Le eclissi
Gli antichi Egizi credevano che durante le eclissi di Sole un grosso serpente, di nome
Apopi, ingoiasse la nostra stella per poi risputarlo pochi minuti dopo, intimorito dalle
urla e dal baccano che il popolo aveva il dovere di scatenare per scongiurare la
scomparsa del dio Sole. Ciò testimonia il timore che eventi anomali come le eclissi, in
particolare quelle di Sole, suscitavano nelle civiltà del passato.
Per fortuna le eclissi sono relativamente rare e il motivo è racchiuso nell’inclinazione
dell’orbita della Luna. Le eclissi si verificano soltanto se e quando Terra, Luna e Sole si
trovano perfettamente allineati nello spazio; se la Luna si frappone esattamente fra la
Terra e il Sole avremo un’eclissi totale di Sole, se invece è la Terra a essere in mezzo
fra il Sole e la Luna allora avremo un’eclissi totale di Luna.
Ma il nostro satellite, per girare attorno al nostro pianeta, segue una traiettoria
inclinata di circa 5° rispetto al piano in cui la Terra si muove per girare intorno al Sole.
Ciò fa sì che quando ad esempio la Luna è piena, cioè quando si trova dalla parte
opposta del Sole, potrebbe non trovarsi anche sul piano in cui orbita la Terra ma
essere o un poco al di sopra o un poco al di sotto di tale piano. In questi casi l’eclissi
non avrà luogo. Se invece l’orbita della Luna non avesse questa inclinazione, ecco che
ad ogni Luna piena il nostro satellite si troverebbe anche sul piano dell’orbita della
Terra e allora Sole, Terra e Luna sarebbero allineati con il risultato che si avrebbe
un’eclissi totale di Luna ad ogni plenilunio. La stessa cosa, ovviamente, succederebbe
per i noviluni; senza l’inclinazione dell’orbita lunare ad ogni Luna nuova Sole, Luna e
Terra sarebbero allineati con il risultato che si produrrebbe un’eclissi di Sole ogni
mese.
Perché si verifichi un’eclissi deve allora succedere che la Luna sia piena oppure nuova e
che contemporaneamente si trovi anche sul piano dell’orbita della Terra, cioè si trovi
in uno dei due “nodi”, i punti nei quali il piano dell’orbita lunare incontra il piano
dell’orbita terrestre. Se la Luna piena oppure nuova si trova a passare in prossimità
dei nodi, ma un poco discosta da essi, può manifestarsi un’eclissi parziale, sia di Luna
che di Sole.
Se dal punto di vista geometrico non esistono differenze tra eclissi di Sole e di Luna
ne esistono invece dal punto di vista osservativo. L’eclissi di Luna dura qualche ora e
quindi molto più a lungo di quella di Sole, che ha una durata di pochi minuti. Ciò avviene
perché l’ombra proiettata dalla Terra è molto più ampia del disco lunare e quindi
un’eclissi di Luna può essere seguita da tutto un emisfero; la Luna però non scompare
del tutto ma assume un colore scuro o rossastro per effetto delle polveri in
sospensione nell’atmosfera terrestre che provocano un fenomeno di rifrazione dei
raggi solari. L’eclissi di Sole invece è osservabile solo da una piccola porzione di
superficie terrestre in quanto il diametro apparente della Luna e del Sole sono
comparabili, essendo entrambi intorno ai 30’ d’arco. Il Sole è infatti 400 volte più
grande della Luna ma è anche 400 volte più lontano e pertanto le loro dimensioni
apparenti sono molto simili con il risultato che la Luna non può coprire il Sole se non
per pochi minuti; può anche accadere che un’eclissi di Sole si verifichi in un periodo in
cui le dimensioni apparenti della Luna siano un po’ inferiori rispetto a quelle del Sole.
Entrambi i corpi celesti infatti variano le loro dimensioni apparenti a seconda se si
trovano all’afelio o al perielio (il Sole) o al perigeo o all’apogeo (la Luna). In tali casi si
avrà un’eclissi anulare di Sole, con il disco lunare che non riesce a coprire del tutto il
disco solare; quando ciò accade, e lo stesso vale anche per le eclissi parziali, lo
spettacolo di un’eclissi di Sole ne risulta alquanto ridimensionato in quanto è soltanto
nei minuti della totalità che il cielo diviene buio, si possono scorgere le stelle più
luminose anche in pieno giorno e appare la corona solare a cingere il disco oscurato
della nostra stella. Uno spettacolo davvero indimenticabile. Provare per credere.
www.torinoscienza.it/.../
Scarica

Le eclissi - Share Dschola