CRITERIAGGIUDICAZIONE

annuncio pubblicitario
COMUNE DI SANREMO
(Provincia di Imperia)
CRITERI DI AGGIUDICAZIONE E MODALITA’ DI GARA
PER L’AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI ACCERTAMENTO E
RISCOSSIONE DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA', DEI DIRITTI
SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI E DELLA TASSA PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI
ED AREE PUBBLICHE
1. OGGETTO DELLA GARA
1)
Affidamento in concessione ex art. 30 D.Lgs. n.163/2006 del servizio di accertamento e
riscossione dell'Imposta comunale sulla Pubblicità, dei Diritti sulle Pubbliche Affissioni, della
Tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, del Canone ricognitorio passi carrabili non
soggetti a Tosap e Tassa smaltimento rifiuti giornaliera.
2)
Si precisa che il Comune di Sanremo ha una popolazione residente al 31.12.2008 pari a
56.827 abitanti, e pertanto appartiene alla III classe di cui all’art. 2 D.Lgs. n.507/1993.
2. MODALITA’ DI SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO
1)
Il servizio dovrà essere espletato sulla base delle disposizioni del Capitolato speciale
d’appalto e dei regolamenti interni dell’Ente, curando la soddisfazione degli utenti e degli addetti ai
lavori sia dell’appaltatore che dell’Ente.
3. DURATA DELLA CONCESSIONE
1)
La concessione avrà la durata di anni 5 (cinque) a decorrere dal 1° gennaio 2010 o, in
alternativa, se l’aggiudicazione fosse successiva alla predetta data, dal primo giorno del mese
successivo alla data di aggiudicazione, eventualmente rinnovabile a discrezione
dell’Amministrazione per un ulteriore periodo di anni 4 (quattro), ai sensi dell’art.2, comma 3, del
Capitolato speciale d’appalto nel rispetto della normativa vigente.
4. PROCEDURA DI GARA E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE
1)
Il servizio verrà aggiudicato a seguito di procedura aperta ai sensi dell’art.3, comma 37, del
D.Lgs. n.163/2006 e successive modifiche e integrazioni, mediante il criterio dell’offerta
economicamente più vantaggiosa di cui all’art.83 del D.Lgs. n.163/2006.
2)
L’individuazione dell’impresa aggiudicataria del servizio verrà effettuata dalla Commissione
giudicatrice, appositamente nominata, a favore del concorrente che avrà presentato l’offerta più
vantaggiosa, in base agli elementi di valutazione di seguito indicati, per ciascuno dei quali è
individuato il relativo punteggio massimo attribuibile.
A) PROGETTO TECNICO DI ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI IN
AFFIDAMENTO max 60 punti/100
Nel progetto tecnico, redatto nel rispetto delle indicazioni minime inderogabili contenute nel
capitolato speciale, dovranno essere evidenziati soprattutto gli elementi e le attività ulteriori rispetto
agli obblighi imposti dal capitolato speciale d’appalto.
Dovranno essere indicate in maniera dettagliata le modalità di gestione del servizio oggetto
della presente gara d’appalto in ordine agli aspetti di cui ai successivi punti A1.1 – A1.2 – A1.3 –
A2 – A3.
Le modalità di gestione del servizio dovranno essere pienamente esecutive, cioè
immediatamente applicabili e realizzabili.
Il progetto dovrà essere sviluppato mediante una singola relazione per un numero
complessivo non superiore a 15 facciate (formato standard: foglio A4 – stampato solo fronte – ogni
facciata non potrà superare 50 righe).
A1) Organizzazione del servizio – max punti 25 di cui:
A1.1 Composizione del team di gestione dedicato effettivamente al Comune di Sanremo per lo
svolgimento del servizio oggetto di appalto - max punti 10
Nel progetto l’impresa dovrà sviluppare e approfondire i seguenti aspetti fondamentali che
saranno oggetto di valutazione da parte della Commissione:
presenza nel team di gestione di un ufficio legale e sua composizione, con indicazione dei
nominativi e relativi curricula, per studio e approfondimento delle normative nonché per la gestione
del contenzioso presso le Commissioni Tributarie;
presenza nel team di gestione di referenti specifici, con indicazione dei nominativi e relativi
curricula, per la contabilità delle riscossioni e dei riversamenti;
sistemi informatici e modulistica utilizzati;
A1.2 Organizzazione della sede locale - max punti 10
Nel progetto l’impresa dovrà sviluppare e approfondire i seguenti aspetti fondamentali che
saranno oggetto di valutazione da parte della Commissione:
-
organizzazione attività di ricevimento dell’utenza;
orario di sportello;
qualifica, esperienza professionale e formazione del personale addetto alla sede locale;
procedure di aggiornamento della banca dati;
sistemi di pagamento messi a disposizione dell’utenza;
reperibilità per affissioni urgenti.
Con riferimento alle voci di cui ai punti A1.1. e A1.2 la Commissione di gara procederà alla
valutazione in base ai seguenti coefficienti di qualità, espressi in valori centesimali:
OTTIMO
BUONO
MEDIO
SUFFICIENTE
INSUFFICIENTE
1,00
0,75
0,50
0,25
0,00
A1.3 Cadenza visite periodiche da parte di personale qualificato responsabile dell’appalto
presso gli uffici comunali - max punti 5
Bisettimanale
Mensile
Bimestrale
Trimestrale
Quadrimestrale
Oltre il quadrimestrale
5 punti
4 punti
3 punti
2 punti
1 punto
0 punti
A2) Progetto di servizio relativo alla manutenzione straordinaria e sostituzione degli
impianti delle pubbliche affissioni: max punti 20
La commissione valuterà l’importo offerto a titolo di ammontare degli interventi annuali per la
manutenzione straordinaria e la sostituzione degli impianti delle pubbliche affissioni:
ammontare minimo investimenti annuale € 10.000,00.
Gli impianti di nuova installazione dovranno essere simili a quelli già esistenti per forma,
dimensioni, colore e materiale; le modalità di installazione dovranno essere approvate
preventivamente dal competente Ufficio Tecnico comunale e l’Impresa aggiudicataria al termine
degli interventi dovrà produrre il certificato di regolare esecuzione degli stessi.
L’elenco riepilogativo degli impianti attualmente installati sul territorio comunale e destinati alla
pubblica affissione, suddivisi per via e con indicazione dei formati installati, è quello di cui alla nota
prot. gen. n.30816 del 12.06.2008 del Settore Lavori Pubblici 1 – Servizio Progettazione e Arredo
Urbano e successivo riepilogo aggiornato dell’8/9/2009.
All’inizio di ogni anno di gestione (entro il 31 marzo) l’Impresa aggiudicataria dovrà presentare la
proposta degli interventi da effettuare nel corso dell’anno, sulla base dell’ammontare degli
investimenti offerto in sede di gara.
La proposta sarà sottoposta all’Ufficio Tecnico Comunale, che valuterà la fattibilità degli interventi
proposti e potrà indicare le priorità, fermo restando l’importo complessivo annuale offerto a titolo di
investimenti dall’Impresa aggiudicataria.
L’effettiva realizzazione dell’investimento offerto dovrà essere dimostrata annualmente a
consuntivo mediante idonea documentazione contabile (fatture, ecc…).
Il punteggio massimo a disposizione (20 punti) sarà attribuito alla migliore offerta, ovvero
all’investimento annuale più alto, mentre per le restanti offerte il punteggio assegnato sarà il
risultato delle seguente formula:
X = P * (Io/Im)
dove:
X = Punteggio attribuito
P = Punteggio massimo attribuibile (20 punti)
Io = Investimento offerto da valutare
Im = Investimento massimo offerto
A3) Progetto di servizio relativo all’attività di recupero dell’evasione - max punti 15
Nel progetto l’impresa dovrà sviluppare e approfondire i seguenti aspetti fondamentali che
saranno oggetto di valutazione da parte della Commissione:
quantità e qualifica del personale impiegato;
modalità e frequenza dei controlli;
modalità di acquisizione dei dati dagli uffici comunali e loro utilizzo;
tempi di realizzazione dei controlli;
procedure di notifica degli accertamenti;
procedure di riscossione coattiva;
organizzazione attività di contraddittorio con i contribuenti;
comportamenti di prevenzione e contenimento del contenzioso tributario.
La Commissione di gara procederà alla valutazione del progetto di cui al punto A3 in base ai
seguenti coefficienti di qualità, espressi in valori centesimali:
OTTIMO
BUONO
MEDIO
SUFFICIENTE
INSUFFICIENTE
1,00
0,75
0,50
0,25
0,00
3)La Commissione, senza aprire le buste contenenti l’offerta economica, formerà una graduatoria
provvisoria in base ai punteggi attribuiti ai progetti tecnici.
4)L’offerta relativa al progetto tecnico che avrà totalizzato un punteggio inferiore a 36
(trentasei) sarà definitivamente esclusa dalla gara in quanto ritenuta insufficiente.
5)In una fase successiva la Commissione, in seduta pubblica, aprirà le buste sigillate contenenti le
offerte economiche, procederà all’attribuzione dei relativi punteggi e, sommando detti ultimi
punteggi a quelli riferiti ai progetti tecnici, formerà la graduatoria finale.
B) OFFERTA ECONOMICA – max punti 40/100
L’offerta economica consiste nell’aggio che l’aggiudicatario tratterrà sulla riscossione complessiva
a qualsiasi titolo conseguita.
Detta offerta dovrà contenere la misura dell’aggio con la quale la ditta si dichiara disposta a
svolgere il servizio di gestione, accertamento e riscossione imposta comunale sulla pubblicità,
diritto sulle pubbliche affissioni, tassa occupazione spazi ed aree pubbliche permanente e
temporanea e Tassa Smaltimento rifiuti giornaliera, precisando che l’aggio offerto non dovrà
superare la misura del 20% (venti per cento), e con l’espresso impegno scritto di corrispondere al
Comune un minimo garantito annuo complessivo di € 980.000,00, da intendersi al netto di qualsiasi
onere afferente l’aggio, IVA inclusa. Sono ammesse solo offerte in ribasso e le offerte aventi un
aggio uguale o superiore al 20% non saranno considerate e ciò comporterà l’immediata
esclusione del concorrente dalla gara; l’impresa concorrente, nella determinazione della
percentuale da applicare a titolo di aggio, dovrà tenere conto di ogni onere e costo connesso o
derivante dalla gestione del servizio.
L’aggio deve essere indicato con 2 (due) cifre decimali e deve essere espresso in cifre ed in
lettere. In caso di discordanza tra l’aggio indicato in cifre e quello indicato in lettere, sarà ritenuto
valido quello indicato in lettere.
In caso di raggruppamento di imprese, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai legali
rappresentanti di tutte le imprese raggruppate o che costituiranno i raggruppamenti, specificando le
quote di servizio che verranno assunte da ciascuna impresa.
Si avverte che oltre il termine di presentazione dell’offerta non verrà considerata valida
alcuna offerta, anche sostitutiva o aggiuntiva ad offerta precedente, non si farà luogo a gara di
miglioria e non sarà consentita in sede di gara la presentazione di altra offerta.
Non sono ammesse:
offerte espresse in modo indeterminato o con riferimento ad offerta relativa ad altro appalto;
offerte che rechino abrasioni o correzioni nell’indicazione della misura espressa;
offerte condizionate o con riserva.
La stazione appaltante si riserva di escludere dalla gara quelle offerte che presentino
irregolarità formali tali da pregiudicare la parità dei concorrenti o la regolarità del procedimento di
gara.
La busta contenente l’offerta economica non dovrà contenere altra documentazione.
Per l’attribuzione del punteggio relativo alla valutazione delle offerte economiche, la Commissione
procederà con la seguente modalità.
Il punteggio massimo a disposizione (40 punti) sarà attribuito alla migliore offerta, ovvero all’aggio
percentuale più basso, mentre per le restanti offerte il punteggio assegnato sarà il risultato delle
seguente formula:
X = P * (Am/A)
dove:
X = Punteggio attribuito
P = Punteggio massimo attribuibile (40 punti)
A = Aggio percentuale offerto preso in considerazione
Am = Aggio percentuale più basso
6)
La valutazione del progetto tecnico di cui al punto A) sarà effettuata in seduta riservata da
idonea commissione giudicatrice all’uopo costituita.
7)
L’offerta economica di cui al punto B) sarà aperta in seduta pubblica successivamente
all’esame e alla valutazione da parte della commissione del progetto tecnico di cui al punto A).
8)
Si procederà all’aggiudicazione anche nel caso in cui pervenga una sola offerta valida,
purché giudicata congrua e conveniente.
9)
Si precisa che, mentre l’aggiudicazione è immediatamente impegnativa per l’Impresa
aggiudicataria, essa diventerà vincolante per l’Amministrazione comunale solo dopo l’adozione del
provvedimento di aggiudicazione definitiva.
10)
In caso di parità di punteggio si procederà all’individuazione del vincitore mediante
sorteggio ai sensi dell’art.77, comma 2, del R.D. n.827/1924.
11)
Se per una qualsiasi ragione, debitamente motivata, non si potrà addivenire alla stipula del
contratto con l’Impresa che avrà presentato l’offerta ritenuta più conveniente, si provvederà ad
affidare il servizio al soggetto che segue in graduatoria, il tutto senza pregiudizio per l’eventuale
risarcimento danni all’Ente.
12)
La stazione appaltante procederà alla verifica delle offerte anormalmente basse ai sensi degli
articoli 86, 87 e 88 del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i., ed in particolare intende avvalersi della facoltà di
procedere contemporaneamente alla verifica di anomalia delle migliori offerte ai sensi del comma 7
dell’art.88 sopra richiamato.
13)
Tutta la documentazione inviata dalle imprese concorrenti resta acquisita agli atti dell’Ente e
non sarà restituita.
5. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA
1)
La procedura di gara è riservata alle imprese iscritte alla prima categoria dell’Albo nazionale
dei soggetti abilitati ad effettuare attività di liquidazione e accertamento e quelle di riscossione dei
tributi e di altre entrate delle province e dei comuni, istituito presso il Ministero dell’Economia e
delle Finanze, ai sensi dell’art. 53 del D.Lgs. n.446/97, e regolato dalle disposizioni di cui al D.M.
11/09/2000, n. 289, tenuto conto delle disposizioni contenute nel Decreto del Ministero
dell’Economia e delle Finanze del 24/03/2005 (pubblicato nella G.U. n. 84 del 12/04/2005).
2)
Non è ammessa la facoltà di presentare offerte per una parte del servizio e non sono
ammesse varianti, né offerte condizionate, indeterminate o inesatte. Non è consentito il subappalto
del servizio, tranne che per le attività espressamente indicate nell’art. 37 del capitolato speciale
d’appalto.
3)
Sono ammessi a partecipare alla gara anche i raggruppamenti di imprese ai sensi dell’art. 37
del D.Lgs. n.163/2006, fermo restando che ogni singola impresa del raggruppamento dovrà essere
iscritta nell’apposito Albo dei concessionari di cui al comma 1. Le imprese che partecipano con un
raggruppamento non possono partecipare con altri raggruppamenti o singolarmente alla gara, pena
l’esclusione. L’offerta congiunta dovrà essere sottoscritta dai legali rappresentanti di tutte le
imprese raggruppate o che costituiranno i raggruppamenti e dovrà specificare i servizi che verranno
assunti da ciascuna impresa.
4)
Alla presente procedura si applica l’istituto dell’avvalimento di cui all’art. 49 del D.Lgs.
n.163/2006, ad esclusione del requisito dell’idoneità professione di cui all’art.11 – lett. B.
6. CORRISPETTIVO
1)
Il servizio viene compensato ad aggio sulla riscossione complessiva a qualsiasi titolo
conseguita, con esclusione di ogni altro corrispettivo, ad eccezione degli speciali diritti di cui all’art.
22, comma 9, del D.Lgs. n.507/93 e delle somme incassate a titolo di rimborso spese dai
contribuenti, e con obbligo di corrispondere al Comune il minimo garantito annuo previsto dal
Capitolato speciale d’appalto.
7. LUOGO DI ESECUZIONE
1)
Territorio del Comune di Sanremo.
8. CAUZIONE DEFINITIVA
1)
L’aggiudicatario dovrà rilasciare una cauzione definitiva secondo quanto previsto dall’art.5
del capitolato speciale d’appalto.
9. VALIDITA’ DELL’OFFERTA
1)
L’offerente è vincolato alla propria offerta per il periodo di 180 giorni dalla scadenza della
presentazione dell’offerta medesima.
10. REQUISITI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA
1)
Alla procedura di gara saranno ammesse le imprese che, in sede di gara, attestino mediante
dichiarazione resa dal legale rappresentante della società ai sensi degli artt.46 e 47 D.P.R.
n.445/2000 e s.m.i. i requisiti sotto elencati.
A) REQUISITI DI ORDINE GENERALE
A1) L’impresa non si trova in alcuna delle cause di esclusione dalla partecipazione alle gare per
l’affidamento di appalti di lavori, servizi e forniture, di cui all’art.38, comma 1, del D.Lgs.
n.163/2006 e s.m.i. ed in ogni altra situazione che determini l’esclusione dalla gara e/o l’incapacità
a contrattare con la P.A. Tale requisito deve essere posseduto da tutte le imprese che costituiscono i
soggetti di cui all’art.34, comma 1 lettere a), b), c), d), e), f), del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i.
A2) L’impresa è in regola con le norme sul diritto al lavoro dei disabili, di cui alla legge n.68 del
12.03.1999, ovvero non sia soggetta agli obblighi previsti dalla stessa legge. Tale requisito deve
essere posseduto da tutte le imprese che costituiscono i soggetti di cui all’art.34, comma 1 lettere a),
b), c), d), e), f), del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i.
B) REQUISITI DI IDONEITA’ PROFESSIONALE
B1) L’impresa è in possesso dei seguenti requisiti di idoneità professionale ex art.39 del D.Lgs.
n.163/2006 e s.m.i. e precisamente l’impresa è iscritta nella prima sezione (art.6, lett. b, Decreto
Ministero delle Finanze n.289/2000) dell’Albo dei soggetti abilitati ad effettuare attività di
liquidazione e di accertamento dei tributi e quelle di riscossione dei tributi e di altre entrate delle
province e dei comuni, istituito presso il Ministero delle Finanze ai sensi dell’art.53, comma 1, del
D.Lgs. n.446/1997 ovvero è in possesso di analoga abilitazione in altro Stato UE ai sensi
dell’art.52, comma 5 - lett. b) - n.2. Tale requisito deve essere posseduto da tutte le imprese che
costituiscono i soggetti di cui all’art.34, comma 1 lettere a), b), c), d), e), f), del D.Lgs. n.163/2006 e
s.m.i.
C) REQUISITI DI CAPACITA’ ECONOMICA E FINANZIARIA di cui all’art.41, comma 1,
del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i. e precisamente:
C1) Dichiarazione rilasciata da almeno due primari istituti di credito, con attestazione, in
particolare, che “l’impresa ha fatto fronte ai suoi impegni con regolarità e puntualità”; tale requisito
deve essere posseduto da tutte le imprese che costituiscono i soggetti di cui all’art.34, comma 1
lettere a), b), c), d), e), f), del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i.
C2) Volume d’affari (da intendersi riferito alle somme introitate per il servizio reso alle
amministrazioni, cioè il corrispettivo per il servizio di accertamento e riscossione dei tributi):
dichiarazione concernente il volume d’affari globale annuo d’impresa realizzato negli ultimi tre
esercizi chiusi, pari ad almeno 1.500.000,00 euro.
In caso di partecipazione alla gara di imprese costituite nei soggetti di cui all’art.34, comma 1
lettere a), b), c), d), e), f), del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i., tale requisito deve essere posseduto dalla
capogruppo per almeno il 60% (sessanta per cento).
D) REQUISITI DI CAPACITA’ TECNICA E PROFESSIONALE di cui all’art.42, comma 1,
del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i. e precisamente:
D1) Aver gestito, senza essere incorsi in contestazioni per gravi inadempienze che abbiano
comportato la dichiarazione di decadenza/destituzione dalla concessione, servizi di accertamento,
liquidazione e riscossione di tributi, quali l’imposta comunale sulla pubblicità e il diritto sulle
pubbliche affissioni e/o la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, per un periodo di
almeno 3 (tre) anni negli ultimi 6 (sei) anni (2003-2008), in almeno n.3 Comuni di classe III (con
popolazione fino a 100.000 abitanti ai sensi dell’art. 2 del D.Lgs. 507/93) o superiore, precisando il
nome del Comune, il n° degli abitanti, la durata del servizio e il tipo di servizio reso.
Per le imprese costituite nei soggetti di cui all’art.34, comma 1 lettere a), b), c), d), e), f), del D.Lgs.
n.163/2006 e s.m.i. il requisito di capacità tecnica di cui al punto D1) deve essere posseduto almeno
dalla capogruppo.
2)
I requisiti di cui al presente articolo devono essere obbligatoriamente dichiarati in sede di
offerta, pena l’esclusione dalla gara.
Sanremo, lì
IL DIRIGENTE SETTORE
SERVIZI FINANZIARI
Dott.ssa Elda Garino
Scarica
Random flashcards
blukids

2 Carte mariolucibello

Present simple

2 Carte lambertigiorgia

Prova Lavoro

2 Carte nandoperna1

CIAO

2 Carte oauth2_google_78a5e90c-1db5-4c66-ac49-80a9ce213cb9

DOMENICA 8 DICEMBRE

4 Carte oauth2_google_6fa38c4a-fb89-4ae3-8277-fdf97ca6e393

creare flashcard