la partecipazione al concorso è implicita da parte dei
candidati l’accettazione senza riserve delle condizioni del presente bando e di tutte le disposizioni che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico ed economico dei dipendenti dell’Azienda Ospedaliera.
Requisiti generali di ammissione
– Cittadinanza italiana. Per i cittadini degli Stati membri della
Comunità Economica Europea si richiamano le disposizioni
di cui all’art. 37 del d.lgs. 3 febbraio 1993 n. 29;
– idoneità fisica all’impiego (che verrà accertata, a cura dell’amministrazione, prima dell’immissione in servizio).
Requisiti specifici di ammissione
– Laurea in farmacia o in chimica e tecnologie farmaceutiche;
– diploma di specializzazione nella disciplina oggetto del
concorso;
– iscrizione all’albo dell’ordine dei farmacisti, attestata da
certificato in data non anteriore a sei mesi rispetto a quella
di scadenza del bando.
I predetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando. A seguito della legge 15 maggio
1997 n. 127 la partecipazione ai concorsi indetti da pubbliche
amministrazioni non è soggetta a limiti di età.
I requisiti sopra richiamati vanno comprovati con idonea documentazione da allegarsi alla domanda di ammissione al presente concorso e da prodursi, comunque, entro il termine perentorio di scadenza fissato nel presente bando. L’eventuale riserva di invio successivo di documenti è priva di effetto.
Il difetto anche di uno solo dei requisiti prescritti comporta la
non ammissione al concorso.
Al posto è attribuito il trattamento economico previsto dall’accordo di lavoro in vigore al momento dell’assunzione in servizio. Gli assegni si intendono al lordo delle ritenute erariali, previdenziali ed assistenziali previste dalle norme vigenti.
Non possono accedere al concorso coloro che siano stati esclusi dall’elettorato attivo politico e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione.
Le domande, redatte su carta semplice ed indirizzate al direttore generale dell’Azienda Ospedaliera – piazza Ospedale, 10
– 26900 Lodi – dovranno pervenire all’ufficio concorsi dell’ente
entro le ore 12.00 del 30º giorno successivo alla data di pubblicazione dell’estratto del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale
della Repubblica Italiana.
Non saranno considerate le domande inviate prima della
pubblicazione dell’estratto del bando sulla Gazzetta Ufficiale.
La domanda di ammissione sarà considerata prodotta in tempo utile anche se spedita a mezzo di raccomandata con avviso
di ricevimento entro il termine indicato. A tal fine farà fede il
timbro e la data dell’ufficio postale di partenza.
In questo caso si considereranno comunque pervenute fuori
termine, qualunque ne sia la causa, le domande presentate
all’ufficio postale accettante entro il termine di scadenza, ma
recapitate a questa Azienda oltre 10 giorni dal termine di scadenza stesso.
Detto termine è perentorio e non si terrà conto delle domande, documenti, pubblicazioni e titoli, compresi quelli che conferiscono diritti di precedenza o di preferenza nell’assunzione che
saranno inoltrati, qualunque ne sia la causa, dopo la chiusura
del concorso.
Ai sensi del d.lgs. 215/2001, art. 18 – comma 6 e 7 – e art. 26 –
comma 5 bis – il presente concorso prevede la riserva dei posti
per i volontari e gli ufficiali in ferma biennale e prefissata delle
tre Forze Armate.
Coloro che intendono avvalersi della suddetta riserva devono
farne espressa menzione, pena la decadenza del beneficio
stesso, nella domanda di ammissione al concorso con obbligo
di presentare la relativa documentazione, in originale o in copia
autenticata, entro i termini di scadenza del bando.
Nella domanda, redatta in carta semplice, gli aspiranti dovranno dichiarare sotto la propria responsabilità:
a) nome e cognome;
b) la data, il luogo di nascita e la residenza;
c) il possesso della cittadinanza italiana ovvero di essere cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
d) il Comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi
della non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
e) le eventuali condanne penali riportate;
f) i titoli di studio posseduti;
g) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
h) i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause
di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
i) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essere
fatta ogni necessaria comunicazione.
I candidati di cittadinanza diversa da quella italiana dovranno dichiarare, inoltre, di godere dei diritti civili e politici anche
nello Stato di appartenenza o di provenienza, ovvero i motivi
del mancato godimento dei diritti stessi e di avere adeguata
conoscenza della lingua italiana.
L’omissione anche parziale delle dichiarazioni succitate e la
mancata sottoscrizione della domanda di partecipazione comportano l’esclusione dal concorso.
Bollettino Ufficiale
– 1345 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
L’amministrazione declina ogni responsabilità per dispersione
di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte dell’aspirante o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, o per eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa dell’amministrazione stessa.
Ai sensi del d.lgs. 30 giugno 2003 n. 196, i dati personali forniti
dai candidati saranno raccolti dall’ufficio competente per le
finalità inerenti la gestione della procedura e saranno trattati
presso una banca dati sia automatizzata che cartacea anche
successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro, per finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dal concorso.
Alla domanda di partecipazione al concorso devono essere
allegati i seguenti documenti:
1) diploma di laurea in farmacia o in chimica e tecnologie
farmaceutiche;
2) certificato di iscrizione all’albo professionale;
3) certificati attestanti il possesso dei requisiti specifici di ammissione;
4) certificato comprovante gli eventuali titoli preferenziali ai
fini della nomina;
5) curriculum formativo e professionale redatto su carta semplice, datato e firmato. Le attività professionali ed i corsi di
studio indicati nel curriculum saranno presi in esame soltanto se formalmente documentati;
6) certificazioni relative ai titoli che gli aspiranti ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
e della formazione della graduatoria;
7) ricevuta del pagamento della tassa di concorso di C 7,75
– non rimborsabili – da effettuarsi al tesoriere dell’Ente
«Banca Popolare di Lodi» mediante versamento diretto
allo stesso o mediante il c/c postale dell’Ente n. 19625862.
La mancata presentazione dei titoli di cui ai punti 1, 2 e 3
comporta l’esclusione dal concorso.
La documentazione relativa ai requisiti specifici di ammissione, i titoli preferenziali, nonché tutti i titoli che i candidati ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
e della formazione della graduatoria, potranno essere autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente (d.P.R.
28 dicembre 2000 n. 445) ovvero prodotti in originale o in copia
autenticata a norma di legge.
Nella autocertificazione devono essere descritti analiticamente tutti gli elementi necessari all’esatta individuazione del titolo
autocertificato. Qualora il titolo autocertificato non fosse chiaramente descritto o mancasse di elementi essenziali per la sua
valutazione, non sarà tenuto in considerazione.
Si precisa che le suindicate dichiarazioni sostitutive attestanti
titoli valutabili e/o requisiti specifici di ammissione, verranno accettate solo se redatte in modo conforme a quanto previsto
dal d.P.R. n. 445/2000, anche in ordine all’assunzione di responsabilità delle dichiarazioni rese.
A tal fine si informa che la modulistica relativa alla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà è disponibile presso l’ufficio
concorsi dell’Azienda – piazza Ospedale, 10 – 26900 Lodi; inoltre
è possibile prenderne visione sul sito internet: www.ao.lodi.it.
Nella certificazione, o sulla dichiarazione sostitutiva di atto di
notorietà, relativa ai servizi prestati deve essere attestato se ricorrono o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art.
46 del d.P.R. 20 dicembre 1979 n. 761, in presenza delle quali
il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo
l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio. Devono inoltre essere indicati l’Azienda presso cui si è
prestato o si presta servizio, le qualifiche ricoperte, le discipline,
le date iniziali e finali dei relativi periodi di attività e la tipologia
del rapporto di lavoro (tempo determinato/indeterminato –
tempo pieno/parziale). Non saranno valutate le dichiarazioni
non complete o imprecise. In caso di produzione di certificati
originali saranno valutati esclusivamente i servizi le cui attestazioni siano rilasciate dal legale rappresentante dell’ente presso
cui gli stessi sono prestati.
La domanda di partecipazione al concorso, nonché le eventuali dichiarazioni sostitutive prodotte, devono essere sottoscritte dall’interessato in presenza del dipendente addetto, ovvero
– qualora spedite a mezzo posta o consegnate tramite terzi –
sottoscritte e presentate unitamente a copia fotostatica non
autenticata di documento di identità, pena la non ammissione.
Le pubblicazioni, edite a stampa, vanno prodotte in originale
o in copia autenticata o autocertificata a norma di legge e
descritte in un apposito elenco dattiloscritto, da cui risulti il titolo
e la data di pubblicazione, la rivista che l’ha pubblicata o la
casa editrice e, se fatta in collaborazione, il nome dei collaboratori.
Per coloro che effettuano autocertificazioni viene sottolineato che:
– chiunque rilascia dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o
ne fa uso, è punito ai sensi del codice penale e delle leggi
speciali in materia (art. 76);
– l’amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese (art. 71) con
le modalità di cui all’art. 43 (Accertamenti d’ufficio);
– qualora dal controllo effettuato dall’amministrazione emerga la non veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese, il dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato dall’amministrazione stessa
sulla base delle dichiarazioni non veritiere (art. 75).
Alla domanda deve essere unito, in triplice copia ed in carta
semplice, un elenco dettagliato dei documenti e dei titoli presentati.
I titoli saranno valutati dall’apposita commissione ai sensi delle
disposizioni contenute del d.P.R. 20 dicembre 1979 n. 761 e nel
d.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483.
Le prove di esame saranno quelle previste all’art. 34 del d.P.R.
10 dicembre 1997 n. 483 e precisamente:
• prova scritta: svolgimento di un tema su argomenti di farmacologia o soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica inerenti alla materia stessa;
• prova pratica: tecniche e manualità peculiari della disciplina messa a concorso. La prova pratica deve comunque
essere illustrata schematicamente per iscritto;
• prova orale: sulle materie inerenti alla disciplina a concorso,
nonché sui compiti connessi alla funzione da conferire.
La data e la sede in cui si svolgeranno le prove saranno comunicate ai candidati con lettera raccomandata con avviso
di ricevimento almeno quindici giorni prima della data prevista
per l’espletamento delle stesse. Prima di sostenere le prove i
candidati dovranno esibire un documento legale di riconoscimento.
I candidati che non si presenteranno a sostenere le prove nel
giorno, nell’ora e nella sede stabiliti, saranno dichiarati decaduti
dal concorso, quale che sia la causa dell’assenza, anche se
non dipendente dalla volontà dei singoli concorrenti.
L’ammissione alla prova pratica è subordinata al raggiungimento di una valutazione di sufficienza nella prova scritta di
almeno 21/30; l’ammissione alla prova orale è subordinata al
conseguimento, nella prova pratica, del punteggio di almeno
21/30.
Il superamento della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza di 14/20.
Al termine delle prove di esame la commissione esaminatrice
formerà la graduatoria di merito dei candidati.
La graduatoria di merito sarà formulata secondo l’ordine dei
punteggi conseguiti dai candidati per i titoli e per le singole
prove d’esame e sarà compilata con l’osservanza delle vigenti
disposizioni legislative in materia di preferenze.
La graduatoria generale verrà approvata con deliberazione
del direttore generale dell’Azienda Ospedaliera, riconosciuta la
regolarità del procedimento concorsuale.
Il vincitore del concorso sarà invitato dall’amministrazione a
presentare entro 20 giorni dalla richiesta e sotto pena di decadenza dalla nomina i seguenti documenti:
1) documenti corrispondenti alle dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione al concorso per i quali non
sia prevista autodichiarazione sostitutiva;
2) certificato generale del casellario giudiziale;
3) certificazione relativa ai titoli che danno diritto ad usufruire
della riserva, precedenza e preferenza a parità di valutazione.
Le autocertificazioni attestanti stati, qualità e fatti non soggetti a modificazioni hanno validità illimitata. Le restanti autocertificazioni hanno validità di sei mesi dalla data di sottoscrizione
(art. 41 d.P.R. 445/2000).
L’amministrazione sottoporrà a visita medica di idoneità il vincitore del concorso secondo le norme vigenti.
L’amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso all’impiego e per il trattamento sul
– 1346 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
luogo di lavoro, cosı̀ come disposto dall’art. 7 – comma 1 – del
d.lgs. n. 29/1993, e successive modificazioni ed integrazioni.
L’aspirante nominato vincitore del concorso dovrà assumere
servizio entro 30 giorni dalla partecipazione di nomina. Decadrà
dalla nomina stessa colui che, senza giustificato motivo riconosciuto dall’amministrazione, non assuma servizio entro il termine
predetto.
Le assunzioni verranno effettuate secondo l’ordine della graduatoria, con l’osservanza delle riserve e preferenze previste
dall’art. 5 del d.P.R. 9 maggio 1994 n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni.
Nei casi di decadenza o di rinuncia del nominato l’amministrazione si riserva la facoltà di procedere, entro i termini previsti
dalla normativa vigente, alla nomina, secondo l’ordine di graduatoria, di altri candidati.
La nomina all’impiego stabile è subordinata al superamento,
con esito positivo, del periodo di prova di sei mesi, secondo
quanto stabilito dall’art. 15 del Contratto Collettivo Nazionale
del Lavoro per l’area della dirigenza medica e veterinaria.
Detto periodo non sarà rinnovato né prorogato alla scadenza.
L’amministrazione si riserva la facoltà di eventualmente disporre la proroga dei termini del bando, la loro sospensione o
modifica, nonché la revoca o l’annullamento del bando stesso.
Per quanto non previsto esplicitamente nel presente bando
viene fatto espresso riferimento alle norme di cui al d.P.R. 20
dicembre 1979 n. 761, al d.P.R. 10 dicembre 1997 n. 483 ed al
CCNL per l’area della dirigenza SPTA.
Ai sensi dell’art. 6 – ultimo comma – del d.P.R. 10 dicembre
1997 n. 483, si rende noto che il sorteggio dei componenti della
commissione d’esame relativa ai suddetti concorsi avrà luogo
presso la sede amministrativa dell’ente (piazza Ospedale, 10 –
26900 Lodi) con inizio alle ore 10.00 del quindicesimo giorno successivo alla scadenza del termine per la presentazione delle
domande.
Qualora detto giorno dovesse essere sabato o festivo, la data
del sorteggio è spostata al primo giorno successivo non festivo.
Per ulteriori informazioni gli aspiranti dovranno rivolgersi all’ufficio concorsi dell’ente – piazza Ospedale, 10 – 26900 Lodi – (tel.
0371/372485) orario al pubblico dal lunedı̀ al venerdı̀ dalle ore
11.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 16.00.
Lodi, 7 maggio 2010
Il direttore gen.: Giuseppe Rossi
Il direttore amm.vo: Agostino Cardana
[BUR201006113]
Azienda Ospedaliera «Ospedale San Paolo» – Milano – Bando
di concorso pubblico, per titoli ed esami, per n. 10 posti di collaboratore professionale sanitario – infermiere – cat. D
Questa Azienda in esecuzione della deliberazione n. 404 del
14 aprile 2010 bandisce concorso pubblico per titoli ed esami
per la copertura dei posti sopra citati.
La domanda di ammissione al concorso, redatta su carta
semplice, intestata all’Azienda «Ospedale San Paolo» di Milano,
deve pervenire entro le ore 12.00 del 30º giorno dalla data, non
inclusa, di pubblicazione dell’estratto del presente bando sulla
Gazzetta Ufficiale.
Nel caso in cui la scadenza di tale concorso cada in giorno
festivo la stessa viene posticipata alle ore 12.00 del primo giorno
feriale successivo.
Per le domande inoltrate a mezzo del servizio postale, la data
di spedizione è comprovata dal timbro a data dell’ufficio postale accettante.
L’Azienda declina ogni responsabilità per eventuali smarrimenti della domanda.
I requisiti specifici di ammissione sono:
• diploma universitario di infermiere, conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del d.l. 502/92, e successive modificazioni, ovvero i diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento, riconosciuti equipollenti, ai sensi delle
vigenti disposizioni, al diploma universitario ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici uffici;
• iscrizione al relativo albo professionale, ove esista, per l’esercizio professionale. L’iscrizione al corrispondente albo
professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea, ove
prevista, consente la partecipazione ai concorsi, fermo restando l’obbligo di iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione;
• il possesso della cittadinanza italiana
ovvero
cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione Europea
ovvero
cittadinanza equiparata ai sensi della vigente normativa;
• idoneità fisica all’impiego.
L’immissione in servizio è subordinata all’idoneità fisica alla
mansione di infermiere attestata dal medico competente
dell’Azienda Ospedaliera.
Sulla domanda di partecipazione deve essere indicato:
• la data e il luogo di nascita e residenza;
• il possesso della cittadinanza italiana, salve le equiparazioni
stabilite dalle leggi vigenti o cittadinanza di uno dei Paesi
dell’Unione Europea;
• il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi
della non iscrizione o cancellazione dalle medesime;
• le eventuali condanne penali riportate;
• i titoli di studio posseduti;
• la posizione nei riguardi degli obblighi di leva;
• idoenità fisica all’impiego;
• i servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause
di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego.
Nella domanda devesi indicare il domicilio presso il quale
deve, ad ogni effetto, essere fatta ogni necessaria comunicazione.
I candidati hanno l’obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo all’Azienda, la quale non assume alcuna
responsabilità nel caso di loro irreperibilità presso l’indirizzo comunicato.
L’Azienda non assume altresı̀ alcuna responsabilità nel caso
di dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito o da mancata oppure tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici.
La domanda di partecipazione, deve essere firmata, pena
esclusione.
I concorrenti devono allegare alla domanda di partecipazione al concorso, tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengono opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito
ivi compreso un curriculum formativo e professionale redatto in
carta libera, datato e firmato dal concorrente.
Le attività professionali ed i corsi di studio indicati nel curriculum, saranno presi in esame solo se formalmente documentati.
Nelle certificazioni relative ai servizi deve essere attestato se
ricorrano o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’art.
46 del d.P.R. n. 761/1979, in presenza delle quali il punteggio di
anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, l’attestazione
deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.
Alla domanda deve esser unito, in triplice copia e in carta
semplice, un elenco dei documenti e dei titoli presentati.
Non è ammesso il riferimento a documentazione presentata
ad altro concorso o avviso bandito da questa Azienda.
Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza
del bando.
I documenti ed i titoli devono essere allegati in unico esemplare.
I documenti, i titoli e le pubblicazioni devono essere allegati
in unico esemplare e potranno essere autocertificati ai sensi degli artt. 46 e 47 del d.P.R. 445 del 28 dicembre 2000.
Alla domanda deve essere altresı̀ allegata copia della ricevuta di pagamento della tassa concorsuale, bonifico di C 10,33
da versare c/o la Banca Popolare Commercio e Industria – Filiale n. 113 MI Ospedale San Paolo – ABI: 05048, CAB: 01799, CIN:
Y, C/C: 000000000003, IBAN IT07Y0504801799000000000003, Codice SWIFT: POCIITM1XXX.
Per quanto attiene l’ammissione al concorso ed alle prove
d’esame, si applicano le norme di cui al d.P.R. 220/01.
Le prove d’esame sono quelle previste dall’art. 43 del d.P.R.
220/01 e più precisamente:
• prova scritta: vertente su argomento scelto dalla commissione attinente alla materia di «assistenza infermieristica»
oggetto del concorso mediante svolgimento di tema o soluzione di quesiti a risposta sintetica;
• prova pratica: consistente nell’esecuzione di tecniche specifiche relative alla materia oggetto del concorso e nella
Bollettino Ufficiale
– 1347 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta;
• prova orale: oltre alla materia attinente al profilo specifico
del posto messo a concorso comprenderà elementi di informatica e la verifica della conoscenza, almeno a livello
iniziale della lingua inglese o francese a scelta del candidato;
• per quanto riguarda la conoscenza di elementi di informatica e della lingua straniera la commissione esaminatrice,
ove necessario, potrà essere integrata da membri aggiunti.
Nella domanda di ammissione il candidato deve indicare
preventivamente in quale delle due lingue intende essere esaminato; in caso di omessa indicazione, si intende che la lingua
prescelta è l’inglese.
Ai concorrenti verrà comunicata tempestivamente la data
degli esami. Prima di sostenere le prove i candidati dovranno
esibire un valido documento di riconoscimento. La mancata
presentazione agli esami, nei giorni ed ore stabiliti, qualunque
sia la causa, equivarrà a rinuncia al concorso.
I titoli sono valutati, dall’apposita commissione, ai sensi delle
disposizioni contenute nel d.P.R. 20 dicembre 1979 n. 761 e nel
d.P.R. 220/01.
La commissione dispone complessivamente di 100 punti cosı̀
ripartiti:
a) 30 punti per i titoli;
b) 70 punti per le prove di esame.
I punti per le prove di esame sono cosı̀ ripartiti:
a) 30 punti per la prova scritta;
b) 20 punti per la prova pratica;
c) 20 punti per la prova orale.
I punteggi per la valutazione dei titoli sono cosı̀ ripartiti:
a) titoli di carriera: punti 10;
b) titoli accademici e di studio: punti 5;
c) pubblicazioni e titoli scientifici: punti 5;
d) curriculum formativo e professionale: punti 10.
La commissione esaminatrice viene nominata ai sensi dell’art.
44 del d.P.R. 220/01.
L’assunzione dei vincitori avviene attraverso la stipula del contratto individuale secondo quanto disposto nell’art. 14 del CCNL
1 settembre 1995.
Il trattamento giuridico ed economico sono regolati ai sensi
dei CC.CC.NN.LL. e CC.CC.II.AA. vigenti pro-tempore.
L’effettiva assunzione del vincitore del concorso di cui al presente bando è subordinata in ogni caso all’assenza di vincoli
legislativi in materia di assunzioni all’atto della approvazione
della graduatoria ed alla concessione, ove resa necessaria dalla normativa vigente, delle opportune autorizzazioni all’assunzione da parte degli organi competenti e dell’accertamento
dei titoli autocertificati.
L’Azienda accerta inoltre l’idoneità fisica all’impiego dei vincitori per mezzo del medico del lavoro – medico competente,
prima dell’inizio servizio.
Nel caso di rifiuto a sottoporsi a tale visita i vincitori sono considerati rinunciatari, senza necessità da parte dell’Azienda di alcuna diffida o altra formalità.
L’Azienda garantisce parità e pari opportunità tra uomini e
donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro cosı̀
come disposto dal 1º comma dell’art. 7 del d.lgs. n. 29/1993. Per
ciò che concerne il periodo di prova si richiamano le disposizioni
di cui all’art. 15 del CCNL succitato.
A parità di punteggio nella graduatoria finale si applica l’art.
3 comma 7 della l. 191/98.
L’amministrazione si riserva la facoltà di prorogare, sospendere, revocare in tutto o in parte il presente bando di concorso a
suo insindacabile giudizio, senza obbligo di comunicarne i motivi.
Per quanto non esplicitamente previsto nel presente bando
di concorso valgono le norme di cui al d.P.R. 220/01.
Per eventuali ed ulteriori informazioni gli interessati possono
rivolgersi all’U.O. Amministrazione risorse umane di questa Azienda – via A. Di Rudinı̀, 8 – 20142 Milano – tel. 02/81844532.
Milano, 14 aprile 2010
Il direttore gen.: Giuseppe Catarisano
Il direttore amm.vo: Pier Luigi Sbardolini
——— • ———
Domanda di partecipazione ad avviso o concorso
Data .......................
Al direttore generale Azienda Ospedaliera
Ospedale San Paolo
via A. Di Rudinı̀, 8 – 20142 Milano
..... sottoscritt... ...................................................................................,
nat..... a .............................................. il ....................... e residente
a .................................... in via .................................... c.a.p. .........
chiede di poter partecipare al ........ pubblico, per titoli e .......,
per n. ..... posti di ................................................................................
indetto da codesta Azienda Ospedaliera in scadenza il ............
A
–
–
–
–
–
–
tal fine dichiara:
di essere in possesso del diploma di ..........................................;
di essere iscritto all’ordine/albo ..................................................;
di essere in possesso del diploma di specialità in ....................;
di essere cittadino .........................................................................;
di essere iscritto nelle liste elettorali del comune di .................;
di non aver riportato condanne penali, né civili, né di averne
in corso;
– di aver/non aver assolto agli obblighi militari;
– di essere attualmente disoccupato/in servizio presso ..............
.............................. dal ............................... al ...............................
in qualità .........................................................................................;
– di indicare il seguente domicilio presso il quale deve essere
inoltrata ogni comunicazione in merito al suddetto avviso/
concorso:
nome e cognome .........................................................................
via ................................................................................... n. ............
cap ............................. città ...........................................................
n. telefonico ....................................................................................
..... sottoscritt... dichiara inoltre di accettare incondizionatamente tutte le norme previste dal presente ........................ pubblico.
Firma
...................................................
..... sottoscritt... ........................ autorizza questa amministrazione
al trattamento dei dati personali ai sensi della vigente normativa ed unicamente ai fini della presente selezione.
Firma
...................................................
[BUR201006114]
Fondazione IRCCS – Istituto Neurologico Carlo Besta – Milano –
Avviso pubblico per incarico quinquennale di direzione di struttura complessa U.O. neurochirurgia I – Dirigente medico – Area
chirurgica e delle specialità chirurgiche – Disciplina di neurochirurgia
Si rende noto che in esecuzione del provvedimento n. 197 del
19 maggio 2010 è stato indetto il seguente avviso pubblico per
incarico quinquennale di direzione di struttura complessa U.O.
neurochirurgia I – Dirigente medico – Area chirurgica e delle
specialità chirurgiche – Disciplina di neurochirurgia.
Il termine per la presentazione delle domande, redatte su carta semplice e corredate dei documenti prescritti scade alle ore
12.00 del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione del
presente avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.
Il bando integrale sarà reperibile sul sito della Fondazione:
www.istituto-besta.it alla sezione «Concorsi».
Per ulteriori informazioni rivolgersi alla U.O. risorse umane della
Fondazione – [email protected] – tel. 02.2394.2305.
Milano, 3 giugno 2010
Il direttore U.O. Risorse Umane:
Marco Losi
[BUR201006115]
Azienda Ospedaliera della Provincia di Pavia – Avviso di approvazione delle graduatorie relative a concorsi pubblici elencati
nel testo
Si rende noto che l’Azienda Ospedeliera della Provincia di
Pavia ha approvato gli atti dei seguenti concorsi pubblici con
le relative graduatorie:
• n. 3 posti di dirigente medico di radiodiagnostica (delib.
n. 221 del 7 aprile 2010)
1. Reduzzi Chiara
p. 84,100/100
2. Rossi Sabina
p. 83,910/100
3. Firullo Gianluca
p. 83,530/100
– 1348 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
4.
5.
6.
8.
Garioni Elena
Baletti Alessandro
Calareso Giuseppina
Belloni Elena
p.
p.
p.
p.
75,540/100
75,400/100
71,240/100
69,900/100
• n. 5 posti di dirigente medico di anestesia e rianimazione (delib. n. 245 del 19 aprile 2010)
1. Peluso Eloisa
p. 75,280/100
2. D’Amario Alessandra
p. 74,365/100
3. Chiappino Lorella
p. 72,840/100
4. Repossi Filippo
p. 72,260/100
5. Orzalesi Vanni
p. 69,850/100
6. Marchiani Silvia
p. 68,220/100
7. Salvaggio Marco
p. 68,060/100
8. Suadoni Elisa
p. 62,140/100
9. Forcella Katia Monica R.
p. 62,120/100
10. Russo Raffaele
p. 62,000/100
11. Toscano Antonio
p. 61,210/100
• n. 1 posto di dirigente medico di medicina fisica e riabilitazione (delib. n. 269 del 5 maggio 2010)
1. Caffetti Maria Cristina
p. 82,910/100
2. Sozzi Arianna
p. 82,250/100
3. Bar Daniela
p. 79,625/100
4. Fusco Claudia
p. 67,200/100
5. Dulio Monica
p. 63,800/100
• n. 1 posto di collaboratore professionale sanitario – tecnico
sanitario di laboratorio biomedico – cat. D (delib. n. 181 del
22 marzo 2010)
1. Lugano Elisabetta
p. 69,595/100
2. De Angelis Edvige
p. 67,720/100
3. Parlangeli Pamela
p. 63,450/100
4. Custolari Claudia
p. 62,400/100
5. Cucchi Barbara
p. 59,960/100
6. Fallacara Antonia
p. 59,360/100
7. Musso Federica
p. 59,000/100
8. Prini Erica
p. 58,450/100
9. Manca Alessandro
p. 58,335/100
10. Galletti Elisabetta
p. 58,215/100
11. Bergamaschi Matteo
p. 57,435/100
12. Cusaro Claudia
p. 57,350/100
13. Todaro Maria
p. 57,100/100
14. Meli Valentina
p. 56,595/100
15. Polito Claudia
p. 56,470/100
16. Romiglio Enrica
p. 56,340/100
17. Mosca Teresa
p. 56,225/100
18. Bibbò Marisa
p. 56,020/100
19. Lucato Elena
p. 55,200/100
20. Porro Chiara Ambra
p. 54,070/100
21. Fabiani Eleonora
p. 54,030/100
22. Carpinelli Emiliano
p. 51,530/100
23. Germani Laura
p. 49,000/100
Il responsabile U.O. personale:
Giovanna Beatrice
[BUR201006116]
Azienda Ospedaliera «Ospedale Treviglio Caravaggio» – Treviglio (BG) – Avviso relativo alla pubblicazione delle graduatorie
di merito dei concorsi pubblici elencati nel testo
In applicazione dell’art. 18 comma 6 del d.P.R. 483/97 e dell’art. 18 comma 6 del d.P.R. 220/2001 si rendono note le graduatorie di merito degli idonei dei seguenti concorsi pubblici:
• Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 1 posto di dirigente delle professioni sanitarie infermieristiche, tecniche, della
riabilitazione, della prevenzione e della professione di ostetrica per la Direzione della struttura complessa direzione servizio infermieristico tecnico riabilitativo aziendale, approvata
con deliberazione n. 234 del 16 marzo 2010:
1. Guerrini Gisella
punti 89,991
2. Cesa Simonetta
punti 74,151
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
Coccini Giovanna
Teoldi Giovanni
Fenotti Adriano
Scaccabarozzi Roberto
Radavelli Mara
Cafè Stefania
Gazzola Gianluca
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
72,057
71,671
70,102
69,942
64,500
61,894
60,695
• Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 1 posto di dirigente architetto da assegnare al Servizio prevenzione e protezione, approvata con deliberazione n. 235 del 16 marzo 2010:
1. Baiettini Genny
punti 80,000
2. Cioffi Antonella
punti 69,250
3. Brondoni Silvana
punti 65,299
4. Corbetta Marco
punti 58,263
• Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 1 posto di dirigente medico – disciplina di oncologia, approvata con deliberazione n. 348 del 14 aprile 2010:
1. Cabiddu Mary
punti 86,641
2. Petrelli Fausto
punti 82,790
3. Ghilardi Mara
punti 81,375
4. Borgonovo Karen Francesca
punti 80,287
• Concorso pubblico, per titoli ed esami, a n. 1 posto di dirigente medico – disciplina di gastroenterologia, approvata con
deliberazione n. 410 dell’11 maggio 2010:
1. Signorelli Clementina
punti 84,978
2. De Caro Giuseppe
punti 80,332
3. Curioni Simona
punti 79,400
4. Gentile Pamela
punti 64,068
Treviglio, 14 maggio 2010
Il direttore gen.: Cesare Ercole
Il direttore amm.vo: Vincenzo Ciamponi
[BUR201006117]
Azienda Ospedaliera Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi
– Varese – Approvazione graduatoria di vari concorsi pubblici
per titoli ed esami elencati nel testo
In ossequio a quanto disposto dall’art. 18, comma 6, del d.P.R.
10 dicembre 1997 n. 483 e del d.P.R. 27 marzo 2001 n. 220 si
rendono note le graduatorie formulate da questa Azienda Ospedaliera a seguito dell’espletamento dei seguenti concorsi
pubblici per titoli ed esami:
• per la copertura di n. 2 posti di collaboratore professionale
sanitario – logopedista, cat. D (graduatoria approvata con
deliberazione n. 352 del 19 marzo 2009)
1º Giuliani Anna
punti 76,455
2º Cirla Beatrice
punti 72,620
3º Mangini Emilia
punti 65,600
4º Martinelli Anna
punti 62,805
5º Ragusa Marilena
punti 50,200
• per la copertura di n. 2 posti di collaboratore professionale
sanitario tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare, cat. D (graduatoria approvata con
deliberazione n. 802 del 2 luglio 2009)
1º Beltrami Alessandra
punti 69,902
2º Pessetti Luca
punti 67,000
3º D’Alessandro Assunta
punti 66,010
4º Chianese Domenico
punti 61,000
5º Bartoccini Simona
punti 58,966
• per la copertura di n. 2 posti di dirigente medico – Disciplina
di ginecologia e ostetricia (graduatoria approvata con deliberazione n. 1035 del 10 settembre 2009)
1º Monti d.ssa Cristina
punti 84,084
2º Triacca d.ssa Paola
punti 83,232
3º Macchi d.ssa Alessandra
punti 80,275
4º Uccella dr. Stefano
punti 79,060
5º Slavescu d.ssa Camelia
punti 76,472
6º Chiodo d.ssa Ilda
punti 75,025
7º Carastro d.ssa Heidi Valentina
punti 69,665
Bollettino Ufficiale
– 1349 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
8º Grimolizzi d.ssa Filomena
9º Tinelli dr. Raffaele
punti 66,955
punti 64,280
• per la copertura di n. 1 posto di dirigente medico – Disciplina
di neurologia per il nuovo monoblocco dell’Ospedale di Varese (graduatoria approvata con deliberazione n. 1255 del 5
novembre 2009)
1º Clerici dr. Angelo Maurizio
punti 79,065
2º Elia dr. Antonio Emanuele
punti 71,030
3º Toschi d.ssa Tiziana
punti 64,600
• per la copertura di n. 1 posto di dirigente medico – Disciplina
di medicina interna da assegnare al Presidio del Verbano –
Ospedale di Luino (graduatoria approvata con deliberazione
n. 1345 del 26 novembre 2009)
1º Marzetta d.ssa Katia
punti 86,605
2º Ignaccolo dr. Luca
punti 82,700
3º Solbiati dr. Francesco Mario
punti 81,466
4º Nicolini d.ssa Eleonora
punti 76,819
5º Martegani d.ssa Giulia
punti 76,119
6º Castiglioni d.ssa Luana
punti 74,495
7º Cimpanelli d.ssa Maria Grazia
punti 74,460
8º Pecchioli d.ssa Monia
punti 68,890
9º Quaranta d.ssa Emma
punti 62,025
• per la copertura n. 2 posti di collaboratore professionale sanitario – tecnico audiometrista, cat. D (graduatoria approvata
con deliberazione n. 1428 del 15 dicembre 2009)
1º Musumeci Bernardette
punti 71,795
2º Gaggi Raffaella
punti 70,595
3º Miccoli Maria Teresa Antonietta
punti 69,475
4º Costanzo Serena
punti 60,947
• per la copertura di n. 1 posto di dirigente medico – disciplina
di geriatria (graduatoria approvata con deliberazione n. 7
del 14 gennaio 2010)
1º Stefanoni Patrizia
punti 85,800
2º Ultori d.ssa Carolina
punti 82,710
3º Gianni d.ssa Monica
punti 78,150
4º Vitale dr. José
punti 74,078
5º Fontanella d.ssa Anna
punti 66,330
6º Carassale d.ssa Laura
punti 60,178;
• per la copertura di n. 20 posti di collaboratore professionale
sanitario – infermiere, cat. D (graduatoria approvata con deliberazione n. 422 dell’8 aprile 2010)
1º Michielotto Daniela
punti 80,500
2º Covati Laura Bruna
punti 78,660
3º Malas Teresa Maria
punti 76,700
4º Ambrosini Cristina
punti 73,577
5º Stefanelli Antonio
punti 72,650
6º Clerici Maria Cristina
punti 72,050
7º Calabrese Angela Maria Concetta
punti 71,500
8º Conti Loredana
punti 71.440
9º Di Simone Flavia
punti 71,410
10º Nova Roberto
punti 71,400
11º Ferrario Alice
punti 71,260
12º Spinello Raffaella
punti 70,930
13º Bonomi Matteo
punti 70,140
14º Donati Alessandra
punti 70,100
15º Romano Vincenzo
punti 70,020
16º Reginelli Alessio
punti 70,010
17º Quinto Alessia
punti 70,000
18º Marchetti Mariachiara
punti 70,000
19º Bandalac Manuela Cerasela
punti 69,940
20º Gilardoni Laura
punti 69,440
21º Morandi Serena
punti 69,400
22º Meo Giuseppe
punti 69,370
23º Bastari Cristina
punti 69,300
24º Colombini Veronica Linda
punti 69,100
25º
26º
27º
28º
29º
30º
31º
32º
33º
34º
35º
36º
37º
38º
39º
40º
41º
42º
43º
44º
45º
46º
47º
48º
49º
50º
51º
52º
53º
54º
55º
56º
57º
58º
59º
60º
61º
62º
63º
64º
65º
66º
67º
68º
69º
70º
71º
72º
73º
74º
75º
76º
77º
78º
79º
80º
81º
82º
83º
84º
85º
86º
87º
88º
89º
90º
91º
92º
Coviello Lucia
Natale Chiara
D’Andrea Luca
Solarz Agnieska Elzbieta
Leone Manuel
Dobruchowska Honorata
Diliberto Valentina
Gandolfo Sabrina
De Paoli Jessica
Plevan Cristina Alina
Gherghescu Margareta
Gentile Lorella
Piszcatowska Anna Beata
Brancu Simona
Fioratti Maddalena
Marotta Fabio
Faggion Stefano
Spinelli Marco Agostino Carlo
Vizzardi Rubens
Delodovici Fantoni Paola
Mega Elisabetta
Afonso Adozinda
Mazzagreco Francesco
Licari Sabrina
Roncoroni Monica
Minazzi Stephanie Elise
Esposito Giuseppe
Riva Jennifer
Gorini Chiara
Prevedi Arianna
Bergaminelli Laura
Cortese Benedetta
Pomana Emilia Mariana
Poscia Valentina
Zampieri Ilenia
Bifulco Vanessa
Nicola Gianmaria
Brughera Federica
Rizzi Angela
Stoica Elena Mihaela
Jebali Salwa
Peroni Serena
Paternò Flora
Croci Giuditta
Iozzino Alfonso Fabio
Ramogida Silvia
Boboutanu Constantin
Romani Manuela
Martinelli Francesca
Fiore Oliver
D’Elia Eva
Galletta Cosimo
Lavorgna Samantha Elisa
Stella Guglielmina
Roszak Anna
Martino Salvatore
Cucchiara Fabrizio
Salamone Gaetano
Fresolone Giuseppe
Giuliano Adriana
Stanciu Mariana
Pota Concetta
Gerbino Alessandro
Mabanza Anne Clemence
Tettamanti Anna Lisa
Ambrosio Antonietta
Strino Vincenzo
Mormile Sara
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
69,020
68,930
68,600
68,530
68,500
68,400
68,100
68,100
68,100
68,100
68,020
68,000
68,000
67,630
67,600
67,600
67,600
67,500
67,450
67,420
67,400
67,200
67,140
67,100
67,070
67,000
67,000
66,900
66,900
66,720
66,700
66,600
66,500
66,430
66,400
66,300
66,275
66,240
66,100
66,100
66,080
66,050
66,000
66,000
65,900
65,890
65,810
65,600
65,600
65,500
65,500
65,475
65,400
65,300
65,300
65,100
65,100
65,100
65,100
65,100
65,050
65,010
65,000
64,996
64,530
64,530
64,520
64,500
– 1350 –
Bollettino Ufficiale
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
93º Girotto Miriam
94º Santin Eleonora
95º Rakowska Edyta
96º Cenuse Anda
97º Montagnese Eliseo
98º Balossi Eliana
99º Giacomazzo Marica
100º Tamborini Federica Maria
101º Antognazza Elisa
102º Trinchera Alessandra
103º Mocanu Mihaela Anca
104º La Torre Claudio
105º Manfredi Marco
106º Cetrulo Rosanna
107º Sironi Davide
108º Antohe Angela
109º Bovino Rosalba
110º Massafra Mauro
111º Steiner Boglarka Beata
112º Vanghele Oana Angela
113º Alini Paola
114º Cuccia Giorgio
115º Presti Marika
116º Coteanu Daniela Mihaela
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
64,500
64,370
64,350
64,260
64,110
63,900
63,640
63,600
63,500
63,500
63,350
63,140
63,100
63,000
62,600
62,600
62,040
61,540
61,400
61,300
60,790
60,070
59,600
55,560;
• per la copertura di 2 posti di coadiutore amministrativo esperto, cat. B – liv. Bs (graduatoria approvata con deliberazione
n. 491 del 22 aprile 2010)
1º Chiriacò Giuseppina
punti 78,000
2º Castiglioni Enrica
punti 68,801
3º Mastroieni Tiziana
punti 66,000
4º Mauri Francesca
punti 65,882
5º Maccarone Salvatore
punti 65,450
6º Nicora Raffaella
punti 63,101
7º Sciarrone Francesca
punti 62,301
8º Rota Daniela
punti 61,100
9º Caravati Chiara
punti 60,940
10º D’Alia Lucia
punti 60,711
11º Graziani Nadia Rita Silvia
punti 57,751
12º Licata Maurizio
punti 57,600
13º Joli Monica
punti 57,500
14º Napoletano Rosaria
punti 57;450
15º Masala Elena*
punti 57,300
16º Mezzalira Lilla Maria
punti 57,300
17º Niada Claudio
punti 57,100
18º Beraldo Giovanni
punti 56,902
19º Formica Francesca
punti 56,800
20º Ferrario Elena
punti 56,377
21º Messina Fabiola
punti 56,307
22º De Stefani Aurelia
punti 56,200
23º Panzeri Elisabetta
punti 55,800
24º Bettoni Giulia
punti 55,300
25º Magurno Assuntina
punti 55,263
26º Delia Maria
punti 54,485
27º Svanziroli Giuliana
punti 54,366
28º Giacometti Chiara
punti 54,301
29º Canesi Patrizia
punti 54,200
30º Martignoni Maria Pia
punti 53,806
31º Gabrielli Olga
punti 53,502
32º Giliberto Daniela
punti 53,351
33º Pasti Donatella
punti 53,310
34º Stocco Simona
punti 53,304
35º Talesa Francesco
punti 53,301
36º Manasseri Omar*
punti 53,300
37º Visconti Emanuela
punti 53,300
38º Gatti Stefania
punti 53,280
39º Pazienza Bartolomeo Alessio
punti 53,155
40º Pagano Maria Stefania
punti 52,910
41º Lazzati Elena
42º La Micela Maria Concetta
43º Dimilta Mariateresa
44º Guidi Paolo
45º Pisani Maria
46º Cuomo Micaela
47º Michielin Catia
48º Pivato Stefania
49º Marvulli Maria Cherubina
50º Mannato Sara
51º Vitiello Angela
52º Ferrigo Daniela
53º Anselmi Chiara
54º Grosso Adele
55º Lambiase Ilaria*
56º Luati Angela
57º Sesso Antonella Francesca
58º La Monaca Giuseppina
59º Vocino Patrizia
60º Francolino Francesco
61º Pagano Giuseppina Deborah
62º Hoffmann Helga
63º Gervasini Marialice*
64º Cerroni Sabrina
65º Cinocca Jessica*
66º Coni Loredana
67º Russo Daniela
68º Sapucci Silvia*
69º Mazzola Barbara
70º Chionna Lucia
71º Lauro Stefano
72º Lavorerio Silvia
73º Galmarini Simona Marta
74º La Forgia Laura
75º Papandrea Francesco
76º Moraschinelli Chiara
77º Barbetta Silvia
78º Silvestri Patrizia
79º Caserio Stefania
80º Bonati Piergrazia
81º Tesser Bruna
82º Turetta Andrea
83º De Nicolo Sergio
84º Moja Marco*
85º Raffaele Domenico
86º Corso Francesca Lucia
87º Marzoli Ida
88º Campolattano Maria Fabiana
89º Aroldi Valentina
90º Pallaro Sara
91º Moretti Paolo*
92º Macchi Lorenzo
93º Milani Barbara*
94º Ronzoni Valeria
95º Signorelli Roberta
96º Minuto Santina
97º Pologna Francesca
98º Gagliano Giuseppe
99º Forastiere Anna*
100º Bianchini Jessica*
101º Tirendi Alessandro
102º Borgato Roberta
103º Grippo Tonia*
104º Seclı̀ Marina
* = precede per età
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
punti
52,851
52,701
52,380
52,300
51,851
51,500
51,404
51,400
51,350
51,300
51,100
50,750
50,500
50,401
50,300
50,300
50,200
50,000
49,750
49,400
49,385
49,302
49,301
49,301
49,300
49,300
48,400
48,300
48,300
48,255
48,200
47,850
47,801
47,600
47,401
47,300
47,155
47,100
47,090
47,000
46,750
46,650
46,500
46,301
46,301
46,300
46,157
46,100
45,401
45,306
45,300
45,300
45,100
45,100
45,051
44,301
44,300
43,800
43,300
43,300
43,300
43,154
42,300
42,300.
Varese, 4 maggio 2010
Il direttore generale:
Walter Bergamaschi
Il direttore amministrativo:
Sergio Tadiello
Bollettino Ufficiale
– 1351 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
– 1352 –
Serie Inserzioni e Concorsi - N. 22 - 3 giugno 2010
Bollettino Ufficiale
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

creare flashcard