60-03

advertisement
DIPARTIMENTO DELLA PREVENZIONE E COMUNICAZIONE
DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE SANITARIA
UFFICIO III MALATTIE INFETTIVE
MIN. SAN.400.3/113.3/5540
A
del 24 ottobre 2003
TELEFAX
\
UFFICI DI SANITA' MARITTIMA E AEREA
LORO SEDI
ASSESSORATI ALLA SANITA' REGIONI
STATUTO ORDINARIO E SPECIALE
LORO SEDI
MINISTERO DIFESA DIREZIONE
GENERALE SANITA' MILITARE
00184 ROMA
MINISTERO INTERNODIPARTIMENTO P.S.
DIREZIONE CENTRALE SANITA'
00184 ROMA
ASSESSORATI ALLA SANITA' PROVINCE
AUTONOME TRENTO E BOLZANO
LORO SEDI
MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI
00161 ROMA
DIREZIONE GENERALE SANITA’
PUBBLICA VETERINARIA,
ALIMENTI E NUTRIZIONE
00144 ROMA
MINISTERO ATTIVITA' PRODUTTIVE
00184 ROMA
ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’
00161 ROMA
DIREZIONE GENERALE TURISMO
00184 ROMA
MINISTERO AFFARI ESTERI
UNITA’ DI CRISI
00184 ROMA
e p.c. UFFICIO II
OGGETTO: FRANCIA- AGGIORNAMENTO CASI DI WEST NILE
SI FA SEGUITO AL COMUNICATO N°5259 DEL 9 OTTOBRE US, RIGUARDANTE LA
COMPARSA DI UN PROBABILE CASO DI MENINGOENCEFALITE DA WEST NILE
VIRUS
IN
INFORMATO
FRANCIA.
CHE
LABORATORIO.
IL
IL
SISTEMA
CASO
INOLTRE,
E’
EUROPEO
STATO
HSSCD-EARLY-WARNING
CONFERMATO
TRAMITE
TEST
UNA RICERCA RETROSPETTIVA, CONDOTTA
HA
DI
NEI
DIPARTIMENTI FRANCESI SITUATI LUNGO LA COSTA MEDITERRANEA HA
IDENTIFICATO 5 ULTERIORI CASI PROBABILI DI INFEZIONE DA WEST NILE VIRUS.
DI QUESTI, 3 HANNO PRESENTATO SINDROME FEBBRILE E 2 MENINGOENCEFALITE.
I 5 PAZIENTI SONO RISULTATI POSITIVI ALLA RICERCA DI IGM ANTI WNV. SONO
ANCORA IN CORSO LE INDAGINI DI CONFERMA. PER TUTTI I CASI I SINTOMI SI
SONO MANIFESTATI NELLE ULTIME 2 SETTIMANE DI AGOSTO. TUTTI I PAZIENTI
VIVONO NEL SUD EST DEL DISTRETTO DI VAR. INSIEME AI PROBABILI CASI UMANI,
SONO STATI SEGNALATI, NELLA STESSA AREA GEOGRAFICA 2 CASI EQUINI, CON
SINTOMI INSORTI NEL MESE DI SETTEMBRE. NON SONO STATI IDENTIFICATI CASI
AL DI FUORI DEL DISTRETTO.
LE AUTORITA’ SANITARIE FRANCESI IPOTIZZANO, PER L’IMMEDIATO FUTURO,
UNA
DIMINUZIONE
DELLA
CIRCOLAZIONE
DEL
VIRUS
A
CAUSA
DELLE
MODIFICATE CONDIZIONI CLIMATICHE, CON CONSEGUENTE RIDUZIONE DELLA
POPOLAZIONE DI ZANZARE E MIGRAZIONE DEGLI UCCELLI VERSO ZONE PIU’
CALDE.
DIRETTORE DELL’UFFICIO III
Scarica