I.I.S. “N. PELLATI”
Nizza Monferrato - Canelli
PROGRAMMAZIONE
PERCORSO FORMATIVO
DISCIPLINARE
LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE
COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO
AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO
A. S. 2011/2012
Scienze integrate Terra
Classe 1^ A AFM
Ore annuali 66
DOCENTE Alessandra Lovisolo
PROFILO DELLA CLASSE
(situazione iniziale con eventuale riferimento alla relazione finale dell’anno precedente, comprensiva degli eventuali
debiti, recuperi, esiti dei test d’ingresso e del comportamento)
Conoscenze






Capacità


Competenze




Mod. 05
Rev.3
Conoscere l’Universo astronomico ed in
particolare il sistema solare.
Conoscere le principali caratteristiche della Terra
come pianeta.
Conoscere le principali caratteristiche dei
minerali e delle rocce.
Conoscere la struttura della Terra e la sua
dinamica endogena.
Conoscere le principali caratteristiche
dell’atmosfera e dell’ idrosfera.
Identificare le conseguenze dei moti di
rivoluzione e di rotazione della Terra sul pianeta.
Analizzare lo stato attuale e le modificazioni del
pianeta anche in riferimento allo sfruttamento
delle risorse della Terra.
Saper utilizzare le immagini,i grafici e gli
schemi preposti per acquisire una conoscenza
soddisfacente degli argomenti.
Acquisire termini , espressioni e concetti propri
del linguaggio scientifico.
Osservare, descrivere e analizzare fenomeni
appartenenti alla realtà
Acquisire un metodo di studio che preveda
l’esposizione delle conoscenze in maniera
logica, autonoma e non mnemonica.
Essere consapevole delle potenzialità e dei limiti
delle tecnologie nel contesto culturale e sociale
in cui vengono applicate.
Pagina 1 di 6
I.I.S. “N. PELLATI”
Nizza Monferrato - Canelli
PROGRAMMAZIONE
PERCORSO FORMATIVO
DISCIPLINARE
LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE
COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO
AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO
Metodologie d’insegnamento
1.
Impostazione metodologica
S’intende utilizzare una metodologia mista sia induttiva che deduttiva cercando, quando possibile,di far risalire gli
alunni alle leggi con il ragionamento, Durante le ore di lezione gli allievi saranno spesso stimolati ad intervenire sia per
approfondire gli argomenti sia per ottenere chiarimenti.
2.
Metodi utilizzati


Lezioni frontali.
Lettura interpretativa di testi e riviste scientifiche favorendo gli interventi e la discussione.
Strumenti e spazi per lo svolgimento dell'attività didattica
Per il raggiungimento degli obiettivi cognitivi e per una più proficua azione didattica si prevede di usare
1.Libro di testo.
2.Testi e riviste scientifiche.
3.Laboratorio di scienze.
4.Sussidi audiovisivi.
5.Appunti e fotocopie.
STRUMENTI DI VALUTAZIONE
Si prevede di utilizzare i seguenti STRUMENTI DI VALUTAZIONE
TIPO DI PROVA
NUMERO DI PROVE
2
Verifiche orali
2
Verifiche strutturate
PARAMETRI INDICATORI
Per tutte le prove i parametri indicatori saranno i seguenti:






coerenza con l'argomento proposto;
conoscenza di tecniche e metodologie adeguate alla trattazione e/o risoluzione del problema proposto;
capacità di esposizione con uso di termini corretti e propri;
capacità di elaborazione personale;
capacità di collegamento con altri argomenti o discipline
capacità di operare in ambiti nuovi
Mod. 05
Rev.3
Pagina 2 di 6
I.I.S. “N. PELLATI”
Nizza Monferrato - Canelli
PROGRAMMAZIONE
PERCORSO FORMATIVO
DISCIPLINARE
LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE
COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO
AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO
La valutazione effettuata compare nella tabella sottostante, usata in generale per tutti i tipi di
verifiche somministrate.
CRITERI DI VALUTAZIONE
SCALA DI VALUTAZIONE.
CONOSCENZE – COMPETENZE – CAPACITA’
Molto negativo
Voto: 2-3
Conoscenze
Competenze
Nessuna conoscenza o
Non riesce ad applicare le sue Non è capace di effettuare alcuna
conoscenze e commette gravi errori
analisi ed ad organizzare un minimo
percorso di studio. Non è capace di
autonomia di giudizio e di valutazione
Poche/pochissime conoscenze
Capacità
Grav. Insufficiente
Voto: 4
Conoscenze
Competenze
Frammentarie e molto superficiali
Commette molti errori anche gravi Non è capace di effettuare alcuna
nell’esecuzione di semplici compiti o analisi e di sintetizzare le conoscenze
esegue solo alcune parti.
acquisite. Non è capace di autonomia
di giudizio e di valutazione
Insufficiente
Voto: 5
Conoscenze
Competenze
Superficiali e lacunose
Commette
errori
anche
gravi Effettua analisi superficiali e sintesi
nell’esecuzione di compiti piuttosto incomplete. Possiede limitate capacità
semplici o li esegue in modo critiche
incompleto.
Sufficiente
Voto:6
Conoscenze
Competenze
Capacità
Capacità
Capacità
Incomplete, talvolta complete ma Applica le conoscenze acquisite in Se guidato, effettua analisi e sintesi
superficiali
contesti semplici o con qualche parziali.
difficoltà in contesti più complessi..
Mod. 05
Rev.3
Pagina 3 di 6
I.I.S. “N. PELLATI”
Nizza Monferrato - Canelli
PROGRAMMAZIONE
PERCORSO FORMATIVO
DISCIPLINARE
LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE
COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO
Discreto
Voto: 7
Conoscenze
Competenze
AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO
Complessivamente
complete
ed Sa
eseguire
compiti
non
approfondite, seppur con qualche particolarmente complessi e sa
imprecisione
applicare i contenuti e le procedure,
ma commette qualche errore non
grave
Capacità
Effettua analisi e sintesi, seppure
con qualche incertezza, se aiutato.
Effettua rielaborazioni autonome
parziali e non approfondite.
Buono
Voto: 8
Conoscenze
Competenze
Capacità
Complete, approfondite
Esegue compiti complessi, sa
applicare i contenuti e le procedure, sa
eseguire
collegamenti
interdisciplinari, se guidato. Può
commettere qualche imprecisione.
Effettua analisi e sintesi complete.
Effettua rielaborazioni personali ed
esercita la propria capacità di critica
in modo autonomo, anche se con
qualche incertezza
Ottimo/eccellente
Voto: 9 - 10
Conoscenze
Competenze
Complete, approfondite,
ampie, personalizzate
Esegue
compiti
anche
molto
complessi, applica le conoscenze e le
originali, procedure in nuovi contesti e non
commette errori
Capacita’
Organizza
autonomamente
e
completamente le conoscenze e le
procedure
acquisite.
Effettua
valutazioni autonome, complete,
approfondite e personali.
Alle singole verifiche scritte verranno allegate le griglie di valutazione (allegare eventuali griglie già predisposte)
PER GLI ALUNNI INSUFFICIENTI SI PROPONGONO LE SEGUENTI SOLUZIONI:
i tempi e le modalità verranno decisi nei rispettivi Consigli di Classe.
TEMPI
Mod. 05
Numero Ore
Rev.3
Tipologia intervento
Strumenti di verifica
Pagina 4 di 6
I.I.S. “N. PELLATI”
Nizza Monferrato - Canelli
PROGRAMMAZIONE
PERCORSO FORMATIVO
DISCIPLINARE
LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE
COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO
AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO
Programmazione UNITA’ DIDATTICHE
Docente
Disciplina
Libro di testo
Classe
Alessandra Lovisolo
Scienze integrate ( Scienze della Terra)
Elementi di Scienze della Terra
Tarbuck – Lutgen
Linx
1^A AFM
INDICE DELLE UNITA’ DIDATTICHE
N° U.D.
1.
2.
3.
4.
5.
6.
ARGOMENTO
I fattori astronomici
Il pianeta Terra, la Luna
La Litosfera
La Terra e le forze endogene
Dinamica della Litosfera
Atmosfera e idrosfera
tempo
14 ore
12 ore
8 ore
10ore
12 ore
10 ore
I° UNITA’ DIDATTICA
Argomento: I fattori astronomici
OBIETTIVI SPECIFICI: Saper descrivere le principali caratteristiche delle stelle,delle galassie,del Sole e del sistema
solare
CONTENUTI SPECIFICI
CONNESSIONE CON
ALTRE DISCIPLINE
Fisica
.Sfera celeste e costellazioni. Le stelle. Il Sole. Le galassie .Origine ed evoluzione
dell’Universo. Il sistema solare. Le leggi del moto planetario.
II° UNITA’ DIDATTICA
Argomento: Il pianeta Terra e la Luna
OBIETTIVI SPECIFICI :Conoscere le caratteristiche della Terra e della Luna e i loro moti principali
CONTENUTI SPECIFICI
CONNESSIONE CON
ALTRE DISCIPLINE
Fisica
La Terra e le sue caratteristiche..I movimenti della Terra. La Luna ed i suoi moti. La
Geografia
misura del tempo. Coordinate geografiche: latitudine e longitudine
Mod. 05
Rev.3
Pagina 5 di 6
I.I.S. “N. PELLATI”
Nizza Monferrato - Canelli
PROGRAMMAZIONE
PERCORSO FORMATIVO
DISCIPLINARE
LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE
III° UNITA’ DIDATTICA
COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO
AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING - TURISMO
Argomento:La Litosfera.
OBIETTIVI SPECIFICI :Saper riconoscere le principali caratteristiche fisiche e chimiche della Litosfera.
CONTENUTI SPECIFICI
CONNESSIONE CON
ALTRE DISCIPLINE
I minerali. Le rocce magmatiche,sedimentarie,metamorfiche .Il ciclo delle rocce.
IV° UNITA’ DIDATTICA
Argomento:La Terra e le forze endogene.
OBIETTIVI SPECIFICI :Saper descrivere le principali caratteristiche dell’attività vulcanica e sismica.
CONTENUTI SPECIFICI
CONNESSIONE CON
ALTRE DISCIPLINE
Geografia
Attività vulcanica: tipologia ed attività eruttiva. Vulcanismo secondario. Attività
sismica, scale ed effetti diretti ed indiretti.
V° UNITA’ DIDATTICA
Argomento:Dinamica della Litosfera.
OBIETTIVI SPECIFICI :Conoscere le teorie sulla dinamica della Litosfera e saper collegare l’attività sismica e
vulcanica con il movimento delle placche litosferiche.
CONTENUTI SPECIFICI
CONNESSIONE CON
ALTRE DISCIPLINE
Modello interno della Terra. Teoria della deriva dei continenti. Teoria di Hess
Geografia
sull’espansione dei fondali oceanici. Teoria della tettonica a placche. Orogenesi.
VI° UNITA’ DIDATTICA
Argomento:Atmosfera e idrosfera
OBIETTIVI SPECIFICI :Conoscere le principali caratteristiche dell’atmosfera e dell’idrosfera
CONTENUTI SPECIFICI
CONNESSIONE CON
ALTRE DISCIPLINE
Composizione e struttura dell’atmosfera. Il tempo meteorologico. Le acque oceaniche:
Geografia
cenni. Le acque dolci: cenni.
Nizza Monferrato 30 ottobre 2011
Mod. 05
Rev.3
Il docente
Pagina 6 di 6
Scarica

1. Impostazione metodologica