federfarma
federazione nazionale unitaria
dei titolari di farmacia italiani
Roma,
4 dicembre 2008
Uff.-Prot.n° US SM/21546/574/F7/PE
Oggetto:
Selezione rassegna stampa 22-28 novembre 2008
Federfarma propone una selezione ed un commento dei principali articoli di interesse della
categoria pubblicati dal 22 al 28 novembre 2008.
Decreto anticrisi. Sono state ‘congelate’ le misure riguardanti sanità e farmaceutica che, secondo
indiscrezioni, il Governo aveva inserito nel decreto anticrisi alla vigilia del suo varo da parte del
Consiglio dei Ministri. Le ipotesi prospettate dal Governo avrebbero rappresentato un vero e
proprio blitz in quanto le misure sulla farmaceutica erano difformi da quelle concordate il 15
ottobre con Aifa, Regioni e categorie di settore. Dei provvedimenti da adottare in materia si
discuterà nell’ambito del Tavolo sul ‘Patto per la Salute’ (Il Sole 24 Ore, 28/11/08).
La Commissione europea giudica illegittime, perché in contrasto con l’art. 43 del Trattato sulla
libertà di stabilimento, le norme italiane che vietano ad un farmacista di possedere diverse farmacie
e che limitano a quattro il numero massimo di farmacie che possono essere di proprietà di una
stessa società di farmacisti purché nel territorio della medesima provincia.
La Commissione ha perciò emesso un parere motivato, con cui chiede ufficialmente di modificare
la legge in materia: l’Italia ha ora due mesi di tempo per adeguare o giustificare la propria
legislazione, trascorsi i quali potrebbe scattare il deferimento alla Corte di Giustizia europea (Il Sole
24 Ore, 28/11/08).
Servizi capillari in farmacia. ‘Dobbiamo sfruttare la capillarità e professionalità delle farmacie per
essere sempre più il primo punto di contatto fra il cittadino e il Servizio sanitario anche per gli
screening, la prevenzione e l’assistenza domiciliare integrata’ Lo afferma il presidente di
Federfarma Annarosa Racca parlando della nuova ‘farmacia dei servizi’ (Io Donna, 22/11/08).
Farmaci e detrazioni fiscali. In risposta ad un lettore che lamentava confusione sulla
deducibilità/detraibilità dei prodotti acquistati in farmacia, il presidente di Federfarma Genova
Giuseppe Castello fa alcune precisazioni: ‘La qualifica di farmaco è data inequivocabilmente
dall’Agenzia italiana del farmaco tramite un apposito numero di autorizzazione al commercio del
medicinale. In farmacia il farmacista ha a disposizione una banca dati sempre aggiornata, che indica
se un certo tipo di prodotto è classificato come farmaco oppure no’ (Il Secolo XIX, 27/11/08).
Baby card. Dal mese di gennaio nelle farmacie comunali di Roma i prodotti per l’infanzia saranno
scontati del 25% con la ‘Baby-card’, che il Comune distribuirà a breve alle famiglie della capitale.
‘Non so se i bilanci delle farmacie comunali consentiranno l’iniziativa’ commenta il presidente di
Federfarma Roma e segretario di Federfarma nazionale Franco Caprino, che aggiunge: ‘noi il latte
Via Emanuele Filiberto, 190 - 00185 ROMA
Tel. (06) 70380.1 - Telefax (06) 70476587 - e-mail:[email protected]
Cod. Fisc. 01976520583
già lo vendiamo a prezzo di costo: ne vendiamo uno che costa la metà di quelli normali, è prodotto
in Germania e importato dalle nostre cooperative’ (Metro Roma, 27/11/08).
Il rifiuto di un farmacista obiettore di fornire la pillola del giorno dopo porta alla denuncia da
parte di una ginecologa. La ginecologa racconta di aver passato al farmacista in turno notturno un
documento del suo Ordine che prescrive di consegnare “qualunque medicina” richiesta
regolarmente. Al rifiuto la ginecologa ha chiamato la polizia. Il presidente della Federazione
nazionale degli Ordini dei farmacisti Giacomo Leopardi commenta “I colleghi non possono negare
quella pillola: noi siamo obbligati a fornire i farmaci prescritti” (La Repubblica Roma 25/11/08).
La farmatruffa del doping. Ottenevano rimborsi dal SSN grazie a false prescrizioni di farmaci
contenenti sostanze ‘dopanti’, estratte e riciclate per preparare anabolizzanti, dimagranti e
stupefacenti da rivendere clandestinamente in palestre e centri estetici. Con l’accusa di associazione
a delinquere finalizzata alla truffa, al falso e alla ricettazione, nel napoletano i Carabinieri hanno
arrestato sette persone, tra cui due farmacisti e un medico (La Repubblica Napoli, 27/11/08).
Il fascicolo individuale elettronico – che il ministro dell’Innovazione Renato Brunetta ha
annunciato per il 2009/2010 - sarà il fulcro della sanità digitale: fornito gratuitamente dalla Asl di
appartenenza, conterrà tutte le informazioni cliniche rilevanti sulla salute del paziente e sarà
accessibile sia all’interessato, sia agli operatori sanitari autorizzati (Il Sole 24 Ore Sanità, 22/11/08).
Cure rimandate. In alcune Regioni italiane i costi della sanità sono così mal gestiti che alcuni
medici riceverebbero lettere dai loro direttori sanitari per rimandare le cure a gennaio, al fine di farli
rientrare nei bilanci dell’anno nuovo (L’Unità 25/11/08).
In Usa il cancro fa dietrofront. ‘La diminuzione dell’incidenza dei tumori negli Stati Uniti legata
al minor numero di casi di tumore al polmone – scrive il professor Umberto Veronesi – segna il
successo dell’impegno e della serietà con cui gli americani hanno affrontato la lotta al fumo, agendo
sulla consapevolezza individuale e il consenso sociale. Dovrebbe essere quindi un riferimento per
tutto il mondo’ (La Repubblica, 26/11/08).
La Giunta della Regione Campania vara un piano per sanare il deficit della spesa sanitaria ed
evitare il commissariamento. Le misure prevedono, per quanto riguarda la farmaceutica, la messa a
punto di linee guida rivolte a medici e Asl per incentivare la prescrizione dei farmaci generici ogni
volta che ciò sia possibile (Il Mattino, 27/11/08).
www.timshel.it (dall’ebraico: ‘Tu puoi’) è il portale dedicato ai disturbi dei comportamenti
alimentari realizzato dall’ospedale pediatrico Bambin Gesù nell’ambito del progetto ‘Guadagnare
salute’ e promosso dai ministeri del Welfare e delle Politiche giovanili. L’iniziativa intende offrire
un supporto per la prevenzione e la cura di anoressia e bulimia, patologie che in Italia colpiscono
circa tre milioni di persone (Quotidiano Nazionale, 28/11/08).
Abbronzante iniettabile. Un ormone sintetico che stimola la produzione di melanina, producendo
una rapida abbronzatura, in Gran Bretagna viene venduto su internet nonostante non abbia ancora
ottenuto l’autorizzazione all’immissione in commercio dalle autorità competenti. La sua sicurezza
non è testata e non è escluso che abbia effetti collaterali gravi (Il Tempo, 24/11/08).
Le donne in gravidanza dovrebbero essere più informate sui rischi che corrono assumendo
prodotti ‘naturali’, erroneamente considerati privi di effetti collaterali e di conseguenze negative sul
feto. Lo sottolinea il direttore dell’Unità operativa di medicina naturale dell’ospedale di Empoli
Fabio Fiorenzuoli, commentando i dati di una ricerca condotta dallo stesso ospedale e pubblicata
sulla rivista scientifica Evidence Based Complementary and Alternative Medicine (Corriere della
Sera, 23/11/08).
Cordiali saluti.
IL SEGRETARIO
Dott. Franco CAPRINO
IL PRESIDENTE
Dott.ssa Annarosa RACCA
Scarica

Roma - Federfarma Nuoro