Ethan Frome - Regione FVG

annuncio pubblicitario
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
LINGUA E LETTERE ITALIANE
IV GINNASIO
SI INTRAPRENDE LO STUDIO DEL MITO PER ESSERE IN SEGUITO AGEVOLATI
NELL'ANALISI DI BRANI TRATTI DALL'ILIADE, DALL'ODISSEA E DALL'ENEIDE. LO
STUDIO ANTOLOGICO RIGUARDERA' L'ANALISI DELLE STRUTTURE FORMALI DI
TESTI LETTERARI (RACCONTI E ROMANZI) CON L'OBIETTIVO DI PREDISPORRE
LO STUDENTE ALL'APPRENDIMENTO GRADUALE DELLE COMPENTENZE
COMPOSITIVE.
V GINNASIO
DURANTE L'ANNO SCOLASTICO GLI STUDENTI ACQUISIRANNO LA CAPACITA' DI
PRODURRE TESTI LINGUISTICAMENTE CORRETTI E DI DIVERSO GENERE.
SAPRANNO ESPORRE GLI ARGOMENTI IN FUNZIONE DELLE SITUAZIONI
COMUNICATIVE E RICONOSCERE GLI ASPETTI FORMALI DI UN TESTO SIA ESSO
IN PROSA O POETICO E INSERIRLO NEL PROPRIO CONTESTO STORICO E
CULTURALE.
I LICEO
SI INIZIA CON LE ORIGINI DELLA LINGUA ITALIANA E L'ETA' COMUNALE E SI
ANALIZZANO POI DANTE, PETRARCA, BOCCACCIO E L'UMANESIMO _
RINASCIMENTO TENTANDO CON GRADUALITA' DI AVVIARE I RAGAZZI A
ISTITUIRE RELAZIONI TRA L'OPERA E IL CONTESTO.
II LICEO
CI SI AVVIA ALLO STUDIO DEL PERIODO CONCLUSIVO DEL RINASCIMENTO CON
ARIOSTO E MACCHIAVELLI, PROSEGUENDO CON L'ETA' DELLA
CONTRORIFORMA, LA CIVILTA' BAROCCA PER GIUNGERE FINO ALL'ILLUMINISMO
TENTANDO DI CONTESTUALIZZARE, INTERPRETARE E VALUTARE LE OPERE
DEGLI AUTORI.
III LICEO
LO STUDIO PARALLELO DI DISCIPLINE COME LA STORIA, LA FILOSOFIA, LA
STORIA DELL'ARTE, LE LINGUE STRANIERE VIENE A INTEGRARSI CON QUELLO
DELLA LETTERATURA ITALIANA CHE INIZIA CON IL TRAPASSO DALL'ILLUMINISMO
AL ROMANTICISMO, PASSA ALL'ETA' DEL POSITIVISMO E DEL DECADENTISMO,
ANALIZZA LA REALTA' TRIESTINA E LA POESIA ERMETICA PER CONCLUDERSI
PIU' O MENO CON IL NEOREALISMO.
LINGUA E LETTERE SLOVENE
IV GINNASIO
SI APPROFONDISCE LA CONOSCENZA E LA PADRONANZA DELLE REGOLE
GRAMMATICALI, SI APPRENDONO LE CARATTERISTICHE DI BASE DELLE FORME
E DEI GENERI LETTERARI, CON PARTICOLARE ATTENZIONE PER L'EPICA, LA
LETTERATURA POPOLARE SLOVENA E STRANIERA E LA PROSA (ROMANZO,
RACCONTO, NOVELLA) SOPRATTUTTO ATTRAVERSO LA LETTURA DIRETTA DI
TESTI (IN ORIGINALE E IN TRADUZIONE). DURANTE L'ANNO SCOLASTICO
LEGGONO IN CLASSE UNO DEGLI AUTORI SLOVENI PIU' RAPPRESENTATIVI.
V GINNASIO
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
CONTINUA LO STUDIO DELLA GRAMMATICA APPROFONDENDO LA CONOSCENZA
DELLA FRASE, E DEL PERIODO, MENTRE PER QUANTO RIGUARDA LA
LETTERATURA SI STUDIANO I GENERI DRAMMATICI E L'EVOLUZIONE DEL
TEATRO, CON PARTICOLARE ATTENZIONE PER GLI AUTORI PRINCIPALI
DALL'ANTICHITA'AD OGGI (TRA GLI ALTRI ESCHILO, SOFOCLE, EURIPIDE,
SHAKESPEARE, MOLIERE, GLI AUTORI SLOVENI) E LA LIRICA (DISTICO
ELEGIACO, EPIGRAMMA, ODE, SONETTO). VIENE LETTA IN CLASSE UN'OPERA
RAPPRESENTATIVA DELLA LETTARATURA SLOVENA (I. TAVÔAR, VISO_KA
KRONIKA)
LICEO
LO STUDIO DELLA LINGUA E LETTERATURA SLOVENA SI BASA
SULL’ACQUISIZIONE E PADRONANZA DELLE COMPETENZE LINGUISTICHE E
SULLA CONOSCENZA DEI SINGOLI AUTORI INTEGRATA DALLA LETTURA DI TESTI
RAPPRESENTATIVI E SALIENTI DEL PATRIMONIO LETTERARIO SLOVENO. SU
QUESTA PROSPETTIVA SI PROPONGONO ANCHE PERCORSI INTERDISCIPLINARI,
ATTI A PRESENTARE IL MONDO SLOVENO NEI SUOI ASPETTI PIU’ SIGNIFICATIVI,
VARI E VIVI. NELLE SINGOLE CLASSI SI STUDIERA’:
I LICEO LA LETTERATURA SLOVENA DAGLI INIZI AL ROMANTICISMO
II LICEO IL PERCORSO LETTERARIO DAL REALISMO AL MOVIMENTO LETTERARIO
DENOMINATO “MODERNA”
III LICEO LA LETTERATURA SLOVENA DALL’ESPRESSIONISMO E DAL REALISMO
SOCIALE FINO ALLA LETTERATURA DEGLI ANNI CINQUANTA, CON PARTICOLARE
ATTENZIONE ANCHE ALLA LETTERATURA SLOVENA CONTEMPORANEA E
REGIONALE.
LINGUA E LETTERE LATINE
IV GINNASIO
GLI STUDENTI COMINCIANO LO STUDIO DEL LATINO, SCOPRENDONE LA
STRUTTURA GRAMMATICALE (LE DECLINAZIONI, LE CONIUGAZIONI, I PRONOMI,
LE PRIME COSTRUYIONI SINTATTICHE) E SI ESERCITANO NELL'ANALISI E NELLA
TRADUZIONE DI BREVI PASSI ADATTI AL LORO LIVELLO, SOPRATTUTTO A
CARATTERE STORICO E MITOLOGICO. OLTRE A CIO', RIALLACIANDOSI ALLO
STUDIO DELLA STORIA, SCOPRONO LA DIMENSIONE DELLA "LATINITA'" NEL
MONDO ANTICO.
V GINNASIO
GLI STUDENTI CONCLUDONO LO STUDIO DELLA MORFOLOGIA
APPROFONDENDO LA PROPRIA CONOSCENZA DELLE CONIUGAZIONI CON
PARTICOLARE ATTENZIONE PER LE FORME IRREGOLARI, AFFRONTANO LO
STUDIO DELLA SINTASSI DELLA FRASE E DEL PERIODO, TRADUCONO BRANI
SOPRATTUTTO DI CARATTERE STORICO IN CUI METTONO IN PRATICA LE
CONOSCENZE ACQUISTITE.
I LICEO
IL PROGRAMMA DI LATINO SI PONE COME OBIETTIVO L'APPROFONDIMENTO
DELLA GRAMMATICA LATINA MEDIANTE LA TRADUZIONE DI TESTI IN PROSA
SCELTI DA UNA VASTA GAMMA DI AUTORI (PREVALENTEMENTE STORICI). A
QUESTA PARTE PROPEDEUTICA SI AGGIUNGE LO STUDIO DELLA LETTERATURA
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
LATINA DALLE ORIGINI ALLA FINE DEL PERIODO ARCAICO ACCOMPAGNATO DA
LETTURE DI VERSI DI POETI LATINI.
II LICEO
LA LINGUA LATINA INSOSTITUIBILE STRUMENTO DI DISCIPLINA MENTALE VIENE
PRESENTATA ALL’APICE DEL SUO SPLENDORE DALL’ETA’ DI CESARE A TUTTA
L’ETA’ DI AUGUSTO, ESPRESSIONE DI UN MONDO E DI UN PATRIMONIO STORICO
SU CUI SI FONDA TANTA PARTE DELLA CIVILTA’. LO STUDIO DELLA
LETTERATURA E’ INTEGRATO DALLA LETTURA DIRETTA DI TESTI DI POESIA DI
LUCREZIO, CATULLO E ORAZIO, DEGLI SCRITTI FILOSOFICI DI CICERONE E
DELL’OPERA STORICA DI LIVIO.
III LICEO
L'ATTENZIONE E' RIVOLTA SOPRATTUTTO ALLA COMPRENSIONE DEL PENSIERO
LATINO CHE SI MANIFESTA NEI PIU' IMPORTANTI PENSATORI E POETI ANTICHI
CON LA LETTURA DIRETTA DI VARIE OPERE, TRA CUI IL DE RERUM NATURA DI
LUCREZIO, IL DE BREVITATE VITAE DI SENECA. QUESTE OPERE DOVREBBERO
INDURRE LO STUDENTE ALLA RIFLESSIONE E A UNA VISIONE GLOBALE DEL
MONDO ANTICO.
LINGUA E LETTERE GRECHE
IV GINNASIO
GLI STUDENTI SI ACCOSTANO AL GRECO, NE SCOPRONO LE PARTICOLARITA'
NELL'ALFABETO E NELLA GRAMMATICA (LE DECLINAZIONI, I VERBI, I PRONOMI) E
SI ESERCITANO NELL'ANALISI E NELLA TRADUZIONE DI PASSI ADATTI AL LORO
LIVELLO, SOPRATTUTTO A CARATTERE STORICO E MITOLOGICO. OLTRE A CIO'
SCOPRONO, ANCHE RIALLACCIANDOSI ALLO STUDIO DELLA STORIA, LA
DIMENSIONE DELLA “GRECITA'" NEL MONDO ANTICO.
V GINNASIO
GRAN PARTE DELL'ANNO VIENE DEDICATO ALL'APPROFONDIMENTO DELLA
CONOSCENZA DEL VERBO. VIENE INOLTRE AFFRONTATO LO STUDIO DELLA
SINTASSI CON LE PRIME COSTRUZIONI, IL PARTICIPIO E LE SUBORDINATE DI
PRIMO GRADO. GLI STUDENTI IMPARANO INOLTRE A TRADURRE
CORRETTAMENTE BRANI SINTATTICAMENTE SEMPLICI, SOPRATTUTTO A
CARATTERE STORICO.
I LICEO
IL PROGRAMMA DI GRECO SI PONE COME OBIETTIVO L'APPROFONDIMENTO
DELLA GRAMMATICA GRECA MEDIANTE LA TRADUZIONE DI TESTI IN PROSA,
SCELTI DA UNA VASTA GAMMA DI AUTORI (PREVALENTEMENTE STORICI). A
QUESTA PARTE PROPEDEUTICA SI AGGIUNGE LO STUDIO DELLA LETTERATURA
GRECA DA OMERO AL 5. SECOLO, ACCOMPAGNATO DA LETTURE DI VERSI DI
POETI GRECI.
II LICEO
IL PROGRAMMA RIGUARDANTE LA LETTERATURA GRECA E' VARIO E
INTERESSANTE: LETTURA E TRADUZIONE DEI MAGGIORI LIRICI GRECI, LETTURA
E ANALISI DI UN'OPERA PLATONICA E TRATTAZIONE DEL PERIODO ATTICO CON
PARTICOLARE ATTENZIONE AL TEATRO GRECO.
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
III LICEO
L'ATTENZIONE E' RIVOLTA SOPRATTUTTO ALLA COMPRENSIONE DEL PENSIERO
GRECO CHE SI MANIFESTA NEI PIU' IMPORTANTI PENSATORI E POETI ANTICHI
CON LA LETTURA DIRETTA DI VARIE OPERE, TRA CUI L'EDIPO RE DI SOFOCLE E
LE ORAZIONI DI LISIA. QUESTE OPERE DOVREBBERO INDURRE LO STUDENTE
ALLA RIFLESSIONE E A UNA VISIONE GLOBALE DEL MONDO ANTICO.
STORIA E EDUCAZIONE CIVICA
IV GINNASIO
IL PROGRAMMA PREVEDE L'INSEGNAMENTO DELLA STORIA DAI TEMPI PIU'
REMOTI AL III SECOLO DOPO CRISTO. GLI STUDENTI COLGONO LA
DIACRONICITA' E LA SINCRONICITA' DEGLI AVVENIMENTI, I LEGAMI DI CAUSAEFFETTO, MA IMPARANO A VALUTARE SOPRATTUTTO I PUNTI O SNODI
FONDAMENTALI DELLO SVILUPPO STORICO (AD ES. LA RIVOLUZIONE NEOLITICA,
LA NASCITA E L'EVOLUZIONE DELLE LEGGI). ALL'ESPOSIZIONE TRADIZIONALE SI
ACOMPAGNANO LA LETTURA E IL COMMENTO DI DOCUMENTI STORICI, LA
VISIONE DI DOCUMENTARI E L'USO DELL'ATLANTE STORICO.
V GINNASIO
GLI STUDENTI AFFRONTANO LO STUDIO DELLA STORIA DAL III SECOLO DOPO
CRISTO ALLA META' DEL XIVø SECOLO. PARTICOLARE ATTENZIONE VIENE
POSTA ALLE CAUSE DELLA CRISI DELL'IMPERO ROMANO, ALLE INVASIONI
BARBARICHE E ALLA FORMAZIONE, NELLA SOCIETA' TARDOIMPERIALE, DI
ISTITUTI CHE CONDIZIONERANNO PROFONDAMENTE L'ALTO MEDIOEVO. DELLA
SOCIETA' MEDIOEVALE VENGONO STUDIATI IN PARTICOLARE IL FEUDALESIMO,
LA FORMAZIONE DEI MONASTERI E LA LORO IMPORTANZA SOCIALE E
CULTURALE, IL MONDO ARABO, LA NASCITA DEL SACRO ROMANO IMPERO.
I LICEO
LE CITTA' NEL BASSO MEDIOEVO COME EMANCIPAZIONE DAL FEUDALESIMO; LA
FORMAZIONE DEGLI STATI NAZIONALI (FRANCIA, SPAGNA E INGHILTERRA); I
TURCHI NEI BALCANI; LE ORIGINI DELLA GLOBALIZZAZIONE E DEL
COLONIALISMO DOPO LA _SCOPERTA" DELLE AMERICHE; LE RIVOLTE
CONTADINE E LE MANIFATTURE; IL PROTESTANTESIMO; LE PRIME RIVOLUZIONI
BORGHESI NEI PAESI BASSI E IN INGHILTERRA.
SISTEMI POLITICI E FORME DI GOVERNO; LE IDEE COSTITUZIONALI:
LIBER(AL)ISMO, SOCIALISMO, CRISTIANESIMO SOCIALE; DALLO STATUTO
ALBERTINO ALLA COSTITUZIONE REPUBBLICANA; I PRINCIPI FONDAMENTALI
DELLA COSTITUZIONE.
II LICEO
L'ASSOLUTISMO IN FRANCIA, PRUSSIA E RUSSIA; LA RIVOLUZIONE FRANCESE;
NAPOLEONE; LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE IN INGHILTERRA E L’EUROPA; LE
RIVOLTE NAZIONALI E LIBERALI DEL 19. SECOLO; LA GUERRA DI SECESSIONE
NEGLI STATI UNITI; LA DIVISIONE DEL MONDO FRA LE POTENZE EUROPEE DOPO
IL CONGRESSO DI BERLINO; LA NASCITA DELLE ORGANIZZAZIONI OPERAIE E I
PRIMI PARTITI MODERNI IN ITALIA E NELL'IMPERO AUSTRO-UNGARICO.
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
IL LAVORO ED I DIRITTI DEI LAVORATORI NELLA COSTITUZIONE; LO STATO E LA
CHIESA, I CONCORDATI; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA; IL PARLAMENTO; I
SISTEMI ELETTORALI, I
PARTITI E I SINDACATI.
III LICEO
LA VITA SOCIALE E CULTURALE DEGLI SLOVENI DALLA BELLE EPOQUE ALLA
SECONDA GUERRA MONDIALE; LA FINE DEGLI EQUILIBRI FRA LE POTENZE E LA
PRIMA GUERRA MONDIALE; I CONFINI E LE MIGRAZIONI DI POPOLI DOPO LA
PRIMA E LA SECONDA GUERRA MONDIALE; NASCITA E SVILUPPO DEL
FASCISMO; IL FASCISMO E GLI SLOVENI; L'OPPOSIZIONE CONTRO IL FASCISMO;
IL NAZISMO; LA RIVOLUZIONE D'OTTOBRE E IL COMUNISMO; LA CRISI DEL 1929 E
IL NEW DEAL; LA GUERRA CIVILE SPAGNOLA; LA SECONDA GUERRA MONDIALE
E LA RESISTENZA NELLE NOSTRE TERRE; LA GUERRA FREDDA E LA CADUTA
DEL MURO DI BERLINO.
IL GOVERNO E LE SUE COMPETENZE, LA CORTE COSTITUZIONALE, LA
FORMAZIONE DELLE LEGGI.
GEOGRAFIA
IV GINNASIO
LO STUDIO DELLA GEOGRAFIA EXTRAEUROPEA SI PONE L'OBIETTIVO DI
UN'ADEGUATA CONOSCENZA DEL MONDO. I CONTINENTI VENGONO
PRESENTATI NELLE LORO CARATTERISTICHE FISICHE, ECONOMICHE E
ANTROPOLOGICHE (RELIGIONI, SOCIETA', SVILUPPO STORICO), AL FINE DI
FORMARE PERSONE CONSAPEVOLI DELLA RICHEZZA RAPPRESENTATA DALLA
DIVERSITA'' LO STUDIO DELLA GEOGRAFIA VIENE INTEGRATO DA DOCUMENTARI
E FILM, DALLA LETTURA DI NOTIZIE GIORNALISTICHE E DALLA PREPARAZIONE
DA PARTE DEGLI STUDENTI DI RELAZIONI SU ARGOMENTI CONCORDATI CON
L'INSEGNANTE.
V GINNASIO
LO STUDIO DELLA GEOGRAFIA EXTRAEUROPEA SI CONCLUDE CON IL
CONTINENTE AMERICANO, L'AUSTRALIA E L'OCEANIA. OLTRE ALLE
CARATTERISTICHE FISICHE GLI STUDENTI IMPARERANNO A CONOSCERE GLI
ASPETTI ANTROPOLOGICI, ECONOMICI E SOCIALI DI QUESTI PAESI, CON
PARTICOLARE ATTENZIONE PER LE POPOLAZIONI INDIGENE E PER L'IMPATTO
RAPPRESENTATO DALLA COLONIZZAZIONE EUROPEA.
FILOSOFIA
I LICEO
SOMIGLIANZE E DIVERSITA' TRA IL PENSIERO ORIENTALE E QUELLO
OCCIDENTALE, LA RICERCA DEL SAGGIO VIVERE E DELLA VERITA': LAO _ TSE,
CONFUCIO, BUDDA; DIVINITA' CTONIE E URANIE; LE COMPONENTI IRRAZIONALI E
RAZIONALI DEL PENSIERO GRECO: MITHOS E LOGOS; I PRESOCRATICI E LA
POLIS GRECA: VERITA' DI RAGIONE E VERITA' DI ESPERIENZA; FILOSOFIA
DEMOCRATICO-SCIENTIFICA (FILOSOFI IONICI, ANASSAGORA, DEMOCRITO)
CONTRO QUELLA ARISTOCRATICO-SACERDOTALE (PARMENIDE, PITAGORA
ERACLITO). I SOFISTI E SOCRATE. PLATONE E ARISTOTELE.
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
II LICEO
ALLA RICERCA DELLA FELICITA': EPICUREISMO, SCETTICISMO E STOICISMO;
L'ULTIMA FILOSOFIA CLASSICA: IL NEOPLATONISMO; IL SOPRAVVENTO
DELL'IRRAZIONALISMO ESCATOLOGICO: GNOSTICISMO, MANICHEISMO E
CRISTIANESIMI; LE ENCICLOPEDIE MEDIEVALI: ISIDORO DI SIVIGLIA;
NOMINALISTI E REALISTI: GUGLIELMO DI OCCAM E ABELARDO; TOMMASO
D'AQUINO E AVVEROES; LA NASCITA DELLA FILOSOFIA SCIENTIFICA:
COPERNICO, GALILEO, CARTESIO, NEWTON; LE UTOPIE DI TOMMASO MORO,
CAMPANELLA E GROZIO; FILOSOFIA SOCIALE: L'ILLUMINISMO (VOLTAIRE,
ROUSSEAU, LA METTRIE E L'ENCICLOPEDIA).
III LICEO
L'UTILITARISMO E L'ECONOMIA POLITICA INGLESE, IL VALORE-LAVORO E LA
MORALE NELLA SOCIETA' INDUSTRIALE: SMITH, RICARDO, MALTHUS, BENTHAM;
LA SCISSIONE FRA L'ONTOLOGIA E LA GNOSEOLOGIA IN GERMANIA: KANT;
L'IDEALISMO TEDESCO: (SOPRATTUTTO IL GIOVANE) HEGEL; IL SOCIALISMO
UTOPICO: OWEN; TEORIE E PRASSI: MARX; IL POSITIVISMO E L'IDEOLOGIA DEL
PROGRESSO: COMTE; DARWIN E LAMARK; L'ALIENAZIONE RELIGIOSA:
FEUERBACH; LA FILOSOFIA DEL SOGGETTO: KIERKEGAARD, SCHOPENHAUER,
NIETZSCHE; FREUD; IL POSITIVISMO LOGICO: AYER O WITTGENSTEIN; LA
TEORIA CRITICA DELLA SOCIETA': MARCUSE.
MATEMATICA
IV GINNASIO
SI PARTE DALLE PROPRIETA' DEI NUMERI INTERI CON RIGUARDO AI PROBLEMI
DELLA DIVISIBILITA' E DAL CALCOLO DELLE ESPRESSIONI LETTERALI INTERE
COMPRESO QUELLO DEI POLINOMI; SI TRATTANO POI ARGOMENTI PIU'
ASTRATTI COME LA LOGICA DELLE PROPOSIZIONI ED I PRIMI ELEMENTI DELLA
GEOMETRIA EUCLIDEA. ALLA FINE DELL'ANNO GLI ALLIEVI DOVRANNO
POSSEDERE UNA SUFFICIENTE ABILITA' NEL CALCOLO LETTERALE E NUMERICO
ED AVERE UNA PRIMA IDEA DI DIMOSTRAZIONE MATEMATICA.
V GINNASIO
SI PROSEGUE CON LE TECNICHE DI CALCOLO ESTESE ALLE ESPRESSIONI
LETTERALI FRATTE, CON LA RISOLUZIONE DI EQUAZIONI E SISTEMI DI PRIMO
GRADO ANCHE APPLICATA ALLA SOLUZIONE DI PROBLEMI CONCRETI, CON LO
SVOLGIMANTO DELLE PARTI DELLA GEOMETRIA EUCLIDEA RELATIVA AL
TRIANGOLO E AL CERCHIO CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLA CONGRUENZA
ED AL PARALLELISMO. ALLA FINE DELL'ANNO GLI ALLIEVI DOVRANNO AVERE
UNA PADRONANZA COMPLETA DEL CALCOLO LETTERALE ED UNA CONOSCENZA
APPROFONDITA DELLA GEOMETRIA DEL PIANO.
I LICEO
SI TRATTANO I VARI ASPETTI DELLA GEOMETRIA ANALITICA SULLA BASE DELLE
CONOSCENZE ACQUISITE IN ALGEBRA E GEOMETRIA; LA RISOLUZIONE DI
EQUAZIONI E PROBLEMI DI SECONDO GRADO PORTA AD UNA PRIMA
CONOSCENZA DEI NUMERI IRRAZIONALI COME RADICALI QUADRATICI E COME
MISURE DI SEGMENTI. ALLA FINE DELL'ANNO GLI ALLIEVI DOVRANNO SAPER
RISOLVERE E INTERPRETARE NEL PIANO CARTESIANO PROBLEMI DI PRIMO E
SECONDO
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
GRADO.
II LICEO
SI AFFRONTA IL CONCETTO DI FUNZIONE A PARTIRE DALLA SUA DEFINIZIONE
INSIEMISTICA E SE NE ILLUSTRANO I CASI PARTICOLARI DELLE FUNZIONI
ELEMENTARI CON PARTICOLARE RIGUARDO ALLA LORO ORIGINE: LE FUNZIONI
TRIGONOMETRICHE SONO TRATTATE CONGIUNTAMENTE ALLA TEORIA
GEOMETRICA DELLA SIMILITUDINE, LA FUNZIONE ESPONENZIALE E'
RICONDOTTA A PROBLEMI DI CRESCITA BIOLOGICA E DI CAPITALIZZAZIONE.
ALLA FINE DELL'ANNO GLI ALLIEVI DOVRANNO AVERE UNA CONOSCENZA
APPROFONDITA DELLE PRINCIPALI FUNZIONI ELEMENTARI E DEI LORO GRAFICI.
III LICEO
DOPO UN'INTRODUZIONE ALLA TEORIA DEI NUMERI REALI E ALLE PROPRIETA'
DEI LORO SOTTOINSIEMI VENGONO ILLUSTRATE LE PRINCIPALI TECNICHE DEL
CALCOLO INFINITESIMALE (LIMITI, DERIVATE, INTEGRALI) E DEI RELATIVI
PROBLEMI (USO DELL'INFINITO, MASSIMI E MINIMI, AREE). ALLA FINE DELL'ANNO
GLI ALLIEVI DOVRANNO AVERE UNA CONOSCENZA ELEMENTARE DI COME
VENGONO AFFRONTATI E RISOLTI PROBLEMI IN CUI E' IN VARI MODI COINVOLTO
L'INFINITO MATEMATICO.
FISICA
II LICEO
GLI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO COMPRENDONO L’AVVICINAMENTO ALLE
TEORIE FISICHE E ALLA LORO EVOLUZIONE, L’ACQUISIZIONE DELLE LEGGI
FONDAMENTALI DELLA CINEMATICA, DELLE LEGGI DI NEWTON DELLA DINAMICA
E IL CONCETTO DI ENERGIA E DELLA SUA CONSERVAZIONE. VERRANNO
INOLTRE ESEGUITE DELLE ESPERIENZE DI LABORATORIO, CONSIDERANDO
COSI’ L’ASPETTO SPERIMENTALE DELLA FISICA, PARTE FONDAMENTALE DEL
METODO SCIENTIFICO.
III LICEO
LE FINALITA’ DELLO STUDIO DELLA FISICA SONO: IL POSSESSO DELLE
CONOSCENZE ESSENZIALI PER LA COMPRENSIONE DEI FENOMENI FISICI
NATURALI, L’ACQUISIZIONE DI CONCETTI FONDAMENTALI QUALI L’ENERGIA, IN
TUTTE LE SUE MOLTEPLICI FORME E LA SUA CONSERVAZIONE, LA
CONOSCENZA DEI FENOMENI ELETTRICI E MAGNETICI E LA LORO UNIFICAZIONE
SOTTO UN’UNICA TEORIA: L’ELETTROMAGNETISMO. VERRANNO INOLTRE
ESEGUITE DELLE ESPERIENZE DI LABORATORIO, CONSIDERANDO COSI’
L’ASPETTO SPERIMENTALE DELLA FISICA, PARTE FONDAMENTALE DEL METODO
SCIENTIFICO.
LINGUA STRANIERA: TEDESCO
IV GINNASIO
LO SCOPO PRINCIPALE DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA TEDESCA NEL
BIENNIO E' GIUDARE GLI ALUNNI A COMPORRE E PARLARE IN FORMA CORRETTA
IN MODO ORGANICO E VIVO TENENDO CONTO DEI RAPPORTI LOGICI E STORICO-
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
CULTURALI FRA IL TEDESCO, O SLOVENO E L'ITALIANO. L'ATTENZIONE VIENE
POSTA PRINCIPALMENTE SULLA FONOLOGIA E SULLA MORFOLOGIA
V GINNASIO
LO SCOPO PRINCIPALE DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA TEDESCA NEL
BIENNIO E' GIUDARE GLI ALUNNI A COMPORRE E PARLARE IN FORMA CORRETTA
IN MODO ORGANICO E VIVO TENENDO CONTO DEI RAPPORTI LOGICI E STORICOCULTURALI FRA IL TEDESCO, O SLOVENO E L'ITALIANO. SI RIPRENDE LO STUDIO
DELLA MORFOLOGIA PER PASSARE SUCCESSIVAMENTE ALLO STUDIO DELLA
SINTASSI.
I, II, III LICEO
AL LICEO GLI STUDENTI INTEGRANO E APPROFONDISCONO LE CONOSCENZE
OTTENUTE AL GINNASIO. PARTICOLARE ATTENZIONE E' RIVOLTA ALLA
LETTERATURA TEDESCA DAGLI INIZI AI GIORNI NOSTRI. GLI STUDENTI SONO
COSI' IN GRADO DI SCOPRIRE L'ORIGINE COMUNE DELLE DIVERSE LINGUE E
CLUTURE, SVILUPPARE LE CAPACITA' DI LETTURA CREATIVA DI UN TESTO
LETTERARIO IN UNA LINGUA STRANIERA, E SVILUPPANO LE CAPACITA' DI
ESPRIMERSI CORRETTAMENTE IN SITUAZIONI DIVERSE. AL TERMINE DEL
CORSO DI STUDI DEVONO COMPRENDERE TESTI DI COMPLESSITA' MEDIA E
SAPER RIFERIRE SUL LORO CONTENUTO, COMPRENDERE TESTI SU PROBLEMI
SPECIFICI, SAPER RIFERIRE PER ISCRITTO SU ARGOMENTI TRATTATI, ANCHE
GRAZIE ALL'ANALISI DI UN TESTO.
LINGUA STRANIERA: INGLESE
IV E V GINNASIO
GLI STUDENTI SONO GUIDATI A SISTEMATIZZARE LE PROPRIE CONOSCENZE
LINGUISTICHE, RIFLETTERE SULLE STRUTTURE DELLA LINGUA INGLESE,
ANALIZZARE LE AFFINITA' FRA L'INGLESE E LA LORO MADRELINGUA, OPERARE
SCELTE A LIVELLO DI FUNZIONE E REGISTRO IN UN CONTESTO COMUNICATIVO,
CONOSCERE LA CIVILTA' BRITANNICA COME PARTE INTEGRANTE DELLA LINGUA
STUDIATA.
I, II, III LICEO
GLI STUDENTI SONO GUIDATI AD APPROFONDIRE LE PROPRIE CONOSCENZE
LINGUISTICHE, AMPLIARE IL LESSICO CON LE ESPRESSIONI IDIOMATICHE E
QUINDI AD ESPRIMERSI AD UN LIVELLO PIU' AVANZATO, CONOSCERE UN
NUMERO DETERMINATO DI AUTORI E LE OPERE PIU' SIGNIFICATIVE DEI DIVERSI
PERIODI E GENERI LETTERARI:
I LICEO: ALFRED, LORD TENNYSON, WILLIAM BLAKE, OSCAR WILDE, HENRY
FIELDING (BREVI PASSI PER UN'ANALISI GUIDATA), GEOFFREY CHAUCER
II LICEO: EDMUND SPENSER, WILLIAM SHAKESPEARE, DANIEL DEFOE
III LICEO:WILLIAM BLAKE, WILLIAM WORDSWORTH, SAMUEL TAYLOR
COLERIDGE, LORD BYRON, PERCY BRYSKE SHELLEY, JOHN KEATS, CHARLES
DICKENS, THOMAS HARDY, OSCAR WILDE, SAMUEL BECKETT, ERNEST
HEMINGWAY.
SCIENZE NATURALI, CHIMICA, GEOGRAFIA
I LICEO
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
CHIMICA INORGANICA E GENERALE. CITOLOGIA. MICROBIOLOGIA. MORFOLOGIA,
FISIOLOGIA E SISTEMATICA BOTANICA E ZOOLOGICA. GLI ECOSTISTEMI.
II LICEO
CHIMICA ORGANICA. LE FERMENTAZIONI. LE SOSTANZE INQUINANTI. ANATOMIA
E FISIOLOGIA DEL CORPO UMANO. LE MALATTIE DEGLI ORGANI E LA MEDICINA
PREVENTIVA.
III LICEO
LE COSTELLAZIONI. LE STELLE. L’UNIVERSO. IL SISTEMA SOLARE. LE
CARATTERISTICHE FISICHE DELLA TERRA. LA RAPPRESENTAZIONE DELLA
SUPERFICIE TERRESTRE. L’ATMOSFERA. L’IDROSFERA. LA LITOSFERA. LA
GEODINAMICA. LE ERE GEOLOGICHE. L’EVOLUZIONE UMANA.
STORIA DELL'ARTE
IV GINNASIO
L’INSEGNAMENTO È VOLTO ALL’APPRENDIMENTO DEL LINGUAGGIO ARTISTICO
ATTRAVERSO LA LETTURA DI OPERE D’ARTE DALLE PRIME MANIFESTAZIONI
PREISTORICHE SINO ALLA GRECIA CLASSICA. LO STUDIO PROCEDE IN
PARALLELO CON LA “SCOPERTA” DEL PATRIMONIO STORICO ARTISTICO DELLA
CITTÀ E DELLA REGIONE CON VISITE DIRETTE DI MONUMENTI E MUSEI, GITE ED
ESCURSIONI, CHE CARATTERIZZERANNO L’INSEGNAMENTO DELLA MATERIA
LUNGO TUTTO L’ITER DEGLI STUDI.
V GINNASIO
VIENE APPROFONDITA L’ARTE DEL PERIODO GRECO CLASSICO, CHE SI EVOLVE
E MUTA NEL NUOVO CONTESTO ELLENISTICO E IN QUELLO DELLA PENISOLA
APENNINICA DOVE VERRÀ ACCOLTA DALLE CIVILTÀ ETRUSCA E PORTATA AD
UNA NUOVA SINTESI DA QUELLA ROMANA.
I LICEO
DALLE CATACOMBE ALLE CATTEDRALI GOTICHE, DALL’ARTE BIZANTINA A
GIOTTO: L’ETÀ DI MEZZO VIENE INDAGATA DAL DI DENTRO, CERCANDO DI
COMPRENDERNE LE MOTIVAZIONI E LE ESPRESSIONI ARTISTICHE ORIGINALI.
II LICEO
VENGONO PRESENTATI I PRINCIPALI PROTAGONISTI DELLO SVILUPPO
ARTISTICO DAL RINASCIMENTO ALLA MANIERA, DAL BAROCCO E ROCOCÒ AL
NEOCLASSICO ESEMPLIFICANDO LE TAPPE PIÙ IMPORTANTI DELLO SVILUPPO
ARTISTICO ITALIANO RICCO DI ESPERIENZE VITALI ANCHE PER ALTRE REGIONI
EUROPEE.
III LICEO
DAL
ROMANTICISMO
ATTRAVERSO
L’IMPRESSIONISMO
SINO
ALLE
AVANGUARDIE STORICHE DEL ‘900 VENGONO DELINEATE LE POETICHE DEI
PRINCIPALI MOVIMENTI ARTISTICI, CHE COMPRENDONO LE NUOVE ARTI DELLA
FOTOGRAFIA E DEL CINEMA. L’ETEROGENEA ESPERIENZA DEGLI ARTISTI
PERMETTE INOLTRE DI RIASSUMERE I FILI DELLA STORIA DELL’ARTE IN UN
DISEGNO DIVERSO DA QUELLO CRONOLOGICO.
P. TRUBAR - GREGORCIC - GORIZIA
RELIGIONE
GINNASIO:
RIUSCIRE AD ANALIZZARE LA REALTA' RELIGIOSA D'OGGI E CONFRONTARLA
CON IL PROPRIO PROGETTO DI VITA;
ACQUISIRE LA CONOSCENZA DEI PRINCIPI DEL CATTOLICESIMO CHE FANNO
PARTE DEL PATRIMIONIO STORICO DELL'ITALIA E DELLA SLOVENIA;
CONOSCERE LE CARATTERISTICHE SPECIFICHE DEL LINGUAGGIO RELIGIOSO
COME STRUMENTO PER ACCOSTARE IN MANIERA CORETTA ED ADEGUATA LA
BIBBIA E I DOCUMENTI PRINCIPALI DELLA TRADIZIONE CRISTIANA;
COGLIERE GLI ESSENZIALI ELEMENTI DELL' EBRAISMO ANTICO E
CONTEMPORANEO, CONFRONTANDOLI CON LA TRADIZIONE CRISTIANA;
SAPER ANALIZZARE I PROBLEMI ADOLESCENZIALI, SOPRATTUTTO IL PROBLEMA
FONDAMENTALE SUL SENSO DELLA VITA
LICEO:
INDIVIDUARE ELEMENTI COMUNI CHE COLLEGANO TRE RELIGIONI
MONOTEISTICHE: EBRAISMO, CRISTIANESIMO E ISLAM;
INDIVIDUARE LE MODALITA' DELLA SCELTA ETICA E I VALORI DEL
CRISTIANESIMO
DEFINIRE LE PROBLEMATICHE ETICHE RELATIVE AL LAVORO E ALLA SOCIETA'
NELLA LUCE DELLA DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA;
RILEVARE IL SIGNIFICATO DELL'EVENTO MORTE NELLE DIVERSE RELIGIONI
CONFRONTANDOLO CON IL CONCETTO CRISTIANO;
DESCRIVERE LA STRUTTURA DELLA CHIESA CATTOLICA, LE SUE ORIGINI E IL
SUO SVILUPPO;
CONOSCERE E SAPER CONFRONTARE I PIU' SIGNIFICATIVI ELEMENTI DELLE
RELIGIONI ORIENTALI;
ANALIZZARE IL MESSAGGIO CRISTIANO COME AMORE VERSO DIO, SE STESSI E
GLI ALTRI.
Scarica
Random flashcards
geometria

2 Carte oauth2_google_01b16202-3071-4a8d-b161-089bede75cca

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

biologia

5 Carte patty28

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard