Comune di Civitanova Marche |
Ministero per i Beni e le
Provincia di Macerata
Fondazione Cassa di Risparmio
con i contributi di
Banca di Credito Cooperativo
Paciotti spa
Teatri di Civitanova | Amat
Attività Culturali | Regione
Marche
|
di Macerata
di Civitanova Marche | Boccadigabbia |
2007
XIV festival internazionale nel nome di Enrico Cecchetti
1 luglio | 4 agosto
conferenza stampa
giovedì 24 maggio 07
Civitanova Marche Spazio Multimediale San Francesco
c a l e n d a r i o
1 luglio | Teatro Rossini
COMPAGNIE MARIE CHOUINARD [Canada]
Le Sacre du Printemps
CIVITANOVA CASA DELLA DANZA
5 luglio | Teatro Annibal Caro
MATANICOLA [Germania]
Ladies first
[anteprima nazionale, coproduzione del festival]
7 luglio | Teatro Rossini
BALLETTO DI ROMA [Italia]
Bolero
[prima assoluta, coproduzione del festival]
18 luglio | Teatro Rossini
LAURENT HILAIRE, WILFRIED ROMOLI [Étoiles]
& Solistes del Ballet de l’Opéra National de Paris [Francia]
Le Gala des Hommes
[prima assoluta, coproduzione del festival]
20 luglio | Teatro Rossini
UNION TANGUERA [Argentina]
Buenos Aires Hora Cero
DANZA ALL’OPERA
un progetto di Civitanova Danza & Sferisterio Opera Festival
27 luglio | Arena Sferisterio, Macerata
ALESSANDRA FERRI & ROBERTO BOLLE [Italia]
Gala
29 luglio | Teatro Rossini
RAGHUNATH MANET [India]
Bollywood Ballet
4 agosto | vari luoghi del centro
CIVITANOVA DANZA URBANA
un progetto di Civitanova Danza e Amat in collaborazione con Cantieri
Incursioni di danza in città
c o m u n i c a t o
s t a m p a
2007
XIV festival internazionale nel nome di Enrico Cecchetti
L’edizione 2007 (la quattordicesima) del festival internazionale
Civitanova Danza – che si svolgerà a Civitanova Marche dal 1 luglio al
4 agosto – vuole confermare e approfondire le proprie caratteristiche
d’intervento, come sono venute strutturandosi e consolidandosi nel
corso della sua storia. “Civitanova danza tutto”, slogan che
accompagna da qualche anno la manifestazione, testimonia da un lato la
tensione ad una onnicomprensività dello sguardo per le differenti
tipologie di danza (dalla tradizione del balletto classico alle
esperienze più contemporanee), ma anche indicare l’aspirazione a
riunire in sé i rappresentanti del mondo, come accadrà quest’anno per
Canada, Germania, Francia, Argentina, India e naturalmente Italia.
Ad inaugurare il festival il 1 luglio al Teatro Rossini sarà Marie
Chouinard, un nome di culto della scena coreografica internazionale in
una serata che vede al centro Le Sacre du Printemps. L’artista
canadese è un’esploratrice radicale delle capacità espressive del
corpo, elemento dotato di una grande forza spirituale che la
coreografa spinge al limite delle sue potenzialità espressive.
Perfetto esempio del suo stile ‘selvaggio’ è la graffiante versione
della Sagra della Primavera, in cui, sulle celebri note di quel ‘inno
alla vita’ che è la partitura musicale di Stravinskij, la coreografa
ritrova le pulsazioni originarie che sono essenziali per la creazione
dei suoi movimenti.
Se l’incontro tra culture diverse è la peculiarità della migliore
ricerca coreografica contemporanea, la compagnia Matanicola (come
testimonia lo stesso nome, fusione di quelli dei suoi artefici), nata
a Berlino dall’incontro tra l’italiano Nicola Mascia e l’israeliano
Matan Zamir, ne è una valida conferma. Un incontro maturato in un
ambito prestigioso, quello del comune lavoro con Sasha Waltz, nuova e
incontrastata regina del teatro danza europeo.
Con la coproduzione di Civitanova Danza e Amat (che si affianca al
sostegno di prestigiose realtà europee come Sasha Waltz & Guests,
l’olandese Grand Theatre di Groningen e il maggiore festival di danza
tedesco, Tanz im August) e al termine di una residenza presso le
strutture della città, vede la luce il nuovo progetto, al suo debutto
assoluto al Teatro Annibal Caro il 5 luglio. In scena la versione
contemporanea di un cabaret tutto al maschile - Ladies first - (sei
interpreti, equamente divisi tra Italia e Israele) che trae
ispirazione dall’atmosfera ambigua, liberale e utopica della Berlino
degli anni ’20 e ’30, prima della distruzione operata dal regime
nazista.
Dall’anno della sua composizione - il 1928 - il Bolero di Maurice
Ravel è stato coreografato da alcuni dei più grandi maestri della
danza - Roland Petit e Maurice Béjart, solo per citarne alcuni -
affascinando il pubblico del mondo intero. È ora la volta di un
coreografo italiano di raro talento come Fabrizio Monteverde, che si
confronta con l’amatissimo brano in uno spettacolo (coproduzione del
festival) al suo debutto in prima assoluta a Civitanova Danza, che
vedrà esibirsi il 7 luglio al Teatro Rossini i ballerini del Balletto
di Roma, compagnia di grande stile ed energia, tra le più importanti
realtà della danza nel nostro Paese.
Dall’Opéra de Paris un meraviglioso ensamble tutto al maschile,
capeggiato da due étoiles come Laurent Hilaire (uno dei più importanti
ballerini degli ultimi decenni, sulle cui capacità sono stati creati
alcuni dei capolavori della coreografia moderna) e Wilfried Romoli,
per una serata esclusiva dal titolo Le Gala des Hommes (prima
assoluta, coproduzione del festival). Un programma eclettico che vedrà
- il 18 luglio al Teatro Rossini - gli artisti mettere in gioco la
loro perfezione tecnica attraverso opere di acclamati maestri come
Maurice Béjart e Angelin Preljocaj, ma anche brani in prima italiana
di coreografi dell’ultima generazione.
Il 20 luglio al Teatro Rossini sarà in scena Buenos Aires Hora Cero.
Tango puro. Uno spettacolo che unisce modernità e tradizione,
ammaliando lo spettatore tra musiche e passi di danza. Protagonisti
gli artisti riuniti nell’Union Tanguera, sotto l’attenta guida di
Claudia Codega e Esteban Moreno, che appartengono alla generazione di
ballerini che hanno accompagnato la rinascita del tango argentino a
Buenos Aires. Il titolo della serata è lo stesso di un tango di
incredibile forza di Astor Piazzolla, che riproduce l’atmosfera e il
fascino notturno della capitale argentina, ed è stato scelto dalla
compagnia per racchiudere il senso di questo rinnovato incontro con
una danza divenuta tanto popolare.
Tra i massimi protagonisti della danza mondiale, l’etoile Alessandra
Ferri ha scelto questo2007 - apice della sua carriera -, per un
abbandono della scena in grande stile, da quella porta principale che
aveva varcato quattordicenne per far parte del Royal Ballet di Londra
e prima ancora come enfant prodige alla Scala di Milano. Ad
accompagnarla in questi ultimi pas de deux un’altra presenza
d’eccezione, Roberto Bolle, interprete conteso dai palcoscenici di
tutto il mondo. L’ultima occasione per vedere all’opera una coppia
dalla tecnica impareggiabile e dal fascino incontenibile sarà il 27
luglio all’Arena Sferisterio di Macerata grazie a Danza all’Opera,
progetto di Civitanova Danza & Sferisterio Opera Festival.
Sintesi di danza, musica e percussioni, Bollywood Ballet - spettacolo
colorato e seducente - nasce dalla realtà festosa della mecca del
cinema indiano, Bollywood appunto. Artefice della serata (29 luglio,
Teatro Rossini) è il coreografo e danzatore Raghunath Manet originario di Pondichéry, regione dell’India –, considerato il Nureyev
indiano per il grandissimo carisma e la tecnica impeccabile. Molto
apprezzato per aver introdotto per la prima volta il concetto di
coreografia nel bharata natyam, danza classica del Sud dell’India, è
ritenuto uno dei migliori rappresentanti di questa arte millenaria.
Se, passeggiando per il corso e osservando le vetrine, accanto alle
borsette o agli abiti dovesse spuntare un danzatore, non c’è da
preoccuparsi. Si tratta semplicemente di una performance di Danza in
vetrina, una delle incursioni previste per Civitanova Danza Urbana,
progetto realizzato in collaborazione con Cantieri. Il centro della
città dal tardo pomeriggio del 4 agosto si trasformerà in un grande
palcoscenico; a chiudere il festival sarà un progetto che spinge la
danza all’incontro diretto con la città. Coreografi e danzatori
dovranno trovare una nuova relazione con gli spazi urbani, dai
giardini fino al mare, e così il pubblico, sarà sfidato ancora una
volta ad allargare il senso della parola danza.
Il festival internazionale Civitanova Danza 2007 è promosso dal Comune
di Civitanova Marche, dai Teatri di Civitanova, dal Ministero per i
Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Marche, dalla Provincia di
Macerata, dall’Amat e dalla Fondazione Cassa di Risparmio della
Provincia di Macerata ed è realizzato con il contributo di Banca di
Credito Cooperativo di Civitanova Marche, Boccadigabbia e Paciotti
spa.
Il progetto artistico è di Gilberto Santini.
Biglietteria 7 e 8 giugno rinnovo abbonamenti (abbonati festival 2006
e rassegna 2006/2007); dal 9 al 16 giugno nuovi abbonamenti; 17 giugno
prelazione agli abbonati sulla vendita dei biglietti; dal 18 giugno
vendita biglietti. Informazioni: Teatri di Civitanova tel. 0733
812936, www.civitanovadanza.it.
ufficio stampa
AMAT Barbara Mancia 0712075880 | 335 7756368 | [email protected]
COMUNE DI CIVITANOVA MARCHE Sara Scalabroni 0733 822268
|[email protected]
BIGLIETTERIA
• Biglietteria del festival c/o Teatro Rossini [orario: 18.30 - 21]
tel. 0733 812936
• prevendite abituali circuito Amat
7 e 8 giugno rinnovo abbonamenti [abbonati festival 2006 e rassegna
2006/2007]*
dal 9 al 16 giugno nuovi abbonamenti*
17 giugno prelazione agli abbonati sulla vendita dei biglietti
dal 18 giugno vendita biglietti
nei giorni di spettacolo la vendita dei biglietti verrà effettuata
anche presso i teatri di riferimento
[orario: 18.30 - inizio spettacolo]
* Ogni abbonato potrà acquistare, contestualmente all’abbonamento, un biglietto [per
ogni abbonamento] per il Gala del 27 luglio.
vendita on line www.teatridicivitanova.com - www.amat.marche.it
BIGLIETTI
Teatro Rossini
1, 7 e 18 luglio I sett. 30,00 euro | II sett. 25,00 euro rid.*20,00
euro | III sett. 20,00 euro rid.* 15,00 euro
20 e 29 luglio I sett. 25, 00 euro | II sett. 20,00 euro rid.* 15,00
euro | III sett. 15,00 euro rid.* 10,00 euro
Teatro Annibal Caro
I sett. 15,00 euro rid.* 12,00 euro | II settore 12,00 euro rid.*
10,00 euro | III sett. 10,00 euro rid.* 8,00 euro
Arena Sferisterio
poltronissime e centralissime 90,00 euro | centrali 70,00 euro |
settore A 40,00 euro
settore B 25,00 euro rid. 15,00 euro | loggione 15,00 euro
CARTE
Ingresso agli spettacoli che si svolgono al Teatro Rossini.
Diritto di prelazione sull’acquisto dei biglietti per gli spettacoli
fuori abbonamento
I sett. euro 120,00 | II sett. euro 95,00 rid.* euro 75,00 | III
sett. euro 75,00 rid.* euro 55,00
* giovani fino a
Civitanova Danza
24
anni
e
iscritti
scuole
di
danza,
Amici
di
AMICI DI CIVITANOVA DANZA
Civitanova Danza ha un suo nutrito gruppo di Amici che, come accade
nei più importanti teatri, ne sostiene l'attività partecipando
attivamente
a
tale
prezioso
progetto.
Per
tutti
coloro
che
intendessero diventare nuovi Amici di Civitanova Danza vale la pena
ricordare che le agevolazioni dei soci comprendono:
- il diritto di usufruire di riduzioni sull'acquisto di carte e
biglietti per tutti gli spettacoli di danza programmati nei Teatri di
Civitanova;
- l'ingresso gratuito e garantito a tutte le prove generali alle quali
è ammesso il pubblico;
- l'invito a tutte le attività collaterali.
Per diventare Amico di Civitanova Danza la quota di iscrizione è di
20,00 euro e la tessera annuale di 10,00 euro.
INIZIO SPETTACOLI
ore 21.30 Incursioni di Danza in città ore 19 - 24
INFORMAZIONI
Teatro Rossini | Civitanova Marche, via Bruno Buozzi 1
tel. 0733 812936 fax 811536 – [email protected]
Teatro Annibal Caro | Civitanova Marche Alta, c.so Annibal Caro
tel. 0733 892101
Amat | Ancona, c.so Mazzini 99
tel. 071.2075880 fax 071.54813
www.civitanovadanza.it
Scarica

Comune di Civitanova Marche | Teatri di