ppt guerra dei trent`anni - Liceo Classico Psicopedagogico Cesare

advertisement
La Guerra dei 30 anni
Ultima guerra di religione
<footer>
Cosa fu
Fu l’ultima guerra di religione
Durò 30 anni e mise in ginocchio
il cuore dell’Europa
Determinò il futuro di molte
nazioni
 Pose fine ad ogni tentativo di
unificazione religiosa in Europa
Le premesse del conflitto
1608 – Si costituisce a
Nordlingen
l’Unione evangelica
1609 – Si costituisce a Monaco
la Lega cattolica
1608-1612 - Conflitto fra
cattolici e protestanti in
Westfalia per l’eredità di casa
Mark
1612 – muore l’imperatore
Rodolfo II d’Asburgo (15761612); gli succede il fratello
minore Mattia, re di Boemia,
vecchio, malato e senza figli
Mattia d’Asburgo imperatore
Ferdinando di Stiria re di
Boemia e d’Ungheria
 La Lega cattolica sostiene
la candidatura al trono di
Boemia di Ferdinando
d’Asburgo, Arciduca di
Stiria
1617 – Ferdinando ottiene
la corona di Boemia
(maggioranza
protestante)
1618 – Ferdinando ottiene
la corona di Ungheria e la
designazione a
successore
dell’Imperatore Mattia
Ferdinando d’Asburgo
Situazione europea
2
1
3
Unione cattolica
formata nel 1609
da Spagnoli,
Asburgo e Duchi
di Baviera
1608 Unione
evangelica (Stati
protestanti)
formata dai
luterani e dai
Calvinisti
(affermatisi nel
Palatinato
Renano)
Obiettivo degli
Asburgo era
quello di formare
un forte stato
cattolico al centro
dell’Europa.
Le cause
2 tipi
Religiose la
Politiche lotta fra
Pace di Augusta
(cuius regio, eius
religio ) non
includeva il
Calvinismo che
invece si stava
diffondendo
I principi tedeschi e
l’Imperatore di casa
Asburgo sul ruolo
stesso dell’Imp. E
volontà egemonica
della Spagna
sull’Impero
Germanico
L’inizio della guerra
 Il conflitto iniziò nel 1618,
quando l'imperatore Mattia
nominò re della Boemia,
protestante, il cattolico
Ferdinando II che revoca
ai Boemi la libertà
religiosa.
 Ciò provocò una ribellione,
che culminò nel celebre
episodio della
"defenestrazione di Praga“
 due governatori
dell'imperatore, Slavata e
Martinic, furono
scaraventati giù dalle
finestre del palazzo reale
La defenestrazione di Praga
I protagonisti del volo
Vilem Slavata
1572-1652
L’Imperatore
Mattia d’Asburgo
1611-19
Bořita Martinic
1582-1649
I due e il loro segretario non morirono,
nonostante l’altezza elevata della
finestra, perché caddero su del letame.
La loro salvezza venne vista dai cattolici
come un miracolo
Le 4 fasi della guerra
Boemo-palatina
Danese
(1618–1625)
(1625–1629)
Vittoria
cattolica
nella battaglia
della
Montagna
Bianca
La Boemia
annessa agli
Asburgo
I danesi
entrano in
guerra
per aiutare
i protestanti,
ma vengono
duramente
sconfitti
Svedese
Francese
(1630–1635)
La Svezia
prende
le difese dei
protestanti,
ma dopo i
primi successi
viene
definitivament
e sconfitta
(1635–1648)
Fase decisiva.
Francia e
Svezia
insieme
riescono a
sconfiggere
l’Impero e
invadono la
Germania.
Pace di
Vestfalia
I. La fase boemo-palatina (161820) scofitta del fronte protestante
1618 - Federico V del Palatinato è
proclamato re di Boemia dall’Unione
Evangelica; la rivolta si estende
nell’Impero
1619 – muore l’Imperatore Mattia; gli
succede Ferdinando II d’Asburgo
con il voto degli elettori protestanti
1620 – Battaglia di Wissenberg
(Montagna Bianca): sconfitta boema
ad opera del generale cattolico Tilly,
conte di Brabante.
 Repressione durissima contro boemi
e protestanti; spartizione del
Palatinato, trasferimento della
biblioteca di Heidelberg a Roma
1621 – scioglimento dell’Unione
evangelica
Battaglia della Montagna bianca
Le forze in campo:
FRONTE
PROTESTANTE
 Federico V del
Palatinato, re di
Boemia
 Giacomo I
d’Inghilterra
 Cristiano IV di
Danimarca
 Repubblica delle
Province Unite
FRONTE CATTOLICO
 Ferdinando di Stiria,
Imperatore
 Massimiliano di
Baviera
 Filippo III di
Spagna
II. La fase danese (1625-29)
sconfitta danese e protestante
1622 – la Spagna occupa la Valtellina cacciandovi i
protestanti (“sacro macello”)
1625 – Cristiano IV di Danimarca, protestante,
attacca l’Impero
1626 – Cristiano IV è sconfitto dal generale Tilly
presso Lütten; occupazione della Danimarca
 Il generale boemo Albrecht von Wallenstein,
comandante dell’armata imperiale, assedia il
porto danese di Stralsunda sul Baltico
(Pomerania)
1629 – Pace di Lubecca: la Danimarca esce dalla
guerra
 “Editto di restituzione” (delle terre secolarizzate
ai cattolici; i calvinisti perdono ogni diritto)
I due grandi rivali: Cristiano IV di
Danimarca e Albrecht von Wallenstein
Le fasi della guerra (I parte)
Fase Boemo-palatina
Fase Danese
III. La fase svedese (1629-35)
1628 - Apertura del fronte italiano: seconda
guerra del Monferrato (franco-spagnola)
1631 – Gustavo Adolfo di Svezia, alleato
della Francia, in guerra contro l’Impero
 Vittoria svedese a Breitenfeld (Lipsia) e
avanzata in Renania
1632 – vittoria svedese a Lech; muore il
gen. Tilly; il comando dell’esercito
imperiale è affidato al generale
Wallenstein.
 Vittoria svedese a Lützen (Lipsia); morte
Gustavo Adolfo
 Prosegue l’avanzata svedese anche senza
il re; guerra personale del Wallenstein
1634 – Wallenstein, troppo potente e
compromesso, è fatto assassinare
dall’Imperatore
 Sconfitta svedese a Nördlingen (Gallas)
1635 – Pace di Praga: I principi protestanti
si sottomettono, ma viene sospeso
l’editto di restituzione.
Olivares contro Richelieu
IV. La fase francese (1635-48)
sconfitta imperiale
1635 – la Francia dichiara guerra alla Spagna
1636 – l’Impero attacca la Francia
1637 – Ferdinando III Imperatore
 Trattative di pace in due sedi:
1. Münster: francesi, spagnoli, tedeschi
2. Osnabrück: svedesi, tedeschi
1640 – crisi in Spagna: perdita del Portogallo e
rivolta in Catalogna
1642 – sconfitta imperiale a Breitenfeld
1643 – vittoria dell’armata francese (guidata dal
principe di Condé) contro gli spagnoli a
Rocroi; offensiva francese a Dunquerque
1645 –vittorie francesi (Condé) di Friburgo,
Nordlingen
1648 – vittoria francese (Condé) a Lens
Le fasi della guerra (II parte)
Fase Svedese
Fase Francese
Considerazioni
 La guerra, nata per motivi religiosi, si trasforma
ben presto in una lotta per l’egemonia in Europa
 Si arriva al paradosso di uno stato cattolico
(Francia) che interviene contro un altro cattolico
(Impero Germ.) a favore dei protestanti (Svezia).
Ciò significa che le ragioni politiche prevalgono
su quelle religiose.
 La guerra fu il più grave evento che coinvolse
l'Europa centrale prima delle Guerre Mondiali, ed
ebbe conseguenze molto rilevanti sia da un punto
di vista sociale e demografico, sia da un punto di
vista più strettamente politico e culturale
Pace di Westfalia
Determinazioni
Politiche la
Religiose fu
confermata
la Pace di
Augusta (1555), e
fu estesa la
tolleranza anche
ai calvinisti
Germania si divise in
tanti piccoli principati,
agli Asburgo rimase
solo il Sud della
Germania, la Francia
ottenne Alsazia e
Lorena, la Svezia
indennizzi e alcuni
territori
La pace di Westfalia (1648)
La pace di Westfalia segna una svolta
decisiva nella storia europea.
Nei trattati internazionali siglati nel
1648 si affermano alcuni fondamentali
presupposti destinati a svilupparsi nei
secoli seguenti:
1.l'avvio di una politica internazionale
fondata sul principio di equilibrio
2.il principio di non ingerenza degli
Stati nelle questioni interne
3.l'accettazione di fatto del pluralismo
confessionale scaturito dalla Riforma.
La pace di Westfalia (1648)
L'unità dell'Impero, ancora
vagheggiata nel 1618, tramonta per
sempre e il tentativo di imporre il
cattolicesimo alla Province unite, alla
Boemia, alla Germania protestante
fallisce.
Si afferma la secolarizzazione politica
e con essa la laicità dello Stato.
Per questo i diplomatici impegnati
nelle trattative di pace non
ammettono gli inviati del Papa, a
sottolineare che l'unica via d'uscita
alla tragedia della guerre di religione
poteva essere cercato sul terreno
della politica e non della teologia.
La pace di Westfalia (1648)
Solo dopo Westfalia si aprirà una
stagione culturale in cui i temi della
separazione tra politica e religione,
tra ragione e fede, saranno posti al
centro della riflessione dei maggiori
intellettuali europei (Spinoza, Locke,
Bayle, ecc.).
Conseguenze della guerra
Impero
Fine del
progetto politico
dell’imperatore
di estendere la
sua egemonia
cattolica su tutti
i cristiani
d’Europa
Cattolici
Fine delle
guerre di
religione con
la sconfitta
del progetto
di
sottomettere
i protestanti
Germania
Dissoluzione
del potere
imperiale e
divisione della
Germania in
1000 staterelli.
Solo nel 1871
si avrà uno
stato tedesco
(II Reich)
Francia
La Francia
acquista un
potere che
manterrà fino
al 1871
quando verrà
sconfitta da
Bismarck
L’Impero nel 1648
L’Europa nel 1648
La Germania nel 1648
Schema
www.polovalboite.it/didattica.htm
Conseguenze economiche
 La devastazione
dell’Europa
 il danno alle finanze degli
Stati in guerra
 la diffusione delle
epidemie, favorita dal
movimento degli eserciti e
dalle fughe delle
popolazioni dalle
campagne alle città
 comparsa di nuove
malattie, come la sifilide
 carestie
Demografia nell’Europa del 1600
www.polovalboite.it/didattica.htm
Riassumendo…
Scoppia la guerra
favorevole ai
cattolici nelle prime
3 fasi
Rivolta boema
defenestrazione
Ferdinando II
toglie libertà di
culto ai boemi
Praga
Guerra dei
30 anni
Boemia
Di Westfalia che
sancisce la
supremazia
francese in
Europa
Guerra
Francia
Pace
Filmato di 4’ su YouTube
La cattolica Francia
si schiera coi
protestanti per
limitare il potere
dell’Impero
Mappa riassuntiva
L’Italia nel 1600
 Divisa in tanti stati
 Molti sotto il
dominio spagnolo
 Malgoverno
 Nel ‘600 va in crisi
dopo gli splendori
rinascimentali
 A causa della crisi
spagnola e della
concorrenza di altre
nazioni (Nl- GB)
www.polovalboite.it/didattica.htm
L’Italia nel ‘600 - economia
www.polovalboite.it/didattica.htm
L’Italia nel ‘600 - politica
www.polovalboite.it/didattica.htm
<footer>
Scarica