TERAPIA FREE
®
MAG
NUOVE TECNOLOGIE DELLA
MAGNETOTERAPIA
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
In natura non esiste nulla che possa generare
un campo magnetico ad una certa e ben
definita frequenza
Si utilizza un solenoide costituito da un filo
conduttore (rame) avvolto a bobina in modo
da potervi introdurre il paziente o un arto da
trattare.
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
Collegando il solenoide ad un generatore di corrente si
producono:
1. UN CAMPO MAGNETICO ALTERNATO CHE
INVERTE LA SUA POLARITÀ CON UNA CERTA
FREQUENZA
2. UN CAMPO MAGNETICO CON FORMA
D’ONDA MISTA, VALE A DIRE CON
L’ANDAMENTO CHE SI DESIDERA
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
3.
UN CAMPO MAGNETICO PULSATO
CHE NON INVERTE LA SUA
POLARITÀ
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
CAMPI MAGNETICI EXTREMELY LOW
FREQUENCY (ELF)
BASSA FREQUENZA INFERIORE A 100 Hertz
BASSA INTENSITÀ INFERIORE A 100 Gauss
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
CAMPI MAGNETICI EXTREMELY LOW
FREQUENCY (ELF)
BASSA
INFERIORE
A GAMMA
100 Hertz
QUESTIFREQUENZA
CAMPI RIENTRANO
NELLA
BASSA
INTENSITÀ
INFERIORE
A 100 Gauss
DELLE
RADIAZIONI
NON IONIZZANTI
CARATTERIZZATI DA UN’ ENERGIA INSUFFICIENTE
AD INDURRE FENOMENI DI IONIZZAZIONE O
ROMPERE LEGAMI MACROMOLECOLARI
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
LA CURA DI ALCUNE PATOLOGIE ATTRAVERSO
CAMPI MAGNETICI HA TROVATO, DA TEMPO,
IL CONSENSO NEGLI AMBIENTI SCIENTIFICI
INTERNAZIONALI, SOPRATTUTTO PER LE
PATOLOGIE CRONICHE E DEGENERATIVE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
INTERAGISCONO CON LE STRUTTURE
CELLULARI FAVORENDO IL RECUPERO DELLE
CONDIZIONI FISIOLOGICHE DI EQUILIBRIO
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REGOLARIZZANO L’EQUILIBRIO
ELETTROCHIMICO DELLA CELLULA
RESTAURANO LA CORRETTA PERMEABILITÀ
DELLA MEMBRANA CELLULARE
STIMOLANO LA RIGENERAZIONE TESSUTI
DOPO EVENTI LESIVI DI VARIA NATURA
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
Coadiuvano
LA RIDUZIONE DEL DOLORE CRONICO
IL TRATTAMENTO DELL’OSTEOPOROSI E DEI
RITARDI DI CONSOLIDAZIONE DI FRATTURE E
CROLLI VERTEBRALI
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
Potenziano
LE DIFESE DELL’ORGANISMO CON
RIPOLARIZZAZIONE ELETTRICA DELLE
CELLULE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
Rigenerano
LE CELLULE LESE MIGLIORANDO LA
CINETICA ENZIMATICA E
REGOLARIZZANDO LE MEMBRANE
CELLULARI
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
MAGNETOTERAPIA
ACCELERA TUTTI I FENOMENI RIPARATORI
Azione:
BIORIGENERANTE
ANTINFIAMMATORIA
ANTIEDEMIGENA
ANTALGICA
SENZA EFFETTI COLLATERALI
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
MEMBRANA CELLULARE
DIFFERENZA DI POTENZIALE TRA NUCLEO INTERNO E
MEMBRANA ESTERNA
Cellule nervose sane: 90 millivolt
Nelle altre cellule sane: intorno ai 70 millivolt
CELLULE AMMALATE: 50/55 MILLIVOLT
Cause:
INFEZIONI, DEGENERAZIONE, TRAUMI
Conseguenze:
DOLORE AL RACHIDE,
OSSEO ED ARTICOLARE
Necrosi della cellula: sotto ai 30 millivolt
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
MEMBRANA CELLULARE
PROPRIETÀ SEMICONDUTTRICI DELLE
MEMBRANE CELLULARI
Esistono nelle membrane bande di conduzione con una
certa densità di cariche libere (e-)
Condizione necessaria per generare radiazioni polarizzata
e coerente (bioenergia)
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
MEMBRANA CELLULARE
nH+
+++++++++++++++++++
Membrana
V
mitocondriale
interna (doppio
strato
lipdico)
dovuto al potenziale
di membrana
- - - - - - - - - - - - - - - - - - -
SPAZIO DELLA MATRICE
Membrana
mitocondriale
Impulso al moto protonico
nH+
+
+
H+
H+ H+ H H+ H
H+
+++++++++++++++++++
ACIDO
Impulso al moto protonico
 pH
interna (doppio
strato
dovuto al gradiente di
concentrazione protonica
lipdico)
- - - - - - - - - - - - - - - - - - SPAZIO DELLA MATRICE
H+
H+
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
BASICO
nH+
AZIONE MAGNETO-ELETTRICA
ATTIVAZIONE DI CARICHE ELETTRICHE NEI
TESSUTI E NEL SANGUE
INDUZIONE DI MICROCORRENTI
SCAMBIO IONICO
TRA AMBIENTE INTRA ED EXTRACELLULARE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
AZIONE MAGNETO-ELETTRICA
INDUZIONE DI MICROCORRENTI
UTILIZZAZIONE DI
OSSIGENO
RIPRISTINO
DEL POTENZIALE DI
MEMBRANA
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
AZIONE MAGNETO-MECCANICA
ATTIVAZIONE DI STRUTTURE ENZIMATICHE E
DEI CITOCROMI
DIFFUSIONE ATTRAVERSO MEMBRANE E
LIQUIDI ORGANICI
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
LO STUDIO DEGLI EFFETTI
DEI CAMPI ELETTROMAGNETICI SULL’ORGANISMO,
NEGLI ULTIMI ANNI,
HA ASSUNTO MAGGIORE RILIEVO SCIENTIFICO
L’INTERESSE CRESCENTE NASCE DALL’OSSERVAZIONE
DEI RISULTATI POSITIVI IN AMBITO CLINICO
DOPO STIMOLAZIONE DI TIPO ELETTROMAGNETICO
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Valbona e Rubik
citano oltre 100 articoli comprovanti gli effetti dei campi
magnetici a livello biochimico,
molecolare, cellulare tessutale, completo organismo
Phys Med Rehab Clin North Am 1999;10:729-54
J Bioelectromagnetics applications in medicine.
Alternative medicine: expanding medical horizons.
Washington (DC): US Governament Printing Office 1996. P.45 - 65
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
de Haas WG, Watson J, Morrison DM.
Non-invasive treatment of ununited fractures of the tibia using electrical stimulation.
J Bone Joint Surg Br 1980; 62-B:465-70
Heckman JD, Ingram AJ, Loyd RD, et al.
Nonunion treatment with pulsed electromagnetic fields.
Clin Orthop Relat Res 1981; (161): 58-66
Bassett CA, Caulo N, Kort J.
Congenital pseudoarthroses of the tibia: treatment with pulsing electromagnetic fields.
Clin Orthop Relat Res 1981;154:136-48
Basset CA, Mitchell SN, Gaston SR.
Pulsing electromagnetic firld treatment in ununited fractures and failed arthrodeses
JAMA 1982; 5;247 : 623-8
de Haas WG, Beaupré A, Cameron H, et al.
The Canadian experience with pulsed magnetic fields in the
treatment of ununited tibial fractures.
Clin Orthpo
Relat Res 1986; 208: 55-8
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Fontanesi G, Traina GC, Giancecchi F, et al.
Slow healing fractures: can they be prevented ? ( Results of electrical stimulation
In fibular osteotomies in rats and in diaphyseal fratctures of the tibia in humans).
Ital J Orthop Traumatol 1986; 12-B:371-85
Frykman GK, Taleisnik J, Pters G, et al.
Treatmen of nonunited scaphoid fractures by pulsed electromagnetic field and cast.
J Hand Surg Am 1986; 11: 344-9
Madroñero A, Pitillas I, Manso FJ.
Pulsed electromagnetic field treatment failure in radius no-united fracture healing
J Biomed Eng 1988; 10:463-6
Colson DJ, Browett JP, Fiddian NJ, et al.
Treatment of delayed and no-union of fractures using pulsed electromagnatic fields.
J Biomed Eng 1988; 10:301-4
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Barker AT, Dixon RA, Sharrard WJ, et al.
Pulsed magnetic field therapy for tibial nonunion. Interim results of a double-blind trial.
Lancet 1984; 1: 994-6
Borsalino G, Bagnacani M, Bettati E, et al.
Electrical stimulation of human femoral intertrochanteric osteotomies.
Double-blind study.
Clin Orthop Relat Res 1988;(237):256-63
von Satzger G, Herbst E.
Surgical and electrical methods in the treatment of congenital
and posttraumatic pseudoarthrosis of the tibia
Clin Orthop Relat Res 1981; 161:82-104
Kort JS, Schink MM, Mitchell SN, et al..
Congenital pseudoarthrosis of the tibia: treatment with pulsing electromagnetic fields
Clin Orthop Relat Res 1982; 165:124-37
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Marcer M, Musatti G, Bassett CA
Results of pulsed electromagnetic fields (PEMFs) in ununited fractures after
external skeletal fixation
Clin Orthop Relat Res 1984; 190:260-5
Simonis RB, Good C, Cowell TK
The treatment of non-union by pulsed electromagnetic fields combined with a
Denham external fixator.
Injuri 1984;15:255-60
Madroñero A, Pitillas I, Manso FJ.
Pulsed electromagnetic field treatment failure in radius no-united fracture healing
J Biomed Eng 1988; 10:463-6
Mooney V.
A randomized double-blind prospective study of the efficacy of pulsed
electromagnetic fields for interbody lumbar fusions.
Spine (Phila Pa 1976) 1990; 15:708-12
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Meskens MW, Stuyck JA, Feys H, et al.
Treatment of nonunion using pulsed electromagnetic fields:
a retrospective follow-up study
Acta Orthop Belg 1990;56:483-8
Garland DE, Moses b, Salyer W
Long-term follow-up of fracture nonunions treated with PEMFs.
Contemp Orthop 1991;22:295-302
Mammi GI, Rocchi R, Cadossi R, et al.
The electrical stimulation of tibial osteotomies. Double-blind study.
Clin Orthop Relat Res 1993;288:246-53
Holmes GB.
Treatment of delayed unions and nonunions of the proximal fifth metatarsal
with pulsed electromagnetic fields.
Foot Ankle Int 1994;15:552-6
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Basset Ca, Schink-Ascani M.
Long-term pulsed electromagnetic field (PEMF) results in congenital pseudarthrosis.
Calcif Tissue Int 1991; 49: 216-20
Pienkowski D, Pollack SR, Brighton CT, et al.
Comparison of asymmetrical and symmetrical pulse waveforms
in electromagnetic stimulation
J Orthop Res 1992; 10 : 247-555
Capanna R, Donati d, Masetti C, et al.
Effect of electromagnetic fields on patients undergoing massive
bone graft following bone tumor resection. A double blind study.
Clin Orthop Relat Res 1994; 306 : 213-21
Consensus Conference
Impiego della stimolazione elettrica e magnetica in ortopedia e traumatologia
Ital J Orthop Traumatol 1998; 24:13-31
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Fredericks DC, Nepola JV, Baker JT, et al.
Effects of pulsed electromagnetic fields on bone healing in a rabbit tibial
osteotomy model.
J Orthop Trauma 2000;14:93-100
Wright JG, Swiontkowski MF, Heckman JD.
Introducing levels of evidence to the journal.
J Bone Joint Surg AM 2003; 85 - A : 1-3
Midura RJ, Ibiwoye MO, Powell KA, et al.
Pulsed electromagnetic field treatmentsenhance the healing of fibular osteotomies.
J Orthop Res 2005; 23: 1035-46
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Inoue N, Ohnishi I, Chen D, et al.
Effect of pulsed electromagnetic fields (PEMF) on latephase osteotomy gap
healing in a canine tibial model
J Orthop Res 2002; 20 : 1106-14
Chang K, Chang WH, Huang S et al.
Pulsed electromagnetic fields stimulation affects osteoclast formation by modulation
of osteoprotegerin, RANK ligand and macrophage colony-stimulating factor.
J Orthop Res 2005; 23 : 1308-14
De Mattei M, Fini M, Setti S, et al.
Proteoglycan synthesis in bovine articular cartilage explants exposed to different
low-frequency low-energy pulsed electromagnetic fields.
Osteoarthritis Cartilage 2007;15:163-8
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Simonis RB, Parnell EJ, Ray PS,et al
Electrical treatment of tibial non-union : a prospective , randomised, double-blind trial.
Injury 2003; 34:357-62
Saltzman C, Lightfoot, Amendola A, .
PEMF as treatment for delayed healing of foot and ankle arthrodesis
Foot Ankle Int 2004; 25:771-3
Sakai Y, Patterson TE, Ibiwoye MO, et al.
Exposure of mouse preosteoblasts to pulsed electromagnetic fields reduces
the amount of mature, type I collagen in the extracellular matrix.
J Orthop Res 2006; 24: 242-53
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Zambito A, Bianchini D, Gatti D, Rossini M, Adami S, Viapiana O
Interferential and horizontal therapies in chronic low back pain
due to multiple vertebral fractures:a randomized , double blind, clinical study.
Osteoporos Int. 2007; 18: 1541-1545
Francis RM, Aspray TJ, Hide G, Sutcliffe AM, Wiljinson P.
Back pain in osteoporotic vertebral fractures
Osteoporos Int. 2008;19:895-903
Mollon B, da Silva V, Busse JW, et al.
Electrical stimulation for long-bone fracture-healing:
a meta-analysis of randomized controlled trials
J Bone Joint Surg Am 2008;90:2322-30
Foley KT, Mroz TE, Arnold PM, et al.
Randomized, prospective, and controlled clinical trial of pulsed electromagnetic field
Stimulationfor cervical fusion.
Spine J 2008;8:436-42
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Gupta AK, Srivastava KP, Avasthi S.
Pulsed electromagnetic stimulation in nounion of tibial diaphyseal fractures.
Indian J Orthop 2009; 43:156-60
Faldini C, Cadossi M, Luciani D, et al.
Electromagnetic bone growth stimulation in patients with femoral neck fractures
Treated with screws: prospective randomized double –blind study.
Current Orthopaedic Practice 2010; 21: 282-7
Borsje MA, Ren Y, de Haan-Visser HW, et al.
Comparison of low-intensity pulsed ultrasound and pulsed electromagnetic
field teratments on OPG and RANKL expression in human osteoblst-like cells.
Angle Orthod. 2010;80:498-503
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Cebrian Jl, Gallego P, Francés A, et al.
Comparative study of the use of electromagnetic fields in patients with
pseudoarthrosis of tibia treated by intramedullary nailing.
Int Orthop 2010; 34: 437-40
Massari L, Brayda Bruno M, Boriani S, Caruso G, Grava g, Barbanti Brodano G, Cadossi R, Setti S
Effetto della stimolazione biofisica con sistemi capacitivi
nel trattamento delle artrodesi vertebrali:
Studio multicentrico, prospettico, randomizzato e in doppio cieco
XXXI Congresso Nazionale di Chirurgia Vertebrale G.I.S. Milano 22 – 24 Maggio
Rossini M, Viapiana O, Gatti D, de Terlizzi F, Adami S
Capacitively Coupled Electric Field for Pain Relief in Patients with
Vertebral Fractures and Chronic Pain.
Clin Orthop Relat Res 2010;468: 735 - 740
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
CARATTERISTICHE PIEZOELETTRICHE DEL TESSUTO OSSEO
Yasuda 1953-1957; Bassett e Becker 1962, Shamos 1963, Currey 1968, Anderson ed Eriksson 1970
NON TUTTI GLI STIMOLI ELETTRICI PRODUCONO
GLI STESSI EFFETTI :
A CAMPI E STIMOLI DIFFERENTI PER INTENSITA’,
FREQUENZA E TIPO D’ONDA,
CORRISPONDONO EFFETTI OSTEOGENICI DIVERSI
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
Kahanovitz et Al. hanno descritto in uno studio sperimentale i
BENEFICI A BREVE TERMINE NELLA FUSIONE SPINALE POSTERIORE
A SEGUITO DELL’APPLICAZIONE DI CAMPI
ELETTROMAGNETICI PULSATI, DOPO L’INTERVENTO CHIRURGICO.
OSSERVATA FORMAZIONE DEI CALLO OSSEO PRECOCE
RISPETTO AD UN GRUPPO DI CONTROLLO
Spine 1994, 19: 705-709
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
I CAMPI MAGNETICI
REFERENCES
EFFICACIA CLINICA DELL’ESPOSIZIONE A PEMF NEL CASO DI FUSIONE SPINALE LOMBARE
IN SOGGETTI CON PSEUDOARTROSI
Simmons JW:
Treatment of failed posterior lumbar interbody fusion (PLIF) of the spine with pulsing electromagnetic fields
Clin Orthop 1985 : 193, 127–132
Massari L, Brayda Bruno M, Boriani S, Caruso G, Grava g,
Barbanti Brodano G, Cadossi R, Setti S
Effetto della stimolazione biofisica con sistemi capacitivi
nel trattamento delle artrodesi vertebrali:
Studio multicentrico, prospettico, randomizzato e in doppio cieco
XXXI Congresso Nazionale di Chirurgia Vertebrale G.I.S. Milano 22 – 24 Maggio
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
TERAPIA FREE
®
MAG
FORMA DI ONDA
CARATTERIZZA E DISTINGUE LE VARIE APPARECCHIATURE,
POICHE’ DIPENDE DALLE DIMENSIONI,
FORMA E MATERIALI DEL SOLENOIDE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
TERAPIA FREE
®
MAG
STIMOLAZIONE INDUTTIVA
( PEMF) CAMPO ELETTROMAGNETICO PULSATO
APPLICAZIONE DI UNA CORRENTE ALTERNATA
GENERATA ATTRAVERSO CAMPI ELETTROMAGNETICI
I DISPOSITIVI PER QUESTA METODICA SONO
POSIZIONATI ESTERNAMENTE E COSTITUITI DA UNA O
PIU’ BOBINE CHE GENERANO UN CAMPO
ELETTROMAGNETICO
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
TERAPIA FREE
®
MAG
PEMF: IMPULSO O TRENO DI IMPULSI
FONDAMENTALE : L’INTENSITA’, I VALORI DI
FREQUENZA E LA FORMA D’ONDA (TEMPI DI SALITA E
DECADIMENTO, AMPIEZZA, VELOCITA’ DI RIPETIZIONE),
DURATA DELL’APPLICAZIONE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
TERAPIA FREE
®
MAG
AZIONE DEI CAMPI MAGNETICI PULSATI A
BASSA FREQUENZA E INTENSITÀ
RICARICA E RIGENERA LE CELLULE PRIVE DI FORZA
VITALE MIGLIORANDO LA CINETICA ENZIMATICA E
RIPOLARIZZANDO LE MEMBRANE CELLULARI
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
TERAPIA FREE
®
MAG
AZIONE DEI CAMPI MAGNETICI PULSATI A
BASSA FREQUENZA E INTENSITÀ
RICARICA E RIGENERA LE CELLULE PRIVE DI FORZA
VITALE MIGLIORANDO LA CINETICA ENZIMATICA E
RIPOLARIZZANDO LE MEMBRANE CELLULARI
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
TERAPIA FREE
®
MAG
Agisce
SUGLI ORGANISMI A LIVELLO DELLA
MEMBRANA CELLULARE E MITOCONDRIALE
Promuove
ACCELERAZIONE FENOMENI RIPARATORI
ATTRAVERSO UN’AZIONE BIORIGENERANTE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
TERAPIA FREE
®
MAG
EFFETTO PROLIFERATIVO FISIOLOGICO
STIMOLAZIONE DEL SISTEMA RETICOLOENDOTELIALE
MIGLIORAMENTO REOLOGICO DEL FLUSSO CAPILLARE
ATTIVAZIONE DEI PROCESSI ENZIMATICI
ATTIVAZIONE DEGLI SCAMBI METABOLICI E DELLE
FUNZIONI DELLA MEMBRANA CELLULARE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
INNOVAZIONE
ADESSO
PRIMA
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
TERAPIA FREE
®
MAG
FONDAMENTALE LA FORMA DELLA BOBINA O BOBINE,
L’ ORIENTAMENTO E LA POSIZIONE
QUESTI PARAMETRI, INSIEME ALL’AMPIEZZA E LA
FORMA DELL’IMPULSO, DETERMINANO LA NATURA DEL
CAMPO ELETTROMAGNETICO
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
INNOVAZIONE
SEI BOBINE ELETTROMAGNETICHE MINIATURIZZATE ALL’INTERNO
DELL’APPLICATORE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
INNOVAZIONE
OTTIMIZZAZIONE DI UN CAMPO MAGNETICO ESCLUSIVAMENTE
POSITIVO
CAMPI MAGNETICI A CONFRONTO
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
INNOVAZIONE
ALIMENTATO DA UNA CORRENTE CONTINUA E ORIENTATO SOLO
VERSO IL LATO DA TRATTARE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
INNOVAZIONE
IL CAMPO MAGNETICO
NON INVERTE LA SUA POLARITÀ IN CAMPO
NEGATIVO
NON SUBISCE ALTERAZIONI DI FREQUENZA
IL DISPOSITIVO GENERA UN CAMPO DI
BASSA INTENSITA’ E FREQUENZA
NON PERCEPIBILE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
INNOVAZIONE
IL CAMPO MAGNETICO
GARANTISCE UNA MAGGIORE EFFICACIA
PERMETTE DI OTTENERE RISULTATI DI
ECCELLENZA
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
CARATTERISTICHE TECNICHE
TABELLA
INTENSITÀ DEL CAMPO
MAGNETICO
FINO A 45 GAUSS DI PICCO SU
OGNI SINGOLA BOBINA
FREQUENZA DEL CAMPO
MAGNETICO
FINO A 50 HERTZ
DURATA DEL TRATTAMENTO
DA 2 A 6 ORE
CICLI DI SEDUTE
MINIMO 30 GIORNI
INTERVALLO TRA LE SEDUTE
24 ORE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
INDICAZIONI TERAPEUTICHE
OSTEOPOROSI
CERVICALGIE
ARTROSI
PERIARTRITI
FRATTURE
DISTORSIONI
SCIATALGIE
LOMBALGIE
ALGODISTROFIE
RITARDI DI CONSOLIDAZIONE
PSEUDOARTROSI
GONALGIE
MENISCOPATIE
CONTRATTURE MUSCOLARI
NEVRALGIE
EPICONDILITI
OSTEONECROSI
TENDINITI, ENTESITI
DISTRAZIONI MUSCOLARI
TENDINOPATIE DEGENERATIVE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
NEVRALGIE
CEFALEA
ULCERE VARICOSE
PIEDE DIABETICO
NEUROPATIE
CONTROINDICAZIONI
PACE-MAKER
GRAVIDANZA
NEOPLASIE
TUBERCOLOSI
STATI EMORRAGICI E TROMBOTICI
CARDIOPATIA ISCHEMICA
INSUFFICIENZA RENALE
DIABETE
GRAVI EPATOPATIE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
EFFETTI TERAPEUTICI
INTENSITA’
• BASSE (<10 Gauss): IN PREVALENZA ANTALGICA
• MEDIE (10-40 Gauss): STIMOLANTE IL CIRCOLO
ARTERIOSO
• ALTE (>50 Gauss): EFFETTO ANTIEDEMIGENO,
ANTIFLOGISTICO E STIMOLO TESSUTALE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
EFFETTI TERAPEUTICI
•ALTA INTENSITA’ ED ALTA FREQUENZA SU
PATOLOGIE ACUTE (flogistiche)
• ALTA INTENSITA’ E BASSA FREQUENZA SU
PATOLOGIE CRONICHE
• BASSA INTENSITA’ E BASSA FREQUENZA SU
PATOLOGIE DISTONICHE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
VANTAGGI TERAPEUTICI
TRAUMI MUSCOLARI ED OSTEOARTICOLARI
• RIDUZIONE DELL’EDEMA
• RIDUZIONE DEL DOLORE
• RIDUZIONE DEI PROCESSI INFIAMMATORI
• RIDUZIONE DEL PERIODO D’INABILITÀ
ATTIVAZIONE DEI PROCESSI AUTORIPARATIVI
NATURALI PRESENTI NELL’ORGANISMO
STIMOLA LA RIGENERAZIONE TISSUTALE
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
VANTAGGI TERAPEUTICI
RIDUZIONE DEL DOLORE E DEL TEMPO DI
INABILITA’ NELLE PATOLOGIE MUSCOLOSCHELETRICHE ACUTE
NELLE PATOLOGIE CRONICHE OSTEOARTICOLARI (OSTEOPOROSI - ARTROSI)
RIDUZIONE SIGNIFICATIVA DEL DOLORE
CON RECUPERO FUNZIONALE PRECOCE E
CONSEGUENTE MIGLIORAMENTO DELLA
QUALITA’ DI VITA
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
FREE MAG
UN PRECISO EQUILIBRIO TRA TIPO DI ONDA,
FREQUENZA, INTENSITA’ E’ GARANZIA DI
RISULTATO E DI UN PROFONDO EFFETTO CHE
HANNO QUESTE VARIABILI SULL’AZIONE
BIOLOGICA
CONTROLLO DEL DOLORE
RECUPERO FUNZIONALE PRECOCE
MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA’ DI VITA
Terapia Free Mag®: l’evoluzione della biofisica localizzata
Scarica

Terapia Free Mag - L`evoluzione della biofisica localizzata