DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE
COMUNE DI SPILAMBERTO
PROVINCIA DI MODENA
Trasmessa ai Capigruppo Consiliari
COPIA
il
18/06/2015
Affissa all'Albo Pretorio
il
VARIAZIONE CANONE PER PARTECIPAZIONE AL MERCATO DOMENICALE DEI
PICCOLI ANIMALI E DISPOSIZIONI TECNICO ORGANIZZATIVE PER LA GESTIONE
DEL MERCATO. APPROVAZIONE
18/06/2015
Nr. Progr.
Data
66
03/06/2015
Seduta Nr.
Cod. Ente :
19
036045
L'anno DUEMILAQUINDICI questo giorno TRE del mese di GIUGNO alle ore 15:30 convocata con le
prescritte modalità, nella sala delle proprie adunanze, si è riunita la Giunta Comunale.
Fatto l'appello nominale risultano:
Cognome e Nome
Carica
COSTANTINI UMBERTO
SINDACO
S
FRANCIOSO SALVATORE
VICE-SINDACO
S
MANDRIOLI DANIELE
ASSESSORE
S
MUNARI SIMONETTA
ASSESSORE
N
NARDINI FABRIZIO
ASSESSORE
S
PESCI ALESSIA
ASSESSORE
S
Totale Presenti
Totale Assenti
5
Presente
1
Assenti Giustificati i signori:
MUNARI SIMONETTA
Assenti Non Giustificati i signori:
Nessun convocato risulta assente ingiustificato
Partecipa il SEGRETARIO GENERALE del Comune, dott. SAPIENZA GIOVANNI
In qualità di SINDACO, il Sig. COSTANTINI UMBERTO assume la presidenza e, constatata la legalità
della adunanza, dichiara aperta la seduta invitando i sigg. Assessori a voler trattare l'oggetto sopra
indicato.
Allegati:
1) Pareri Art. 49 - comma 1 - D.Lgs 267/2000
Trasmessa in Elenco ai capigruppo (Art. 125 D.Lgs. 267/2000)
Pagina 1
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 66 DEL 03/06/2015
OGGETTO:
VARIAZIONE CANONE PER PARTECIPAZIONE AL MERCATO DOMENICALE DEI PICCOLI
ANIMALI E DISPOSIZIONI TECNICO ORGANIZZATIVE PER LA GESTIONE DEL
MERCATO. APPROVAZIONE
LA GIUNTA COMUNALE
Premesso che il "mercato domenicale dei piccoli animali" ospita gli espositori di
animali da cortile e da affezione di piccola taglia quali conigli, polli, colombi, uccelli da
canto e da voliera, e si svolge settimanalmente nel Piazzale di Via Berlinguer, area
appositamente individuata dal 2006;
Richiamata la deliberazione del Consiglio Comunale n. 80 del 29.11.2010 di
approvazione del regolamento del mercato che, fatte salve le disposizioni in materia di
igiene e sanità dettate da norme nazionali e regionali, indica le modalità di
svolgimento delle attività di vendita, le categorie di soggetti che possono partecipare
e, al fine di tutelare la specializzazione e qualificazione del mercato stesso, le specie
animali e i prodotti ammessi;
Dato atto che il suddetto regolamento dispone che il canone da corrispondere al
Comune per l'accesso al mercato viene definito dalla Giunta Comunale con apposita
delibera;
Richiamata la delibera della Giunta Comunale n. 32 del 22.4.2014 con la quale
veniva fissato il canone per la partecipazione al mercato domenicale dei piccoli
animali, e venivano approvate in via sperimentale, per un anno, le disposizioni
tecnico-organizzative per la gestione del mercato e la suddivisione delle aree dedicate
a ciascuna specie animale;
Ricordato che nell'ultimo anno, per alcuni mesi, l'accesso alla specie avicola è stato
vietato, in via cautelativa, dovendo garantire il rispetto delle misure contro l’influenza
aviaria approvate con disposizioni ministeriali e/o regionali;
Considerato che l'apertura del mercato del pollame in deroga al divieto disposto dal
Ministero della Salute è stata autorizzata dal Dipartimento di Sanità Pubblica
Veterinaria del’Ausl, a determinate condizioni tra le quali l’effettuazione, dopo ogni
mercato, della pulizia e della disinfezione dell’area con prodotti adeguati e attivi nei
confronti dei virus dell’influenza aviaria (come da circolare della Regione Emilia
Romagna prot. n. prot. n. 66520 del 3.1.2015)
Considerato che
- l’amministrazione comunale è impegnata nel miglioramento delle operazioni di
pulizia e disinfezione, in conformità con le norme igienico-sanitarie e con le
prescrizioni delle autorità competenti;
- gli interventi di sanificazione dell'area asfaltata riservata al pollame, da effettuarsi al
termine di ogni mercato con la procedura richiesta dal Dipartimento di Sanità Pubblica
dell'Azienda Usl, si aggiungono alla normale pulizia settimanale e comportano per
l’amministrazione un aumento significativo dei costi connessi alla gestione del
mercato;
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 66 DEL 03/06/2015
Ritenuto necessario confermare la previsione di quote di partecipazione al mercato nel
rispetto delle vigenti leggi e regolamenti in materia, tenuto conto dei costi che il
Comune deve sostenere per la salvaguardia, la manutenzione, la pulizia e la
disinfezione dell’area;
Valutata inoltre l’opportunità di prevedere un canone di partecipazione maggiore per
l’occupazione dell’area destinata al settore avicolo, a parità di spazio occupato,
considerato il maggiore aggravio per l’amministrazione comunale dei costi connessi
alla disinfezione di questa area;
Valutato opportuno confermare il pagamento di un abbonamento annuale per coloro
che intendono partecipare a tutte le edizioni e il pagamento di una quota giornaliera
per le presenze occasionali o per periodi inferiori all’anno, in base allo spazio occupato
da ciascun partecipante;
Evidenziato che nell’incontro tenutosi in data 25 maggio 2015 gli allevatori
partecipanti al mercato sono stati informati sulle modalità di iscrizione al mercato per
l'annualità 1 luglio 2015 – 30 giugno 2016 e sulla necessità di aumentare il canone di
partecipazione a fronte di un incremento consistente delle spese di pulizia dell'area mercatale;
Dato atto che:
- il servizio di disinfezione, stante l'urgenza di riaprire il mercato avicolo per non
arrecare ulteriore danno agli operatori del settore, è stato affidato alla coop.
sociale Aliante di Modena per un periodo di tre mesi, da aprile a giugno, utile alla
valutazione di eventuali soluzioni alternative;
- occorre rinnovare l’affidamento del servizio di disinfezione in vista della scadenza
del contratto con la suddetta cooperativa;
Dato atto che le disposizioni tecnico-organizzative, approvate in via sperimentale nel
2014, hanno permesso di migliorare la gestione del mercato nel rispetto delle misure
contro l'influenza aviaria e di migliorare il posizionamento degli espositori nell'area
mercatale per la più efficace rintracciabilità degli allevamenti presenti, e hanno
consentito una più chiara individuazione delle competenze del Comune e dell'Ausl per i
controlli e le verifiche da effettuare;
Ritenuto, pertanto, necessario confermare l'adozione delle suddette disposizioni, come
proposte dalla Struttura Pianificazione Territoriale – Ufficio Interventi Economici - con
la collaborazione e in accordo con il Servizio Veterinario dell'Azienda Usl, contenute
nell'allegato A alla presente deliberazione;
Acquisiti i pareri favorevoli sulla proposta di deliberazione espressi, ai sensi dell'art. 49
del D.Lgs. 18.8.2000 n. 267 “Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali”
e successive modifiche ed integrazioni, dal Responsabile della Struttura Pianificazione
Territoriale in merito alla regolarità tecnica e dal Responsabile della Struttura Servizi
Finanziari, in merito alla regolarità contabile, pareri che si allegano al presente atto
quale parte integrante e sostanziale dello stesso;
Visti:
- il D.Lgs. 18.8.2000 n. 267 “Testo Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali”
e successive modifiche ed integrazioni, in particolare l'art. 48;
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 66 DEL 03/06/2015
- lo Statuto comunale;
Con voto unanime favorevole espresso in forma palese
DELIBERA
1) di fissare il canone per la partecipazione al mercato domenicale dei piccoli animali,
come segue:
Abbonamenti annuali Avicola
Abbonamenti annuali per gli altri settori
- € 300 (1 posto auto)
- € 600 (2 posti auto)
- € 900 (3 posti auto)
- € 1.200 (4 posti auto)
- € 1.500 (5 posti auto)
-
€
€
€
€
€
200 (1 posto auto)
400 (2 posti auto)
600 (3 posti auto)
800 (4 posti auto)
1.000 (5 posti auto)
Quote per la partecipazione giornaliera
-
€
€
€
€
€
6 (1 posto auto)
12 (2 posti auto)
18 (3 posti auto)
24 (4 posti auto)
30 (5 posti auto)
2) di approvare le disposizioni tecnico-organizzative e la suddivisione delle aree
dedicate a ciascuna specie animale (allegato A e B), come proposte dalla Struttura
Pianificazione Territoriale con la collaborazione e in accordo con il Servizio Veterinario
dell'Azienda Usl di Modena;
3) di stabilire che le quote di partecipazione e le disposizioni suddette avranno
validità fino a nuove eventuali deliberazioni della Giunta Comunale;
4) di dare mandato al Dirigente della Struttura Lavori Pubblici, Patrimonio, Ambiente
e al Responsabile della Struttura Pianificazione Territoriale di adottare tutti i necessari
provvedimenti, in base alle rispettive competenze, per il regolare svolgimento del
mercato;
5) di dichiarare la presente deliberazione, con separata ed unanime votazione,
immediatamente eseguibile ai sensi e per gli effetti dell’art. 134, co.4, del “Testo
Unico delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali” approvato con D.Lgs. 18.8.2000 n.
267, avuto riguardo alla necessità di disporre di un congruo termine per informare in
modo adeguato gli operatori che frequentano abitualmente il mercato, prima del
termine previsto per la presentazione della domanda di partecipazione annuale.
ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 66 DEL 03/06/2015
Disposizioni di carattere tecnico-organizzativo
mercato domenicale dei piccoli animali
per
lo
svolgimento
del
Fatte salve le norme del regolamento approvato dal Consiglio Comunale con
deliberazione n. 80 del 29.11.2010 e le norme nazionali e regionali che stabiliscono le
misure sanitarie per le specie ammesse, il mercato domenicale dei piccoli animali si
svolge nel rispetto delle seguenti disposizioni di carattere tecnico-organizzativo
1) Suddivisione delle aree (planimetria allegato B)
- Area A per specie avicola: dal cancello di ingresso del mercato fino alla recinzione
metallica interna all'area mercatale;
- Area B per colombi, ornitologica, cunicola: dal recinto della zona avicola fino a
comprendere tutto il parcheggio della scuola
- Area C per vendita prodotti (mangimi/gabbie/ecc.) in corrispondenza della fila di
posti auto più vicina alla scuola
Gli allevatori con esposizione “mista”, se in possesso anche di un solo soggetto della
specie avicola (pollame, anatre, quaglie, oche, faraone, pavoni ecc.), sono collocati
nell’area A
2) Domande di partecipazione e assegnazione degli spazi
Le domande di partecipazione per l'intero anno devono essere presentate entro il 31
maggio di ogni anno al Comune – Ufficio Interventi Economici su modulistica
predisposta dall’Ufficio.
Le assegnazioni annuali decorrono dall’ 1 luglio di ogni anno.
Per le assegnazioni annuali, fino alla completa occupazione dell’area dedicata (come
da planimetria), viene data priorità ai frequentatori abituali dell'anno precedente in
base alle maggiori presenze rilevate nei giorni di mercato. A parità di presenze si tiene
conto dell'ordine cronologico di arrivo della domanda.
Il numero massimo di assegnazioni annuali per la vendita di prodotti diversi dagli
animali (mangimi/gabbie ecc.) è di 4 unità.
Il pagamento della quota di partecipazione annuale (abbonamento) dovrà essere
pagato entro il termine e con le modalità comunicate agli operatori dall’Ufficio
Interventi Economici. Non sono previsti rimborsi salvo
Per la partecipazione occasionale o per periodi inferiori all'anno la domanda deve
pervenire al Comune, Ufficio Interventi Economici, entro il giovedì precedente la prima
domenica in cui si intende partecipare su modulistica predisposta dall’Ufficio. Non sono
ammesse adesioni in giornata.
L’operatore dovrà pagare anticipatamente la quota di partecipazione in base al
numero di giornate per le quali intende partecipare acquistando all’Ufficio Economato
un blocchetto di tickets per l’accesso al mercato vidimato dal Comune. Ad ogni
ingresso al mercato deve essere consegnato il ticket all’addetto ai controlli.
3) Orari del mercato e occupazione delle aree assegnate
ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 66 DEL 03/06/2015
Gli orari di apertura e chiusura del mercato e gli orari di vendita sono stabiliti con
ordinanza del Sindaco
L’accesso degli operatori è differenziato come segue:
- dalle ore 7 alle ore 8 accedono coloro che hanno ottenuto l’assegnazione annuale di
uno spazio e che hanno effettuato il pagamento della quota di partecipazione annuale,
inseriti nell'apposito elenco degli assegnatari annuali;
- dalle ore 8 alle ore 9 accedono gli altri operatori in ordine di arrivo al mercato, fino
alla completa occupazione dello spazio disponibile.
L’accesso degli operatori sarà consentito solamente al termine dei controlli sanitari
espletati dal Veterinario Ufficiale in servizio.
Per la zona destinata alla specie avicola nella fascia oraria 8-9 sarà data priorità agli
operatori professionali in ordine di arrivo al mercato e, in subordine, agli allevatori
amatoriali in ordine di arrivo al mercato.
Potranno partecipare per le assegnazioni giornaliere solo gli operatori che hanno fatto
la preventiva comunicazione al Comune.
Lo spazio assegnato a ciascun operatore è individuato in lunghezza dal numero di
“posti auto” segnati a terra e numerati.
Gli allevatori che espongono e/o vendono in forma non imprenditoriale modeste
quantità di conigli, volatili e altri animali ammessi (art. 2 del regolamento del
mercato) non potranno occupare più di due posti auto.
4) Controlli
- Sarà presente un addetto per la rilevazione dell'ordine di arrivo, per la rilevazione
delle presenze e per la raccolta e verifica dei documenti di ingresso, compresa la
ricevuta del pagamento della quota di partecipazione;
- Il controllo della documentazione sanitaria e sulle condizioni degli animali in ingresso
viene espletato dal veterinario dell'Azienda Usl presente al mercato.
- Il controllo della documentazione amministrativa e dei requisiti per la partecipazione
(quali titoli autorizzativi per l'esercizio dell'attività di vendita, domanda di
partecipazione al mercato) viene preventivamente effettuato dall'Ufficio Interventi
Economici.
5) Collaborazione Comune e Servizio Veterinario AUSL
Per assicurare il regolare funzionamento del mercato e dei servizi, nonché il possesso
dei requisiti per l’ammissione al mercato, il Comune collabora, con proprio personale,
con il Servizio Veterinario dell'A.U.S.L. ai seguenti controlli:
•
identificazione e registrazione di tutti gli operatori e automezzi;
•
tenuta e archiviazione dei documenti sanitari in entrata ed in uscita, per il
periodo previsto dalle leggi vigenti;
ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 66 DEL 03/06/2015
•
•
•
•
ritiro all'ingresso dei documenti sanitari di scorta agli animali controllando la
corretta compilazione come previsto dalle norme in vigore;
controllo a campione all'atto dello scarico e all’uscita che il numero dei capi
trasportati sia corrispondente a quello indicato sul mod. 4;
controllare che non siano introdotti animali infortunati o non autonomi;
impegno a segnalare l'eventuale ingresso di animali dopo le ore 9 o in assenza
del Veterinario Ufficiale di servizio e/o con irregolarità nella documentazione
sanitaria che accompagna gli animali.
6) Identificazione operatori
Tutti gli operatori vengono identificati all’ingresso del mercato. Il loro nominativo è
inserito nell’elenco predisposto dall’Ufficio Interventi Economici sulla base delle
domande di partecipazione pervenute e delle verifiche effettuate. Non saranno
compilate schede di adesione durante le giornate di mercato.
L’elenco predisposto e aggiornato dall’Ufficio Interventi Economici viene trasmesso o
reso disponibile al Servizio Veterinario dell’Azienda Usl per i controlli di competenza.
7) Documentazione sanitaria
MOD. 4 ROSA (in entrata)
Tutte le partite di animali dovranno essere accompagnate da dichiarazione di
provenienza (mod. 4 o foglio rosa)
Il numero di animali che ciascun operatore porta al mercato deve corrispondere al
numero indicato nel mod. 4
Il Modello deve essere compilato in modo chiaro e leggibile in ogni sua parte e
firmato, con indicazione del numero e della tipologia degli animali trasportati e con
indicazione del codice dell’allevamento di provenienza e del codice del mercato di
Spilamberto.
Per gli allevamenti di volatili diversi dal pollame, con un numero inferiore di 250 capi,
tenuti in cattività per mostre, gare, esposizioni, competizioni, riproduzione o vendita e
non destinati alla produzione di carne o uova o altri prodotti destinate al consumo o al
ripopolamento della selvaggina da penna, è sufficiente allegare la copia della
registrazione dell'allevamento ottenuta dai Servizi Veterinari competenti per territorio
dell'azienda di provenienza.
Per le specie avicole per le quali sono previste misure di contenimento dell'influenza
aviaria il mod. 4 rosa deve essere accompagnato dall’attestazione veterinaria relativa
all’esito e alla data degli esami diagnostici eseguiti (controlli sierologici e indagini
virologiche);
MOD. 4 GIALLO (in uscita)
Per ogni animale che uscirà dal mercato, con esclusione degli uccelli da canto e da
voliera, dovrà essere rilasciato, dal venditore, il mod. 4 giallo, la cui copia dovrà
essere consegnata al personale addetto al controllo.
Il Modello deve essere compilato in modo chiaro e leggibile in ogni sua parte e
firmato, con indicazione del numero e della tipologia degli animali trasportati e con
indicazione del codice dell’allevamento di provenienza e del codice del mercato di
Spilamberto.
ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 66 DEL 03/06/2015
Le copie dei modelli 4 di entrata e di uscita saranno ritirati e conservati a cura del
Comune di Spilamberto.
E’ fatto salvo il rispetto di tutte le misure sanitarie connesse alle modalità di
movimentazione e al flusso commerciale degli allevamenti industriali, rurali e
amatoriali delle specie ammesse al mercato domenicale dei piccoli animali, stabilite
dalle norme nazionali e regionali.
8) Requisiti igienico-sanitari dell’area di mercato
Sarà cura del Comune:
• mantenere le aree di mercato facilmente lavabili e disinfettabili
• rendere disponibili contenitori idonei a contenere gli animali morti da destinare alla
distruzione;
• vigilare affinché sotto le gabbie, per evitare il contatto diretto degli animali e loro
deiezioni con il terreno, sia applicato un foglio di materiale impermeabile, lavabile
e disinfettabile e tale foglio sia rimosso e smaltito a cura dell’operatore;
• verificare che le aree di mercato siano pulite e disinfettate al termine del loro
utilizzo.
9) Locali, orario di presenza e di attività dei Veterinari Ufficiale dell’AUSL
Sono a disposizione del Servizio Veterinario dell’AUSL di Modena:
•
i locali necessari all’espletamento delle funzioni riguardanti il mercato;
•
il pronto e rapido accesso all’archivio dei documenti sanitari di scorta degli
animali pervenuti al mercato.
L'orario di presenza dei veterinari ufficiali presso il mercato sarà garantito dalle ore 7
alle ore 12 nelle giornate di mercato per l’espletamento delle seguenti funzioni:
•
controlli sanitari e documentali sulle partite d’animali in ingresso al mercato;
•
controllo del mod. 4 in uscita;
•
controllo del benessere animale nelle fasi di carico, scarico e trasporto degli
animali;
Il Servizio Veterinario dell’AUSL di Modena sarà sempre disponibile per
• l’elaborazioni di dati d’attività inerenti al mercato,
• indagini epidemiologiche su patologie o malattie infettive riscontrate su animali
transitati per il mercato,
• rispondere a quesiti anche per via breve ad altri organi di controllo.
10) Benessere animale
Fatto salvo il rispetto delle norme nazionali e regionali in materia, gli operatori devono rispettare le
seguenti disposizioni al fine di garantire il benessere degli animali durante il trasporto ed il
ricovero.
Trasporto
-
-
Tutti coloro che trasportano animali al Mercato devono essere muniti di autorizzazione ai sensi
del Regolamento 1/2005 (tipo 1 o tipo 2) o di allegato G o allegato G bis (autodichiarazione
vidimata dal Servizio Veterinario competente), a meno che il trasporto non abbia alcuna
relazione con un’attività economica. L’autorizzazione non è necessaria per il trasporto
nell’abitacolo di un’autovettura, con idonee gabbie, di animali non da reddito da parte di
allevatori amatoriali.
La durata del viaggio deve essere ridotta al minimo e gli animali, eventualmente lasciati
all’interno delle gabbie o dei contenitori, devono essere scaricati dal mezzo non più tardi di
ALLEGATO ALLA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 66 DEL 03/06/2015
-
-
-
un’ora dal momento dell’arrivo e ricaricati non prima di un’ora dal momento della partenza, a
meno che le condizioni atmosferiche non rendano preferibile un loro mantenimento all’interno
del mezzo (es. temperature molto rigide, precipitazioni piovose o nevose intense, vento forte
ecc.)
Gli animali devono essere idonei per il viaggio previsto ed il trasporto deve avvenire nel
rispetto delle condizioni di benessere, evitando, ad esempio, di trasportare animali troppo
giovani, femmine gravide a termine gestazione o animali ostili tra loro.
I veicoli o i contenitori devono garantire l’incolumità degli animali e devono essere progettati,
costruiti e mantenuti in modo da evitare lesioni o sofferenze agli stessi.
All’interno dei veicoli o dei contenitori deve essere garantita la libertà di movimento degli
animali (il rapporto tra superficie del contenitore e numero di animali deve consentire agli
stessi di potersi alzare in piedi, stare sdraiati e muoversi liberamente), nonché una sufficiente
aerazione ed il mantenimento di una temperatura adeguata, in particolare nei periodi di caldo
o freddo intenso.
E’ vietato legare gli animali per gli arti o altre parti del corpo e trasportarli all’interno del baule
dei mezzi di trasporto.
Ricovero temporaneo all’interno del mercato
Le misure di riferimento delle gabbie e dei contenitori sono quelle riportate dalla Delibera n.
394/2006 della Giunta della Regione Emilia Romagna, relativa alle modalità di detenzione e di
tutela degli animali da compagnia. Nel caso le modalità di detenzione non garantiscano il
benessere animale il veterinario presente potrà adottare provvedimenti prescrittivi più restrittivi
In ogni caso valgono le seguenti indicazioni:
Le gabbie e i contenitori contenenti gli animali devono essere collocati in luoghi idonei, riparati dal
sole e dalle intemperie
- Le dimensioni delle gabbie e dei contenitori devono garantire libertà di movimento, come
sopra specificato nel caso dei contenitori adibiti al trasporto (che possono essere i medesimi
utilizzati per la detenzione degli animali).
- All’interno delle gabbie e dei contenitori deve essere presente sufficiente lettiera e devono
essere garantite condizioni igieniche accettabili.
Tutti gli animali devono avere a disposizione un’appropriata quantità di acqua di qualità
adeguata.
Gli animali che si ammalano o si feriscono durante il trasporto o la detenzione nel mercato
devono ricevere immediatamente un trattamento appropriato e, ove necessario, deve essere
consultato un medico veterinario.
- I volatili ornamentali devono essere detenuti in gabbie che non ne impediscano il volo
- I volatili non possono essere tenuti legati a trespoli
- Sotto le gabbie deve essere posto un telo per la raccolta delle deiezioni degli animali, se le
gabbie non sono già munite di fondo raccogli escrementi.
- Prima di lasciare il mercato gli operatori devono raccogliere i rifiuti e depositarli negli appositi
contenitori e nei luoghi prescritti.
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 66 DEL 03/06/2015
IL SINDACO
IL SEGRETARIO GENERALE
F.to COSTANTINI UMBERTO
F.to dott. SAPIENZA GIOVANNI
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
Si certifica che la presente deliberazione è in corso di pubblicazione presso questo Albo pretorio
quindici giorni da oggi, a norma dell'art. 124 del D.Lgs. 18 agosto 2000, N. 267.
Spilamberto, Lì 18/06/2015
per la durata di
IL VICE SEGRETARIO F.to VITA FINZI MARIA LETIZIA
SI CERTIFICA
CHE LA SUESTESA DELIBERAZIONE:
E' DIVENUTA ESECUTIVA IL _________________
E' stata dichiarata
IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE
agosto 2000, N. 267);
per decorrenza dei termini ai sensi di legge.
(ai sensi dell'art. 134 - comma 4° - D.Lgs. 18
E' STATA _____________________________________________________________________________
Spilamberto, Lì
IL SEGRETARIO GENERALE F.to dott. SAPIENZA GIOVANNI
CERTIFICATO DI AVVENUTA PUBBLICAZIONE
La presente deliberazione è stata pubblicata all'Albo Pretorio per 15 gg. consecutivi con inizio da
18/06/2015 e contro di essa non sono stati presentati reclami nè opposizioni.
Spilamberto, Lì
IL VICE SEGRETARIO F.to VITA FINZI MARIA LETIZIA
È copia conforme all'originale per uso ____________________
Spilamberto, Lì 18/06/2015
IL FUNZIONARIO INCARICATO
Firma autografa omessa ai sensi dell’art. 3 D. Lgs. 39/1993
Scarica

COMUNE DI SPILAMBERTO