Facoltà di Lettere e Filosofia
a.a. 2010-2011
Letteratura italiana moderna e contemporanea
Prof. ANNA DOLFI
L’antropologia della notte e la letteratura moderna
Il corso, di 12 CFU (per gli studenti del triennio in Lettere moderne), affronterà le situazioni, i
paesaggi, i personaggi, gli oggetti della notte (e i generi che la accompagnano) nella poesia
e nella narrativa italiana del Novecento.
Gli studenti di triennio iscritti a precedenti corsi di studi (ex-509…) che devono sostenere un
solo esame di 6 crediti in Letteratura italiana moderna e contemporanea potranno seguire la
parte del corso nella quale si affronterà la poesia (Notte e malinconia, con bibliografia
relativa); quanti invece, avendo già frequentato o sostenuto un esame da 6 crediti in
Letteratura italiana moderna e contemporanea, hanno bisogno di un esame da soli 6 crediti,
potranno seguire la parte del corso relativa alla narrativa (I notturni della scrittura; ultime 30
ore), usufruendo, all’interno del programma complessivo d’esame, della sezione ad hoc
predisposta.
Programma d’esame
Bibliografia essenziale
TESTI e critica per Notte e malinconia
 Leopardi (dai Canti: Bruto minore, Ultimo canto di Saffo, La sera del dì di festa, Alla luna, Le
ricordanze, Canto notturno, Aspasia, La ginestra, Il tramonto della luna [ed. Gavazzeni],
Milano, BUR)
 Arturo Graf, Medusa, a cura di Anna Dolfi, Modena, Mucchi, 1990 (essenziale l’esperienza
del commento)
 Giuseppe Ungaretti e Eugenio Montale (scelta dalle poesie e dai testi saggistici)
 Camillo Sbarbaro, Pianissimo, Milano, Garzanti (criticamente inquadrato con l'ausilio di
Vittorio Coletti, Prove di un io minore. Lettura di Sbarbaro - Pianissimo 1914, Roma, Bulzoni)
 nel corso delle lezioni sarà proposto un corpus novecentesco comprensivo di testi poetici di
Palazzeschi, Campana, Ungaretti, Sbarbaro, Montale, Penna, Gatto, Landolfi, Caproni,
Bigongiari, Bodini, Luzi, Parronchi, Zanzotto, Merini….
 A. Dolfi, Notturni in poesia. Riflessioni sull’‘effetto notte’, in La passione impressa. Studi offerti a
Anco Marzio Mutterle, a cura di […], Venezia, Libreria Editrice Cafoscarina, 2008, pp. 113-127
 Enza Biagini, Riflessioni a margine del notturno, in I notturni di Antonio Tabucchi, a cura di Anna
Dolfi, Roma, Bulzoni, 2008, pp. 383-403
 A. Dolfi, Una notte a Firenze: "ragione" delle forme e "metamorfosi" del paesaggio, in A. Dolfi, Terza
generazione. Ermetismo e oltre, Roma, Bulzoni, 1997, pp. 63-87 e Oreste Macrí, L’archetipo materno
nella poesia di Alfonso Gatto, in O. Macrí, La vita della parola. Da Betocchi a Tentori, a cura di Anna
Dolfi, Roma, Bulzoni, 2002, pp. 357-411 (con i testi di Alfonso Gatto ai quali si fa riferimento)
TESTI e critica per I notturni della scrittura
 Notturno italiano. Racconti fantastici del Novecento, a cura di Enrico Ghidetti e Leonardo
Lattarulo, Roma, Editori Riuniti [alcuni autori a scelta]
 Massimo Bontempelli, Due favole metafisiche, Milano, Mondadori, “Oscar”
 Carlo Emilio Gadda, La cognizione del dolore, Milano, Garzanti
 Giorgio Bassani, L’airone (criticamente inquadrato con l'ausilio di Anna Dolfi, Giorgio
Bassani. Una scrittura della malinconia, Roma, Bulzoni, 2003).
 Giuseppe Dessì, La scelta, Nuoro, Ilisso, 2009 (essenziale anche la parte delle note e
commento al testo)
 Antonio Tabucchi, Notturno indiano e alcuni racconti a scelta (criticamente inquadrati con
l’ausilio di Anna Dolfi, Tabucchi, la specularità il rimorso, Roma, Bulzoni, 2006 e Anna Dolfi,
Gli oggetti e il tempo della saudade. Le storie inafferrabili di Antonio Tabucchi, Firenze, Le
Lettere, disponibile a fine dicembre 2010).
 nel corso delle lezioni sarà proposto un corpus novecentesco di taglio comparatistico con
specifiche esemplificazioni su autori italiani.
N.B. Chi avesse già portato qualcuno dei testi indicati in programma per precedenti
esami di Letteratura italiana moderna e contemporanea o di Letteratura italiana dovrà
mettersi in contatto con la prof. Dolfi chiedendo testi sostitutivi.
Gli studenti partime del nuovo triennio 270 (come noto tutti gli altri studenti della 270 che non
abbiano scelto il percorso partime sono tenuti alla frequenza obbligatoria di almeno 2/3 delle
lezioni: secondo quanto stabilito dalla Facoltà e dal Corso di Laurea non esiste per tanto per
loro programma da non frequantanti) e gli studenti non frequentanti della ex-509 dovranno
integrare il programma con la lettura di:
 Le notti chiare erano tutte un’alba. Antologia dei poeti italiani nella prima guerra mondiale, a cura di
Andrea Cortellessa. Prefazione di Mario Isnenghi, Milano, Bruno Mondadori
 Valerio Magrelli, Ora serrata retinae, Torino, Einaudi (letto con l’ausilio di Tommaso Lisa, Scritture
del riconoscimento. Su “Ora serrata retinae” di Valerio Magrelli, Roma, Bulzoni, 2004)
 Federico Tozzi, Con gli occhi chiusi, Firenze, Vallecchi (letto con l’ausilio di Giacomo Debenedetti, Il
romanzo italiano del Novecento, Milano, Garzanti)
 Emilio Lussu, Una notte sull’altipiano, Milano, Mondadori, « Oscar »
 Tommaso Landolfi, La pietra lunare, Milano, Rizzoli
 Sebastiano Vassalli, La notte della cometa. Il romanzo di Dino Campana, Torino, Einaudi, 1984
PRIMO SEMESTRE
Inizio lezioni luned 4 ottobre
Orario delle lezioni
lunedì 17-19 Piazza Brunelleschi - aula 4b
martedì 17-19 Piazza Brunelleschi – aula 4b
mercoledì 17-19 Piazza Brunelleschi - aula 4b
Ricevimento
Dip. Italianistica (Piazza Savonarola 1) martedì 14,30-16,30
Scarica

Facoltà di Lettere e Filosofia a.a. 2010