3 Elettrostatica
Campo elettrico (n 4 pag12-10)
In fisica parliamo di campo elettrico, campo magnetico, campo gravitazionale, campo delle pressioni, etc
 Campi scalari campi vettoriali
"In una data regione di spazio esiste un campo quando a ogni punto P è possibile associare un ben definito valore di una
grandezza fisica, dipendente solo dalla posizione, che viene chiamata intensità del campo o semplicemente campo."
Campo gravitazionale:
definiamo in ogni punto dello spazio un vettore
che ci permette di calcolare la forza
gravitazionale agente su un corpo,
indipendentemente dalla massa del corpo.
Basta dividere la forza gravitazionale agente sul
corpo (peso) per la massa del corpo:
campo gravitazionale = peso/massa =
accelerazione di gravita =g
Vedi pag 12-10 VOL B progetto fisica
Se noi poniamo in una regione una carica elettrica diciamo che questa carica genera un
campo elettrico. Esplorando il campo con una carica prova (positiva e molto piccola)
ci accorgiamo che sulla carica prova agiscono delle forze.
Il vettore campo elettrico E in un punto P è dato da E=F/q, dove F è la forza che
agisce sulla “piccola” carica di prova q.
Unità di misura del campo elettrico N/C
Per calcolare il campo elettrico è sufficiente ricordarsi che
 Modulo: E =F/q
Direzione e modulo uguali a quelli del vettore forza elettrica
 Campo elettrico generato da una carica puntiforme Q positiva
Per poter calcolare il campo elettrico occorre conoscere la forza elettrica in ogni punto agente su una carica prova q
(positiva)
 Dalla legge di Coulomb sappiamo che la forza è
direttamente/inversamente proporzionale
al............................................. della distanza, all'aumentare della
distanza la forza aumenta/diminuisce.
 La forza è repulsiva o attrattiva?................. .......perché?
..................................................................
 Che relazione esiste tra FAe FB sapendo che OB=2OA?................



 Indica nel disegno la forza nel i punto C e nel punto D sapendo che
OC=OA e OD=OB.
 Possiamo osservare che il campo elettrico:
dipende dalla carica sorgente
non dipendente dalla carica prova
dipendente dalla distanza
 è direttamente proporzionale alla carica sorgente
se la carica sorgente raddoppia il campo si..................
 è inversamente proporzionale al quadrato della distanza
se la distanza si dimezza il campo elettrico..................................
 Campo elettrico terrestre.
2
R E
5,1  1014 m 2 200
N
C
R  6,4  10 6 m ?
2
Il campo elettrico terrestre vale E=200N/C, la carica sulla Terra è Q  k 
Nm
9  10 9
negativa. Ricavando Q dalla relazione ottenuta prima, possiamo
C2
ricavare la carica media sulla superficie terrestre.
Pag 246 fisica Sexl Raab Streeruwitz
Scarica

Elettrostatica - Dettori: info