SENZA ATOMICA
Mostra multimediale sul disarmo nucleare.
Dopo aver preso parte all'attività “Viva”, il 19 Ottobre 2013 le classi 2°B, 2°D e
3°D della scuola secondaria di primo grado "Irnerio", hanno anche assistito alla
mostra multimediale sul disarmo nucleare “Senza atomica”.
Questa iniziativa è stata organizzata fondamentalmente in due sezioni:
proiezione video di testimonianze e parte teorica, con la lettura di immagini e
documenti, curata da una guida.
Le testimonianze sono state molto forti e toccanti, poiché riguardavano i
superstiti delle esplosioni nucleari di Hiroshima e Nagasaki avvenute
nell'Agosto 1945.
La lettura guidata di documenti storici e dati ufficiali ha fornito il quadro del
quantitativo e della distribuzione geografica degli armamenti nucleari in
possesso dei vari stati. La mostra ha messo in risalto anche le funzioni della
produzione dell'energia nucleare nei suoi aspetti sia positivi che negativi.
I dati sono stati tutti molto interessanti e provocatori. Esemplare è il dato
spaventoso che riguarda le spese militari nel mondo in un anno: 1798 miliardi
di euro. Una cifra enorme: basterebbe il 7% di questa cifra per sfamare e dare
un'istruzione in tutto il mondo. Un dato che fa riflettere davvero!
Inoltre la riflessione è stata indirizzata verso il pensiero della possibile
trasformazione di una civiltà di guerra in una di pace, rifacendosi a
dichiarazioni di premi Nobel per la pace e capi di stato.
Senzatomica per riprenderci ed essere padroni del nostro futuro.
Senzatomica per lasciare alle generazioni future un mondo migliore di questo.
Senzatomica per la pace nel mondo e il rispetto reciproco.
Senzatomica per rispettare i morti e le famiglie straziate dalle bombe atomiche.
Senzatomica per un mondo di cooperazione e amore.
Marco Tortorelli
“Abbiamo imparato che il nostro mondo non ha bisogno di essere
continuamente in conflitto, ma ha bisogno di essere un mondo di pace, dove
ognuno possa esprimere le sue idee e sentirsi sempre al sicuro.”
Giulia Semprini Cesari
“Spero che in futuro si maturi una coscienza più profonda negli uomini che
porti a trovare mediazioni più umane, cioè rivolte al bene globale e non solo di
una parte, quella più forte.”
Brando Naldi
Alla fine di questa uscita è stato bello rallegrare la giornata con una buona
pizza!Nel complesso è stata un'uscita formativa e piacevole.
La classe 3D (accompagnata dai professori: Amante, Cosentino, Mazzetti,
Melica, Romandini, Scalamandrè) della scuola Media Irnerio (IC N.°6 di
Bologna)
foto a cura di Caterina Pagani
Relazione a cura di: Alex Ahmetovic
Marco Tortorelli
e della prof. Maria Novella Romandini con la partecipazione dell'intera classe
Collaborazione della prof Alessandra Doria amministratrice del sito del IC N.°6 di Bologna
Scarica

Scarica qui la relazione dell`evento