Cambiamenti prodotti nell’espressione del volto da:
Action Unit 4
1. Abbassamento delle sopracciglia. L’abbassamento si può riscontrare solo nella parte interna delle
sopracciglia, sia nella parte interna sia in quella centrale, oppure tutto il sopracciglio può abbassarsi.
2. La palpebra è spinta verso il basso, l’apertura oculare si potrebbe assottigliare.
3. Le sopracciglia si avvicinano.
4. Genera rughe verticali tra le sopracciglia, anche molto profonde. Le rughe potrebbero essere
anche a 45 gradi, sia ad angolo sia verticali. Può generare una o più rughe orizzontali alla radice del
naso. Se le rughe verticali, angolate o orizzontali, sono già presenti, risultano più profonde del
solito.
5. Può generare una ruga obliqua o una sorta di rigonfiamento muscolare dal centro della fronte a
metà sopracciglio fino alla parte interna del sopracciglio.
Action Unit 1
1. La parte interna delle sopracciglia è tirata verso l’alto.
2. La forma delle sopracciglia, nella maggior parte delle persone, diventa obliqua, con una
configurazione simile al seguente disegno:
3. Sulla pelle della parte centrale della fronte si formano delle rughe in orizzontale. Queste rughe
non si estendono sulla totalità della fronte, ma sono limitate alla parte centrale. Tali rughe possono
anche essere arcuate, sollevate più al centro che agli angoli (invece che orizzontali). Se vi sono
rughe già presenti nella parte centrale della fronte, esse si approfondiscono.
4. A volte, unitamente al movimento verso l’alto della parte interna delle sopracciglia, vi è anche il
movimento della parte centrale del sopracciglio. Quest’ultimo, tuttavia, non va confuso con la
produzione della AU 2 (innalzamento della parte esterna delle sopracciglia) dove, invece, solo la
parte esterna delle sopracciglia è innalzata verso l’alto.
Action Unit 2
1. La parte esterna delle sopracciglia è tirata verso l’alto. La forma delle sopracciglia diventa
arcuata, come nel seguente disegno:
2. Tira verso l’alto la porzione laterale esterna della palpebra.
3. A volte produce piccole rughe orizzontali sopra la porzione laterale delle sopracciglia. Possono
comparire anche delle rughe nella parte centrale della fronte, ma, di solito, non sono profonde come
quelle laterali.
Action Unit 5
1. L’apertura dell’occhio aumenta.
2. Si alza la palpebra superiore così da far sparire alla vista tutta o quasi tutta la palpebra superiore.
In alcuni soggetti la palpebra superiore non è visibile nel volto neutro, quindi questo indicatore non
può essere usato per questi soggetti per determinare i cambiamenti della AU5.
3. Come esito dell’innalzamento della palpebra superiore, la parte superiore del bulbo oculare è
sovraesposta.
4. Anche la forma del bordo dell’occhio cambia, che esita in una maggiore esposizione del bianco
dell’occhio intorno all’iride.
5. Di conseguenza, la persona sembra che stia fissando qualcosa, come se il bulbo fosse protruso.
Action Unit 7
1. Tira le palpebre.
2. Assottiglia l’apertura degli occhi.
3. Può mostrarsi in modo più evidente sulla parte bassa della palpebra (piuttosto che su quella alta).
4. Solleva la parte bassa della palpebra così che l’orbita oculare risulta più coperta di quanto lo sia
di solito.
5. La palpebra inferiore assume una forma più “tirata” che curva.
6. Quando l’intensità è massima, l’impressione di strabismo è molto evidente.
Action Unit 6
1. Tira la pelle dalla tempia e dalle guance verso l’occhio.
2. Solleva il triangolo infraorbitale, portando le guance verso l’alto.
3. La pelle intorno all’occhio viene spinta verso l’orbita oculare, generando un assottigliamento
dell’apertura degli occhi. La palpebra è tirata verso il basso e può cambiare forma.
4. Può far apparire le cosiddette “zampe di gallina” per tutta la fascia all’esterno dell’apertura
dell’occhio.
5. Approfondisce il solco naso-labiale.
6. Può abbassare la porzione laterale delle sopracciglia.
Action Unit 11
1. Il labbro superiore è spinto in alto e un po’ di lato tra il filtro e l’estremità del labbro.
2. La pelle sotto la parte superiore del solco naso-labiale è spinta obliquamente in alto.
3. La parte superiore e centrale del solco nasolabiale si accentua.
Action Unit 12
1. Tira gli angoli della bocca all’indietro e verso l’alto (in senso obliquo).
2. Approfondisce il solco nasolabiale, tirandolo lateralmente, verso l’alto.
3. Se l’intensità è elevata: il solco infraorbitale è più profondo, appaiono le borse sotto gli occhi, gli
occhi sembrano meno aperti, si formano le zampe di gallina ai lati degli occhi, la pelle del mento si
appiattisce e si tira.
4. Se l’intensità è moderata o debole, si alza un po’ il triangolo infraorbitale e si approfondisce il
solco naso-labiale.
Scarica

AU_produzione_istruzioni