INDIA CLASSICA – 11 notti/12 giorni

annuncio pubblicitario
INDIA CLASSICA – 11 notti/12 giorni
LA TERRA DEI MARAJA – IL TAJ MAHAL, I TEMPLI, GLI SPLENDIDI
PALAZZI. L’INDIA SENZA TEMPO, DELLO SPIRITO, DELL’INDUISMO PIU’ ANTICO, DEI
COLORI E DALLA VARIEGATA UMANITA’. L’INDIA CON I SUOI BAMBINI, I COLORI DEGLI
ABITI DELLE DONNE, DEI SAPORI FORTI E DEI PROFUMI INDIMENTICABILI. UN
VIAGGIO PER SEMPRE !
minimo 2 persone partenza ogni giorno
PARTENZA SPECIALE CAPODANNO
euro…………
27 dicembre 2011
euro 1790
TASSE AEROPORTUALI euro 350 – assicuraz medico euro 70 - singola 360 – cenone
Capodanno 65
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1° giorno 27 Dicembre Martedi :
MILANO – DELHI
Partenza con volo di linea Jet Airways con destinazione Delhi. Pasti films a bordo.
2° giorno 28 Dicembre Mercoledi:
ARRIVO A DELHI
Pensione completa: All’ arrivo incontro con il nostro assistenta e trasferimento al’abergo Ashok
Country Resort (4*). Intera giornata di visite guidate della Vecchia e Nuova Delhi. la Moschea del
Venerdì (Jama Masjid), una delle piu’ grandi moschee dell’India; Il Forte Rosso, imponente
costruzione nel centro della città da dove per un certo periodo governarono gli imperatori e il
Mausoleo al Mahatma Gandhi. PRANZO IN RISTORANTE LOCALE. Nel pomeriggio visita
Nuova Delhi, ove si visitera’ lo splendido Qutub Minar, antico minareto fatto costruire da Qutubud-Din Aibek nel 1199. Risale al momento dell’avvento della dominazione musulmana in India e
rappresenta un esempio mirabile della architettura afghana del primo periodo. Visita del Mausoleo
di Humayun e dell’interessante tempio Sikh. Infine, breve sosta ai palazzi governativi: Parliament
House, President’s house, i palazzi del segretariato di governo. Cena e Pernottamento.
03° giorno 29 Dicembre Giovedi:
DELHI- VARANASI (Volo)
Pensione Completa. Dopo la prima colazione trasferimento aeroporto nazionale di nuova Delhi e
volo per Varanasi. In arrivo trasferimento HOTEL. Pranzo in hotel. Nel pomeriggio giro con
Rickshow fino Ghat e visita tramonto e tardi serata visita una bellissima ceremonia “ARTI” su
fiume di Gange con lumini. Cena e pernottamento in hotel.
04° giorno 30 Dicembre Venerdi:
VARANASI
Pensione Completa. Sveglia prima dell’alba. Giro in barca sul fiume Gange per assistere ai rituali
di purificazione ed alle offerte dei pellegrini al sole nascente. Visita a piedi della citta’ antica con
sosta al Tempio d’Oro ed alla Moschea di Aurangzeb. Rientra hotel per prima colazione. Relax in
hotel. Dopo pranzo partenza per la visita di Sarnath, uno dei centri principali del Buddismo con il
museo e gli scavi archeologici. Rientra hotel per Cena e pernottamento
Varanasi è la Città Sacra degli Induisti. Ogni Induista, almeno una volta nella sua vita, deve essersi
recato a Varanasi e qui deve immergersi nel sacro fiume Gange almeno da 5 diversi ghats. I ghats
sono delle rampe di scale di pietra che terminano all’interno dell’acqua del fiume. Ogni mattina
all’alba, gli Indù iniziano a compiere dai ghats le proprie abluzioni. Il posto migliore per i turisti
che vogliono assistere a queste cerimonie rituali è da una barca che risale il fiume.
Secondo l’induismo l’unico posto della terra in cui gli dei permettono agli uomini di sfuggire al
samsara, cioè all’eterno ciclo di morte e rinascita, è la riva occidentale del Gange a Varanasi,
perciò nel corso dei secoli milioni e milioni di induisti sono venuti a morire qui.
Ed è sempre a Varanasi, nel Gange che ogni Induista desidera che vengano sparse le proprie
ceneri, perciò le pire per la cremazione ardono 24 ore su 24 ed ogni sera, al tramonto, i brahmini
danzano tenendo in mano delle sculture di luce, mentre le centinaia di persone che assistono, da
terra e dal fiume, affidano alla “madre Ganga” delle fiammelle che rappresentano i propri sogni.
Quanto più lontano la corrente porterà la propria fiammella, tanta più prosperità si avrà. Molte
famiglie indù fanno di tutto per portare il proprio caro a essere cremato qui, quando i corpi
arrivano in città si creano dei cortei per portare il defunto al ghat della cremazione. Il corteo non è
triste come lo possiamo immaginare noi occidentali, al contrario avanza a passo di marcia, con il
ritmo scandito dal grido di alcuni che ripetono Ram Nama Satya Hey!, che vuol dire “Il nome di
Dio è verità”, mentre il coro risponde Satya Hey, Satya Hey, cioè “Verità, verità”.
05° giorno 31 Dicembre Sabato:
VARANASI – KHAJURAHO (Volo)
Mezza Pensione: Dopo la prima colazione e trasferimento aeroporto e volo per Khajuraho. In
arrivo tarsferimento hotel. Nel pomeriggio visita dei famosi templi capolavoro dell’ architettura
sacra indiana: quelli occidentali Induisti, noti per le raffigurazioni erotiche e quelli orientali jainisti.
Cena e pernottamento.
06° giorno 01 Gennaio Domenica:
KHAJURAHO – Orccha – AGRA
Pensione Completa: Dopo la prima colazione trasferimento in pullman ad Orcha, km. 190. Pranzo
in ristorante. Si effettua quindi la visita dei due palazzi reali costruiti per ordine del Maharaja Bir
Singh Deo su un’isoletta al centro del fiume Betwa. Trasferimento alla stazione di Jhansi, km. 14, e
partenza in treno Shatabdi Express per Agra. Arrivo previsto in serata: trasferimento all’hotel. Cena
e Pernottamento.
07° giorno 02 Gennaio Lunedi:
AGRA
Pensione Completa: Intera giornata dedicata alla visita della città. Il Taj Mahal, sicuramente la
tomba più splendida del mondo, simbolo universale dell’amore e della fedeltà coniugale. Di certo la
lavorazione del marmo bianco che si trova da Agra, non ha eguali. A poca distanza si trova il Forte
Rosso, migliore esempio di costruzione civile dell’India Islamica. Decisamente diverso ed originale,
Pranzo, Cena e Pernottamento in hotel.
Il Taj Mahal si trova sulle rive del fiume Yamuna. Fu costruito dal quinto imperatore Mughal , Shah
Jahan, nel 1631 in memoria della sua seconda moglie, Mumtaz Mahal, che era una principessa
originaria della Persia. Mumtaz Mahal mori’ mentre accompagnava suo marito a Behrampur,
durante una campagna per schiacciare una ribellione. Aveva appena dato alla luce il loro
quattordicesimo figlio. La sua morte fu un vera tragedia per l’imperatore, al punto che i suoi
capelli e la sua barba nel giro di pochi mesi diventarono completamente bianchi per il
dolore.Mentre Mumtaz Mahal era ancora in vita, aveva chiesto all’imperatore di farle quattro
promesse nel caso in cui fosse morta prima di lui. Per prima promessa gli chiese di costruire il Taj;
la seconda era che si sarebbe dovuto sposare di nuovo per dare una nuova mamma ai loro figli; la
terza promessa era che sarebbe sempre stato buono e comprensivo con i loro figli; e la quarta, che
avrebbe sempre visitato la sua tomba nell’anniversario della sua morte. La costruzione del Taj
Mahal iniziò nel 1631 ed venne completata in 22 anni. Ventimila persone vennero impiegate per la
sua costruzione, e fu disegnato dall’architetto iraniano Istad Usa. Il modo miglire per apprezzare la
sua meravigliosa architettura ed i suoi ornamenti preziosi, è quello di vederli con gli occhi
dell’amore che l’ Imperatore aveva per la moglie Mumtaz Mahal. E’ sicuramente un “simbolo di
amore eterno
08° giorno 03 Gennaio Martedi:
AGRA – Fatehpur Sikri- Jaipur
Pensione completa: Partenza per Fatehpur Sikri, la città abbandonata, costruita da Akbar a partire
dal 1560, per farvi la capitale. Qui dovevano convivere, sotto la sua guida illuminata, le quattro
grandi religioni del mondo: Islam, Hinduismo, Buddhismo e Cristianesimo. La mancanza d’acqua
ed altre vicissitudini storiche la facero abbandonare pochi anni dopo la sua fondazione ma
l’atmosfera qui è davvero magica. Pranzo in ristorante locale lungo il percorso e proseguimento per
Jaipur. Sistemazione in hotel per cena e pernottamento.
09° giorno 04 Gennaio Mercoledi:
JAIPUR
Pensione Completa. Dopo la prima colazione Escursione al Forte di Amber, suggestivo esempio di
architettura Rajput. Salita a dorso di elefante. Sosta fotografica per ammirare il Palazzo dei venti.
Pranzo in Ristorante locale. Nel pomeriggio visita della coloratissima “Città Rosa” il palazzo di
città con il suo museo e l’Osservatorio Astronomico. Cena e pernottamento.
La città è ricca di monumenti, alcuni dei quali molto belli. Il più strano è il Jantar Mantar che altro
non è che un osservatorio astronomico all’aria aperta i cui enormi strumenti astronomici sono
costruiti in pietra. Da segnalare l’Hawa Mahal (comunemente chiamato Palazzo dei Venti):
costruito nel 1799, è un palazzo di otto piani la cui facciata, in arenaria rosa, comprende quasi
mille fra nicchie e finestre, tutte finemente lavorate a merletto. Serviva da osservatorio dal quale le
donne di corte, non viste, potevano assistere alla vita della città.
Nelle vicinanze della città di Jaipur, su un’altura, sorge il palazzo fortezza di Amber (la cui
costruzione iniziò nel 1592) che ha una facciata solenne ed austera, mentre gli interni sono fastosi,
eleganti e raffinati.
I turisti vengono fatti salire, sui ripidi bastioni, a dorso d’elefante, la maggior parte dei quali
hanno proboscidi stupendamente dipinte. Stupenda e scenografica la terrazza d’entrata, di un
bianco accecante. Questa terrazza, nella parte che guarda la gola, è coperta da una fila di colonne
con capitelli a forma di elefante. Le pareti ed il soffitto sono finemente lavorati a specchio, mentre
stupende finestre intarsiate si aprono sul lago sottostante.
Il City Palace, tuttora residenza del Maharaja di Jaipur, è un enorme e complesso palazzo con
numerosi cortili, due musei ed un’armeria.
Intera giornata di visita della città che inizia proprio con il Forte di Amber a dorso di elefante.
10° giorno 05 Gennaio Giovedi:
JAIPUR – DELHI
Pensione Completa. Dopo la prima colazione partenza per Delhi. Pranzo in ristorante e locale.
All’arrivo check-inn hotel. Pernottamento.
11° giorno 06 Gennaio Venerdi :
DELHI – ITALIA
Volo di rientro per Italia.
LA QUOTA COMPRENDE:
Volo di linea dall’Italia ar + voli domestici interni – trasferimenti – assistenza – quanto descritto nel
programma
- sistemazione in camere doppie/singola con servizi privati in Hotels 4 * - trattamento di Pensione
completa, trane il giorno 05 Mezza Pensione.- guida parlante italiano durante tutto il tour - visite
previste nel programma - Ascesa a dorso di elefante al Forte Amar in Jaipur
LA QUOTA NON COMPRENDE
quota comprende”
Tutto quanto non espressamente menzionato nella voce “la
“Alberghi Sono:Delhi: Ashok Country Resort (4*) o simile - Varanasi: Ramada Plaza (4*)
o simile - Khajuraho: Ramda Plaza (4*) o simile - Agra: Marina (4*)/ Mansingh Palace (4*) o
simile - Jaipur: Mansingh Tower (4*Dlx)/ Four Point Sheraton (4*)/Ramada Plaza (4*) o simile
 visto d’ingresso ( da richiedere in ambasciata/consolato in Italia) non incluso nella
quota
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

CRANIO

2 Carte oauth2_google_d7270607-b7ab-4128-8f55-c54db3df9ba1

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

Triangoli

2 Carte oauth2_google_d2543822-c1b0-4efc-972b-1e120768c5d0

il condizionale

2 Carte oauth2_google_2e587b98-d636-4423-a451-84f012b884f0

creare flashcard