Assunzione nuovo Capoufficio al Dipartimento delle finanze e dell'economia
Risposta del 9 maggio 2005 all'interpellanza presentata il 18 aprile 2005 da Eros Nicola
Mellini
L'interpellante si attiene al testo.
MASONI M., DIRETTRICE DEL DIPARTIMENTO DELLE FINANZE E DELL'ECONOMIA Nella sua interpellanza del 15 aprile scorso il deputato Eros Nicola Mellini pone al Governo
sei domande sulla nomina del giornalista Bruno Costantini alla carica di capo dell'Ufficio
Segreteria della Divisione dell'economia. Rispondo puntualmente alle domande.
1. Non concorda il Consiglio di Stato che quest’assunzione rappresenti una perlomeno
curiosa interpretazione del concetto di "ottimizzazione delle risorse umane" che
dovrebbe essere uno strumento privilegiato nella ricerca di un risparmio nell’ambito del
personale dello Stato?
Il Consiglio di Stato ritiene che quest’assunzione sia in perfetta sintonia con il concetto di
ottimizzazione delle risorse umane al fine di contenere la spesa per il personale statale.
La nomina non comporta infatti alcun aumento di spesa, in quanto non crea una nuova
funzione e – ciò che più conta – la Divisione dell'economia ha rinunciato a sostituire un
caposezione (Bonifiche e catasto) per assumere un capoufficio. Non solo quindi la nomina
non ha causato spese in più, ma consente un risparmio di diverse migliaia di franchi
all'anno: come si sa, lo stipendio di un capoufficio è infatti inferiore a quello di un
caposezione. La nomina in questione non ha inoltre impedito al Dipartimento delle finanze
e dell'economia di aver già quasi interamente attuato la riduzione degli effettivi del
personale del 3% stabilita dal Governo nell'ambito delle misure di contenimento della
spesa con il Preventivo 2005.
Aggiungo infine che le uscite correnti del Dipartimento delle finanze e dell'economia, da
quando io sono Consigliera di Stato, cioè dal 1995 al 2004, sono aumentate del 18.2%
contro un aumento medio delle uscite correnti del Cantone del 35.7% nello stesso periodo
di 9 anni. Se le uscite del Cantone fossero aumentate come sono aumentate quelle del
Dipartimento delle finanze e dell'economia, oggi non avremmo disavanzi da risanare.
2. Quali sono in dettaglio le mansioni del neo-assunto?
3. A quale categoria retributiva appartiene?
Le mansioni in dettaglio del neo-assunto e la categoria retributiva sono contenute nel
bando di concorso pubblicato il 18 marzo scorso. Ho qui una copia che le consegnerò. È
un documento pubblico, apparso sul Foglio ufficiale no. 22 del 18 marzo 2005.
4. Quella di capoufficio della Segreteria della Divisione dell'economia del Dipartimento
delle finanze e dell'economia è una funzione già esistente nella quale s’è registrata
una vacanza oppure si tratta di un posto creato ex-novo?
Non si tratta di un posto creato ex-novo, bensì di una funzione già esistente da anni e che
era vacante. Inoltre ripeto che con la nomina del signor Costantini il Dipartimento delle
finanze e dell'economia ha di fatto sostituito un caposezione con un capoufficio,
risparmiando sulla remunerazione.
5. Non si poteva attingere al personale già attualmente presente nell’organico
dell’Amministrazione cantonale?
Come specificato nel bando di concorso, per questa funzione era richiesto il profilo di una
persona con un’ampia esperienza nel campo della comunicazione e del giornalismo – per
forza di cose quindi esterno all’Amministrazione cantonale – e nel contempo con
approfondite conoscenze della realtà politica ed economica del Cantone.
6. Questo impiego è stato messo a concorso? E se sì, quante partecipazioni ci sono
state e quante provenienti da attuali dipendenti dello Stato?
Sì, l’impiego è stato messo a pubblico concorso e vi sono state sei candidature esterne
all’Amministrazione cantonale.
MELLINI E. N. - Sono soddisfatto della risposta, anche se certi punti non mi convincono…
per il momento mi accontento!
L'atto parlamentare è dichiarato evaso.
Scarica

Risposta - IN1161-r del 09.05.2005