NOME E COGNOME:________________________________________
FORZE
Quando vai in bicicletta il tuo piede spinge contro il pedale. La spinta fa in modo che le
ruote girino e la bicicletta si muova.
Quando fai cadere qualcosa questa viene tirata verso il suolo dalla gravità.
Qualsiasi cosa che SPINGE o TIRA un oggetto è una forza. Quindi una buona definizione
operativa di forza è qualcosa che spinge o tira in una certa direzione un oggetto.
Le forze influiscono su come un oggetto si muove. Posso mettere qualcosa in movimento;
possono anche fermare, rallentare o cambiare la direzione di un oggetto che è già in
movimento.
Le forze possono influire sul movimento in vari modi:
 Possono mettere gli oggetti fermi in movimento
 Possono far muovere gli oggetti più velocemente
 Possono far muovere gli oggetti più lentamente
 Possono fermare gli oggetti che si muovono
 Possono cambiare la direzione in cui gli oggetti si muovono
 Possono cambiare la forma di un oggetto
Poiché le forze modificano la direzione e la velocità di un oggetto esse imprimono un'
ACCELERAZIONE all'oggetto stesso (N.B. Quando si parla di accelerazione, si intende
sia quando un corpo aumenta di velocità sia quando diminuisce).
FATTI RELATIVI ALLE FORZE:
 Le forze si misurano in Newton (N)
 Le forze in genere agiscono in coppie
 Le forze agiscono lungo una particolare direzione
 Le forze in genere non si possono vedere ma se ne possono
osservare gli effetti.
Nelle immagini qui di seguito, individua quando la forza spinge oppure tira. Quindi indicare
se la forza comporta un cambiamento in velocità, in direzione, in forma o in più di uno di
questi.
Più di una forza può agire su un oggetto nello stesso momento. Le forze possono spingere
o tirare in qualsiasi direzione. Cosa accade all'oggetto quando le forze agiscono su di esso
dipende da due cose:
 Quanto sono intense le forze
 La direzione in cui le forze agiscono
Quando più di una forza agisce su un oggetto, queste si combinano per dare una forza
risultante. La risultante altro non è che la combinazione di tutte le forze che agiscono su
un particolare oggetto.
Le forze possono agire lungo la stessa direttrice nello stesso verso o in versi opposti. Le
forze possono agire anche lungo direttrici diverse.
Due o più forze opposte sono bilanciate se i loro effetti si annullano vicendevolmente e
non causano alcun cambiamento nel moto di un corpo. Se due forze di uguale intensità
agiscono su un oggetto lungo la stessa direttrice e con versi opposti, le forze si annullano,
dando luogo a una risultante pari a 0 e nessun movimento.
Se gli effetti delle forze non si cancellano l'un l'altra, qualora una forza sia più intensa
delle altre, le forze si dicono sbilanciate. Le forze sbilanciate provocano un cambiamento
nel moto di un corpo: nella velocità e/o direzione.
Se le due forze disuguali agiscono lungo la stessa direttrice con lo stesso verso, la
risultante è la somma delle due forze.
Quando le due forze disuguali agiscono lungo la stessa direttrice con verso opposto, la
risultante è la differenza delle due forze.
Se le due forze disuguali agiscono lungo direttrici diverse si applica quella che si chiama
la regola del parallelogramma. Si mettono i due vettori sullo stesso punto di applicazione,
si costruisce un parallelogramma i cui lati sono lunghi quanto le due forze e la risultante è
data dalla diagonale del parallelogramma.
Mettere un cerchio attorno alla risposta migliore:
1. Le forze mostrate sopra sono forze che TIRANO / SPINGONO.
2. Le forze mostrate sopra sono forze che hanno verso UGUALE / OPPOSTO.
3. Le forze sono UGUALI / DISUGUALI.
4. Le forze SI /NON SI bilanciano.
5. La forza risultante è 1000 N A DESTRA / 1000 N A SINISTRA /ZERO.
6. C
'
È
/
N
O
N
C
'
È
m
ovimento.
7. Le forze mostrate sopra sono forze che TIRANO / SPINGONO.
8. Le forze mostrate sopra sono forze che hanno verso UGUALE / OPPOSTO.
9. Le forze sono UGUALI / DISUGUALI.
10. Le forze SI /NON SI bilanciano.
11. La forza maggiore va verso DESTRA / SINISTRA.
12. La forza minore va verso DESTRA / SINISTRA.
13. Il movimento è verso DESTRA / SINISTRA.
MOSTRARE LE FORZE:
Le forze si possono mostrare usando un vettore. Un vettore è una linea con una freccia
ed inizia con un puntino.
 Il puntino mostra dove la forza inizia
 La lunghezza della freccia indica l'intensità della forza
 La freccia indica il verso della forza
Esempio:
Ogni quadratino rappresenta la forza di
1 Newton (1 N).
Questa freccia indica una forza di 5 N
verso destra.
sinistra.
Riempi la tabella a destra con le informazioni della figura a
Forza
Direzione
(N)
(destra, sinistra, in
basso, in alto)
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
Disegnare ogni vettore sugli schemi qui sotto. Iniziare con un puntino. Ogni quadretto
rappresenta 1 N di forza.
7 N di forza a destra
5 N di forza a sinistra
La figura a sinistra mostra due forze con
versi opposti.
C'è una forza di 7 N a sinistra, una di 5 N a
destra: si faccia la sottrazione 7-5 = 2
La risultante è una forza di 2 N a sinistra.
In rosso è mostrato il suo vettore.
La figura a destra mostra due forze nello
stesso verso.
Entrambe sono pari a 5 N.
Sommare 5 + 5 = 10
La risultante è una forza di 10 N a
Sotto destra.
vengono mostrate 6 coppie di
In
è mostrato
suo vettore.
vettori. rosso
Disegnare
il ilvettore
risultante
vicino a ogni coppia. Iniziare con un punto. Una è già stata svolta per voi.
Usa
re le
info
rma
zioni
acqu
isite
dallo
sche
ma
qui
sopr
a
per
riempire la tabella che segue:
Numero di
forze da
sommare
1
2
3
4
5
Operazione per
Verso della
C'è
Intensità della
calcolare
risultante (alto,
movimento?
forza risultante
l'instensità della basso, destra,
(rispondere SI o
(N)
risultante
sinistra)
NO)
6
Questa figura mostra due forze lungo
direttrici diverse.
La risultante si ottiene facendo la regola
del parallelogramma.
In rosso è mostrato il vettore della
risultante (la diagonale del
parallelogramma).
Sotto vengono mostrate 4 coppie di vettori. Disegnare il vettore risultante di ogni coppia
mostrata. Una è già stata svolta per voi.
Scarica

Somma vettoriale di forze