Liceo Scientifico Statale Sandro Pertini- Ladispoli anno scolastico 2015/2016
Programmazione annuale di storia ed educazione civica
Docente Mariantonietta Civitarese
Finalità:
 la maturazione di soggetti consapevoli della loro autonomia e del loro situarsi
in una pluralità di rapporti naturali ed umani, implicante una nuova
responsabilità verso se stessi, la natura e la società, un'apertura interpersonale e
una disponibilità alla feconda e tollerante conversazione umana;
 la capacità di esercitare la riflessione critica sulle diverse età storiche;
 l'attitudine a problematizzare conoscenze, idee e credenze;
 l'esercizio del controllo del discorso, attraverso l'uso di strategie argomentative
e di procedure logiche;
 la capacità di pensare per modelli diversi e di individuare scelte possibili,
anche in rapporto alla richiesta di flessibilità nel pensare, che nasce dalla
rapidità delle attuali trasformazioni scientifiche e tecnologiche.
Obiettivi di apprendimento.
Lo studente alla fine dell'anno dovrà dimostrare di essere in grado di:
 riconoscere il lessico e le categorie essenziali della disciplina;
 definire termini e concetti storici;
 riassumere ed esporre, sia in forma orale che scritta, le conoscenze acquisite;
 individuare analogie e differenze tra gli eventi storici e i loro fondamentali
rapporti di causa-effetto;
 consolidare l'abitudine a problematizzare.
Contenuti III A
MODULO 1 L'Europa feudale
Il sistema feudale, la società feudale, l'incastellamento, la mentalità medievale.
La ripresa economica dopo il Mille. La rinascita dei commerci, le repubbliche di
Venezia e di Genova, il comune aristocratico, il comune podestarile, le signorie, i
principati ereditari. Le crociate. Tolleranza e intolleranza nella mentalità medievale.
Federico Barbarossa e la scontro comuni-impero. Il papato di Innocenzo III. La
politica di Federico II di Svevia. Lo scontro tra Impero e papato: il privilegio di
Ottone, la lotta per le investiture, il concordato di Worms.
MODULO 2 L'ascesa delle monarchie
Lo scontro tra la monarchia francese e il papato. La cattività avignonese.
Lo scontro tra la monarchia francese e quella inglese.
La Magna Charta libertatum.
MODULO 3 Dalla crisi del Trecento a Carlo V
La crisi del Trecento. La peste: aspetti medici, sociali, psicologici.
L'aumento della povertà. Le rivolte contadine, jacqueries, i Ciompi a Firenze.
La guerra dei cent'anni. La guerra delle due rose. La formazione della monarchia
spagnola. La debolezza dell'area italiana: il ducato di Savoia, il ducato di Milano, la
repubblica di Venezia, la signoria De Medici a Firenze, lo Stato della Chiesa, il
Mezzaogiorno d'Italia. La politica dell’equilibrio.
La civiltà rinascimentale
Le scoperte geografiche. Le civiltà precolombiane.
La Riforma protestante. Martin Lutero e Giovanni Calvino. Il Concilio di Trento.
Carlo V e il sogno dell’Impero. La politica militare di Carlo V e Francesco I
La pace di Augusta, la pace di Cateau-Cambrèsis
MODULO 4 Da Filippo II alla guerra dei trent'anni
Filippo II e il ruolo centrale della Spagna nella politica europea.
Inghilterra: da Enrico VIII a Elisabetta I.
Guerre di religione e conflitti tra potenze. Francia: l’editto di Nantes
La guerra dei trent’anni.
Contenuti IV B
Le rivoluzioni inglesi
L'assolutismo di Carlo I, la guerra civile, il New Model Army, il Commonwealth,
livellatori e zappatori, la restaurazione degli Stuart del 1660, Carlo II, Giacomo II, la
“gloriosa rivoluzione”, la monarchia costituzionale, il Bill of rights.
Assolutismo e Luigi XIV
La “società di antico regime”, l'assolutismo di Luigi XIV, Colbert: riforma fiscale e
mercantilismo, il gallicanesimo, la revoca dell'editto di Nantes, la persecuzione di
ugonotti e giansenisti. La politica estera di Luigi XIV.
La Russia di Pietro il grande.
L'Illuminismo
L'Illuminismo: caratteri generali. Il deismo.
Voltaire: vita e opere. Il Trattato sulla tolleranza, le Lettere inglesi. Il pensiero
politico: il dispotismo illuminato. Montesquieu e la divisione dei poteri.
La fondazione delle scienze economiche: fisiocrazia e liberismo.
Il dispotismo illuminato in Austria, in Russia e in Italia.
La rivoluzione industriale
Invenzioni e applicazioni
Urbanesimo e nascita del proletariato industriale
Il luddismo
La Rivoluzione Americana
Struttura socio-economica delle colonie
La rottura con la madrepatria, gli spari di Lexington, la guerra rivoluzionaria di
liberazione, la Dichiarazione di Indipendenza, la vittoria franco-americana di
Yorktown, la Convenzione di Filadelfia. La Costituzione americana.
La Rivoluzione Francese
Dagli Stati Generali all'Assemblea Nazionale Costituente
La fondazione della monarchia costituzionale
La guerra all'Austria
Proclamazione della Repubblica giacobina e la decapitazione di Luigi XVI
1793: guerra, controrivoluzione (rivolta della Vandea, la ribellione federalista),
epurazione dei Girondini, il Terrore.
La congiura termidoriana, la caduta di Robespierre, il Controterrore, la Francia del
Direttorio, la “congiura degli Eguali”.
Napoleone, la campagna d'Italia e le repubbliche “giacobine”
Il colpo di stato del 18-19 brumaio
L'età napoleonica
Un governo dittatoriale, le riforme napoleoniche, l'Impero e i successi militari.
La campagna di Russia e il crollo dell'Impero.
Restaurazione ed età della borghesia
L'Europa della Restaurazione: il Congresso di Vienna, la Santa Alleanza e la
Quadruplice Alleanza. L'idea di nazione e lo Stato. La Carboneria e i moti del '20-'21
L'indipendenza della Grecia. 1830: la Rivoluzione di luglio in Francia
Mazzini e la Giovine Italia
1848: una rivoluzione europea; rivoluzione in Francia, nell'Europa centrale.
La prima guerra di indipendenza; la repubblica veneta e la repubblica romana. La
sconfitta.
L'unificazione italiana e tedesca
La politica interna e politica estera di Cavour, gli accordi di Plombieres, la pace di
Villafranca, la spedizione dei mille, l'intervento di cavour.
L'unificazione tedesca: politica interna di Bismarck, la prima guerra con l'Austria. Il
dispaccio di Ems, la guerra contro la Francia, la Comune di Parigi.
L'Italia nell'età della destra e della sinistra storica
L'Italia nell'età della destra e della sinistra storica. Il brigantaggio. Il completamento
dell'unità: la terza guerra di indipendenza. Roma capitale. La sinistra stoirca al potere:
il trasformismo di Depretis, le riforme. La Triplice Alleanza.
Il primo governo Giolitti; il ritorno di Crispi; la crisi di fine secolo, il regicidio.
La spartizione imperialistica del mondo
L'età dell'imperialismo, la spartizione dell'Africa e la conferenza di Berlino 18841885, l'espansionismo americano.
Educazione civica
Il Bill of rights del 1689
La Costituzione degli Stati Uniti d'America del 1789
La Costituzione francese del 1791, del 1793, del 1795 e del 1799
Lo Statuto Albertino
La Costituzione della Repubblica italiana: principi fondamentali
Metodologia La metodologia prevede lezioni frontali e per temi.
Strumenti di lavoro Manuale adottato Gentile, Ronga, Rossi, Millennium – La
Scuola Editrice
Strumenti di verifica
La tradizionale interrogazione, i questionari a risposta aperta.
Valutazione
Si stabilisce di operare secondo la scala tassonomica da uno a dieci, indicata nel POF
e stabilita dal Collegio dei docenti, adeguata secondo le specifiche esigenze degli
alunni. Tutte le verifiche sono legate strettamente agli obiettivi della programmazione
e realizzate in modo da poter accertare, con sufficiente chiarezza, quali conoscenze,
competenze e capacità siano state raggiunte dagli studenti.
La valutazione finale sarà la risultante complessiva, dell'assiduità nell'impegno, della
frequenza, della partecipazione e degli eventuali miglioramenti registrati dall'alunno
durante l'anno scolastico.
Griglia di valutazione
VOTI
(in decimi)
GIUDIZIO
SINTETICO
1-2
Gravemente
insufficiente
3
Insufficiente
4
Scarso
5
Mediocre
6
Sufficiente
7
Discreto
8
Buono
9
Ottimo
10
Eccellente
LIVELLO DI APPRENDIMENTO
Livello nullo o conoscenze gravemente
lacunose che lo studente non riesce ad
applicare; lo studente non riesce ad analizzare.
Conoscenze frammentarie e lacunose con gravi
errori; lo studente compie analisi errate.
Conoscenze carenti che lo studente applica
solo se è guidato, con errori diffusi; lo studente
compie analisi errate.
Conoscenze superficiali che lo studente
applica con imprecisioni; difficoltà nelle
situazioni nuove; improprietà di linguaggio.
Conoscenze minime non approfondite che lo
studente sa applicare; lo studente interpreta
facili situazioni; esposizione semplice e
corretta
Conoscenze piuttosto complete che lo studente
applica autonomamente, ma con imperfezioni;
lo studente compie analisi corrette.
Conoscenze complete che lo studente applica
autonomamente; rielaborazione corretta; lo
studente sa effettuare collegamenti.
Conoscenze complete; se guidato, lo studente
trova soluzioni migliori, compie correlazioni
esatte, usa linguaggio tecnico.
Conoscenze complete che lo studente applica
autonomamente; rielaborazione corretta con
collegamenti.
Attività di recupero
Una settimana di pausa didattica nel mese di gennaio e recupero in itinere.
Scarica

programmazione storia - Liceo Sandro Pertini