Cfp, le maniglie uccidono i batteri
Il Cfp Zanardelli di Brescia
nDa pochi giorni la Reguitti di Agnosine, specializzata nella
produzione di maniglie ed accessori, ha sostituito gratuitamente
tutte quelle del Cfp Giuseppe Zanardelli di Brescia, oltre 80 le
porte interessate, con una serie appartenente alla prima gamma
di maniglie antibatteriche prodotta, rivestite di uno speciale
trattamento a base di ioni d'argento che, agendo in
continuazione, uccidono virus e batteri impedendone lo sviluppo.
La scelta dello Zanardelli, il Cfp acquisito nel 2004 dalla Provincia
di Brescia, è stata motivata dalla sua alta frequentazione, poiché
vi transitano, attraverso i corsi del mattino, pomeriggio e sera,
circa 3.000 persone ogni giorno, le cui svariate migliaia di
contatti con le maniglie comportano riflessi igienici facilmente
intuibili.
«Questo prodotto dimostra quanto sia viva la volontà di innovare
delle nostre aziende - hanno detto il presidente della Provincia
Daniele Molgora e l'assessore alle Attività produttive Giorgio
Bontempi - e siamo lieti di essere stati i primi ad averne una
fornitura. Ringraziamo Reguitti per il sostegno offerto nell'ambito
della sicurezza di alunni e personale scolastico in materia
d'igiene. Riteniamo che questo possa costituire il primo passo
verso adozioni simili da parte di stazioni, ospedali, aeroporti,
uffici pubblici e di tutti quei luoghi frequentati ogni giorno da
molte persone».
«Dopo gli esami condotti nel laboratorio di microbiologia
dell'Istituto Golgi di Brescia - ha detto l'ad di Reguitti Marco
Pialorsi - il nuovo rivestimento è stato certificato dai laboratori di
ricerca Imsl del Regno Unito, che hanno documentato come il
99.99% di germi vengano uccisi in un limitato arco temporale.
Ciò significa che in pochi minuti oltre 650 specie diverse di
batteri, virus, muffe, alghe e funghi vengono eliminati».Franco
Armocida
Scarica

Cfp, le maniglie uccidono i batteri Il Cfp Zanardelli di Brescia nDa