Il nuovo Actros Mercedes-Benz in Italia
Indice
Cartella stampa
Pagina
Versione breve:
Il nuovo Actros ai nastri di partenza in Italia
2
Le 37 novità in sintesi
5
Versione lunga:
La terza generazione di Actros Mercedes-Benz:
comfort, redditività e sicurezza ai massimi livelli
6
L’Actros e la sicurezza stradale:
progresso unico e responsabilità sociale
18
Cabine ed allestimenti del nuovo Actros
24
Performance, Economy, Comfort e Safety:
i Pacchetti per il mercato italiano
26
8 settembre 2008
Pagina 2
Versione breve:
Il nuovo Actros ai nastri di partenza in Italia
 Ulteriore perfezionamento in termini di redditività, comfort, sicurezza e
design per il modello più di successo della gamma
 Cambio automatizzato PowerShift ulteriormente sviluppato, oggi di serie
 Motori BlueTec collaudati 100.000 volte: 700.000 t di emissioni di CO2
in meno
 I nuovi Pacchetti disponibili in Italia: Performance, Economy, Comfort e
Safety
 Il nuovo Actros punta su un design emozionale e funzionale
Il nuovo Actros Mercedes-Benz ai nastri di partenza. La terza generazione della
famiglia Actros è stata ulteriormente perfezionata attraverso 37 interventi che ne
migliorano redditività, comfort, sicurezza e design. Per la prima volta in questo
segmento, i nuovi Actros adotteranno di serie il cambio completamente automatizzato
PowerShift Mercedes. Questo passo importante testimonia la leadership dell’Actros
che, dal 1996 anno del suo esordio, è diventato un vero e proprio trendsetter nel
segmento e che, con 550.000 esemplari in circolazione in più di 100 Paesi, è salito in
testa alle classifiche come l’autocarro più venduto.
Il cambio PowerShift Mercedes ulteriormente evoluto è ora di serie per tutti i trattori
stradali Actros. Mercedes-Benz è dunque la prima Casa di veicoli industriali ad offrire
di serie su un autocarro pesante un cambio completamente automatizzato.
PowerShift Mercedes associa il cambio ad un sistema di comando elettronico che,
oltre al cambio marcia automatico ed all’azionamento della frizione, prevede anche
numerose altre funzioni. Per il cliente tutto questo si traduce in una guida più
confortevole, redditizia e sicura. Su strade sempre più congestionate il cambio
automatizzato rappresenta un ulteriore contributo ad una maggiore sicurezza nel
traffico. L’Actros adotta motorizzazioni BlueTec collaudate 100.000 volte ed è leader
nei consumi. Queste si suddividono in sei classi di potenza, da 235 kW (320 CV) a
Pagina 3
350 kW (476 CV), per i V6 e in tre classi di potenza, da 375 kW (510 CV) a 440 kW
(598 CV), per i V8. La tecnologia BlueTec coniuga in maniera esemplare ecologia ed
economia. Gli autocarri BlueTec Mercedes-Benz finora in circolazione hanno
permesso di risparmiare fino a ca. 300 milioni di litri di gasolio, riducendo le emissioni
di biossido di carbonio nell’ordine di 700.000 t.
Ancora una volta il nuovo Actros fissa nuovi parametri di riferimento anche in termini
di comfort. Novità assoluta per un autocarro è la possibilità di regolazione del livello
per la posizione orizzontale del letto Comfort superiore, che permette un sonno
riposante anche quando il veicolo si trova su terreni accidentati. D’ora in avanti anche
il letto inferiore sarà dotato di una rete ortopedica elastica Comfort. Il climatizzatore
indipendente a temperatura controllata ulteriormente perfezionato assicura una
temperatura costante ed un migliore microclima a bordo. Nei trattori stradali con
sospensioni pneumatiche lo sterzo è stato ottimizzato e reso più diretto, garantendo
una migliore precisione nella traiettoria ed una minor sensibilità agli avvallamenti della
carreggiata. Oltre al comfort, esso concorre a garantire anche una maggior sicurezza.
Anche in termini di abitabilità, l’Actros è stato arricchito di pratici dettagli come, ad
esempio, il grande specchio da barba orientabile, il tavolino ribaltabile facile da
montare e due portasciugamani.
Il nuovo Actros è disponibile in Italia con i pacchetti Performance, Economy, Comfort
e Safety, che arricchiscono ulteriormente il nuovo Actros andando a sottolineare – a
seconda del pacchetto - il benessere a bordo, una guida confortevole e sicura, le
prestazioni del veicolo. Inoltre, i pacchetti favoriscono anche l’identificazione del
conducente con il proprio posto di lavoro.
I principali miglioramenti a livello di comfort contribuscono alla sicurezza del traffico.
Nel nuovo Actros i sistemi di assistenza alla guida sono ora disponibili nel Pacchetto
Safety, che comprende tutti i sistemi di assistenza alla guida disponibili, compreso
l’ineguagliabile Active Brake Assist.
Pagina 4
Acquistando il nuovo Actros, le aziende per le quali i costi di esercizio rappresentano
un fattore estremamente critico possono investire nel Pacchetto Performance che
include, ad esempio, deflettori regolabili ed un retarder supplementare Voith per
ridurre l’usura dei freni, aumentando comfort di guida e sicurezza nei lunghi tratti in
discesa o, in alternativa, il Pacchetto Economy. Inoltre, su Actros Carri i Pacchetti
Performance ed Economy comprendono anche un serbatoio d’aria supplementare ed
un serbatoio per l’aria compressa in alluminio particolarmente leggero.
Il nuovo Actros Mercedes-Benz punta su un design emozionale e al contempo
funzionale. Il frontale del nuovo modello trasmette una sensazione di assoluto
dinamismo. Rispetto al modello precedente, i lati longitudinali della mascherina del
radiatore sono arcuati e proseguono armonicamente con una leggera curvatura fino
alla visiera parasole. Pur essendo state ridotte nel numero, le lamelle della griglia di
fronte al radiatore presentano ora una forma più incisiva e, grazie alle estremità rivolte
verso l’alto, conferiscono all’Actros un profilo dinamico. L’impressione di potenza e
dinamismo è ulteriormente accentuata dalla nuova aletta parasole a tre elementi. La
parte centrale in acciaio sottolinea l’impressione di qualità e di leggerezza. La parte
bassa del frontale è caratterizzata da una nuova grembialatura che, come un discreto
spoiler a tre aperture, conferisce al veicolo straordinaria potenza e solidità.
L’anteprima ufficiale al pubblico avverrà al Salone Internazionale dei Veicoli Industriali
(IAA), ad Hannover a fine settembre.
Pagina 5
Le 37 novità in sintesi
(1)
(2)
(3)
(4)
(5)
(6)
(7)
(8)
(9)
(10)
(11)
(12)
(13)
(14)
(15)
(16)
(17)
(18)
(19)
(20)
(21)
(22)
(23)
(24)
(25)
(26)
(27)
(28)
(29)
(30)
(31)
(32)
(33)
(34)
(35)
(36)
(37)
Cambio PowerShift Mercedes ottimizzato, di serie sui trattori stradali
Sistema integrato di sensori che rilevano l’inclinazione del manto stradale
Cambi marcia più rapidi
Sistema di stabilizzazione
Modalità di manovra ottimizzata
Interruttore «Posizione normale» per veicoli con sospensioni pneumatiche
Pannello di comando con luci a LED per veicoli con sospensioni pneumatiche
Sensore pioggia e luce per impianto tergicristalli e luci di marcia (a richiesta)
Sterzo ottimizzato per trattori stradali con sospensioni pneumatiche
Indicatore di stato di carica della batteria
Vetro di copertura dei fari sostituibile separatamente
Fari bixeno in vetro trasparente (a richiesta)
Retrovisori esterni in due parti, nuove disposizione dello specchio e nuovo
alloggiamento
Attacco aria compressa nella cabina di guida, di serie, pistola ad aria compressa
a richiesta
Sistema intelligente di gestione dell’aria compressa mediante E-APU
Pompa ad acqua a due stadi
Regolazione continua del livello per letto Comfort superiore
Letto inferiore con rete ortopedica elastica Comfort e testiera regolabile
Sbloccaggio sedili sulla parte superiore dello schienale del sedile a sospensioni
pneumatiche
Parasole per lato guida e lato passeggero
Climatizzatore autonomo migliorato regolato in base alla temperatura (a
richiesta)
Grande specchio da barba orientabile per le cabine L e LH
Tavolino ribaltabile sul lato passeggero (a richiesta)
Portasciugamani, incluso appendiabiti
Tappetino in gomma su misura, robusto e resistente alle macchie d’olio (a
richiesta)
Pacchetti Performance Actros Trattori e Carri
Pacchetti Economy Actros Trattori e Carri
Pacchetti Comfort Actros Trattori e Carri
Pacchetti Safety Actros Trattori e Carri
Nuovo design dei sedili e dei rivestimenti interni delle porte
Nuova strumentazione con cornici cromate
Nuovo design della chiave
Nuova generazione di autoradio con impianto vivavoce Blue-Tooth
Mancorrenti sul tetto per le versione da cantiere
Rivestimento aerodinamico del montante anteriore
Pneumatici «super single» su cerchi in lega (a richiesta solo per il mercato
tedesco)
Nuovo design del frontale (=nuova mascherina, nuova aletta parasole, meno
Pagina 6
lamelle della griglia del radiatore, nuova grembialatura anteriore, pannellatura
degli angoli con deflettori ottimizzati, Stella Mercedes illuminata, sportello
frontale con targhetta Mercedes-Benz, emblema V8 e scritta Actros.
Pagina 7
Versione lunga:
La terza generazione di Actros Mercedes-Benz:
comfort, redditività e sicurezza ai massimi livelli
 PowerShift Mercedes: il primo cambio automatizzato a 12 marce di serie
su un autocarro pesante
 Ulteriore perfezionamento in termini di redditività, comfort, sicurezza e design
per il modello più di successo della gamma
 Oltre trenta miglioramenti piccoli e grandi nel design degli interni e degli
esterni stabiliscono nuovi standard nel trasporto di linea
 Motori BlueTec collaudati 100.000 volte: 700.000 t di emissioni di CO2 in
meno
 Offerta di pacchetti speciali per redditività, comfort e sicurezza
per il nuovo Actros
 Il nuovo Actros punta su un design emozionale e funzionale dalle linee
convincenti e con il prestigio proprio dei modelli con la Stella
La terza generazione dell’Actros Mercedes-Benz si presenta ai nastri di partenza con
una marcia in più in fatto di redditività, comfort, sicurezza e compatibilità ambientale.
Con più di 550.000 esemplari venduti in più di 100 Paesi, l’Actros può considerarsi
ormai da tempo la famiglia di autocarri pesanti più fortunata. L’Actros si presenta oggi
arricchito di una serie di interventi che lo rendono ancora più straordinario. In questa
nuova terza generazione, redditività ed ecocompatibilità, comfort e sicurezza sono
stati ulteriormente sviluppati, mentre un design giovane ed incisivo ne migliora il look.
Nonostante il precedente modello abbia dato prova di doti straordinarie, con il nuovo
Actros Mercedes-Benz è riuscita a mettere su strada un veicolo che agevolerà
ulteriormente il lavoro delle imprese favorendo la riduzione dei costi di carburante e
l’affidabilità e questo grazie soprattutto all’adozione dell’ottimizzato cambio
completamente automatizzato a 12 marce Power-Shift Mercedes, per la prima volta di
serie su un trattore stradale. Ecco perché con la sua straordinaria dotazione di serie
Pagina 8
comprensiva del PowerShift Mercedes, l’Actros può essere considerato a tutti gli
effetti un punto di riferimento in fatto di redditività, comfort e sicurezza.
Una pietra miliare nello sviluppo degli autocarri: nel nuovo Actros un cambio
automatizzato è di serie per la prima volta in tutto il segmento della gamma di
autocarri
Il nuovo Actros adotta di serie una versione evoluta del cambio automatizzato
PowerShift Mercedes per tutte le applicazioni onroad. Con il suo debutto sul nuovo
Actros, il cambio completamente automatizzato è destinato a diventare lo standard sui
veicoli industriali.
Grazie al funzionamento completamente automatico del cambio, il conducente può
concentrarsi meglio sulla strada sempre più congestionata evitando così un eccessivo
affaticamento. Prima di entrare a far parte della dotazione di serie del nuovo Actros, il
cambio automatizzato PowerShift Mercedes è stato sottoposto ad alcuni
miglioramenti. Il PowerShift Mercedes, adotta una sofisticata logica di funzionamento
del cambio attraverso un sistema di sensori integrato che misura costantemente
l’inclinazione del manto stradale e confronta i dati rilevati con la velocità del veicolo e
la posizione del pedale dell’acceleratore. Ciò permette al PowerShift Mercedes di
innestare il rapporto più adatto alla situazione di marcia.
Tra progresso e tradizione verso un cambio per autocarri completamente
automatizzato
Progresso e tradizione hanno decretato la leadership tecnologica dell’Actros, che,
dalla sua introduzione sul mercato nel 1996, si è imposto come modello di riferimento
nel segmento. Mercedes-Benz del resto è sempre stato un marchio all’avanguardia
nello sviluppo di soluzioni volte a semplificare l’utilizzo dei propri veicoli
incrementando soprattutto il comfort e riducendo al tempo stesso l’usura dei
componenti. Una leadership tecnologica testimoniata già negli anni Sessanta con
l’introduzione del sincronizzatore per i cambi sugli autocarri pesanti. Segue nel 1985 il
debutto del primo cambio EPS - innesto elettronico-pneumatico delle marce - sul
Pagina 9
Mercedes-Benz SK. Nel 1996 l’Actros monta per la prima volta di serie il cambio
Telligent derivato dall’EPS. Due anni più tardi segue il cambio automatizzato Telligent
a richiesta derivato dal cambio Telligent. Dal 2006, nella lista degli equipaggiamenti a
richiesta figura il cambio automatizzato a 12 marce PowerShift Mercedes.
Maggiore redditività e compatibilità ambientale grazie al cambio automatico
Il cambio completamente automatizzato PowerShift Mercedes montato di serie sul
nuovo Actros contribuisce a ridurre i costi di carburante nel trasporto di linea e ad
aumentare la vita utile del veicolo grazie ad una minore usura nella catena
cinematica.
I nuovi cambi PowerShift Mercedes sono cambi a presa diretta che, rispetto ai cambi
overdrive finora adottati, contribuiscono ad un miglior rendimento ed una conseguente
riduzione dei consumi.
Nel complesso il cambio completamente automatizzato PowerShift Mercedes
permette di ridurre i consumi di carburante e l’usura incrementando le performance di
un conducente medio. Se il conducente è di per sé già bravo, con PowerShift
Mercedes i vantaggi in termini di consumi e usura aumentano. Anche il più abile dei
conducenti dopo diverse ore al volante inizia ad accusare i primi sintomi di
stanchezza, il cambio automatico invece assicura prestazioni costanti durante tutto
l’arco della giornata. Tutto questo, oltre a riflettersi positivamente sui consumi,
permette anche di dire definitivamente addio ad un’usura eccessiva della catena
cinematica causata dall’innesto di una marcia sbagliata. Il conducente può tuttavia
intervenire in qualsiasi momento senza poi dover di nuovo passare manualmente alla
modalità automatica. Anche quest’ultimo intervento, infatti, viene eseguito
automaticamente dal cambio.
Guidare con il nuovo PowerShift Mercedes è divertente. Le sue straordinarie
caratteristiche ed i programmi di marcia intelligenti (modalità Power, Eco-Roll,
modalità di manovra e modalità di disimpegno dal fondo stradale) rendono il nuovo
Actros ancora più interessante per conducenti e imprese. Guidare un Actros con
Pagina 10
cambio PowerShift Mercedes diventerà un vero piacere e ridurrà lo stress. In vista di
un traffico sempre più congestionato, il cambio automatizzato rappresenta un ulteriore
contributo alla sicurezza stradale.
Il sistema di sensori ulteriormente perfezionato sull’albero di rinvio e sull’albero
primario del cambio permettono al computer del comando del cambio di garantire
innesti più morbidi aumentando notevolmente la velocità di cambio marcia e
riducendo i consumi di carburante. Il cambio marcia è praticamente impercettibile
all’udito e si riconosce solamente dal contagiri.
I miglioramenti apportati al software della centralina di comando concorrono a fare in
modo che le vibrazioni della catena cinematica vengano riconosciute sul nascere e,
grazie ad una migliore gestione del momento torcente, eliminate ancora prima che si
verifichino. Grazie ad un miglioramento del comfort di innesto attraverso il sistema di
stabilizzazione, è stato possibile ridurre ulteriormente i movimenti di rollio e di
beccheggio della cabina.
Per quanto riguarda la modalità di manovra, gli ingegneri hanno riesaminato l’intero
processo delle forze esercitate sul volante durante le manovre di parcheggio
rendendo l’Actros più maneggevole durante le operazioni di manovra su rampe, in
spazi angusti o passi carrabili ed evitando quindi il rischio di piccoli danni alla
carrozzeria.
L’evoluzione tecnologica ha reso il nuovo Actros ancora più affidabile. Già oggi, in
termini di redditività, l’Actros può dirsi all’avanguardia rispetto ai modelli antagonisti.
Un primato che si deve anche all’estrema affidabilità del veicolo. Va poi ricordato che,
rispetto ai modelli della concorrenza, l’Actros presenta costi di manutenzione (cambio
olio) e di riparazione inferiori dal 5 al 35 percento. I lunghi intervalli di manutenzione,
fino a 600.000 chilometri o 48 mesi, incidono in misura minore sul bilancio
dell’azienda così come la garanzia concessa per la catena cinematica, in assoluta la
più lunga tra quelle offerte dalla concorrenza.
Pagina 11
L’Actros è il primo autocarro ad essere equipaggiato con un indicatore di stato
di carica della batteria che assicura sempre la disponibilità del veicolo
Alla redditività del nuovo Actros concorre anche il nuovo indicatore di stato della
batteria, di serie a partire dalla fine del 2008. Sin dal suo esordio sul mercato, grazie
al sistema di manutenzione Telligent, la famiglia di veicoli Actros ha sempre riservato
particolare attenzione alla manutenzione preventiva, rivelandosi così una delle più
efficienti in termini di costi del ciclo di vita. L’obiettivo è sempre stato quello di
massimizzare i tempi di impiego e ridurre al minimo i tempi di fermo. I tempi di
inattività, infatti, specialmente quelli non programmati, riducono i guadagni e
compromettono la puntualità di consegna del corriere.
Una delle cause più frequenti dell’inoperatività di un autocarro è una batteria obsoleta
o facilmente scaricabile. Il nuovo Actros pone fine a questo inconveniente poiché è il
primo autocarro ad offrire di serie al conducente un indicatore di stato di carica della
batteria. In questo modo il conducente ha la possibilità di visualizzare nella guida di
menu della strumentazione il livello dello stato di carica della batteria. Esso viene
fornito in una rappresentazione a tacche disponibile prima, durante e dopo la marcia e
che informa il conducente anche sulla durata restante della batteria. Il sistema misura
costantemente la tensione e l’amperaggio della batteria e, tenendo conto della
temperatura esterna, è in grado, attraverso un algoritmo, di fornire una stima affidabile
sulla capacità di avviamento del veicolo. Nella pratica, una temperatura più bassa di
dieci gradi riduce generalmente della metà l’autonomia della batteria. Ne consegue
una minimizzazione dei tempi di inattività non programmati, che possono causare
notevoli costi, e una massimizzazione della redditività.
Il sistema di gestione computerizzato dell’aria compressa E-APU abbatte i
consumi di carburante
A ridurre i consumi del nuovo trattore stradale Actros con sospensioni pneumatiche
contribuirà anche un’altra evoluzione tecnica: il sistema di gestione elettronico
dell’aria compressa E-APU (Electronic Air Processing Unit) di serie integrato nel bus
Pagina 12
di dati CAN. La pressione accumulata nei circuiti frenanti viene aumentata, il che
permette in fase di frenata di mettere a disposizione una pressione supplementare.
Grazie alla soppressione del serbatoio dell’aria compressa separato nel circuito
frenante il veicolo si alleggerisce di 20 kg a tutto vantaggio del carico utile. Questo
sistema permette inoltre di accelerare del 20% il tempo di sollevamento delle
sospensioni pneumatiche. Sempre integrato nel sistema E-APU si trova anche il
controllo intelligente del compressore d’aria che nel nuovo Actros entra in funzione
soprattutto nella fase di rilascio e in particolare in discesa, quando cioè la sua
attivazione incide in misura minore sulle performance dell’Actros.
Risparmio di carburante attraverso una pompa dell’acqua a due stadi
Nell’intento di ridurre sempre più i consumi di gasolio nei modelli Actros, i tecnici
Mercedes-Benz si sono dedicati al gruppo ausiliario della pompa dell’acqua la cui
efficienza è ora migliorata grazie all’adozione di uno speciale giunto. Grazie al
cosiddetto «giunto Linnig» la pompa è in grado di funzionare in regime di carico
parziale con un numero ridotto di giri a fronte di un minore assorbimento di potenza. A
pieno carico, il giunto viene saldamente bloccato mediante un elettromagnete e la
pompa è così in grado di funzionare alla massima potenza. L’introduzione di questa
anteprima avverrà nel 2009 a partire dal motore da 320 kW/435 CV.
Solo questo intervento contribuirà a ridurre i consumi dello 0,7% che, sommati ai
vantaggi derivanti dall’adozione dell’E-APU, potranno diminuire ulteriormente fino all’1
percento. Sono proprio questi piccoli accorgimenti, volti alla riduzione dei consumi ed
alla compatibilità ambientale, che dimostrano la volontà di Mercedes Benz,a fornire
soluzioni concrete per la salvaguardia dell’ambiente.
Motori Actros dotati di tecnologia BlueTec in nove classi di potenza: redditività
e compatibilità ambientale
Il nuovo Actros adotta la gamma di affermati propulsori OM 501 LA e OM 502 LA. I
propulsori a sei e a otto cilindri da 235 kW (320 CV) a 350 kW (476 CV), i sei V6 da
Pagina 13
11,9 l e i tre V8 da 15,9 l di cilindrata da 375 kW (510 CV) a 440 kW (598 CV) sono
stati collaudati 100.000 volte e dotati di tecnologia BlueTec, che li rende parchi nei
consumi e rispettosi dell’ambiente. Nel traffico di linea i consumi minimi si riducono
quasi del 3% rispetto ai veicoli Euro-3 della stessa configurazione. Rispetto alla
tecnologia concorrente del ricircolo dei gas di scarico (EGR), si ottengono risparmi sui
consumi pari a quasi il 7%. Questo è quanto emerso dai test oggettivi condotti da
alcune riviste specializzate europee. Risparmi nei pedaggi autostradali tedeschi e
cospicui incentivi concessi da numerosi Paesi europei, sono ulteriori argomentazioni a
favore dell’acquisto di un nuovo Actros con tecnologia BlueTec 5.
Il nuovo Actros con l’affermata tecnologia di depurazione dei gas di scarico BlueTec si
colloca ai vertici della concorrenza in termini di emissioni di particolato, ossidi di azoto
e di biossido di carbonio (CO2). Le polveri sottili non rappresentano un problema per
questa tecnologia di depurazione dei gas di scarico. Il sistema BlueTec ha già
ottenuto il riconoscimento internazionale «Goldener Öltropfen» (goccia d’olio d’oro)
per gli ottimi consumi e l’elevata compatibilità ambientale. La tecnologia BlueTec
coniuga in maniera esemplare ecologia e economia. Gli autocarri BlueTec MercedesBenz finora in circolazione hanno permesso di risparmiare fino a ca. 300 milioni di litri
di gasolio evitando di rilasciare nell’atmosfera emissioni di biossido di carbonio
nell’ordine di 700.000 t. I motori rispondono già oggi ai requisiti prescritti dalla norma
Euro 5 che entrerà in vigore a partire dall’autunno del 2009.
Anche in termini di comfort il nuovo Actros fissa nuovi parametri di riferimento
Già il modello precedente dell’Actros aveva raggiunto anche in termini di comfort
risultati straordinari. Lo hanno dimostrato i test comparati sull’abitacolo condotti dalle
principali riviste specializzate europee. Le innovazioni più apprezzate dalla stampa
specializzata sono state i letti Comfort, il pavimento piatto della cabina, il
riscaldamento, il climatizzatore, i sistemi di stivaggio intelligenti, i materiali di qualità,
l’ottima lavorazione e, soprattutto, il sedile a sospensione automatica climatizzato.
Nonostante il modello precedente abbia raggiunto standard del tutto rispettabili sotto
Pagina 14
l’aspetto del comfort, il nuovo modello prosegue su questa strada e fissa ancora nuovi
parametri. Tanti pratici dettagli agevolano il lavoro del conducente e lo aiutano a
guidare nella massima sicurezza e senza affaticarsi. Novità assoluta per un autocarro
è la possibilità di regolazione continua dell’assetto orizzontale del letto Comfort
(superiore), grazie a fascette di fissaggio, che permette un sonno ideale anche
quando il veicolo è parcheggiato su terreni irregolari. Le nuove fascette di fissaggio
permettono, infatti, di ottenere un piano del letto perfettamente orizzontale anche nel
caso in cui il veicelo sia inclinato, senza bisogno di improvvisare cunei di
stazionamento da applicare sotto le ruote anteriori.
Come il letto superiore, anche quello inferiore è equipaggiato di serie di una rete
ortopedica elastica con testiera regolabile, una vera dotazione comfort in più per chi
riposa sul letto al "piano terra". Grazie al nuovo sbloccaggio dello schienale del sedile
a sospensioni pneumatiche, nel nuovo Actros è anche più facile accedere al letto
superiore e inferiore e ai vani di stivaggio sotto il letto.
In quest’ambito il Nuovo Actros ha a disposizione il nuovo pacchetto Comfort e
l’allestimento esclusivo Excellence, studiati appositamente per il mercato italiano e
volti a migliorare il comfort ed il design interno delle cabine.
L’Actros è il primo autocarro ad offrire la stessa sicurezza e lo stesso comfort di
un’autovettura per quanto riguarda le luci e i tergicristalli
Un’anteprima mondiale su un autocarro è l’adozione dei sensori luce e pioggia (a
richiesta) adottati anche sulla nuova Classe E Mercedes-Benz. Quale componente
rilevante ai fini della sicurezza, il sensore pioggia agevola il conducente. Un
conducente europeo circola per buona parte dell’anno su un manto stradale bagnato.
È proprio in presenza di condizioni atmosferiche sfavorevoli che il conducente
dovrebbe prestare maggiore attenzione alla strada e agli altri utenti del traffico senza
lasciarsi distrarre continuamente dall’accensione e dallo spegnimento dei tergicristalli.
Il sensore pioggia fornisce un contributo determinante alla sicurezza soprattutto
durante gli incolonnamenti. Se l’interruttore sul piantone dello sterzo si trova in
posizione 1, non appena il sensore pioggia riconosce le prime gocce sul parabrezza,
Pagina 15
esso attiva l’intervallo dei tergicristalli. In caso di scarsa visibilità e a partire da un
certo grado di oscurità, il sensore luce attiva automaticamente le luci anabbaglianti.
Non appena le condizioni di visibilità migliorano o in caso di interruzione della marcia,
la luce si spegne automaticamente senza bisogno dell’intervento del conducente.
Clima gradevole a bordo e protezione dall’abbagliamento
Per garantire un microclima piacevole a bordo sia di notte che durante le pause, il
nuovo Actros può essere equipaggiato a richiesta con un climatizzatore autonomo
che assicura una temperatura costante e può essere impostato in maniera digitale.
Nelle cabine L e Megaspace, la nuova tendina parasole sul lato guida, e a richiesta
anche sul lato passeggero, evita l’abbagliamento del conducente durante la marcia o
la sosta. Si aggiungono al tutto anche nuovi ed eleganti retrovisori esterni grazie ai
quali la tendina non ostacola la visuale posteriore. Gli specchi grandangolari sono
stati montati ora più in basso.
La terza generazione dell’Actros è arricchita di nuovi dettagli pratici come lo specchio
da barba regolabile a scomparsa (di serie) sul vano di stivaggio superiore e il tavolino
ribaltabile (a richiesta) sul lato passeggero, che scompare altrettanto facilmente. Il
portasciugamani integrato di serie nella cabina L (HighSpace) e MegaSpace del
nuovo Actros è dotato di un attaccapanni.
Pistola ad aria compressa per una maggiore pulizia nell’abitacolo
La pulizia aumenta il benessere a bordo. Il nuovo Actros è pertanto dotato di serie di
un attacco per l’aria compressa nell’abitacolo che permette la pulizia della cabina con
una pistola ad aria compressa, disponibile a richiesta di primo equipaggiamento. A
bordo del nuovo Actros, nelle versioni a sospensioni pneumatiche, anche il comfort di
comando è ulteriormente migliorato: semplicemente premendo il nuovo interruttore
«Posizione normale» è possibile regolare il livello del veicolo sull’impostazione
preprogrammata. Inoltre, il pannello di comando per le sospensioni pneumatiche è
stato dotato di spie a LED bianche, che permettono di individuare prontamente i
comandi anche al buio.
Pagina 16
Sterzo ottimizzato per una maggiore stabilità direzionale e un miglior comfort di
marcia
Anche dal punto di vista dell’assetto, il nuovo Actros compie un ulteriore passo in
avanti. Nei trattori stradali con sospensioni pneumatiche, il comportamento di marcia è
ulteriormente migliorato grazie ad uno sterzo ottimizzato. Grazie ad una barra di
torsione dal diametro ridotto, un braccio dell’assale modificato, una curva
caratteristica di apertura delle valvole modificata e un rapporto di trasmissione più
ridotto, lo sterzo risponde in maniera più diretta ai movimenti del volante del
guidatore. Sterzo più diretto e dallo straordinario feeling per un’assoluta
maneggevolezza e migliore stabilità direzionale sono i risultati degli accorgimenti
dedicati all’impianto sterzante del nuovo Actros.
La “forma” al servizio della funzionalità nel nuovo Actros: il design di un
autocarro deve offrire una postazione di lavoro su misura all’insegna
dell’abitabilità
«Form Follows Function» è il principio del famoso architetto americano Louis Sullivan
al quale il designer Raymond Loewy si inspirò successivamente per la progettazione
del design delle autovetture. Esso incarna l’idea che la forma debba essere al servizio
della funzionalità tecnica di un’opera. Nel design industriale questo principio trova la
sua massima espressione in relazione soprattutto alla forma interna ed esterna
dell’abitacolo di un autocarro. In un autocarro, infatti, le esigenze normative a livello di
dimensioni vanno conciliate con soluzioni aerodinamiche senza per questo trascurare
le esigenze del conducente che, all’interno della cabina, vive e lavora 24 ore al giorno.
In fatto di design l’Actros si è sempre dimostrato all’avanguardia. Lo è stato a partire
dall’introduzione della mascherina a V ed ha continuato ad esserlo con l’integrazione
dei fari in vetro trasparente, per non parlare poi dei diversi studi sul design e delle
«Special Edition» presentate ai vari saloni degli anni scorsi: dall’esclusiva «Black
Edition» al «Concept-Truck Cruiser» con le sue pregiate pannellature in legno fino
Pagina 17
all’avveniristico «SpaceMaxx.» Il nuovo Actros ha fatto tesoro di alcune idee
presentate in questi concept e veicoli in serie limitata, come per esempio la «Black
Edition», dalla quale il modello di terza generazione ha ereditato i nuovi retrovisori e i
fari con cornici cromate, o lo «SpaceMaxx», servito da ispirazione per la nuova
strumentazione e la mascherina a rombi più grande del frontale.
Il nuovo Actros Mercedes-Benz punta su un design emozionale e al contempo
funzionale. Il frontale del nuovo modello trasmette una sensazione di assoluto
dinamismo. La novità più appariscente – nelle ore notturne - è la sobria illuminazione
della Stella Mercedes, che è ora dotata di una luce a LED che ne illumina
discretamente i contorni. La Stella è disponibile di serie e può essere attivata e
disattivata mediante un interruttore nel pannello dei comandi.
Più di ogni altro dettaglio, la Stella illuminata è la prova tangibile che il nuovo Actros
non solo ha raggiunto la perfezione tecnica in termini di redditività e di comfort, ma
riesce anche a suscitare straordinarie emozioni. Una volta accesa, non c’è niente che
sappia esprimere meglio l’identificazione tra il conducente e il suo marchio MercedesBenz.
Il design dell’Actros: dinamismo e stile inconfondibile che saltano all’occhio
Con la sua linea dinamica, il frontale del nuovo Actros sembra dominare la strada con
assoluta disinvoltura. Il nuovo Actros spicca per la nuova mascherina leggermente
arcuata a V armonicamente integrata sul frontale. La linea prosegue con una leggera
curvatura fino alla visiera parasole. Pur essendo state ridotte nel numero, le lamelle
della griglia di fronte al radiatore presentano ora una forma più incisiva e, grazie alle
estremità rivolte verso l’alto, conferiscono all’Actros un profilo dinamico. L’impressione
di potenza e dinamismo è ulteriormente accentuata dalla nuova visiera parasole a tre
elementi perfettamente integrata nel frontale a V. Completano il profilo inconfondibile
del nuovo Actros le due estremità trasparenti oblique della visiera parasole. La parte
centrale in acciaio sottolinea l’impressione di qualità e leggerezza. La parte bassa del
frontale gioca su una nuova grembialatura che, come un discreto spoiler a tre
aperture, conferisce al veicolo straordinaria potenza e solidità.
Pagina 18
Questi elementi di nuova progettazione sono completati da una speciale pannellatura
degli angoli con deflettori ottimizzati che, oltre a migliorare l’aerodinamica, si
inseriscono armonicamente nella linea fluida ma straordinariamente dinamica del
nuovo Actros. Lo stesso vale per i nuovi retrovisori esterni a due elementi che si
ispirano al design della «Black Edition», disponibili a richiesta in tinta con la
carrozzeria o cromati.
Il nuovo modello adotta nuovi fari principali dal design incisivo e arcuato, che
permettono la sostituzione separata del vetro trasparente in caso di danneggiamenti.
Una soluzione che, oltre ad assicurare all’Actros un look impeccabile, permette anche
notevoli vantaggi in termini economici poiché, in caso di rottura, non è necessario
sostituire l’intero modulo ma solo la parte danneggiata. A richiesta il nuovo Actros può
essere equipaggiato con fari bi-xeno, che, sia con gli anabbaglianti che con gli
abbaglianti, illuminano ancora meglio la carreggiata contribuendo ad una maggiore
sicurezza di guida. Anche in questo caso l’Actros è il primo autocarro ad essere
equipaggiato con questa soluzione. Va infine segnalata la nuova targhetta MercedesBenz sul frontale con una speciale cornice, l’emblema V8 e la scritta Actros.
Design degli interni per la massima abitabilità
Il design degli interni del nuovo Actros è il risultato dei numerosi incontri svolti dai
designer e dagli ingegneri Mercedes-Benz con i conducenti. È qui che i conducenti
hanno espresso i loro desideri e le loro richieste per migliorare l’abitabilità a bordo,
fornendo al contempo grandi e piccoli suggerimenti che sono stati poi implementati a
bordo, del nuovo Actros secondo il principio «Form follows function». Il
portasciugamani o il letto con rete ortopedica e regolabile sono innovazioni che
migliorano sensibilmente la vita a bordo per il conducente.
Se già il modello precedente si poteva considerare perfettamente riuscito grazie a
ingegnose soluzioni come l’elegante cruscotto dal design ergonomico e i materiali
estremamente pregiati, il nuovo Actros si spinge oltre offrendo nuovi strumenti
Pagina 19
circolari con quattro cornici cromate. La strumentazione presenta una mascherina
tridimensionale e una scala con nuove cifre e colori. I nuovi rivestimenti e le
imbottiture dei sedili creano a bordo un’atmosfera prestigiosa e funzionale. I
rivestimenti sono in tessuto liscio o in velluto. A richiesta sono disponibili anche
rivestimenti in pelle.
Di serie è disponibile un nuovo design della chiave, dove impugnatura in materiale
sintetico e Stella cromata Mercedes-Benz risultano in perfetta sintonia. La nuova
chiave realizzata con un design esclusivo è il simbolo della nuova generazione
dell’Actros e sarà un oggetto che molti altri conducenti vi invidieranno.
Design come espressione di inconfondibile qualità
Nella dura realtà del trasporto di tutti i giorni, il design non è un concetto fine a se
stesso. Nel nuovo Actros il design è orientato alla funzionalità che un investimento
come un autocarro deve garantire. Al tempo stesso però si è cercato anche di
sviluppare il nuovo Actros conferendogli un aspetto inconfondibile che esprimesse al
meglio i valori del brand, riservando particolare attenzione alla qualità: ogni vite, ogni
fissaggio, ogni interstizio nel nuovo Actros è la logica conseguenza di una necessità
tecnica che viene incontro, nel punto giusto e nel momento giusto, alle esigenze del
conducente. Il risultato è un livello di qualità che si nota sin dal primo sguardo e che si
conferma ad un’analisi più approfondita.
Pagina 20
L’Actros e la sicurezza stradale: progresso unico e
responsabilità sociale
 La metà degli incidenti gravi con gli autocarri è evitabile
 Moderni sistemi di assistenza alla guida: soluzioni tecniche disponibili sul
mercato
 Incentivi da parte dei costruttori automobilistici
 Mercedes-Benz Driver Training: l’impegno della Stella per la sicurezza
I veicoli industriali non sono la principale causa di incidenti stradali.
Dati ISTAT confermano che, in Italia, gli incidenti nei quali sono coinvolti veicoli
industriali rappresentano solo il 7% del totale. Inoltre, circa la metà degli incidenti
gravi che coinvolgono gli autocarri sulle autostrade è evitabile. Questa è la
constatazione emersa da un test eseguito su un totale di 1.000 trattori stradali
Mercedes-Benz Actros nel biennio 2005/2006, i cui risultati, inoltre, sono stati
incrociati con quelli di ampie analisi della casistica degli incidenti. La metà degli
autocarri utilizzati per questo test sono stati equipaggiati con diversi sistemi di
assistenza alla guida quali riconoscimento della corsia di marcia, Tempomat con
regolazione della distanza di sicurezza e controllo della stabilità. Il risultato: per i
veicoli dotati di questo pacchetto di sicurezza, rispetto ai 500 trattori per semirimorchio
con equipaggiamento tradizionale, il numero degli incidenti si è dimezzato. In caso di
incidente, il totale dei danni è risultato inferiore del 90%. I risultati si basano su un
periodo di osservazione di dodici mesi ed una percorrenza complessiva di 106 milioni
di chilometri.
I moderni sistemi di assistenza alla guida Mercedes-Benz hanno lo scopo di
contrastare efficacemente le principali tipologie di incidente, ovvero il “tamponamento”
e “l’uscita di carreggiata”. Per questo motivo, sono stati sviluppati con grande
impegno e introdotti in rapida successione sul mercato dal 2000 in poi, a cominciare
dal sistema di riconoscimento della corsia di marcia. Attualmente, il massimo
nell'ambito della prevenzione degli incidenti è rappresentato dall'Active Brake Assist,
Pagina 21
disponibile per gli autocarri Mercedes-Benz da due anni. Se il conducente non
reagisce ai ripetuti segnali che avvertono del pericolo di una collisione, il sistema
avvia autonomamente la frenata. L'Active Brake Assist non è sempre in grado di
prevenire gli incidenti, tuttavia applicando l'intera forza frenante riduce comunque la
velocità di collisione e quindi la gravità delle conseguenze dell'impatto. L'Active Brake
Assist sta già dimostrando la sua efficacia, testimoniata dalle esperienze positive di
numerosi Clienti.
La veloce diffusione di queste tecnologie è il presupposto fondamentale per poter
migliorare la sicurezza dei trasporti stradali. Infatti, la rapida introduzione di questi
sistemi è spesso incentivata dai costruttori. Ad esempio, Mercedes-Benz offre un
pacchetto Safety a prezzo fisso con notevole vantaggio per il Cliente che può
risparmiare circa un terzo dei costi rispetto alla somma degli equipaggiamenti ordinati
singolarmente. Inoltre, dotare il proprio veicolo di sofisticati sistemi di sicurezza,
concorre ad affievolire il luogo comune che vede i veicoli industriali come principale
causa di incidente nel nostro paese. In realtà i dati ISTAT confermano che il tasso di
incidenti nei quali sono coinvolti veicoli industriali rappresenta solo il 7% del totale.
In termini di sicurezza il nuovo Actros, come del resto il suo predecessore, detiene la
leadership assoluta distanziandosi di gran lunga dalla concorrenza. Per prevenire
attivamente gli incidenti, anche per il nuovo Actros, Mercedes-Benz offre una serie di
sistemi di sicurezza lanciati sul mercato già con l’attuale modello, che aiutano il
conducente ad affrontare situazioni critiche. Tra questi ricordiamo il sensore di
prossimità Telligent abbinabile all’Active Brake Assist e all’assistente di guida sistema
antisbandamento Telligent, il Telligent Stability Control (per trattori stradali 4x2) e la
regolazione antirollio Telligent per autocarri a due e a tre assi con sospensioni
pneumatiche.
In caso di pericolo di collisione, l’Active Brake Assist avvia una frenata di
emergenza
Il nuovo Actros è il primo ed unico autocarro ad essere equipaggiato a richiesta con
Pagina 22
l’Active Brake Assist, basato sul sensore di prossimità Telligent. A differenza di
quest’ultimo, che mantiene automaticamente l’autocarro ad una distanza prestabilita
rispetto al veicolo che lo precede, l’Active Brake Assist avvia autonomamente una
frenata di emergenza, in caso di pericolo imminente di collisione con il veicolo
antistante.
Un sistema di radar riconosce gli ostacoli davanti all’autocarro e rileva continuamente
la differenza di velocità dell’Actros rispetto ai veicoli che precedono. Nel caso in cui, in
condizioni di traffico stabili, un incidente risulti inevitabile, un segnale ottico e acustico
avvisa il conducente del pericolo. Se il rischio di collisione è ancora più imminente, il
sistema riduce la velocità del veicolo utilizzando il 30% della potenza frenante. Se il
conducente non reagisce, il sistema avvia autonomamente una frenata d’emergenza
fino al completo arresto del veicolo.
Non sempre l’Active Brake Assist è in grado di prevenire attivamente gli incidenti.
Tuttavia, mettendo a disposizione la massima forza frenante, esso riesce comunque a
ridurre sensibilmente la velocità di impatto e così anche la gravità dell’incidente. Il
sistema Active Brake Assist ha ottenuto nel 2007 lo «Yellow Angel» dall’ADAC e il
riconoscimento di «Safety Award» dall’associazione belga di giornalisti del settore
automobilistico e veicoli industriali per essere risuscito a definire un nuovo standard di
sicurezza nel segmento degli autocarri.
L’assistente di guida –sistema antisbandamento Telligent - avvisa il conducente
se il veicolo oltrepassa involontariamente la corsia.
Questo sistema è in grado di avvertire il conducente quando il veicolo oltrepassa
involontariamente la corsia emettendo un segnale acustico. La telecamera rileva
costantemente le immagini della segnaletica orizzontale, individuando pericolose
deviazioni dalla linea di demarcazione della corsia. In questo modo l’assistente di
guida- sistema antisbandamento Telligent - fornisce un valido contributo al
conducente del trasporto di linea durante la guida in autostrada, aiutando a ridurre il
rischio di incidenti, limitando gli eventuali conseguenti danni.
Pagina 23
Il Telligent Stability Control riduce il pericolo di sbandamento dei trattori
stradali
Il Telligent Stability Control è un sistema di assistenza alla guida attivo che riduce il
pericolo di sbandamento di trattori stradali in curva o durante le manovre di scarto. In
più, durante le situazioni di marcia critiche, quando cioè il veicolo durante una curva
presenta una tendenza sotto- o sovrasterzante, il Telligent Stability Control agisce con
interventi frenanti calibrati sulle singole ruote riducendo al tempo stesso anche la
potenza del motore. Il possibile sbandamento laterale dell’autotreno viene evitato
dosando parallelamente gli interventi frenanti sul rimorchio. Ciò avviene anche se
quest’ultimo è dotato di un impianto frenante pneumatico di tipo convenzionale.
Il Telligent Stability Control è in grado di riconoscere sul nascere la tendenza al
ribaltamento del semirimorchio. Se in presenza di una curva larga, come ad esempio
all’uscita dall’autostrada, o di un rapido cambiamento di corsia, il semirimorchio
dovesse raggiungere la soglia di ribaltamento senza che il conducente se ne accorga,
il sistema riduce automaticamente la velocità della motrice fino a quando il mezzo non
è di nuovo completamente stabile. Ciò permettete di ridurre sensibilmente il rischio di
ribaltamento del semirimorchio nei limiti delle leggi fisiche. Il Telligent Stability Control
corrisponde all’ESP in uso nelle autovetture, esso però presenta anche funzioni
supplementari adattate all’impiego su un autocarro.
Regolazione antirollio Telligent per un’ammortizzazione del veicolo adeguata in
ogni situazione
La regolazione antirollio (a richiesta) nel nuovo Actros Mercedes-Benz offre
un’ammortizzazione del veicolo adeguata alla situazione. Comfort e sicurezza di
marcia rappresentano due caratteristiche apparentemente in opposizione per i telai
delle autovetture. Con la loro curva caratteristica rigida e poco elastica, sia in
compressione che in estensione, gli ammortizzatori convenzionali spesso non sono in
grado di rispondere all’ampio spettro di esigenze richiesto dall’esercizio quotidiano di
Pagina 24
un autocarro. A porvi rimedio vi è la regolazione antirollio Telligent per veicoli a due e
a tre assali. Essa è in grado di tarare automaticamente in maniera variabile la rigidità
degli ammortizzatori in funzione della situazione di marcia e delle condizioni del
manto stradale. I sensori rilevano i movimenti verticali sull’assale anteriore e
posteriore, la pressione frenante, lo stato di carico, i movimenti del pedale
dell’acceleratore e la velocità. Questi valori vengono registrati dal sistema elettronico
di regolazione, valutati e trasmessi come segnali di comando agli ammortizzatori
dotati di valvola a regolazione elettronica.
Mercedes-Benz Driver Training: l’impegno della Stella per la sicurezza
Pur non esonerando il conducente dalle sue responsabilità, i sistemi di assistenza alla
guida disponibili per gli autocarri Mercedes-Benz possono tuttavia aiutarlo a
concentrarsi al massimo sul traffico, soprattutto in quei casi in cui la tecnica è in grado
di reagire meglio e più rapidamente di un essere umano.
Mercedes-Benz è consapevole che la sola tecnologia non è sufficiente; le statistiche
dimostrano che la maggior parte degli incidenti è provocato dal fattore umano.
Bisogna, quindi, favorire l'integrazione tra autista e camion, insegnando al primo come
utilizzare nel modo migliore le nuove tecnologie. Ciò vale non solamente per i giovani
conducenti, ma anche per quelli ritenuti più esperti. Mercedes-Benz offre corsi Guida
Sicura per i veicoli industriali già da alcuni anni. I primi corsi dedicati alla sicurezza
sono stati svolti in Germania nel 1993, per poi essere divulgati anche negli altri Paesi
europei.
Con il lancio del Mercedes-Benz Driver Training, tali corsi arrivano anche in Italia e,
dal 2004, circa 5.000 persone hanno partecipato a questi corsi. Lo scopo principale
delle lezioni, che presentano un'impostazione prevalentemente pratica, è insegnare a
reagire nel modo migliore a circostanze potenzialmente pericolose ed utilizzare al
meglio i dispositivi del veicolo in caso d'emergenza. Date le caratteristiche delle
prove, che devono simulare condizioni di rischio, i corsi si tengono presso il circuito
ACI Vallelunga di Campagnano, in provincia di Roma, e dal 2005 presso la nuova
Pagina 25
sede ACI del circuito di Brescia. I veicoli disponibili per il corso presentano diverse
configurazioni e sono equipaggiati con tutti i sistemi di sicurezza Mercedes-Benz:
Active Brake Assist, Retarder, Sensore di prossimità, Assistente di guida - Sistema
antisbandamento, Stability Control.
Tutti i partecipanti di ciascuna sessione possono provare i camion con e senza i
dispositivi attivi e passivi di sicurezza, per valutare al meglio la differenza nel
comportamento del veicolo. Per ogni sistema sono previste prove specifiche, le più
importanti sono quelle di frenata e prevenzione del ribaltamento.
Oltre ai corsi Driver Training, basati prevalentemente su prove di guida, MercedesBenz propone alle aziende di autotrasporto anche un corso interamente teorico,
tenuto dagli istruttori presso la sede di una Concessionaria o direttamente presso la
sede azienadale del Cliente. Per questo corso, non essendo prevista alcuna prova di
guida, è possibile allargare il numero dei partecipanti fino a 60 persone. La lezione
inizialmente prevede un'approfondita esposizione delle caratteristiche dei veicoli
industriali Mercedes-Benz, degli equipaggiamenti e del loro utilizzo, per poi affrontare
anche le tecniche di guida che sono alla base dei corsi pratici. Il corso teorico è aperto
anche ad una ricca sessione di confronto attraverso domande e risposte con gli
esperti Mercedes-Benz. Questo corso rappresenta un'ottima base teorica per
affrontare in seguito il Driver Training.
Con circa 800 partecipanti coinvolti ogni anno, dall’avvio dei corsi ad oggi MercedesBenz ha già formato oltre 5.000 autisti.
Pagina 26
Cabine ed allestimenti del nuovo Actros
Il nuovo Mercedes-Benz Actros si presenta fin dal lancio con una gamma di importanti
equipaggiamenti che lo rendono ancor più competitivo ed interessante. Inoltre, le
cabine del nuovo Mercedes-Benz Actros Trattore e Carro saranno disponibili in
nuove, più ricche, versioni caratterizzate da nuove denominazioni.
Attuale denominazione
Nuova gamma cabine
Cabina Ln
DriveSpace
Cabina L
HighSpace
Cabina LH – MegaSpace
MegaSpace
L’allestimento Advantage è offerto di serie su tutti i trattori e carri stradali. Di seguito i
principali equipaggiamenti compresi nell’allestimento.
Actros Trattori allestimento Advantage
- Radio CD Professional
- Aria condizionata
- Sedile autista pneumatico
- Lettino inferiore lusso
- Cruise control (tempomat)
- Cambio automatizzato Powershift 12 marce
- Garanzia 3 anni/450.000km (cat. cinematica)
Actros Carri allestimento Advantage
- Radio CD Professional
- Aria condizionata
- Sedile autista pneumatico
- Cruise control (tempomat)
- Cambio automatizzato Powershift 12 marce
- Garanzia 3 anni/450.000 km (cat. cinematica)
Pagina 27
In aggiunta all’allestimento di serie Advantage è disponibile su richiesta l’allestimento
Excellence, specifico per il mercato italiano, che comprende numerosi
equipaggiamenti esclusivi per il comfort, il design e l’ergonomia interna della cabina
(solo per le cabine HighSpace e MegaSpace). Di seguito i principali equipaggiamenti
compresi nell’allestimento.
Actros Trattori e Carri allestimento Excellence
- Tetto scorrevole e sollevabile in vetro ad azionamento elettrico
- Altoparlanti a 2 vie
- Luce regolabile
- Tendina elettrica (2 parti)
- Chiusura Comfort con telecomando
- Volante in pelle
- Tendine parasole lato guida e passeggero
- Trombe pneumatiche
- Interfaccia comunicazione KOM
- Predisposizione per il montaggio FleetBoard
- Frigobox 25 l nel cassetto
- Climatizzatore automatico
- Webasto Air top 2000
- Finiture interne “Metal look”
Pagina 28
Performance, Economy, Comfort e Safety:
i Pacchetti per il mercato italiano
Il nuovo Actros si presenta ai nastri di partenza anche con una serie di innovativi,
completi e vantaggiosi Pacchetti appositamente creati per il mercato italiano e
destinati a sottolineare le prestazioni, la redditività, il comfort e la sicurezza di marcia.
Performance. Per incrementare dinamicità e design esterno del veicolo.
(Disponibile solo su cabine HighSpace e MegaSpace)
Actros Trattori
Actros Carri
Voith retarder
Voith retarder
Minigonne
Serbatoio aria ausiliare
Fusibili automatici
Fusibili automatici
Spoiler superiore regolabile
Serbatoi aria in alluminio
Vernicatura integrale cabina
Spoiler superiore regolabile
Verniciatura spoiler e minigonne
Vernicatura integrale cabina
Ralla Jost 150 mm
Verniciatura spoiler
Piastra Oris da 12 o 40 mm
Economy. La massima redditività del veicolo, l’economicità di esercizio.
(Disponibile solo su cabine HighSpace e MegaSpace)
Actros Trattori
Actros Carri
Minigonne
Serbatoio aria ausiliare
Fusibili automatici
Fusibili automatici
Spoiler superiore regolabile
Spoiler superiore regolabile
Ralla Jost 150 mm
Serbatoi aria in alluminio
Piastra Oris da 12 o 40 mm
Pagina 29
Comfort. Benessere a bordo, guida rilassata, massima concentrazione sulla strada.
(Disponibile solo su cabine HighSpace e MegaSpace)
Actros Trattori
Actros Carri
Tetto elettrico
Tetto elettrico scorrevole/sollevabile
scorrevole/sollevabile in vetro
in vetro
Altoparlanti a 2 vie
Altoparlanti a 2 vie
Luce regolabile
Luce regolabile
Tendina elettrica (2 parti)
Tendina elettrica (2 parti)
Chiusura Comfort con
telecomando
Chiusura Comfort con telecomando
Safety. Disponibile su tutta la gamma cabine, garantisce la massima sicurezza garzie
alle soluzioni tecnologiche Mercedes-Benz all’avanguardia nel settore dei Veicoli
Industriali.
Actros Trattori
Actros Carri
Tellingent Stability Control
Sistema Telligent controllo del rollio
Telligent assistente di guida
Telligent assistente di guida
Airbag autista e tendicint. autista
Airbag autista e tendicint. autista e
e passeggero
passeggero
Telligent Active Brake Assist
Telligent Active Brake Assist
Rallentatore Voith
Rallentatore Voith
Sistema Telligent sensore di
prossimità
Scarica

Press Information - Newsroom Mercedes