Torino, 1 ottobre 2016
COMUNICATO STAMPA
------------
Latte: mercati in tensione, Confagricoltura chiede di
aumentare i prezzi alla stalla
Giovedì a Torino in Regione confronto tra produttori e industriali
Si terrà giovedì 6 ottobre alle 14,30 a Torino, nella sede dell’assessorato regionale
all’Agricoltura, l’incontro tra le rappresentanze degli allevatori e degli industriali per
discutere della situazione del comparto lattiero caseario. L’incontro era stato chiesto
da Confagricoltura all’assessore Giorgio Ferrero, che ha incontrato la parte agricola
nella giornata di ieri (30 settembre 2016). “In questo momento – spiega il presidente
di Confagricoltura Piemonte Gian Paolo Coscia - ci sono le condizioni per rivedere il
prezzo del latte, per far sì che tutti gli attori della filiera possano trovare il giusto
riconoscimento del loro lavoro”.
Il prezzo del latte spot (il prodotto non collocato con contratti di fornitura periodica
continuativa) è superiore a 40 centesimi al litro, mentre oggi in Piemonte gli allevatori
ricevono mediamente da 30 a 35 centesimi al litro, a seconda della qualità del
prodotto e dalla sua destinazione. Nell’incontro di giovedì prossimo si discuterà anche
delle tabelle qualità e delle modalità di prelievo dei campioni. “Gli allevatori vivono da
mesi una stagione di forti difficoltà – sottolinea Confagricoltura – e ora è necessario
recuperare una parte del valore aggiunto che deriva dalla qualità delle produzioni
piemontesi. Il marchio Piemunto – aggiunge Confagricoltura – pare offrire ottimi
risultati alle industrie che hanno aderito al progetto, sia in termini di visibilità, sia
sotto il profilo del fatturato, ma al momento gli allevatori non hanno ancora tratto
nessun beneficio da questa operazione”.
Scarica

1/10/2016 – Latte: mercati in tensione