A new angle on music.

annuncio pubblicitario
Nokia 3250:
il telefono cellulare
che gira
Con il nuovo Nokia 3250
basta un twist
per accedere
alle funzioni musicali
o a quelle del
telefono cellulare
e della fotocamera
Fino a 750 brani (1 Gigabyte) di musica di
qualità, da ascoltare per un massimo di
10 ore, una fotocamera a due megapixel:
Il Nokia 3250, l’ultimo telefono cellulare
Nokia ottimizzato per la musica, è stato
il grande protagonista di Nokia Trends, il
festival della musica elettronica svoltosi lo
scorso fine settimana a Berlino, Germania
Il nuovo telefono cellulare ottimizzato
per la musica è dotato di tasti dedicati e
consente di salvare fino a 750 brani.Questo esclusivo modello gira trasformando
una tastiera telefonica tradizionale in una
tastiera dedicata alla musica
Grazie al nuovo Nokia 3250 gli amanti
della musica potranno portare con sé i
propri brani preferiti. Il suo esclusivo design girevole permette di passare velocemente dai tasti per la musica alla tastiera
normale e alla modalità fotocamera
Ruotando la tastiera del Nokia 3250
di 180 gradi, l’utente può passare dai
comandi per la musica alla tastiera del
telefono cellulare tradizionale. Nokia
3250 supporta una vasta gamma di formati digitali di musica, come MP3, WMA,
M4A e AAC, permettendo di caricare e
trasferire facilmente i brani. I brani possono essere scaricati in modalità wireless in
redazionale sponsorizzato
movimento, impostando i preferiti come
suoneria. Il Nokia 3250 supporta memory
card microSD fino a 1 Gigabyte, con una
capacità di memoria fino a 750 brani.
A new angle on music.
Nokia connette le persone alle loro passioni come la musica. Il logo XpressMusic, facilita per gli utenti l’identificazione
dei telefoni cellulari Nokia appositamente
studiati per ascoltare musica. Queste le
parole di Kai Öistämö, Senior Vice President, Mobile Phones, Nokia
“Trascinare e inserire” per gestire la musica: Utilizzando il software Nokia Audio
Manager, l’utente può convertire i CD
preferiti in file di musica digitali e “trascinare e inserire” la raccolta personale di
brani direttamente dal computer
Per garantire la migliore qualità audio
e un’eccellente esperienza di ascolto,
Nokia collabora con una serie di produttori di strumenti audio, tra cui Bose e
Sennheiser Electronic
Il Nokia 3250 è dotato di fotocamera da
due megapixel, attivabile nella modalità
paesaggio ruotando di 90 gradi la tastiera del telefono cellulare. Premendo semplicemente alcuni tasti, le immagini vengono scambiate istantaneamente con
altri utenti via MMS oppure stampate su
una stampante compatibile attraverso la
tecnologia senza fili Bluetooth
Copyright© 2006 Nokia. Nokia e Nokia Connecting People sono marchi registrati di Nokia Corporation. La dimensione della Memory card
inclusa nella confezione di vendita può variare. Per maggiori informazioni sulla garanzia 24mesi www.nokia.it/garanzia
È possibile collegare un auricolare al
Nokia 3250 per mezzo del connettore da
3.5 mm del Nokia Stereo Headset-HS20, che amplia ulteriormente l’elenco di
accessori disponibili
Basta un Twist. Per cambiare punto di vista da telefono
cellulare a lettore musicale • Capacità fino a 750 brani
musicali con la qualità di un CD e memoria espandibile
fino a 1GB • Fotocamera da 2 megapixel con zoom
digitale 4X • Un’ampia selezione di applicazioni disponibili
per il software S60 • Nokia Xpress Music per un facile e
veloce accesso alla musica.
www.nokia.it
www.nokia.it/anewangleonmusic
Il favoloso mondo di
Daniele e fabio sono due
pubblicitari che in una
triste serata milanese
hanno dato vita a due
meravigliose creature.
Blue and Joy vivono in
una realtà dove tutto
è il contrario di come
appare e dove il bianco
è il nero e viceversa.
Poesia fatta fumetto
insomma...
blue
&joy
Di Gianluca Vitiello
26
“We only live once”, dice Blue.
“Thanks God”, risponde ironico Joy.
E ancora: “Another world is possible”, scrive a spray Blue e Joy ribatte: “On another planet”.
Blue è un personaggio strano e
all’apparenza sempre triste, Joy, il
suo inseparabile amico di avventure (scoraggianti), è disegnato invece
sempre sorridente e felice. In realtà le cose non stanno come sembrano perché Blue pur con un grosso
lacrimone che gli scende dal viso è
amato da tutti e Joy invece, sotto l’allegra maschera,
è avvolto da un rara forma di malinconia.
Autori di questi strani esseri sono due giovani creativi
italiani, uno milanese Fabio, l’altro romano Daniele.
Non vengono dall’accademia e non sono due writer
nuovamente prestati ad altro. Fabio e Daniele lavorano
in un agenzia pubblicitaria.
Si conoscono da 6 anni, il loro
incontro è stato molto casuale. “Nel 2000 entrambi avevamo
appena cominciato a lavorare in
Saatchi & Saatchi Milano. Io in
stage come copywriter, Fabio
come assistente art director.
Un anno dopo ci assunsero e ci
misero a lavorare in coppia. In
principio ci stavamo anche un
po’ antipatici. Uno di Roma,
l’altro di Milano, poi il tempo ci
ha dato torto”, racconta Daniele.
Sempre come pubblicitari ora
girano il mondo inseparabili: da
Milano a Barcellona , tra un po’
si trasferiranno a Londra.
A unirli è oltre e sopra a tutto Blue and Joy. “Da una
notte piovosa passata in ufficio, lavorando su un
progetto scoraggiante, e avendo davanti solo una
gigantesca pianta morta da anni, Fabio disegnò la sagoma di quello che poi si sarebbe chiamato Blue”, conti-
nua Daniele.
“Era la metà del 2004, avevamo cambiato agenzia e stavamo lavorando a vuoto
da un po’ di tempo su un cliente molto
scoraggiante. Il cielo poi non aiutava,
visto che pioveva ininterrottamente da 15
giorni. Su questo panorama desolante va
aggiunto un ufficio con due finestre che
davano su un cortile interno che sarebbe stato anche carino, se l’intera parete
di fronte non fosse completamente ricoperta da una gigantesca rampicante
morta. Uno scheletro di una pianta su
un muro grigio”.
“Il personaggio di Blue suscitava affetto
immediato e pensammo che meritasse
di diventare qualcosa di più di un semplice disegno. Decidemmo quindi di creare
un personaggio opposto a Blue, ossia
Joy. Un personaggio che doveva sprizzare allegria, come Blue sprizzava tristezza. Invertire i loro stati d’animo è stata
una scelta successiva. La notte stessa
abbiamo finito il primo episodio, diffuso
idee e grafiche fantastiche, i libri sono più diffusi,
anche oltre le librerie.. Insomma, Viva Barcellona”.
Blue and Joy continuano ad esistere anche nella
nuova ambientazione iberica.
Del resto i due personaggi vivono in un Mondo tutto
loro dove le apparenze sono il contrario della realtà,
proprio come i loro stessi sentimenti.
“L’inversione dei sentimenti è stata una scelta
creativa, che li fa completare tra loro e li rende entrambi più interessanti”.
Blue and Joy sembrano due facce della stessa medaglia e le loro avventure sono cariche di pensieri semplici, ironici, tragicomici.
“Sicuramente non c’é un’identità completa tra perunicamente via mail agli amici”, ci sonaggi e autori, ma é innegabile un’ispirazione a volte
autobiografica. Forse Fabio si avvicina più a Blue ed
dicono.
Il tempo e le atmosfere milanesi dunque io a Joy, ma in realtà sono entrambi in ognuno di noi”,
danno l’ispirazione. In questo clima rare- dice ancora Daniele.
fatto nascono infatti Blue and Joy, i La prima scoraggiante esposizione di Blue and Joy è del
due personaggi che da lì a poco daranno 24 settembre 2005. Hanno seguito la seconda a Milano,
la terza di nuovo a Barcellona, la quarta a Roma. Ora c’é
vita alle loro scoraggianti storie.
la quinta a Milano presso la galleria
Ma dopo aver prodotto
“non c’e’
SPAZIOINMOSTRA dal 31 magle loro creature Fabio e
un’identita’
gio al 23 giugno, seguirà la sesta
Daniele cambiano città
completa tra
a Ibiza.
per motivi di lavoro, un bel
personaggi
Inoltre il il 16 giugno verrà inausalto verso temperature
e autori, ma
gurata al Fidenza Outlet Village
e ispirazioni nuove e più
e’ innegabile
un fumetto di 500 metri. “Stiamo
calde. Da Milano si trasfeun’ispirazione
decorando 500 metri di strada con
riscono a Barcellona.
a volte
storie a fumetti alte 2 metri. Sarà
“Milano e Barcellona sono
autobiografica”
divertente camminare in mezzo a
ovviamente due città radiun fumetto”, dicono.
calmente differenti, con
panorami e ritmi opposti. L’ispirazio- Prima di lasciarci Daniele e Fabio ci danno una piccola
ne viene comunque, a prescindere dal anticipazione. “L’ultima storia di Blue and Joy è puraposto, però Barcellona regala più stimoli mente autobiografica. In questo episodio Joy, innamoe più occasioni. Quasi tutti i bar, ristoranti rato perso di una ragazza, realizza con l’aiuto di Blue,
e pub espongono quadri, spesso anche ‘il piú grande graffito mai fatto in nome dell’amore’. Ma
piccole istallazioni, ci sono mostre che prima che la ragazza lo veda, la polizia li arresta e fa
inaugurano ogni fine settimana, i muri imbiancare il murales”, raccontano.
stessi della città sono vere miniere di “Nella vita reale la polizia in borghese ci ha fermato e
multato per aver attaccato un adesivo di Blue and Joy
su un palo. Ci erano appena arrivati gli adesivi che avevamo ordinato da tempo ed eravamo usciti per attaccarne in giro per la città. A trenta metri da casa, quando
avevamo appena attaccato il terzo adesivo, due agenti
in borghese ci fermano, multano e sequestrano gli adesivi. Piú scoraggiante di cosí”.
Nonostante tutti i segnali più scoraggianti che ci possano essere i due stanno andando alla grande.
Tela, carta, ma anche scarpe, t shirt, barattoli, carta
igienica, innaffiatoi da giardino, tavole da skate e naturalmente sul web, le scoraggianti avventure di Blue and
Joy abitano posti e superfici molto diverse. Il mondo
sarà pronto per questa invasione di scoraggianti presagi? Loro credono di sì!
“Ci stiamo organizzando per la vendita di magliette e
gadget attraverso il sito blueandjoy.com. Nelle gallerie
dove esponiamo di solito si può trovare del materiale
di Blue and Joy, al FIDENZA OUTLET VILLAGE, ci sarà
uno stand con tutti i più scoraggianti gadget possibili. Intanto abbiamo fondato insieme a Marco Mottolese, il nostro editore e socio la Really Mean Corporation,
Multinazionale davvero malvagia, potrebbe essere una
traduzione approssimativa. Per ora Blue and Joy sono
l’unico progetto creativo della RMC però speriamo di
poter realizzare anche altro”.
27
l’espe
rtone
Du’gust
is megl’
che uàn!
nel fumetto e nei cartoon
come nella vita reale, nel bene
o nel male, la coppia funziona
sempre. Non esiste protagonista
senza spalla, eroe senza
un nemico da combattere
Di Simone Zaccaria
Ormai è chiaro: nel fumetto e nei cartoon
come nella vita reale, nel bene o nel male, la
coppia funziona sempre. Non esiste protagonista senza spalla, eroe senza un nemico da combattere, genio maldestro senza
assistente che ripari i danni. Come la tradizione insegna l’azione nasce dalla contrapposizione dei caratteri e dall’interazione
tra i due personaggi grazie ai quali possono
nascere dialoghi brillanti, ritmo e una narrazione scorrevole. Di coppie famose ce ne
sono tante, Tom e Jerry, Diabolik ed Eva
Kant, Titti e Silvestro, Asterix e Obelix, Batman e Robin, ma l’espertone ha scelto per
voi delle chicche.
Calvin and Hobbes
Nascono dalla matita di Bill Watterson
e vengono pubblicati per la prima volta il 18
novembre 1985. Le vignette, che saranno
pubblicate fino al 31 dicembre 1995 e che
nel periodo di massimo successo hanno
trovato posto su ben 2.400 pubblicazioni
diverse, narrano le quotidiane avventure di
un bambino di sei anni, Calvin, che porta il
nome del teologo Calvino e del suo fedele
compagno Hobbes, una tigre che torna
ad essere un pupazzo ogni qual volta entra
in scena un estraneo e che porta il nome del
grande filosofo del XVII secolo.
L’autore, Bill Watterson, grazie alla sua opera
unica Calvin & Hobbes, oltre ad avere avuto
numerosi altri riconoscimenti, è stato il più
giovane vincitore del Reuben Award come
“Miglior fumettista dell’anno” nel 1986. Il suo
forte sentimento anti-merchandising
non ha reso possibile dar vita a del materiale ufficiale
della striscia all’infuori dei libri che raccolgono il materiale pubblicato. La battaglia di Watterson per difendere
la sua opera dai cambiamenti che negli hanno modificato e via via ristretto lo spazio dedicato ai fumetti sulle
pagine dei quotidiani statunitensi si è (per il momento)
conclusa nel 1995, anno in cui l’artista ha scelto di
mettere fine alle avventure dei suoi due personaggi
e alla collaborazione con l’agenzia di stampa Universal
Press Syndicate, per dedicarsi alla pittura e alla musica,
lontano dalle incalzanti scadenze e dalle pressioni esercitate dalle testate per cui ha disegnato.
Grattachecca e Fichetto
A volte accade che una coppia classica come quella
composta da Tom e Jerry possa diventare lo spunto per
creare un prodotto animato dissacrante e politicamente scorretto. E’ il caso di Grattachecca & Fichetto
che nel cartone animato cult degli ultimi anni I Simpson
(geniale parto di Matt Groening di cui ormai nessuno
ignora più l’esistenza) sono i protagonisti del cartone
animato preferito di Bart e Lisa. Grattachecca è un gatto
e Fichetto ovviamente un topo. In ogni puntata il loro
unico obiettivo è cercare di uccidersi a vicenda.
Fichetto ha sempre la meglio e, grazie alla sua astuzia
e al suo ingegno sadico, riesce ad uccidere il gatto in
modi sempre diversi e degni di un film splatter. Ad ogni
puntata Grattachecca muore per riapparire vivo e vegeto
nella puntata successiva, con l’unico risultato di essere
nuovamente eliminato. Grattachecca ha avuto la meglio
su Fichetto una sola volta. Purtroppo Marge, la madre
di Bart e Lisa ha staccato la spina della TV proprio
sul più bello. I due bambini, in preda ad un attacco isterico, riescono a riattaccare la spina in tempo per vedere
l’annunciatore Kent Brochman che, ancora estasiato,
ricorda al suo pubblico a casa che un evento simile difficilmente si sarebbe verificato di nuovo. Le avventure
del gatto e del topo hanno in poco tempo scavalcato
i salotti di Springfield per approdare in edicola e in
Tv con delle serie disegnate e prodotte solo per loro,
per non parlare delle suonerie e dei giochi per consolle
a loro dedicati.
Wallace & Gromit
In Italia fino all’uscita nelle sale del loro film oscar per
l’animazione “Wallace e Gromit - La maledizione del
coniglio mannaro”, si conoscevano solo per un filmato
che era stato passato sul grande schermo (quasi inosservato) nel ‘97. In Inghilterra e negli Usa invece sono divi
amatissimi, protagonisti di una serie di tre cortometraggi
e di un lungometraggio. Wallace è il classico uomo
medio inglese, per bene, classicamente vestito con
bretelle e farfallino rosso, amante del formaggio, se non
fosse per quella vena di follia che gli ha fatto scegliere di
diventare inventore, scelta dalle conseguenze disastrose. Gromit è il suo cane e oltre a dividere con Wallace la
casa, lo assiste e soprattutto lo tiene d’occhio durante i
suoi esperimenti che di solito hanno esiti imprevedibili.
Tutti i personaggi sono stati realizzati con plastilina, modellata su strutture di fil di ferro e filmati con la
tecnica dello stop motion. Il 10 ottobre 2005 un incendio accidentale in un magazzino di Bristol di proprietà
della Aardman ha distrutto buona parte dei set e degli
oggetti dei film di Wallace e Gromit. Fortunatamente i
pupazzi originali dei due protagonisti erano in una
borsa custodita dallo stesso Park. Anche le pellicole si
sono salvate perchè non erano state messe assieme
agli oggetti di scena. Purtroppo però sono andati perduti alcuni pezzi originali come quello di Wallace e Gromit
in sidecar. In Italia dal ‘98 circa è possibile trovare il cofanetto che raccoglie i tre più famosi e premiati titoli: “Una
Fantastica Gita”, “I Pantaloni Sbagliati” e “Una Tosatura Perfetta”. Nel 2002 è stata prodotta invece una serie
di 10 corti (della durata di 2 minuti e mezzo) intitolata
Cracking Contraptions, distribuiti dapprima solo in rete e
in seguito in formato VHS (edizione limitata) e DVD.
kool
visualz
Bellissimi
&sfigati?
Di Gianluca Vitiello
A partire dagli anni 70 - inizio 80, una generazione di
artisti americani, alcuni dei quali poco più che teenager, ha avviato un percorso creativo che rifletteva il
proprio stile di vita, influenzati dalle sottoculture giovanili
underground - skate, graffiti, streetwear e musica hiphop, dalla break-dance e dai graffiti.
E’ nato così un network di gallerie d’arte, pubblicazioni,
etichette di abbigliamento e di musica dedicati a questo
tipo di arte.
Verso la metà degli anni 90, lo streetwear è diventato una parte importantissima dell’industria della moda
e non solo. Vestiti, scarpe, libri, toys, copertine di
dischi e di CD e tutta una varietà di prodotti decorati da
artisti, ha conquistato una parte importante dei rispettivi
mercati. Questi oggetti, normalmente venduti in edizioni limitate, hanno trovato mercato presso il pubblico dei
collezionisti e oggetti come le sneaker “personaliz-
zate” da alcuni di questi artisti hanno raggiunto quotazioni di migliaia di dollari nelle aste.
Beautiful Losers fotografa uno spirito creativo vitale
e indipendente. È la prima mostra ad illuminare questa
generazione di artisti.
T-shirt, sticker, copertine di dischi, installazioni, foto,
scarpe, bombole spray, musica, tavole da skate, tutto
questo è street art, tutto questo è Beautiful Losers.
30
Play !
Powered by
Gears of War
XBOX360
cresce!!!
Q
40
uello del 2006 è stato certamente l’E3 della maturità per Xbox 360, con buone sorprese e ottime
conferme. Dopo una prima apparizione, purtroppo, poco convincente, dove pochi giochi erano
disponibili per la prova del joypad, quest’anno ce
n’era davvero per tutti i gusti con una vasta gamma di titoli a
coprire qualsiasi genere e con un occhio anche ai giocatori più
giovani.
Microsoft ha sorpreso coloro che si aspettavano una fiera
dominata da PlayStation 3 e dal nuovo fiammante Wii di Nintendo grazie ad alcuni giochi che nei prossimi mesi lasceranno il segno e che vi scoprirete a guardare a bocca aperta nel
vostro negozio di fiducia. Gears of War di Epic, primo tra tutti,
traccia concreta e graffiante di una next generation finalmente spavalda. Ragazzi miei, quei marines vanno visti muoversi,
respirare affannosamente sotto i colpi dei nemici e correre
in ambienti dal dettaglio fino ad oggi impensabile. Chi come
noi ha avuto la fortuna di giocarci è uscito sbalordito da tanta
abbondanza: di divertimento, di grafica e di adrenalina!
Un altro gioco che ci è rimasto negli occhi e che vi sbalor-
Bioshock
Di ritorno dall’E3, il più grande
luna park dei videogiochi
del mondo, ecco le impressioni
a caldo per aspettare
con gli occhi aperti il prossimo
inverno videoludico.
Xbox 360 si prepara con un
pugno di giochi belli davvero!
dirà è Mass Effect di Bioware, autori di Star Wars Knights
of The Old Republic su Xbox, ennesima perla di questi programmatori che vi racconteranno di una saga interstellare
dalla grafica spettacolare, che dà vita a personaggi poligonali tanto belli da sembrare vivi. Mass Effect è un gioco
di ruolo che vi porterà in giro per i pianeti di una galassia
immensa, dove farsi largo a suon di colpi di pistola laser in
combattimenti in tempo reale come quelli del mitico Ghost
Recon Advanced Warfighter, al comando di una squadra di
soldati ognuno con diverse abilità e caratteristiche.
Un altro titolo che ci ha fatto drizzare le antenne è Bioshock. Immaginate una città nelle profondità marine, dove
tutto non è andato per il meglio e che sta cedendo sotto la
pressione dell’acqua dell’oceano. Il protagonista ci finisce
dopo un naufragio e il vostro compito sarà quello di riuscire a scappare sopravvivendo agli abitanti superstiti oramai mutati e che, finito il cibo, si nutrono di qualsiasi cosa
commestibile... viva o morta che sia. Strani palombari che
si aggirano senza aprire bocca, accompagnati da ragazzine terribili che succhiano il sangue dai cadaveri, di tutto
Mass Effect
questo e molto altro sono
pieni corridoi di Bioshock,
per i quali non vediamo l’ora
di perderci.
Fino qui, sembra un
bagno di sangue e di smitragliate, ma due giochi ci
hanno fatto sorridere, tra gli
altri, e siamo sicuri che rallegreranno i prossimi mesi
di Xbox 360: Viva Piñata e Blue Dragon. Viva Piñata
è un mondo coloratissimo, popolato da quegli animali
di paglia che finiscono appesi al soffitto, pieni di caramelle, alle feste di compleanno, per essere presi a
bastonate fino a farli esplodere. Il compito del giocatore è quello di popolare il pianeta di questi esseri a cui
dare un nome, una casa ed un habitat pieno di cose da
fare per far sì che si innamorino e che chiamino sempre più amici.
L’altro titolo per i giocatori più sognanti è sicuramente Blue Dragon. L’epopea di questo ragazzino,
creato dal papà di Final Fantasy e dal disegnatore di
Dragon Ball, tarderà un po’ ad uscire in Europa, ma
siamo sicuri che non potrete fare a meno di farvi catturare dai paesaggi favolosi e pieni di riferimenti ai più
famosi manga nipponici. Insomma, di carne al fuoco
ce n’era davvero tanta e l’E3 si è confermata vera e
propria fiera dei sogni per tutti gli amanti dei videogiochi.
Viva Piñata
pc
in troppi continuano
Play !
Powered by
a darlo x spacciato...
S
a troppo di vecchio iniziare un nuovo
editoriale legato all’E3, l’ennesimo
effettivamente, con la solita storia
trita e ritrita del PC in via di estinzione con il fiato delle console (ogni
volta nextgen) sul suo collo metallico ed
anche piuttosto spigoloso.
Ma d’altra parte non posso fare altrimenti
visto che il ritornello è sempre quello quando
ti ritrovi a chiacchierare con i non addetti ai
lavori: il PC sta morendo per colpa di 360 o di
PlayStation 3? E la mia risposta è sempre la
stessa: ovviamente no!
Il mercato PC continua a fiorire forse
addirittura, proprio grazie al continuo movimento delle console che, insieme a tanti titoli
spazzatura, riescono a tirare fuori dal cilindro
non pochi giochi capolavoro che prima o poi
(purtroppo, questo bisogna riconoscerlo, ultimamente sempre più “poi”) arrivano anche
sul computer casalingo.
E’ evidente il legame con Xbox 360 che
ama procedere a fianco del PC, rubando talvolta qualche titolo (Gears of War su tutti) ma
molto più spesso regalandone molti altri che,
difficilmente avremmo potuto vedere senza
la presenza di questa console così ibrida. Mi
viene in mente la serie Halo in primis ed il
futuro semba ancora più promettente.
Sicuramente più normale il rapporto
con PlayStation 3: per ora c’è il particolare
legame con Unreal Tournament 2007 che
uscirà contemporaneamente sulla console
Sony e sul nostro PC (alla faccia di Xbox 360) e
probabilmente dopo questo esperimento non
saranno in pochi a seguire una strada ancora
poco battuta. Magari il nuovo Resident Evil, o
addirittura Metal Gear Solid 4.
Chi lo sa… per ora possiamo continuare
a godere di titoli da capogiro che mostrano
con forza i muscoli (comunque sempre più
sviluppati e in crescendo) del PC o per i più
tranquilli è possibile farsi cullare dal mare
magnum degli strategici o lasciarsi trasportare dalla classica immersione dei giochi di
ruolo.
Carne al fuoco ce n’è veramente tanta;
all’E3 non sapevo veramente da che parte
girarmi e questo ci lascia ben sperare per
i prossimi mesi dove il PC, alla faccia di chi
lo dava anche quest’anno per vinto, farà
tremare il mercato per i suoi giochi sempre
più sbalorditivi.
41
Giochi action
Il modo migliore per mostrare i muscoli, anche su PC,
rimangono ovviamente gli action puri. Sicuramente
fanno bella mostra di sé Crysis (dagli stessi autori di
Far Cry), Enemy Territory: Quake Wars (farà la
felicità di tutti gli amanti della serie Quake), lo stesso
Unreal Tournament 2007 di cui ho parlato a lato e
poi ovviamente Battlefield 2142 che segue molto
da vicino Battlefield 2 proponendo un’ambientazione
futuristica ma realistica.
Giochi strategici
Per quanto riguarda gli strategici non posso fare a meno di
citare Command & Conquer 3, nuovo capitolo della famosa e
storica serie che proporrà un ritorno allo stile di gioco classico,
Company of Heroes (uno strategico di guerra dagli stessi autori
di Homeworld) e poi sicuramente Mark of Chaos, vero gioiello
per tutti gli appassionati dell’universo di Warhammer.
Giochi di ruolo
Anche i giochi di ruolo sono stati protagonisti a questo
Electronic Entertainment Expo 2006: Gothic 3 (nuovo sequel
della vendutissima serie), Hellgate: London (nato
dalla stessa mente che partorì i due Diablo), Neverwinter
Nights 2 (questo non ha bisogno di presentazioni) e poi
The Witcher che propone una grande estensione dello stile
di gioco classico alla Neverwinter Nights.
Giochi di ruolo online
Un piccolo spazietto anche per gli MMORPG, i giochi di
ruolo online. Tra questi sicuramente spiccava l’espansione
di World of WarCraft, The Burning Crusade, gioco che
ha raggiunto vette di popolarità mai immaginabili e poi
Tabula Rasa (lo stiamo attendendo ancora tutti, dallo
stesso creatore di Ultima Online) e infine, anche questo
per tutti quelli che adorano l’universo di Warhammer,
Warhammer Online: Age of Reckoning, primo titolo
completamente online che strizza l’occhiolino a diverse
delle idee proposte con World of WarCraft.
kose
da
fare
C74! 0==8E4AB0AH
C7
%;dV[X^!%
Dall11 al 16 luglio
AREZZO WAVE LOVE FESTIVAL
Dall’11 al 16 Luglio la kermesse
aretina festeggia 20 anni di
attività con un cartellone pieno
di concerti, spettacoli, eventi
da non perdere. La 20esima
edizione è dedicata allo spazio
e al rapporto con gli alieni... tra
i primi nomi: Laurent Garnier,
Sinead O’Connor, Carl Craig,
Alex Neri, Who made Who
Arezzo
Dal 7 luglio
BACIATI DALLA SFORTUNA
Con Lindsay Lohan. Manhattan. Due ragazzi, Ashley e
Jake si innamorano. L’incontro
tra i due fa si che i loro destini
si scambino; infatti lei che era
solita essere molto fortunata
piomba in una improvvisa sfortuna e viceversa per Jake. Fortunatamente Ashley, capirà che
per essere veramente felici, in
fondo, non serve essere tanto
fortunati..
#
Sostenere nuovi talenti,
Aiutare la formazione dei mestieri artistici, esportare la musica italiana all'estero.
Questi gli obiettivi della Fondazione Arezzo Wave Italia.
Devolvi il tuo 5 ‰ nella dichiarazione dei redditi mettendo la tua firma nel primo riquadro
(sostegno volontario e non profit) e inserisci nell'apposito spazio il N° 92038600513.
A te non costa niente, per noi sarà tutta un'altra musica.
Per Info: Tel. 0575 401722 - [email protected]
Al cinema
13 luglio
LUCCA SUMMER FESTIVAL
Alla sua nona edizione il
Summer Festival di Lucca si
riconferma come una delle
manifestazioni musicali più
interessanti e variegate che si
svolgono nel nostro Paese.
Nella suggestiva cornice di
Piazza Napoleone a Lucca
una serie d’imperdibili concerti di straordinaria qualità:
Eric Clapton (7 luglio), Riccardo Cocciante (11 luglio),
Roger Waters (12 luglio),
Tracy Chapman (13 luglio),
Santana (14 luglio), Lee Ryan
(16 luglio), Massive Attack (20
luglio), Placebo (25 luglio),
Simply Red (30 luglio).
Piazza Napoleone a Lucca
Dal 14 al 16 luglio
CARPISA NEAPOLIS FESTIVAL 2006
Un elenco di ‘nomi stellari’ per la 3 giorni di uno dei più
importanti festival italiani, in programma da venerdi 14 a
domenica 16 luglio alla Mostra d’Oltremare di Napoli.
Ormai conosciuto in tutta Europa per la qualità artistica e per la formula ‘open’ che lo accomuna ai grandi
eventi internazionali, e grazie all’apporto essenziale della
Regione Campania-Assessorato al Turismo, il Carpisa
Neapolis Festival 2006 annuncia un cast ‘stellare’.
Già confermati:
14 luglio: Morrissey, Eels, dEUS, Tiga (dj set), Baustelle,
The Robocop Kraus, Schneider TM, Tying Tiffany, Santos e Peedoo (dj set)
15 luglio: Santana, Iggy Pop & The Stooges, Robert Plant & The Strange Sensations, Mouse On Mars,
Francesco Di Bella (24 Grana), Liars, Jason Forrest aka
Donna Summer
16 luglio: Jovanotti, Mondo Marcio
Grande musica e un grande happening, queste le caratteristiche dell’edizione 2006 del Carpisa Neapolis Festival.
Mostra d’Oltremare di Napoli
25 luglio
PLACEBO
I Placebo sono una delle band
britanniche di maggiore successo
comparse sulle scene negli ultimi
10 anni. Hanno venduto un milione di album nel Regno Unito e 6
milioni in tutto il mondo.
‘Meds’ è il primo album registrato
in studio dai Placebo dopo ‘Sleeping With Ghosts’, del 2004, che
raggiunse la Top 10 nel Regno
Unito, vendendo 1,4 milioni di
copie in tutto il mondo.
Piazza Napoleone - Lucca
42
kose
da
fare
19 luglio
FRANCO BATTIATO
dalle
città
stretto un profondo rapporto professionale
con il regista Peter Greenaway tra il 1976
e il 1991, per approdare l’anno successivo
alla sua creatura più fortunata, firmando
la soundtrack per ‘The piano’ di Jane
Campion (Lezioni di piano). Il disco più
recente è ‘The libertine’, con le musiche
dell’omonimo film con Johnny Depp.
SESTO AL REGHENA - - Piazza Castello
grande pubblico una serie di temi che da sempre appartengono alla storia di quest’arte nella
costruzione dell’ambiente umano.
La Triennale
Per tutto luglio e agosto
RUSSOLO: IL FUTURISTA
1-8-22-23 luglio
ESTATE REGINA
Uno straordinario programma di concerti per sottolineare la presenza della città e delle sue Terme
al centro del panorama musicale italiano.
Montecatini Terme
NAPOLI
16 luglio
GORAN BREGOVIC
ROMA
12 luglio
LEE RYAN
Dopo il grande successo del tour invernale,
l’ex voce dei Blue torna in Italia a grande
richiesta per nove indimenticabili concerti
live!
Centralino del Tennis
13 luglio
MANGO
Il cantautore lucano
torna a esibirsi dal
vivo. L’appuntamento è
Roma, Teatro di Ostia
Antica il 13 luglio!
Teatro Ostia Antica
Personalità tra le più eclettiche e originali nel
panorama italiano degli ultimi decenni l’artista
siciliano torna a esibirsi dal vivo.
Dall’esordio sperimentale alle prime incisioni di
musica leggera, dall’elettronica all’avanguardia
fino alla musica operistica e sacra, tutto questo
è riassumibile nella carriera di colui che è forse
il cantante italiano più particolare ed eclettico
in assoluto.
Fiesta - Ippodromo Capannelle
Per tutto luglio e agosto
RONCIGLIONE JAZZ FESTIVAL 2006
In programma dal 24 giugno al 6 agosto 2006 a
Ronciglione, Tuscia Jazz Festival presso il parco
pubblico.
La manifestazione si terrà all’interno del
Tuscia Jazz Village presso il parco pubblico di
Ronciglione, dove si terranno tutti i concerti e
dove espositori (case discografiche, negozi di
musica, negozi di dischi, scuole di musiche ecc.)
presenteranno i loro prodotti insieme ai produttori di vino della Tuscia. Il Tuscia jazz Village
inoltre sarà arricchito da mostre fotografiche,
presentazioni di dischi e progetti musicali, clinics,
master class we love jazz e tanto altro. e’ nacora
possibile prenotare stand all’interno del village.
All’interno del village saranno inoltre allestiti un
Ristorante, una pizzeria, un wine bar, un bar, un
parco giochi per bambini e gelateria.
Ronciglione
17 luglio
DEPECHE MODE
Dal 17 al 21 luglio
SUMMERTIME JAZZ FESTIVAL
Ambasciatore della musica dei Balcani nel
mondo, Goran Bregovic torna a esibirsi
per il pubblico italiano il 16 luglio a Schio.
Goran Bregovic & Wedding and Funeral
Band Tales and Songs from Weddings and
Funerals
Schio - Vicenza
Per tutto luglio e agosto
MAGRITTE
La prima grande mostra antologica sul maestro
futurista. In programma al Mart di rovereto dal 27
maggio al 17 settembre!
Luigi Russolo fu il primo e più geniale compositore di musica futurista, ma anche costruttore
di strumenti, firmatario del ‘Manifesto dei pittori
futuristi’, incisore, esoterista, studioso di filosofia
orientale. L’esposizione è un’occasione per ripercorrere tutta la vicenda artistica di Luigi Russolo.
Mart di Rovereto
22 luglio
MASSIVE ATTACK
Massive Attack sono una delle creature di Bristol,
Per tutti gli amanti della musica jazz confermato anche per il 2006 l’appuntamento con il
Summertime Jazz Festival di Napoli.
Tra i grandi artisti che si esibiranno nella nuova
cornice del Laghetto di Fasilides presso la
Mostra d’Oltremare, Mike Stern quartet e John
Scofield-Jack DeJohnette-Larry Goldings (17
luglio), Stefano Bollani quintet e Brad Mehldau
trio (18), Herbie Hancock quintet (19), Gino Paoli
in Un incontro di Jazz con Dado Moroni, Roberto
Gatto, Flavio Boltro, Roberto Bonaccorso (20) e
Wayne Shorter featuring John Patitucci, Danilo
Perez, Brian Blade (21)
Mostra d’Oltremare di Napoli
TORINO
14 luglio
FRANZ FERDINAND
MILANO
7 luglio
SINEAD O’CONNOR
Nemmeno i più ottimisti lo avrebbero mai
sperato. I Depeche Mode terranno un
concerto allo Stadio Olimpico di Roma il 17
luglio 2006, un mese dopo la loro esibizione
ad Imola per l’Heineken Jammin’ Festival,
prevista per venerdi’ 16 giugno.
I DM mancano dalla capitale dal 7 giugno
1993, data del loro concerto al PalaEur
nell’ambito del Devotional Tour.
Stadio Olimpico
18 luglio
ZELIG TOUR
Considerata una delle artiste più controverse e
sicuramente più influenti del ventesimo secolo
la cantante irlandese torna ad esibirsi in Italia!
Sarà in concerto il 7 luglio al Teatro Smeraldo
di Milano.
Teatro Smeraldo
In mostra nella splendida cornice di Villa
Olmo a Como, ottanta opere, sessanta
dipinti a olio e venti tra disegni e carte colorate, del genio surrealista belga.
Quaranta lavori provengono dai Musées
Royaux des Beaux Arts del Belgio, che
conservano la collezione pubblica più
importante al mondo di opere di Magritte,
e che saranno visibili in Italia per l’ultima
volta, prima della loro definitiva collocazione
nel Museo Magritte di Bruxelles, nell’aprile
2007.
Villa Olmo - Como
Per tutto luglio e agosto
INFINITE PAINTING
Pittura Contemporanea e Realismo
Globale
il laboratorio musicale fertile dell’Inghilterra di fine
millenni. Dopo due album di marca prettamente
dance e segnati da una particolare ricerca sul
ritmo (Blue Lines e Protection, quest’ultimo
remixato in versione “dub” in No protection), e
dopo le collaborazioni di grido della loro “mente”
3D (tra cui l’hit di Neneh Cherry “Manchild”), i
Massive Attack sono pervenuti a una svolta nella
loro carriera con Mezzanine, album profondo,
intenso e maturo, nonche’ il loro disco piu’
“rock”.
Lucca, Piazza Napoleone
FIRENZE
16 luglio
BEN HARPER
In Italia a luglio per due imperdibili date! Il 16
15 luglio
MICHAEL NYMAN
I Franz sono il primo gruppo headliner annunciato
per l’edizione 2006 del HYPERLINK “http://
www.trafficfestival.com/” \t “_blank” Traffic Torino
Free Festival. Venerdì 14 luglio la band salirà sul
palco del festival giunto alla sua terza edizione
per un concerto, come tradizione vuole, assolutamente gratuito.
Torino
BOLOGNA
12 luglio
TOOL
Il giro di concerti prevede 20 date che
andranno dal 28 giugno al 28 luglio e promettono uno spettacolo di oltre due ore tra
musica e cabaret.
Elio e Le Storie Tese e il conduttore di ‘Zelig
Circus’, Claudio Bisio, divideranno lo stesso
palco in occasione di un tour estivo di 20
date (dal 28 giugno al 28 luglio) che toccherà alcuni dei maggiori teatri all’aperto italiani.
Lo spettacolo, che promette musica, teatro
e divertimento, suggella un’amicizia e una
collaborazione che dura da venti anni.
Roma – Centrale del Tennis
44
Uno tra i compositori più noti e apprezzati nel
panorama contemporaneo torna ad esibirsi dal
vivo in Italia!
Figura tra le più note e apprezzate del panorama
contemporaneo, Michael Nyman è un artista
con il merito di aver saputo saldare tra loro
diversi ambiti espressivi e linguaggi, sfruttando la
popolarità ricavata con il successo delle colonne
sonore per il cinema.
Conosciuto anche per la qualità, e la quantità,
delle partiture per il teatro e il balletto, Nyman,
londinese, 1944, dopo una carriera giovanile
nell’ambito della critica e della musicologia, ha
In programma al Centro d’arte contemporanea di Villa Manin di Codroipo (Ud) dal 9
aprile al 24 settembre!
Pittura Infinita è una mostra unica e spettacolare sul tema della pittura.
Le opere esposte si concentrano sulla
pittura dagli anni ’90 ad oggi, dal figurativo
all’astratto, dalla tela al murales, presentando una panoramica del contemporaneo con
opere recenti, nuove o, in alcuni casi, create
specificatamente per questa esposizione
In programma al Centro d’arte contemporanea di Villa Manin di Codroipo (Ud) dal 9
aprile al 24 settembre!
Villa Manin di Codroipo (Ud)
Per tutto luglio e agosto
GOOD N.E.W.S.
Temi e percorsi dell’architettura. In programma alla Triennale di Milano dal 16 maggio
al 20 agosto. La mostra intende proporre al
luglio a Pistoia e il 17 luglio a Verona! Il suo
settimo e doppio album Both sides of the gun,
anticipato dal primo singolo Better Way, è stato
pubblicato in Italia lo scorso 17 marzo consacrando Ben Harper come uno dei più grandi
artisti nel panorama musicale mondiale.
Il cantante-chitarrista californiano e la sua band
The Innocent Criminals si esibiranno in Piazza
Duomo a Pistoia, all’interno del Pistoia Blues
Festival il 16 luglio e sul prestigioso palco dell’Arena di Verona il 17 luglio.
Piazza Duomo a Pistoia
Il seguito di “Lateralus” si chiama “10.000 Days”
e arriverà nei negozi il 28 aprile, su etichetta
Volcano (fondata dagli stessi Tool e supportata
da Virgin).
Land Rover Arena
club.giovani.it/tribu
“L’anima libera e’ rara,
ma quando la vedi la riconosci:
soprattutto perche’ provi un senso
di benessere, quando gli sei vicino”
Charles Bukowski segnalata da sickboy80
tribu#028
club.giovani.it/tribu
in redazione
Giulia Serventi Longhi
[email protected]
grafica e impaginazione
Giulio Fermetti
se vuoi puoi scriverci a [email protected]
La faccia pulita
del calcio
Ciao a tutti, secondo me il calcio
dovrebbe e potrebbe essere diverso. in tempi di vacche magre come
questi, dove il calcio ha più che altro
la faccia di moggi, è bello vedere le
facce di alcuni campioni che sorridono, scherzano e si prendono anche
un po’ in giro da soli. Tipo Ibrahimovich che palleggia con il chewingum e
Ronaldo che risponde alle 4 traverse
di Ronaldinho.
Denti
I love NBA
A me piace vedere il basket.. però
soprattutto americano l’NBA e poi
pallavolo xkè lo pratico!
Flygirl
Rispetto e umiltà…
Tutto il mondo impazzisce x l’hip hop
divulgato dai mass media e dal commercio ma tantissime persone nn
sanno cs vi è dietro qst 2parole!!!!!!!!!
x la maggior parte delle volte nn vi sn
rikkissimi rapper accerkiati da donne
e da ogni bene possibile..............l’hip
hop è vita di strada è rispetto umiltà,
ricerca di 1 stile personale,messa
in discussione ,coraggio,amore
x le discipline,amicizia e tnt altre
cs.................io sn 1rag di 18 anni e
grazie a qst cultura grazie al writing
(graffitismo) sn uscito fuori dal guscio.
dalla monotonia della vita ke mi circonda e ho scoperto 1 altro mondo
molto interessante!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
racconta le tue emozioni legate alla musica
konfessa i tuoi segreti su sesso e ammmore
TUTTO IL MERITO VA A:
Stilosyssimo progetto grafico by
Studio Fupete & Giulio Fermetti
(better known as ‘the mathoosa’)
progetto editoriale
Lanas & Morbìn
copertina
Blue and Joy
fumetti, illo e vignette
Michele Duch, Laura Came-lli,
Fabio Catapano, Tvboy, Luisa Montalto,
Michele “Dokhaus” Del Nobolo, Luciano
Damiano, Massimiliano Del Bono
testi e foto
pagg 38-41: testo a cura di Multiplayer.it,
Caterina Montorsi, Francesca Lazzarini,
Valentina Grispo, Gianluca Vitiello, Alessia,
Verena Gioia, Luca Vecchi, Claudio Lo
Russo, la dott.ssa Eva Grimaldi per
l’Irccs Burlo Garofolo
protezione spirituale e patroni
Zandor cyolanka sbilenka, er Zampogna,
Paprèlla, e Santino Yet dal Cyelo delle
Riviste - oltre a Giannetto “Jan” Milic e
Canone Jack.
ps. da 1lato è buono ke l’hh italiano nn
è ankora divenuto commerciale,x tt.........
poki ma buoni!!!!!!!!!!!
RiSki03
… e conoscenza
Per me l’Hip Hop è importante, dato che
non è solo musica ma è un vero e proprio stile di vita. Inoltre ricordo che avete
dimenticato il 5° elemento dell’Hip Hop,
ovvero la conoscenza.
XXX
PUBBLICITà
e operazioni speciali:
Studenti ADV:
tel 06 874206
fax 06 87420644
consulenza
per lo sviluppo del prodotto
Massimo Gianfreda
[email protected]
pubblicità
Direttore Cristina Pianura
[email protected]
area vendite
Alessandro Righetti
[email protected]
TRIBU è edito da
StudentiMediaGroup Spa
(www.studentimediagroup.it)
ed è una testata giornalistica registrata
l’8 aprile 2004 in tribunale a roma
con N. 143/04
i nostri uffici sono in via nardini, 1/C
- 00162 roma
Direttore responsabile
Giulia Serventi Longhi
stampa
CSQ Spa, via dell’Industria 52
Erbusco (BS)
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

Generatore elettrica

2 Carte oauth2_google_edd7d53d-941a-49ec-b62d-4587f202c0b5

creare flashcard