CLASSE III A. S. 2012/2013
Obiettivi
Ascolto (Comprensione orale)
Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano se pronunciate lentamente e
chiaramente e identificare il tema generale di brevi messaggi orali in cui si parla di argomenti
conosciuti (per esempio la scuola, le vacanze, i passatempi). Comprendere brevi testi multimediali
identificandone parole chiave e il senso generale.
Parlato (Produzione e Interazione orale)
Descrivere persone, luoghi e oggetti familiari utilizzando parole e frasi già incontrate ascoltando o
leggendo.
Riferire semplici informazioni afferenti alla sfera personale, integrando il significato di ciò che si
dice con mimica e gesti (gusti, attività scolastica, vacanze…) chiedendo eventualmente
all’interlocutore di ripetere.
Interagire in modo comprensibile con un compagno o un adulto con cui si ha familiarità utillizando
espressioni e frasi adatte alla situazione. Utilizzare la Lingua Straniera da un punto di vista pratico,
in prospettiva di una vacanza e di un lavoro futuro, in contesti e situazioni diverse di vita sociale.
Saper parlare di progetti futuri e di avvenimenti passati. Saper interagire in semplici scambi
comunicativi, saper comprendere informazioni essenziali in una semplice conversazione o in un
breve messaggio.
Lettura (Comprensione scritta)
Comprendere testi semplici di contenuto familiare e di tipo concreto (come cartoline, messaggi di
posta elettronica, lettere personali, brevi articoli di cronaca…) e trovare informazioni specifiche in
materiali di uso corrente quali istruzioni d’uso, tabelle orarie, menu, prospetti, opuscoli, itinerari.
Individuare le informazioni utili e principali in semplici annunci o testi.
Scrittura (Produzione scritta)
Scrivere testi brevi e semplici (biglietti, messaggi di posta elettronica, cartoline, brevi lettere
personali) per fare gli auguri, ringraziare o invitare qualcuno, per chiedergli notizie, per parlare e
raccontare le proprie esperienze anche se con errori formali che non compromettano però la
comprensibilità del messaggio.
Riflessione sulla lingua e sull’apprendimento
Osservare le parole nei contesti d’uso e rilevare le eventuali variazioni di significato.
Osservare la struttura delle frasi e mettere in relazione costrutti e intenzioni comunicative.
Confrontare parole e strutture relative a codici verbali diversi.
Riconoscere i propri errori e i propri modi di apprendere le lingue.
Traguardi per lo sviluppo delle competenze:
L’alunno affronta situazioni familiari per soddisfare bisogni di tipo concreto e riesce a comprendere
frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (per esempio
informazioni di base sulla persona o sulla famiglia, acquisti, geografia locale, lavoro). Comunica in
attività che richiedono uno scambio di informazioni semplice e diretto su argomenti familiari e
abituali. Descrive in termini semplici aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi
che si riferiscono a bisogni immediati. Interagisce in modo semplice in scambi di vita sociale e
quotidiana, anche in prospettiva di vacanze o di un lavoro futuro eventualmente sostenendo ciò che
si dice o si chiede con mimica e gesti. Dato un contesto familiare, inferisce il significato di termini
nuovi. Racconta semplici fatti (anche passati) , riferisce in modo semplice e personale informazioni
lette o ascoltate. Scrive semplici testi personali su argomenti familiari. Riconosce le caratteristiche
significative di alcuni aspetti della cultura straniera e opera confronti con la propria. Interagisce in
modo semplice in scambi di vita quotidiana. Usa consapevolmente strumenti di consultazione come
il dizionario.
Communication: Raconter au passé. Comparer. Demander, accorder, refuser la permission.
Demander, dire et justifier son opinion. Commander au restaurant. Commencer et conclure une
lettre. Ecrire une carte postale, une lettre Faire des projets. Exprimer une idée de passé. S’informer
sur un objet, un monument. Demander des indications sur la rue. Demander et offrir un service.
Exprimer ses sentiments.
Grammaire :
Le passé composé. Accord du participe passé avec «ệtre » et « avoir ». Le comparatif de qualité et
de quantité. Les verbes vouloir, pouvoir, prendre, envoyer, recevoir, devoir, il faut, connaître,
suivre, apprendre.. Les verbes en ir (partir- finir). Le futur simple. Depuis. Les Gallicismes. Les
pronoms personnels C.O.D.-C. O. I. et neutres y –en. L’imparfait de l’indicatif. Les pronoms
possessifs.
La forme passive. Les pronoms relatifs qui, que, où, dont. Le conditionnel présent. L’hypothèse
avec “si”. I verbi del I , II e III gruppo.
Vocabulaire : Ripasso e consolidamento di elementi linguistici precedentemente presentati. Amitié
et amour, restaurants et repas, collège, voyages, L’ordinateur.
METODI :
Sviluppo delle quattro abilità linguistiche di base. Metodo audio-orale di tipo funzionale per
l’acquisizione di comportamenti linguistici. Metodo induttivo e deduttivo per l’analisi e
l’acquisizione delle strutture di supporto, pair work e role play per fissare automatismi linguistici.
Utilizzo LIM, gruppi di lavoro, lavoro a coppie, gruppo classe, lavoro individuale, peer tutoring.
Sviluppo delle quattro abilità linguistiche di base. Metodo della ricerca, uso del dizionario e della
tecnologia informatica.
Individualizzazione:
A seconda dei livelli, dei ritmi e degli stili di apprendimento l’intervento didattico viene
differenziato in attività di recupero, consolidamento e/o approfondimento.
ATTIVITA’
Ripetizione e rielaborazione personale, comprensione e produzione orale e scritta degli elementi
linguistici relativi all’argomento trattato (drammatizzazione, lettura, conversazione libera o guidata
con domande e risposte, completamento e stesura di dialoghi su traccia, risposte a questionari,
ascolto di testi in lingua, elaborazione di semplici testi scritti)
Per lo svolgimento di alcune lezioni di lingua francese vengono presentati e fatti utilizzare
programmi come Word e Power Point e vengono eseguite ricerche su Internet, con il duplice scopo
di migliorare e approfondire alcuni aspetti linguistici e di prendere sempre maggiore confidenza con
gli strumenti della tecnologia informatica.
Questo tipo di modalità, che agisce anche sulla motivazione all’apprendimento, permette di
differenziare e di individualizzare l’intervento didattico, anche con il peer tutoring, il lavoro a
coppie o di gruppo. Della moderna tecnologia viene contemporaneamente utilizzata la terminologia
relativa in lingua.
VERIFICA-VALUTAZIONE
Orali e /o scritte, nel corso e termine di ciascuna unità di apprendimento, in itinere e sommative per
testare il conseguimento dei vari obiettivi e il livello di abilità linguistica raggiunto. Valutazione
formale con prove strutturate. Valutazione informale per individuare progressi e problemi.
Attività di revisione e di recupero del lavoro svolto con una verifica degli standards linguistici
Certificazione Internazionale: Preparazione al DELF SCOLAIRE A2.
Civilisation : A’ l’école en France.
Attività in lingua trasversale:
GEOGRAFIA: La France : limites, fleuves, montagnes,villes. Paris.
Les pays francophones.
LETTERATURA, MUSICA e ARTE:
Impressionismo. Mallarmé. Débussy Prélude à l’après-midi d’un Faune.
Naturalismo-Verismo. Bizet Carmen
Antoine de Saint- Exupéry, Le petit prince.
EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA : La vie politique française.
Per ragazzi/e con disturbi specifici di apprendimento potrà essere previsto l’esonero dalla lingua
scritta e potranno essere utilizzati strumenti compensativi quali tavole verbali, testi semplificati,
testi registrati. Potranno inoltre essere concessi tempi relativamente più lunghi.
PIANO DI STUDIO INDIVIDUALIZZATO LINGUA STRANIERA FRANCESE
Classe III A/S 2012/2013
COMPRENSIONE DELLA LINGUA ORALE



Livello base: Comprende brevi messaggi relativi a contesti significativi della vita sociale e dei
servizi.
Livello intermedio: Individua gli elementi del contesto e comprende il significato globale di un
messaggio più complesso riferito all’ambiente familiare, ai mass-media, ai servizi.
Livello avanzato: Ricava informazioni specifiche da messaggi e annunci ancora più complessi.
COMPRENSIONE DELLA LINGUA SCRITTA



Livello base: Comprende le informazioni essenziali di semplici messaggi, testi di vario tipo,
dialoghi o lettere in contesti di vita sociale.
Livello intermedio: Comprende il significato di brani, descrizioni e testi leggermente più complessi.
Livello avanzato: Seleziona informazioni specifiche da testi sempre più complessi.
PRODUZIONE NELLA LINGUA ORALE



Livello base: Si esprime in modo abbastanza corretto da non compromettere la comunicazione,
utilizzando il lessico conosciuto.
Livello intermedio:Produce frasi, pone domande e interagisce in contesti sempre più specifici
Livello avanzato: Sa formulare ipotesi e sa parlare, con proprietà di linguaggio e con una certa
sicurezza, di progetti e di esperienze che ha o non ha vissuto.
PRODUZIONE NELLA LINGUA SCRITTA



Livello base: Produce frasi e formula brevi messaggi utilizzando lessico e forme note su argomenti
riguardanti la sfera personale.
Livello intermedio: Produce frasi ed espressioni più complesse utilizzando le strutture e i vocaboli
già noti.
Livello avanzato: Produce messaggi scritti con frasi logicamente collegate tra loro.
CONOSCENZA E USO DELLE STRUTTURE E FUNZIONI COMUNICATIVE






Livello base: Conosce e applica in contesti semplici il lessico e le strutture presentate.
Livello intermedio: Applica le strutture conosciute e le funzioni comunicative in contesti guidati
leggermente più complessi.
Livello avanzato: Usa correttamente le strutture, il lessico e le funzioni in contesti comunicativi
progressivamente più articolati.
CONOSCENZA DELLA CIVILTA’
Livello base: Conosce modelli di civiltà diversi e li confronta con la propria cultura.
Livello intermedio: Riferisce in modo guidato semplici informazioni relative a modelli di civiltà e
culture diverse.
Livello avanzato: Rielabora le informazioni e le riferisce in modo personale e approfondito
Il livello base corrisponde agli obiettivi minimi di apprendimento anche per ragazzi/e con difficoltà e
disturbi specifici di apprendimento, per i quali potrà essere previsto l’esonero dalla lingua scritta.
Scarica

Classe III A/S 2012/2013