PIANO DI LAVORO DISCIPLINARE
a.s. 2013/14
Scuola primaria: “Don Milani”
Classe:
3° A
Disciplina:
Scienze
Ins. :
Trovato Pierangela
1° Quadrimestre
Fino al 31 Gennaio
CRITERIO GENERALE
OBIETTIVI RELATIVI AI CRITERI
CONTENUTI – ATTIVITA’
-
1.1 Analizzare le situazioni, organizzare i dati,
formulare ipotesi e verificarle
1. Acquisire il metodo scientifico
1.2 Realizzare esperienze concrete ed
operative
2. Riconoscere e descrivere fenomeni
fondamentali del mondo fisico, biologico
e tecnologico
-
2.1 Conoscere e descrivere aspetti del mondo
fisico e biologico e le reciproche relazioni.
-
Conoscenza dell’oggetto e degli strumenti dell’indagine
scientifica;
conoscenza delle fasi del metodo scientifico sperimentale;
osservazione diretta di alcuni insetti e piccoli animali del
giardino;
gli animali che vivono in casa;
esperimenti di soluzioni sature con formazione e
coltivazione di cristalli;
coltivazione di piante per studiare le loro diverse modalità
di riproduzione (per semi, per talea, per gemmazione)
-
I regni della natura;
gli esseri viventi e non viventi;
i cristalli;
gli animali del prato;
animali vertebrati ed invertebrati;
gli insetti;
i ragni,
-
i crostacei;
gli animali che vivono nelle nostre case;
il nutrimento delle piante e degli animali;
l’adattamento delle piante e degli animali.
1
Schema essenziale del piano di lavoro
2° Quadrimestre
CRITERIO GENERALE
OBIETTIVI RELATIVI AI CRITERI
CONTENUTI – ATTIVITA’
-
1.1 Analizzare le situazioni, organizzare i dati,
formulare ipotesi e verificarle
-
Acquisire il metodo scientifico
1.2 Realizzare esperienze concrete ed
operative
-
-
Alcune trasformazioni della materia: i cambiamenti di
stato;
il calore;
la struttura e la funzione del termometro;
le caratteristiche e la stratificazione del terreno;
il ciclo dell’acqua;
le caratteristiche dell’aria;
-
l’inquinamento dell’aria e dell’acqua;
la difesa delle piante e degli animali;
la riproduzione delle piante e degli animali.
2. Riconoscere e descrivere fenomeni
fondamentali del mondo fisico, biologico
e tecnologico
2.1 Conoscere e descrivere aspetti del mondo
fisico e biologico e le reciproche relazioni.
Prosecuzione degli esperimenti sui cristalli:
prosecuzione delle semine e delle coltivazioni delle
piante;
esperimenti per conoscere le caratteristiche del calore e
le funzioni del termometro;
esperimenti per osservare la composizione di una zolla di
terra e per verificare il diverso comportamento dei
terreni;
esperimenti per conoscere le caratteristiche dell’aria.
Metodologia didattica
Proporrò un metodo il più possibile attivo con sperimentazioni, osservazioni dirette o attraverso visione di dvd, con visite a laboratori per bambini e al museo.
Strumenti
2
Gli strumenti utilizzati saranno quelli idonei ad effettuare gli esperimenti e l’esperienze programmate: semi, terra, contenitori, lenti d’ingrandimento, microscopio elettronico, dvd,
termometri, setacci, foglie, sale, zucchero,allume di potassio, sale inglese, sabbia, argilla, ……………….
Verifiche e criteri di valutazione
Le verifiche saranno svolte in itinere attraverso interrogazioni orali e prove scritte.
3
Scarica

don milani.3a.scienze.contenuti