chiudere - Giuri UniFe

advertisement
Guida alla installazione di linux simply Mepis per studenti
Se un altro sistema operativo ( ad. es. MS Windows ) è già installato sul disco, fare un backup dei
dati su Cd,Dvd o disco esterno, per sicurezza, prima di installare MEPIS.
Inserire il Cd/Dvd di installazione di Mepis nel lettore, riavviare il pc e assicurarsi che il boot
avvenga dal cdrom altrimenti agire sulla sequanza di boot del bios
Non appena appare il menu di Mepis e’ opportuno muovere le frecce per fermare la procedura di
boot e procedere alle seguenti impostazioni:
F2 per selezionare la lingua – Italiano
F3 per selezionare la risoluzione video – 1280x1024 (vedere le caratteristiche del monitor)
Selezionare quindi ‘Boot normal’ – in caso non funzioni provare con gli altri boot. (VESA)
Entrare come root, password root e verificare che sia riconosciuto l’hw (audio, rete…).
Cliccare su INSTALL ME, icona sulla sinistra del desktop.
Verrà aperto il MEPIS installation Center, cliccare su ‘Install MEPIS on a hard drive’ e poi sul
bottone NEXT
Scegliere il disco per l'installazione.
Nella maggioranza dei sistemi con disco fisso sarà Hda
I dischi (hd) sono riconosciuti da linux in generale con la codifica hdXY. Così, ad esempio: hda è in
genere il primo disco (“primary master”); hda1 è il primo disco, prima partizione; hdb2 è il secondo
disco (slave) seconda partizione ecc.. I dischi scsi e relative partizioni i sono conosciuti come sdaX;
nello stesso modo sono spesso riconosciute la penne usb e i dischi esterni usb.
Eccezione: il bootloader GRUB usa una codifica diversa: hd0,0= primo disco prima partizione
hd1,3=secondo disco, quarta partizione.
1b. Se oltre a MEPIS vuoi mantenere Windows ( o altri sistemi Linux ) e se il tuo disco fisso e'
almeno 20GB , controlla Partitioning Your Hard Drive prima di continuare.
1c. Se vuoi installare SOLO MEPIS , clicca su Auto-install using entire disk e passa al punto 3
Se il tuo disco e' gia' partizionato , clicca su Custom install on existing partitions e poi Clicca Next
.
2a. Scegli la partizione per root dal menu a discesa, ripeti l'operazione per swap e home
2b Seleziona Check for Bad Blocks. Se vuoi mantenere la vecchia home clicca Preserve data in
/home. Clicca Next>.
Per Installare mepis su intero disco:
Cliccare su Run QTParted: vengono mostrate le partizioni presenti. Tasto dx del mouse su ciascuna
partzione e scegliere ‘cancella’.
Quindi creare due nuove partizioni:
1- Primary partition ext3 linux della dimensione total emeno 2 giga circa
2- Primary Partition linux-swap swap 2GB(circa) ( consigliato il doppio della RAM)
Sino ad ora non si è ancora né cancellato né creato alcuna partizione, solo scegliendo file quindi
commit si procede all’esecuzione di quanto impostato.
Se non vengono formattate le partizioni è possibile forzare l’operazione posizionandosi sopra la
partizione stessa con tasto dx del mouse e scegliendo formatta.
Il formato per linux del file system e' EXT3
E’ anche possibile impostare la partizione denominata Linux come attiva: tasto dx mouse ‘set
active’.
E’ sempre necessario fare ‘file quindi commit’ per eseguire.
Terminata la procedura di partizionamento uscire dalla maschera con ‘file quit’.
NEXT
Impostare le partizioni
/root hda1
Swap hda2
NEXT>
Chiede conferma se formattare per ogni partizione. Se lo si è fatto sopra andare oltre altrimenti
confermare.
Scegliere di installare il GRUB su MBR.
NEXT>
Opzioni di rete: spuntare anche ‘bluez’ per il bluetooth.
NEXT>
Scegliere il nome per il computer: mepis1… E' il nome che apparirà per identificarlo nella rete
locale.
Dominio: unife.it
Gruppo di lavoro:biblio..
NEXT>
Scegliere la tastiera IT
Scegliere Locale it_IT
NEXT>
Scrivere username biblio e password biblio.
(Sia username che password devono essere di almeno SEI caratteri. Utilizzare numeri e caratteri di
punteggiatura e' consigliabile.)
Scrivere la password per l'utente root , riscriverla per conferma.
Next>
Cliccare Finish.
<OK> si riavvia e espelle il cd.
Fatto!
Benvenuto in MEPIS
Accedere come utente biblio e procedere alle personalizzazioni ed aggiornamenti.
Aggiornamenti
da menu kde selezionare:
Sistema e gestore pacchetti Synaptic
aprire con password di root e impostare i repository agendo su Impostazione e archivi dei pacchetti
selezionare tutti i server ( vistarli ) poi applicare con ok
cliccare sul reload ricarica per aggiornare l'elenco dei pacchetti.
Spesso l'ultimo server non risponde chiudere comunque l'aggirormaneto.
a questo punto conviene chiudere il programma synaptic
aprire una console teminale da Sistema programma terminame Kconsole
digitare su e poi la password di root ed lanciare i seguenti due comandi per aggiornare tutto il
sistema:
1) apt-get install aspell-it language-pack-it language-pack-gnome-it language-pack-kde-it
language-support-it language-selector-qt language-selector language-selector-common
tutto insieme in unico comanto e confermare yes e italiano fino alla fine
2) apt-get upgrade
3) apt-get update
Riavviare il sistema e controllare che sia tutto a posto.
Installazione firefox 2.0 in italiano
Scaricare dal sito http://www.mozilla-europe.org/it/products/firefox/
il file .tar e salvarlo sul desktop
cliccare sul file scaricato con tastro destro e selezionare estrai qui per esplodere il contenuto su una
cartella nel desktop che si chiamera' firefox
copiare la cartella firefox dal desktop dentro la cartella /opt del sistema operativo utilizzando file
manager in modalita' super utente dal menu' kde:
sistema – file system – file manager modalita' super utente.
ora modificare il collegamento della icona di firefoz sulla barra delle applicazioni:
tasto destro del mouse – configura pulsante firefox web
e nella linguetta applicazione sostituire il comando con :
/opt/firefox/firefox %u
a questo punto occorre impostare la lingua italiana nel sistema come lingua di default:
menu kde - system configurations – regionali e accesso facilitato – lingua e paese
impostare italiano e sistema metrico come unita' di misura.
sempre da system configurations – periferiche – selezionare mouse
e impostare la scelta doppio click per aprire le finestre.
sul desktop cliccare con tasto destro e selezionare configura desktop
su scelta comportamento selezionare icone dei dispositivi e attivare tutte le voci
Impostare un salvaschermo dopo 30 minuti
cliccare con tasto destro sulla barra delle applicazioni in basso e selezionare configura il pannello
dimensione piccolo in dispozione
in barra delle applicazioni deselezionare mostra le finestrre in tutti i desktop
sistemare le icone a video mettendone una copia o collegamento di quelle maggiormamente
utilizzate
per installare i fonts utilizzati in windows fare una copia della cartella windows\fonts da una
macchina windows e poi su linux installare i font mediante : sistema – system configurations amministrazione del sistema - installatore dei tipi di carattere.
oppure da konsole di root lanciare comando: apt-get install msttcorefonts
installare fonts aggiuntivi
Impostare la lingua italiana nel tools options di openoffice per esempio office word
ora resta da impostare l'automatismo di protezione.
da console di root entrare in /etc
creare una cartella rc.boot e dentro rc.boot creare in file restore_biblio con i seguenti comandi
#!/bin/bash
cd /
rm -dfr /home/biblio
tar xvfp /var/backup/biblio.tar
chown -R biblio:users /home/biblio
rendere eseguibile restore_biblio
entrare in /var/backup/ ed eseguire il backup delle impostazioni attuali del profile biblio creando
create_biblio eseguibile con dentro:
#!/bin/bash
cd /
rm /var/backups/biblio.tar
tar cvf /var/backups/biblio.tar /home/biblio
spegnere e riaccendere il sistema e verificare se gira all'inizio restore_biblio
Una configurazione ottimale per desktop di mepis 6.0 la si puo' scaricare del sito areinformatica
biblio.tar e anche le due procedure sono pronte e scaricabili dal sito areainformatica
http://www.unife.it/areainformatica/servizi/formazione/progetti/progetto-linux-per-studenti/allegati/
bye
1) apt-get install aspell-it language-pack-it language-pack-gnome-it language-pack-kde-it language-support-it
language-selector-qt language-selector language-selector-common
tutto insieme in unico comanto e confermare yes e italiano fino alla fine
2) apt-get upgrade
3) apt-get update
Creazione del file di ripristino di biblio:
tar cvf /var/backups/biblio.tar /home/biblio
che può essere scritto in es. create_biblio con KEdit e copiato in es. /var/backups
Procedura per il ripristino dell’ambiente biblio all’avvio:
- in /etc creare la cartella rc.boot
- con es. Kedit creare in rc.boot es. biblio_restore:
#!/bin/bash
cd /
rm -dfr /home/biblio
tar xvfp /var/backups/biblio.tar
chown -R biblio:users /home/biblio
..........
Scarica